AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops

UMAREX COLT 1911A1 GOVERNMENT DARK-OPS

La versione tattica di uno dei classici marchiati Umarex. La Colt Government in livrea bicolore per operazioni speciali ha guadagnato in grinta e aggressività. sotto il vestito, la solita meccanica Umarex, affidabile e robusta, ma non del tutto convincente.
Il modello 1911, la pistola automatica introdotta ad inizio secolo dalla Colt per equipaggiare l’esercito Americano è sicuramente la pistola più utilizzata e copiata al mondo. Mentre gli eserciti europei avevano già adottato pistole automatiche da anni, gli americani più prosaicamente, hanno aspettato che i tempi fossero maturi per l’adozione di un’arma da pugno moderna, ma che fosse al contempo affidabile come i vecchi revolver. Le “Parabellum” tedesche, pur essendo dei veri e propri capolavori di meccanica e di costruzione, erano molto più adatte al tiro accademico che non al combattimento. Gli americani al contrario volevano un’arma in grado di sparare in qualunque condizione, che non si rompesse quasi mai, e che quando questo accadesse fosse riparabile direttamente sul campo, prendendo pezzi a caso da altre pistole uguali. Una pistola da combattimento se non indistruttibile, perlomeno inarrestabile. Così, la Colt si affidò alle sapienti mani di quel genio di John Moses Browning di creare quella che sarebbe diventata a tutti gli effetti “la pistola automatica”, nella forma che tutti noi oggi conosciamo. A livello mondiale, praticamente tutti i grandi produttori di armi si sono dovuti, presto o tardi, allineare a quel sistema di funzionamento che ancora oggi è considerato il più affidabile, funzionale e semplice da produrre. Persino la Walther, che con la sua “P.38” ha introdotto il sistema di chiusura a blocchetto oscillante, considerato per anni il “marchio di fabbrica” della casa tedesca, oggi produce pistole funzionanti con il moderno sistema “Browning modificato”. Inutile dire, che, anche ogni appassionato di aria compressa e soft-air, prima o poi avrà desiderato avere nelle sua collezione una replica della vecchia ordinanza americana o di un suo moderno clone. Ovvio quindi che la Umarex, la casa produttrice leader di repliche funzionanti a CO2, annoveri tra i suoi prodotti di punta anche una replica della Government.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
La Colt 1911-A1 Government a Co2 della Umarex, qui in versione bicolore denominata “Dark Ops”.

La replica firmata Umarex, a livello meccanico ha in realtà ben poco a che vedere con la mitica 1911-A1, ma ne riproduce semplicemente le fattezze estetiche. Meccanicamente la pistola non si differenzia dagli altri prodotti, della casa produttrice teutonica; si tratta a tutti gli effetti di una rivoltella funzionante tramite un tamburo intercambiabile, sapientemente nascosto all’interno della scocca. Spontaneo quindi confrontare questa pistola con le altre Umarex a CO2, ed in particolar modo metterla a confronto con la più venduta Beretta 92-FS, o con la CP-88. Dal punto di vista del funzionamento le tre pistole sono completamente sovrapponibili, con piccolissime differenze in particolari di secondaria importanza. Dati alla mano, la 1911-A1 è delle tre quella che ha il miglior rapporto tra peso e lunghezza della canna. Il peso totale a vuoto dell’arma è esattamente identico a quello dell’arma vera quindi mantiene l’ottimo bilanciamento dell’arma originale. Fatto di non secondaria importanza anche l’impugnatura è identica in tutto per tutto a quella del modello da fuoco. In definitiva, abbiamo una pistola a CO2 dotata di un bilanciamento naturale praticamente perfetto, di una impugnatura con una ergonomia ancora oggi considerata tra le migliori nel suo campo, e di una canna lunga. Di contro la Beretta 92FS, forse la più accattivante e ambita tra le repliche a CO2 firmate Umarex, presenta un peso di ben tre etti superiore a quello dell’arma vera, e un’impugnatura addirittura maggiorata, ben poco adatta a mani di taglia medio-piccola. Comunque anche la Colt 1911-A1 non è esente da difetti; il primo tra tutti è la presenza della famigerata sicura automatica sull’impugnatura, che vanifica in parte l’ottima impugnabilità dell’arma e che fa disperare un gran numero di tiratori.

Walther CP99 Umarex
La valigetta in dotazione alla pistola.
La Colt 1911-A1 Government CO2 viene proposta in tre finiture; quella nera, che fino allo scorso anno era lucida, e che adesso è di un ben più attraente nero opaco, quella nichelata e la nuova colorazione bicolore denominata “Dark Ops”. Io ho scelto proprio questa nuova versione. La pistola viene venduta, per il momento, contenuta in una valigetta nera, con il marchio Colt. La valigetta è molto differente da quella che equipaggia le vecchie versioni italiane dall’arma. Questa è di dimensioni generose, di ottima fattura, e al suo interno si trovano due grandi imbottiture nere di gomma piuma.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Il contenuto della confezione.
Assieme all’arma, contenuta in un sacchetto di nylon per proteggerla dall’umidità, troviamo due tamburini, una chiave a brugola per regolare la tacca di mira e il libretto di istruzioni. Al momento il libretto è ancora scritto nelle sole lingue inglese, francese, tedesco e spagnolo. Non appena la pistola sarà importata dal distributore ufficiale di sicuro non mancherà il libretto in italiano e la classica valigetta blu con gli scomparti.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
La valigetta, priva di scomparti, è comunque spaziosa.
In ogni caso la valigetta in dotazione ha spazio a sufficienza per contenere, oltre all’arma, un paio di ricariche di CO2 e due scatole di pellets. Per evitare spiacevoli “contatti” tra la pistola e i tamburini, questi, assieme alla brugola di regolazione della mira, possono trovare posto sotto all’imbottitura superiore, che è dotata di un apposito foro per essere sollevata dalla parte destra. L’imbottitura inferiore invece non può essere sollevata. In ogni caso, io preferisco inserire gli accessori dentro ad una scatolina di pallini vuota, tanto di spazio ce n’è in abbondanza.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Il lato destro dell’arma, con cane armato e sicura inserita. Il cane è più “massiccio” rispetto a quello della pistola vera. Il dorsalino posteriore è di gomma antiscivolo.
Appena aperta la confezione, ci troviamo di fronte alla pistola. L’aspetto è decisamente grintoso e moderno, ma le forma classiche, e soprattutto la finitura nera opaca, donano alla pistola anche un aspetto vagamente militaresco. Il tipo di arma che ci si aspetta di trovare nelle fondine di una squadra speciale S.W.A.T.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Il lato destro della pistola. Notare le due viti di fissaggio, e le linee di separazione dei gusci che compongono l’arma, particolari assenti nel modello da fuoco.
Presa in mano la pistola supera notevolmente le aspettative; chi è sempre stato abituato ad impugnare repliche soft-air in ABS, o anche CO2 economiche in plastica, avrà immediatamente la sensazione di tenere tra le mani un’arma vera. Chi acquista questo tipo di prodotto, lo fa consapevole di rinunciare quasi totalmente alla fedeltà meccanica di riproduzione, ma viene notevolmente ripagato dalla sensazione che si prova quando si usa l’arma, sia che si spari, sia che la si impugni per un allenamento in “bianco”.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
La separazione del carrello otturatore, per l’inserimento del tamburo, è ben celata dalla zigrinatura.
Il peso ideale e la forma dell’impugnatura, identica all’originale, ne fanno una strumento dall’ottima ergonomia. Quello che mi piace di più, in questa riproduzione, è il fatto che tutte le leve presenti nell’arma vera, siano state replicate alla perfezione e che siano tutte funzionanti. Niente leve finte o peggio semplicemente ricavate dal pieno del fusto, come purtroppo spesso accade di vedere anche su prodotti di questa fascia di prezzo.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
La guancetta destra è tenuta in sede da una clip elastica. Sotto di essa trova posto l’alloggiamento per la capsula di CO2 da 12 grammi.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Lo spillo che fora la bomboletta è circondato da una vistosa guarnizione in gomma rossa. Notate che la valvola è sigillata per evitare eventuali manomissioni al fine di aumentare l’energia erogata dalla pistola.
La finitura esterna è, come già detto, nera opaca con i lati del carrello a cui è stata rimossa la brunitura, donando all’arma un gradevole e moderno aspetto dual-tone. Ho notato che le parti nere tendono a graffiarsi facilmente, soprattutto nei punti più spigolosi, come ad esempio la volata, o in prossimità della camera del tamburo. Probabilmente i vecchi trattamenti superficiali lucidi delle Umarex assorbivano i graffi in maniera migliore. Inoltre non mancano difetti e ombre nella colorazione. Non si può certo considerare perfetto il lavoro che la Umarex ha fatto per quanto riguarda il trattamento delle superfici. Le guancette dell’impugnatura, invece sono realizzate con una bella gomma antiscivolo, ben zigrinate, e trasmettono l’ottimo grip tipico del modello Government. A richiesta possono essere sostitute con delle guance di legno liscio, molto gradevole alla vista, ma probabilmente meno efficaci. Non credo che nella configurazione “Dark Ops” sia prevista una versione con i legni di serie, come per le versioni “black” e “nickel”. Completa l’impugnatura il dorsalino posteriore, che nella pistola vera contiene la molla del cane, qui invece del tutto vuoto. Il dorso è di tipo liscio, molto più simile a quello della 1911 originale che non a quello sagomato della 1911-A1. Siccome all’interno del pezzo non è presente nessun tipo di organo meccanico, questo particolare è stato realizzato in gomma antiscivolo, anziché in metallo zigrinato.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
La capsula di CO2 correttamente inserita. Notate come la clip che permette la foratura della bomboletta sia perfettamente integrata nel calcio.
  Seguente
 
Argomenti di interesse:
Chairgun 3 - Guida per il Field Target
Baikal IZH 61 cal. 4,5 mm
Pulizia della canna di un'arma ad aria compressa

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Come viene influenzato il tiro dalla presenza di vento? Scopriamolo sul sito FTI Campania.

Effetti del vento sul tiro

Just Pistol è uno dei più autorevoli siti di recensione di armi soft-air. Questo è il suo blog, dove vedere tutte le ultime novità.

Just Pistols Blog

Una bella sorpresa questo sito; la "Home page di Emiliano" tutta dedicata al tiro a segno. Da visitare assolutamente.

Posizione in piedi

Conoscete il polacco? Mi sa di no, vero? Pazienza, tanto questo sito è ricchissimo di foto e di prove di armi ad aria compressa.

www.airguns.budu.pl
Una guida per lo smontaggio della Weihrauch HW 950.

Customairguns.net - Smontaggio HW 950

VISUALIZZA TUTTI I LINKS
 
I commenti sono stati disabilitati.
Sono spiacente di comunicarvi che ho dovuto disabilitare il servizio di commenti a causa dell'incessante Spam.

Alessandro
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z