AZ Gun
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm

TANFOGLIO LIMITED CUSTOM 9x21 mm

La Tanfoglio Limited Custom è una racegun made in Italy dedicata alla pratica del tiro dinamico, categoria Standard. Camerata per l’italico 9x21 è anche un’arma di elevata qualità capace di soddisfare anche le esigenze del tiratore della domenica che desideri sparare bene e “stretto”.
Quella di cui vorrei parlarvi in questo articolo è una pistola nata essenzialmente per la pratica del tiro dinamico sportivo, ma che viste le sue intrinseche doti di precisione, può benissimo essere utilizzata anche per il classico tiro ludico-informale al poligono. La Limited Custom in calibro 9x21, prodotta dalla Fratelli Tanfoglio, è una semiautomatica a chiusura stabile, sistema Browning-Petter, camerata per l'italico calibro 9x21 IMI. E' disponibile ovviamente anche in calibro 9 mm parabellum, per il mercato esterno, e nei calibri .45 ACP, e ovviamente anche nel calibro principe, per la categoria di utilizzo dell'arma, il calibro .40 S&W. La pistola infatti è adatta a partecipare a competizioni di Tiro Dinamico Sportivo in categoria "Standard", categoria nella quale il calibro più utilizzato è il .40 S&W. Il calibro 9x21 è penalizzato, in questa categoria, che per motivi di regolamento favorisce munizioni che riescono a raggiungere elevati fattori di potenza.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
La Tanfoglio Limited Custom è una racegun di razza.
Il "Fattore di Potenza", è un parametro utilizzato nelle competizioni di tiro dinamico, che si ottiene moltiplicando il peso del proiettile in grani, per la velocità in piedi al secondo, e poi dividendo il risultato per mille. Le origini del Power Factor risalgono alla nascita del tiro IPSC, sviluppato intorno al .45 ACP, e si tratta in pratica di un fattore che misura la quantità di moto della munizione utilizzata. Non è un caso infatti che proprio la grossa munizione americana, il .45 ACP faccia affidamento proprio alla quantità di moto, più che alla velocità iniziale, per ottenere un alto potere d’arresto. La quantità di moto, che si ottiene moltiplicando la massa del proiettile per la sua velocità, è infatti pari all’impulso di forza generato dal proiettile, ovvero la forza che esso sviluppa sul bersaglio nell’unità di tempo, o se preferite la forza necessaria a fermare il proiettile nell’unità di tempo. Si tratta quindi di una grandezza fisica che misura l’efficienza della munizione. Il rovescio della medaglia è però dato dalla difficoltà di gestione delle munizioni che sviluppano una elevata quantità di moto; la quantità di moto del proiettile è la maggiore responsabile del rinculo dell’arma. Per cui nel Tiro Dinamico viene maggiormente premiato chi utilizza munizioni più efficienti, ma che rendono l’arma più difficile da controllare.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Il dust cover integrale, comune a molti modelli di casa Tanfoglio, è forato e filettato di serie, per la gioia dei tiratori dinamici.
Le sagome utilizzate nel tiro dinamico sono caratterizzate da zone, A, C e D, che quando sono colpite fruttano diversi punteggi, esattamente come avviene in tutte le categorie del tiro a segno, dove i cerchi più interni del bersaglio valgono di più di quelli periferici. Ad esempio, la zona più interna e piccola, la zona A, frutta il punteggio più alto, la C un punteggio medio, e la D il punteggio minore. A differenza del tiro a segno più classico, il valore di questi punteggi varia anche a seconda del "fattore" raggiunto dalla munizione, che può essere "minor" o "major". Nelle classi Standard e Modified il calibro più richiesto è appunto il .40 S&W, il quale ha la caratteristica di usare un proiettile sufficientemente pesante e veloce da facilitare il raggiungimento del fattore di potenza major, ma ancora abbastanza poco voluminoso da permettere di avere una buona scorta di colpi nel caricatore. Il calibro 9x21 (9 parabellum nel resto del mondo), è penalizzato dall'esiguo fattore di potenza, anche ci sono tiratori che lo utilizzano, sparando in minor, mentre il calibro .45 ACP è penalizzato dal basso numero di colpi ospitabili all'interno del caricatore. Nella classe Open, dove si utilizzano prevalentemente pistole calibro 9mm (9x121, 9x219 o .38 Super Auto) il limite per raggiungere il fattore major è più basso, rispetto alle altre due categorie. Il pluripremiato campione Erik Grauffel ha vinto diversi titoli mondiali con una pistola Tanfoglio concettualmente molto simile a quella che vi sto descrivendo, camerata in calibro 9 millimetri.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
16 colpi nel caricatore bifilare più uno in canna. Volume di fuoco di tutto rispetto.
In effetti la Tanfoglio è una azienda leader nel mondo, proprio nel campo delle pistole da tiro dinamico. La casa valtrumpina ha in catalogo una grande quantità di armi adatte a questa disciplina, nelle sue diverse categorie, tutte caratterizzate da una base comune. Molto spesso i diversi modelli sembrano quasi essere dei “doppioni”, montando numerosissime parti comuni, ma in realtà differiscono per il bilanciamento e per il feeling con il tiratore, caratteristica decisiva nella pratica del tiro dinamico sportivo.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Il modello attualmente in vendita ha la superficie trattata con Gun Kote, di colore grigio scuro. Le guancette ultrasottili da gara sono in alluminio.
Ecco quindi che armi come la Tanfoglio Limited Custom, nei calibri 9x21 e .45 ACP sono considerate, nel nostro paese, prevalentemente come armi da utilizzare per il tiro a segno informale, piuttosto che nei campi di tiro dinamico. Non è solo il piacere di possedere una bella arma da gara, anche solo per tirare di tanto in tanto qualche colpo al poligono, il motivo che solitamente spinge ad acquistarla. E’ vero che le pistole da tiro dinamico hanno un fascino particolare, ma un’arma come la Tanfoglio Limited Custom è stata progettata per sopportare ritmi di 15 mila colpi l’anno, in calibro .40 S&W, calibro che presenta elevate pressioni di punta, erogate in maniera repentina, e che viene ulteriormente spremuto per raggiungere il tanto agognato fattore “major”. Un pistola di questo tipo deve garantire una resistenza meccanica e all’usura molto elevate, nonché una limitata possibilità di malfunzionamenti e di rotture di piccole parti. Il tiratore medio che la dovesse acquistare per il tiro ludico informale, ha la sicurezza di avere tra le mani un oggetto resistente, robusto e affidabile, e capace di resistere e “perdonare” anche eventuali errori o eccessi nella pratica della ricarica casalinga. Una sicurezza in più per chi ricarica. Inoltre il calibro 9x21, se ricaricato, diventa economico quasi quanto il .22 LR, fattore non di poco conto, quando si sceglie una pistola da usare al poligono.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Tanfoglio è uno dei marchi più apprezzati dai tiratori italiani.
L'esemplare di cui vi parlo, e di cui sono il felice possessore, è un modello un po' datato, costruito nel 2005. La versione che viene venduta attualmente differisce per il colore della finitura, che è grigio scuro, quasi nero. L'arma nuova ha la superficie esterna trattata con un particolare strato di vernice epossidica, chiamata Gun Kote, di cui sicuramente avrete sentito parlare, e che garantisce un'ottima protezione dalla corrosione. Il mio esemplare, costruito qualche anno fa, invece è realizzato in acciaio al carbonio cromato, ed è quindi di colore chiaro.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
La scritta "MADE IN ITALY" è uno dei tanti buoni motivi che spinge all'acquisto di una pistola Tanfoglio. Italian do it better
Proprio a causa dello scarso interesse dei tiratori dinamici italiani nei confronti di questo modello, camerato per questo particolare calibro, è possibile trovare dei buoni esemplari nel mercato dell'usato, a prezzi interessanti. Si tratta quasi sempre di armi non troppo "abusate", in quanto snobbate dalla stragrande maggioranza degli appassionati di tiro dinamico italiani, che preferiscono cimentarsi nella meno dispendiosa categoria "production". Per forza di cose è possibile portarsi a casa una Limited Custom in 9x21 in ottimo stato, a meno della metà del prezzo di listino, che nel momento in cui scrivo sfiora i 2000 euro (per la versione attuale grigio scura). E' stato quindi abbastanza vantaggioso portarmi a casa questo splendido esemplare ad un prezzo tutto sommato contenuto, inferiore a quanto avrei potuto spendere per una qualunque altra Tanfoglio 9x21 usata, anche se di categoria inferiore.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
La pistola non è in acciaio inox, ma in comune acciaio al carbonio con le superfici cromate. In alcuni punti la cromatura della mia è saltata, ma in generale è più resistente rispetto ad una comune brunitura.
A parte il colore e un altro paio di particolari, come le guancette in legno e la mancanza di fresature di alleggerimento sul carrello, l'arma in questione è del tutto sovrapponibile a quella disponibile nelle armerie in questo momento. La pistola è disponibile anche nella versione HC (High Capacity), che ha lo stesso frame della versione in calibro .40 S&W da 15 colpi, e che porta la capacità del caricatore a 18 colpi in calibro 9x21. Con questa scorta di colpi, e con la possibilità di montare facilmente una conversione in .40 S&W (si tratta solo di cambiare canna e caricatore), la Tanfoglio Limited Custom HC è appetibile per il tiro dinamico anche se spara in fattore minor. Per cui se state pensando di cercarne anche voi un esemplare usato, fate attenzione che non si tratti effettivamente di un esemplare utilizzato per le gare, e quindi un po’ troppo maltrattato e abusato.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
La valigetta in dotazione la dice lunga sulla qualità dell'arma che contiene. Niente plasticaccia riciclata, ma rivestimenti in materiale morbido al tatto, e chiusura con combinazione a tre cifre.
La pistola mi è stata consegnata dal precedente proprietario all'interno della sua valigetta originale, completa di due caricatori in acciaio inox da 16 colpi con pad maggiorato, la documentazione cartacea, un chiavino a brugola per la regolazione dello scatto e il fissaggio delle mire, e una molla di recupero aggiuntiva maggiorata. Nella confezione dell'arma nuova si trovano 2 molle di recupero aggiuntive di differente peso, un kit di pulizia e un mirino a fibra ottica da tiro dinamico, da sostituire a quello montato di serie, che è liscio e più adatto al tiro lento mirato. La valigetta in colore grigio, delle dimensioni di una ventiquattrore, riporta in rosso la scritta "Tanfoglio" ha una serratura a combinazione, e gli interni in velluto di colore rosso con gli scomparti per contenere l'arma e gli accessori. Non si tratta della solita valigetta in plastica da due lire con gli interni imbottiti in gomma piuma, ma di una custodia adatta alla qualità e alla tipologia dell’oggetto ospitato al suo interno.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Gli interni della custodia sono rivestiti in velluto rosso. La dotazione comprende due caricatori, un mirino supplementare con inserto in fibra ottica, e una molla di recupero più dura. Il nuovo modello viene consegnato con 2 molle di ricambio, anziché una.
Come funziona la pistola
La Tanfoglio Limited Custom è una pistola semiautomatica a chiusura stabile a corto rinculo di canna, secondo il ben noto schema Browning-Petter. Al momento dello sparo la chiusura della culatta, è assicurata da due risalti semilunari presenti sopra la canna, subito davanti alla camera di cartuccia, i quali vanno ad inserirsi all'interno di due corrispondenti fresature ricavate sul cielo del carrello. A causa del rinculo prodotta dallo sparo, tutto il complesso carrello otturatore e canna, si muove all'indietro solidale, rispetto al fusto della pistola trattenuto dalla mano del tiratore che lo impugna saldamente. Il carrello scorre su guide ricavate all'interno del fusto, seguendo uno schema utilizzato da armi come la Sig P 210 e la CZ 75 il cui progetto ha ispirato la quasi totalità delle pistole di casa Tanfoglio, e non su guide ricavate all'esterno del fusto, come sulle altre pistole di questo tipo. Un'asola ricavata all'interno dello zoccolo inferiore della canna, incernierata ad un perno, costringe la canna ad abbassarsi dopo aver percorso un tratto di circa 6 o 7 millimetri, svincolandola dal carrello, e facendola fermare contro la parte interna del fusto. Il carrello, invece, prosegue la sua corsa retrograda, estraendo dalla canna il bossolo appena sparato, ed espellendolo dalla finestra di espulsione. Una volta giunto a fine corsa, viene richiamato in avanti dalla molla di recupero, montata in posizione parallela sotto alla canna. Durante la sua corsa in avanti, il carrello preleva una nuova cartuccia dal caricatore, la spinge all'interno della camera di cartuccia della canna, e quindi completa il ciclo agganciandosi alla canna e spingendola in avanti al suo posto iniziale. La pistola a questo punto è nuovamente pronta a fare fuoco. Se il tiratore lo desidera, può premere nuovamente il grilletto per esplodere il successivo colpo, e la pistola dopo averlo esploso, si aprirà e si chiuderà automaticamente per espellere il bossolo appena sparato e camerare il colpo successivo, e volendo continuare a sparare, continuerà a funzionare in questa maniera fino a quando tutti i colpi del caricatore non siano stati esplosi. Una volta esploso l'ultimo colpo presente all'interno dell'astuccio del caricatore, il carrello otturatore rimarrà in posizione di apertura, segnalando al tiratore la fine dei colpi, che potrà sostituire il caricatore vuoto con una pieno. Questa organizzazione meccanica, simile a quella della maggior parte delle pistole semiautomatiche moderne, è stata concepita e sviluppata per la prima volta da John Moses Browning per la Colt modello 1911. A Petter si devono, la modifica dello svicolo verso il basso della canna, attuato attraverso un'asola curva, invece che da una biella incernierata sotto la canna, e le guide di scorrimento ricavate all'interno del fusto e all'esterno del carrello, invertite rispetto a quelle che aveva disegnato Browning. Tutto questo meccanismo ha lo scopo di ritardare l'apertura della culatta e impedire che l'esplosione del colpo si trasformi in un pericolo anche per chi impugna l'arma.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Il calibro è il 9x21 IMI, che a dispetto del nome è di creazione tutta italiana, nato per arginare il divieto, per i civili, di possedere pistole semiautomatiche camerate per il 9x19 parabellum. La Limited Custom è disponibile anche nei calibri .40 S&W e .45 ACP. La versione denominata HC, High Capacity, porta la capacità del caricatore da 16 a 18 colpi.
Il calibro è l'italico 9x21 mm, nato come ottimo sostituto del 9x19 mm parabellum, calibro tutt'ora praticamente vietato ai civili in Italia. Il funzionamento è in sola singola azione, con uno scatto netto un due tempi, e una trazione di circa 1,5 chilogrammi. Il peso della pistola scarica, con il caricatore inserito è di 1300 grammi. Il caricatore ospita ben 16 colpi disposti su due file. La pistola è costruita interamente in acciaio al carbonio con cromatura superficiale che la protegge dalla corrosione. La canna è in acciaio inox, ed è caratterizzata una rigatura semipoligonale dell'anima e dal profilo conico della volata che consente un perfetto centraggio quando l'arma è chiusa in batteria. Le guancette sono in legno trattato a olio, completamente zigrinate, mentre l'ampia minigonna alla base del calcio è in alluminio. La tacca di mira è regolabile micrometricamente, sia in alzo che in deriva. In poche parole un'arma da gara, grossa, massiccia, raffinata e potente.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Il mirino montato sull'arma ha la faccia liscia, priva di riferimenti, molto adatta al tiro lento mirato, quasi a sottolinearre che si tratta di un'arma destinata ad un utlizzo sportivo a tutto tondo. Il mirino di ricambio, con riferimento a fibra ottica rossa, è sicuramente più adatto al tiro dinamico. Deve essere inserito a forza, e bloccato stringendo il grano a brugola.
La pistola nel dettaglio
Esteticamente la Tanfoglio Limited Custom vecchio modello ha l'aspetto di una semiautomatica sportiva di grandi dimensioni in acciaio inox. In realtà è costruita in acciaio al carbonio, la cui superficie è stata sottoposta ad un trattamento di cromatura, per renderla inattaccabile da ruggine e corrosione. Le superfici piane hanno una finitura spazzolata, mentre le parti curve e bombate sono sabbiate. L'aspetto estetico è simile a quello delle Colt Government o delle Springfield Armory 1911-A1 in acciaio inox. A parte l'aspetto tecnico, l'acciaio cromato non è sicuramente resistente alla corrosione e all'invecchiamento quanto l'acciaio inox, a livello estetico la pistola è decisamente molto bella e grintosa. Si tratta di un oggetto di qualità, capace di emozionare qualunque appassionato di pistole semiautomatiche, e l'aspetto estetico ne esalta le già notevoli doti.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
La finitura superficiale alterna superfici spazzolate a superfici sabbiate.
Lo schema meccanico riprende pari pari quello della famosissima CZ 75, ed esattamente come in questa, il fusto è caratterizzato dall'avere un'ottima impugnatura, comodissima anche per chi ha mani di taglia medio-piccola, nonostante al suo interno trovi spazio un caricatore bifilare ad alta capacità. Il merito di quest'ottima impugnatura, riconosciuta da molti come la migliore in assoluto per quanto riguarda le pistole semiautomatiche, è dovuto alla particolare e caratteristica sagomatura dell'elsa, che permette di impugnare l'arma con naturalezza, nonostante le dimensioni tutt’altro che contenute. L'impugnatura delle CZ 75, e delle Tanfoglio, riempie per bene il palmo della mano con un calcio di grandi dimensioni tipico delle pistole bifilari, ma allo stesso tempo permette di avere un ottimale trigger reach (distanza tra il grilletto e il dorso posteriore dell’impugnatura), tipico delle pistole monofilari, in quanto l'impugnatura ha un profilo rientrante, e diventa più sottile proprio nel punto in cui si appoggia l'eminenza tenare della mano. Le particolari guide interne al fusto, che nelle altre pistole semiautomatiche sono generalmente esterne, consentono anche di avere un fusto che si sviluppa maggiormente in altezza. Per cui è possibile "impugnare alto" senza pericolo che la mano possa venire ferita dalla corsa del carrello, e in questo modo riuscire a gestire meglio il rilevamento della pistola. Forestrap e backstrap, le parti anteriori e posteriori del'impugnatura sono zigrinate finemente per migliorare la presa della mano. Rispetto ai modelli "production" e da difesa, le guancette, sia quelle in legno del vecchio modello, sia quelle in alluminio che equipaggiano il nuovo, sono più corte. Devono lasciare spazio all'ampia minigonna in alluminio che si inserisce sull'imbocco per il caricatore, e che è bloccata in sede da una vite a brugola. Il particolare rende l'impugnatura all'apparenza di dimensioni enormi; in realtà è facilmente e tranquillamente impugnabile anche da chi ha mani medie o piccole, in quanto l'imboccatura maggiorata da gara interessa solamente la parte finale del calcio. Anche se personalmente non me ne faccio nulla, mi piace, perché da alla pistola un tocco di sportività in più.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Esteticamente il modello è caratterizzato dalla presenza dell'ampia minigonna che facilita l'inserimento del caricatore. I caricatori sono in acciaio Inox, con l'elevatore in plastica rossa.
Il dust cover, è definita così tutta la parte anteriore del fusto, quella che va dall'inizio della guardia e che si estende verso la volata del'arma, è a tutta lunghezza, ovvero va a coprire per intero il carrello. Questo permette alla pistola di avere guide di fusto e carrello a tutta lunghezza, e aumentare la durata e la precisione degli accoppiamenti. Il dust cover lungo sposta il baricentro verso la volata dell’arma, rende il bilanciamento più appruato, riduce il rilevamento e contemporaneamente velocizza il ritorno in punteria della pistola. Un maggiore peso delle parti fisse, rispetto a quelle mobili, concorre ad aumentare la stabilità del tiro. Di contro un maggiore peso, specialmente in volata, aumenta l'inerzia dell'arma durante gli spostamenti, per cui è necessaria una maggiore precisione in fase di puntamento, per non rischiare di andare oltre al bersaglio. Ma questo aspetto riguarda solamente gli scenari di utilizzo "dinamici"; se deciderete di acquistare un'arma del genere per il tiro lento mirato al poligono, il suo peso e la sua distribuzione delle masse, sarà in ogni caso vantaggiosa. Il fusto della Limited Custom, e di altri modelli Tanfoglio è predisposto al montaggio di ottiche, puntatori e poggiadito, mediante la presenza una serie di 4 fori filettati, riportati su entrambi i lati del fusto.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Gli zigrini su backstrap e frontstrap migliorano la presa della mano. Il segreto della perfetta impugnatura delle Tanfoglio è la vistosa rientranza dell'elsa del calcio, che diminuisce il trigger reach fino ai livelli di quello di una semiautomatica monofilare.
Il ponticello a guardia del grilletto, sottile di ampie dimensioni, ha una forma molto squadrata e diritta all'anteriore, tipica delle armi da competizione nate per il tiro dinamico puro. Presenta un incavo, nel punto in cui si raccorda con l’impugnatura. Questo incavo è sagomato per favorire maggiormente la presa alta della pistola. Tutti i comandi della pistola sono contenuti nel fusto. Il grilletto ha la forma poco arcuata, quasi diritta, tipica delle pistole funzionanti in sola singola azione. Ha la superficie liscia, caratteristica che personalmente preferisco, e presenta un foro filettato che ospita un grano per la regolazione del collasso al retroscatto. E' consigliabile controllare, dopo la regolazione del retroscatto, che la mezza monta non interferisca con la corsa del cane. In tal caso è possibile incorrere in mancate accensioni dell'innesco, in quanto la parte finale della caduta del cane viene smorzata. Se non è necessario, è meglio lasciare quella vitina come l'hanno regolata in fabbrica. La documentazione allegata all'arma, cita una seconda vite di regolazione, per la precorsa, ma di tale vite non ho trovato traccia.
Tanfoglio Limited Custom 9x21 mm
Lo scatto è in sola singola azione. La lama del grilletto è diritta con la superficie liscia. E' presente al centro della lama un grano per la regolazione del collasso al retroscatto.
  Seguente

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Remington 1911 R1
Crosman Benjamin Marauder
Smontaggio Tanfoglio Limited Custom
WEIHRAUCH HW 40 PCA
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Alessandro
26 Mag 2016, 10:19
La Tanfoglio produce un'infinità di varianti. La Limited in particolare è una pistola di categoria Standard, in sola singola azione. La CZ 75 è snch'essa venduta in differenti versioni, ma credo tu ti riferisca alla SP01, che è una pistola di categoria Production ad azione mista.

Dipende dalle esigenze scegliere la Standard o la Production. Per il tiro informale vanno bene entrambe, ma per il tiro dinamico forse sarebbe meglio iniziare con la Production in 9x21, anche perché la categoria Standard andrebbe affrontata con il calibro 40, che è più impegnativo.

Se invece la domanda era semplicemente Tanfoglio o CZ, la risposta più ovvia è, scegli quella che ti puliace di più. Sono entrambe ottime armi.

Ciao
Alessandro
eugeni
23 Mag 2016, 20:46
ciao Alessandro volevo un consiglio devo acquistare una pistola sportiva 9x21,ho due opzioni tanfoglio limited o cz 75 qual e la migliore
giuseppe
13 Nov 2015, 18:11
splendida ne cerco una uguale o quasi d'occasione 9x21 sportiva se puoi aiutarmi grazie ciao
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z