AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Norconia P1

NORCONIA P1

Parliamo di una carabina ad aria compressa dal funzionamento un po’ particolare, appena introdotta nel mercato della libera vendita italiana. La Norconia P1 è una delle pochissime carabine PCA multistroke presenti nel nostro paese. Economica, e di costruzione quasi interamente sintetica, la P1 è un giocattolo nato per il divertimento. Un giocattolo che riesce anche a stupire.
Entry level Cinese. E’ la prima cosa che bisogna tenere a mente quando ci si trova tra le mani una carabina economica coma la Norconia P1. Nata per introdurre gli aspiranti tiratori al mondo del tiro a segno con l’aria compressa, quindi necessariamente un’arma spartana ed economica. In effetti il prezzo è quello di un’arma economica; 170 euro chiavi in mano, nel momento in cui scrivo. L’aspetto, o meglio, il primo impatto, però è molto gradevole. Sarà per la costruzione quasi interamente sintetica e per il colore nero, ma la P1 non sembra affatto un economico prodotto cinese. Certo, siamo molto lontani dal fasto del “made in British” delle carabine più costose, ma siamo anche lontani dai legni malamente verniciati e dalla bruniture approssimative caratteristiche delle altre entry level cinesi.
Norconia P1
Norconia P1
Una volta sparito il catalogo nazionale delle armi da sparo, il sopravvissuto “cataloghino” della armi ad aria compressa a modesta capacità offensiva, anche se ancora vivo e vegeto, sembra in ogni caso essere caduto in disgrazia. Sono mesi che nuovi modelli continuano a ricevere i numeri di conformità (CN), ma di uscite in Gazzetta Ufficiale neppure l’ombra. Peccato, perché una lista aggiornata delle armi a modesta capacità offensiva, con le caratteristiche tecniche dei i modelli in commercio era di sicuro un’utile guida all’acquisto per l’appassionato medio.
Norconia P1
Il modello di cui vi parlerò in questa recensione ha ricevuto il numero di conformità CN418, e ne sono venuto a conoscenza solo ed esclusivamente perché l’armeria che l’ha fatta catalogare, e che la distribuisce, ha sede nella mia città, e mi tiene aggiornato sulle ultime novità. Anzi, “ci” tiene aggiornati, grazie agli ottimi video girati da Antonio. Ovviamente avrete capito che si tratta dell’armeria G.B. Verrina di Genova, che ha fatto bancare e approvare questa particolarissima carabina ad aria compressa, che adesso è disponibile per la vendita.
Norconia P1
Il numero conformità inciso sul lato sinistro dell'arma indica 418. Siamo già al 418? Ci siamo persi qualcosa?
Norconia P1
NIENTE DI INNOVA SOTTO IL SOLE
Di per se il sistema PCA non è una novità assoluta. Sono armi a funzionamento PCA le famosissime pistole Weihrauch HW 40 PCA e la Zoraki Hp-01, tanto per fare qualche esempio illustre. A livello di carabine, se si eccettuano alcuni modelli di Crosman, veri e propri giocattoli di plastica a canna liscia, e alcune armi da competizione per la pratica del C10, ormai fuori produzione da un bel pezzo, il mercato, fino a ieri, non offriva nulla di nulla. In ogni caso, trattandosi di un prodotto cinese, anche se marchiato dalla tedesca Norconia, è lecito aspettarsi che il progetto non sia del tutto originale. Ed infatti, la Norconia P1 altro non è che la replica della Sharp Innova di produzione Giapponese. Alla Norconia non si sono neppure preoccupati di nascondere la stretta parentela tra le due armi, tanto che all’interno della confezione, oltre alla carabina, troviamo dei libretti di istruzioni, che in realtà sono semplici fogli sfusi, relativi appunto alla Sharp Innova. Stabilito che la carabina non rappresenta un progetto originale e neppure innovativo (echissenefrega), possiamo iniziare ad analizzarla come si deve.
Sharp Innova
Lo stralcio di un vecchio catalogo della Sharp in cui si può vedere la Innova.
Sharp Innova
Ecco la Sharp Innova serie II
Sharp Innova
Norconia P1
LA CONFEZIONE E LA CARABINA OUT OF THE BOX
Solita scatola in cartone, al cui interno troviamo la carabina avvolta nella busta di cellophane, con la tacca di mira protetta da un inserto in gomma. 3 fogli in tedesco illustrano l’arma, il sistema di caricamento e come varia la velocità del proiettile misurata alla volata all'aumentare delle pompate. L’illustrazione presente sulla confezione rappresenta la carabina dotata di un vistoso moderatore di suono avvitato in volata, accessorio che è ovviamente assente all’interno della scatola.
Norconia P1
Norconia P1
La carabina è piccola, nel senso di compatta e leggera. La casa costruttrice indica un peso di 2 Kg, per una lunghezza di soli 90 cm. Il mio esemplare pesa ben 2,6 Kg. In effetti la carabina è leggera, ma per essere così compatta direi che appare piuttosto robusta. La plastica di cui è realizzata la calciatura è piuttosto pesante, come si può facilmente verificare separando il calcio dalla meccanica. Mirino e tacca di mira montano le odiose fibre luminescenti colorate tipo Truglo. Per chi ha superato i quaranta utilizzare questo sistema di mira rappresenta una vera e propria tortura. I pallini appaiono tutti sfocati, ed è praticamente impossibile allinearli al bersaglio. Eppure …
Norconia P1
Gli organi di mira sono dotati di inserti luminosi ad alta visibilità, o ad "alta nebulosità", se abbiamo superato gli "anta"
Il mirino è protetto da due paratie laterali. Tirare qualche tiro di prova a barattoli e lattine nel capannone di Verrina non è stato affatto difficile; anche in presenza delle fibre colorate, allineando le paratie laterali a protezione del mirino alla tacca di mira sono riuscito a colpire praticamente sempre il bersaglio. Non male davvero. Il plinking utilizzando le mire in dotazione è piacevole e divertente. La distanza d ingaggio del barattolo, nel mio caso, era necessariamente piuttosto ridotta, ma fino a 25 metri lo colpivo con estrema facilità. In ogni caso, meglio montare un’ottica, almeno per quanto mi riguarda, ma di sicuro è un oggettino che non rimmarrà a prendere polvere in rastrelliera. Neppure quando in rastrelliera ci sono solo Weihrauch e Air Arms.
Norconia P1
Il mirino è protetto da due paratie laterali sporgenti, che possono aiutare nella mira.
Sia il mirino che la tacca di mira sono ovviamente in plastica. La tacca di mira è regolabile sia in alzo che in derivazione mediante due comandi a vite di dimensioni decisamente generose. E’ avvitata direttamente alla scina da 11 mm presente sulla sommità del receiver. Per fare spazio all’ottica di puntamento, necessaria per poter sfruttare al massimo la precisione dell’arma, occorre rimuoverla. Si svita completamente il comando a vite relativo all’alzo, fino a ad aprire la parte superiore della tacca. Una volta aperta la tacca di mira si può accedere ad una piccola vite con testa a croce. Si svita questa vite e si toglie la tacca facendola scorrere lungo la scina. La scina ha la classica distanza tra i binari di 11 mm.
Norconia P1
La tacca di mira, completamente in plastica.
Norconia P1
Norconia P1
Norconia P1
Norconia P1
La rimozione della tacca di mira,
Il mirino è ricavato dallo stesso corpo del terminale che blocca canna e tubolare del pompante dell’aria. E' un pesso unico, e il mirino non può essere eliminato. Dal punto di vista estetico, dopo il montaggio dell'ottica di puntamento, non da molto fastidio, e dal punto di vista funzionale non interferisce minimamente con la linea di mira dello strumento ottico.
Norconia P1
IL FUNZIONAMENTO
PCA monocolpo multistroke, il che significa che l’arma è equipaggiata di una pompa integrata, la quale viene utilizzata per comprimere aria all’interno di un piccolo serbatoio. L’aria immagazzinata viene tutta utilizzata per sparare un singolo colpo, ed è possibile accumulare l'aria all'interno del serbatoio mediante più pompate, per aumentare la velocità di uscita del diabolo. Per le carabine di libera vendita il limite di velocità è di circa 170 m/s, che si raggiungono, a seconda dell’esemplare, con 3 o 4 pompate. L'arma in mio possesso raggiunge la massima prestazione, all’incirca 173 m/s, utilizzando sole 3 pompate. Continuando a pompare, l’aria viene espulsa immediatamente, e la velocità di uscita del pallino non aumenta. In effetti, già alla fine della terza pompata, avviene un piccolo ma ben distinguibile, sfiato dell’aria in eccesso.
Norconia P1
La carabina con il pompante dell'aria aperto.
LA POMPA DELL’ARIA INTEGRATA
La pompa manuale è formata da un comune tubo in acciaio, all’interno del quale scorre un pistone, che presenta sulla sua sommità una guarnizione di tenuta. La pompa è posizionata al di sotto della canna. Esteticamente la carabina somiglia molto ad una qualunque PCP con serbatoio tubolare sotto la canna. Il pistone è movimentato all’interno del tubo da una leva, solidale all’astina dell’arma, che quindi è separata dal resto della calciatura. Dal punto di vista operativo si impugna con una mano la parte bassa dell’astina, e con l’altra la sommità del receiver, o l’impugnatura se abbiamo montato l’ottica, e la si apre a compasso dal basso verso l’alto. Appena raggiunto il fondo corsa, da un forellino, praticato sul tubo, l’aria viene aspirata all’interno della pompa, e si sente il caratteristico rumore di risucchio. Quindi si richiude la leva facendo forza sull’astina fino a richiuderla. Si ripete l’operazione una seconda volta, oppure se si desidera maggiore potenza una terza o una quarta volta se è il caso. Azionare la pompa, a carabina nuova è piuttosto faticoso, ma dopo aver sparato un certo numero di colpi di rodaggio, lo sforzo richiesto per effettuare tutte e tre (o quattro) pompate previste diventa decisamente poco impegnativo.
Norconia P1
L'OTTURATORE
A questo punto l’aria è stata caricata all’interno del serbatoio, e non resta che caricare il pallino in culatta. Per farlo, come d’abitudine occorre aprire l’otturatore. La carabina è una monocolpo, per cui non è presente alcun caricatore, e occorre inserire manualmente ogni singolo colpo. Per aprire l’otturatore occorre abbassare un piccolo cursore a molla presente nella estrema parte posteriore destra del castello. L’otturatore si aprirà all’istante, spinto da una molla, lasciando libera la piccola (minuscola?) finestra per l’inserimento del diabolo. Anche se la finestra è molto piccola, l’inserimento del pallino, stranamente, non presenta molte difficoltà; occorre solo agire in maniera corretta. Mantenendo l’arma diritta, al più solo leggermente inclinata verso sinistra, si appoggia il diabolo al piano della finestra. Il diabolo rimarrà li dove l’abbiamo messo, senza particolari problemi. A questo punto è sufficiente inclinare l’arma verso sinistra, e il diabolo entrerà all’interno del condotto dell’otturatore da solo, e senza problemi. Quindi rimandiamo in chiusura l’otturatore, spingendolo con il pollice, e l’arma è pronta allo sparo.
Norconia P1
Per inserire il pallino in culatta è sufficiente appoggiarlo al piano che sporge dalla piccola finestra di caricamento, tenendo la carabina diritta.
Norconia P1
La superficie è leggermente arcuata, per cui il pallino non rotolerà via.
Norconia P1
Adesso basta ruotare l'arma verso sinistra e il pallino rotolerà all'interno della finestra in maniera perfetta.
Norconia P1
Una volta che il pallino è inserito, occorre richiudere l'otturatore. L'operazione potrebbe essere un po' delicata con alcuni tipi di diabolo.
  Seguente
 
Argomenti di interesse:
Weihrauch HW 30S calibro 4,5 mm libera vendita
Zoraki HP-01 calibro 4,5 mm
Cos' e come correggere l'errore di canting

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Un articolo della FTI Campania sull'installazione di un kit professionale V-Glide su una HW 977 full. Contiene consigli utili sulla smontaggio di questa carabina.

HW977 full ed il kit V-Glide
Un altro bel sito pieno di armi ad aria compressa, tante foto, sia di armi a CO2 che di carabine springer.

www.ponggi.hu
Diaboli in libertà, in queste spettacolari fotografie, che trovate su questa pagina:

air-gun-ballistics

Conoscete il polacco? Mi sa di no, vero? Pazienza, tanto questo sito è ricchissimo di foto e di prove di armi ad aria compressa.

www.airguns.budu.pl
Il sito del Giudice E. Mori è sicuramente il punto di riferimento per quanto riguarda le armi e le leggi nel nostro paese.

www.earmi.it

VISUALIZZA TUTTI I LINKS
 
I commenti sono stati disabilitati.
Sono spiacente di comunicarvi che ho dovuto disabilitare il servizio di commenti a causa dell'incessante Spam.

Alessandro
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z