AZ Gun
 
 
Airgunzeta è solo un sito amatoriale. Non è un'azienda, non ha collaboratori o dipendenti, che possano rispondere velocemente ad ogni richiesta

Prometto di leggere ogni email e ogni commento che arriva, ma i tempi di risposta non possono essere brevi. Potrebbero passare alcuni giorni prima che riceviate una risposta. Portate pazienza, e pensate che in fondo si tratta solo di un passatempo, non di una delle priorità della vita.

Alessandro
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI!
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

AIRGUN ZETA - AZ GUN

Il mondo delle armi dalla Airgun alla Zeta
LA REGOLAZIONE DEL TRIGGER-STOP
Cos'è il Trigger-Stop? A cosa serve e come regolarlo?
Molti tiratori non ne conoscono neppure l’esistenza, ma la corretta regolazione di questo piccolo particolare potrebbe risolvere alcuni problemi di tiro, e a volte anche migliorare l’affidabilità della pistola.
Cybergun Colt 1911 Rail Gun
Sicuramente avete notato quel piccolo grano a brugola al centro del grilletto. Alcuni sapranno perfettamente a cosa serve quella piccola vite, altri sapranno che si tratta di una generica “regolazione del grilletto”, altri ancora ne ignorano completamente la funzione, e non se curano minimamente. Fino a quando la pistola funziona alla perfezione, si può tranquillamente fare a meno di sapere a cosa serve quella vitina. Ma qualche volta, quando la pistola inizia a funzionare male si tentano improbabili riparazioni, senza rendersi conto che il problema potrebbe essere causato proprio da quel minuscolo grano, che con il tempo, e le reazioni dello sparo si è allentata. Il grano del Trigger-Stop lasco, non bloccato con frenafiletti, con il tempo può causare problemi di mancate percussioni, fino addirittura ad impedire lo sgancio del cane quando si preme il grilletto. Meglio quindi sapere che cosa è, e come funziona quel piccolo grano a brugola posizionato al centro del grilletto.
Leggi tutto l'articolo ...
CYBERGUN COLT 1911 RAIL GUN STAINLESS
Una splendida replica Airsoftgun marchiata Cybergun, alimentata a CO2, riproducente una Colt 1911 in chiave moderna. La meccanica aggiornata comprende finalmente la sicura manuale funzionante, scritte incise e mire adeguate. La slitta tipo mil-std-1913 Picatinny nel dust cover moltiplica le possibilità di utilizzo e di divertimento.
Cybergun Colt 1911 Rail Gun
L'aspetto che colpisce maggiormente è la finitura superficiale estremamente realistica. Le superfici di una vera Colt 1911 in acciaio inossidabile, un mix tra spazzolatura lucida e sabbiatura grigia opaca, sono state riprodotte alla perfezione. Esteticamente si tratta forse della riproduzione più simile ad una vera 1911 inox presente sul mercato, escludendo ovviamente alcune produzioni esclusive dal costo di diverse centinaia di euro, che in ogni caso sono difficili da reperire all’interno dei normali canali commerciali. Quando si prende in mano la pistola si apprezza ancora di più la qualità della riproduzione. Il maneggio assicura sensazioni assolutamente realistiche, quasi identiche a quelle della pistola vera. I comandi sono tutti dove dovrebbero essere, perfettamente funzionanti e a portata di mano come sull'originale, il peso è piacevole anche con il caricatore disinserito, le molle e il grilletto offrono la giusta resistenza. Perfino i rumori metallici che la pistola emette durante le varie manipolazioni sono assolutamente credibili.
Leggi tutto l'articolo ...
1911: CONSIGLI E DIVIETI
Manutenzione essenziale e Controlli di sicurezza
Torno a parlare di System Colt 1911, con una guida sintetica su cosa fare, e soprattutto cosa non fare, per mantenere nel tempo la funzionalità della nostra pistola tipo Colt 1911.
Colt 1911: Consigli e divieti
La 1911 è una delle pistole più iconiche, famose ed utilizzate al mondo, per una buona ragione; la pistola è estremamente precisa ed affidabile, è tutta in acciaio, ed è personalizzabile quasi all'infinito. Sorprendentemente anche se la 1911 è stata un pilastro per l'uso agonistico, militare, nelle forze dell'ordine e per difesa personale, per oltre un secolo, mantiene ancora aspetti sconosciuti ai molti che la utilizzano. Non solo ai più giovani, ma anche a coloro che l'hanno utilizzata per decenni. Nel seguente articolo vedremo i controlli di sicurezza essenziali e alcuni interventi di manutenzione.
Leggi tutto l'articolo ...
BERETTA M9A3
Sarà la nuova pistola dello Zio Sam?
In caso non abbiate ancora sentito questa notizia, l'esercito Americano è in procinto di indire un concorso per la sostituzione della Beretta M9. Il programma è stato denominato MHS (Modular Handgun Sistem) e prevede l'adozione di un sistema combinato di pistola e munizione che possa offrire maggiore precisione, affidabilità, e prestazioni terminali, rispetto al sistema di arma da fianco attuale.
Colt 1911-A1 Government - Beretta 98 FS- Glock 17
Recentemente la Beretta ha offerto all'esercito USA, in prolungamento dell'attuale contratto, l'ultimo aggiornamento della M9, denominato M9A3, come proposta di aggiornamento tecnologico ECP (Engineering Change Proposal). La stampa specializzata nazionale ne ha parlato molto brevemente, mostrando alcune foto formato francobollo, scattate alle più famose fiere americane del settore. In effetti la nuova nata in casa Beretta, che attualmente è ancora in corso di valutazione da parte dell'esercito americano, meriterebbe forse una maggiore attenzione.
Leggi tutto l'articolo ...
COLT 1911-A1 GOVERNMENT, BERETTA 98FS E GLOCK 17 A CONFRONTO
Tre regine di tre differenti generazioni di pistole automatiche a confronto: Colt 1911, Beretta M9 e Glock 17 Gen4. Tre differenti tipi di funzionamento, singola azione, azione mista e percussore lanciato, e anche tre differenti filosofie costruttive; tutto acciaio per la 1911, castello in lega leggera per la Beretta e fusto sintetico per la Glock.
Colt 1911-A1 Government - Beretta 98 FS- Glock 17
Da quando nel 1885 Maxim presentò la sua mitragliatrice, fu chiaro che era possibile sfruttare l’energia del rinculo e dei gas compressi dello sparo per creare un meccanismo che permettesse la ricarica automatica della cartuccia nella canna di un’arma da fuoco. Inventori di tutto il mondo si diedero un gran d’affare per trasferire questi meccanismi automatici all’interno di una pistola. I primi modelli erano rozzi, tozzi, troppo grandi, sbilanciati, difficili da impugnare con una sola mano, e non sempre funzionavano bene.
Leggi tutto l'articolo ...
SHOULDER STOCK PER RUGER GP-100
Shoulder Stock Ruger Fuyo Nox
Ciao a tutti
Vi voglio parlare di un mio progetto ovvero lo Shoulder Stock (calciolo per pistola/revolver) per il revolver GP-100, ora visto che ho creato il prototipo sono felice di condividerlo con voi.
E se magari avete la voglia di pubblicarlo sul vostro meraviglioso sito mi farete felice.
Leggi tutto l'articolo ...
GLOCK 17 GEN4
BUONA (ANCHE) LA QUARTA!
E’ arrivata alla quarta generazione, la “pistola di plastica” che negli anni ottanta fece scandalizzare i puristi. Cosa è cambiato e cosa è rimasto uguale, dopo oltre trent’anni di record di vendite in tutto il mondo?
Glock 17 Gen4
Presentata per la prima volta al pubblico, prima del lancio sul mercato civile, durante l’edizione del 1982 dell’IWA, l’esposizione internazionale annuale di Norimberga, la Glock 17 destò immediatamente interesse, polemiche e perplessità. La pistola, realizzata con forme e materiali forse più adatti ad un elettrodomestico, piuttosto che ad un'arma da fuoco, si discostava enormemente dall'idea di pistola semiautomatica che ogni appassionato medio aveva dell'epoca della sua uscita.
Leggi tutto l'articolo ...
CHAIRGUN 3 PRO
Vediamo come impostare al meglio Chairgun per la nostra carabina AC in questo caso depo (<7,5 J) e in calibro 4,5, usata per il Field Target e quindi con il preciso scopo di ottenere una tabella in Click/MOA per l'alzo corretto alle varie distanze, con la versione 3 PRO del noto software della Hawke Optics.
La versione attualmente disponibile e scaricabile gratuitamente per la maggior parte delle piattaforme dal sito ufficiale è la ver.4 PRO. 
Qui il link al programma. 
Leggi tutto l'articolo ...
LA BERETTA M9 VA IN PENSIONE
Sicura automatica al percussore
E’ ufficiale, l’U.S. Army, l’esercito americano, sostituirà al più presto l’attuale pistola da fianco, la Beretta M9, con un nuovo modello. Dopo 30 anni di onorato servizio va in pensione la Beretta M9, icona a livello mondiale del made in Italy. La voce era già trapelata da mesi in maniera non ufficiale, ma adesso (estate 2015) l’esercito americano ha formalizzato ufficialmente la decisione. Il bando di concorso definitivo per la futura Xm17 MHS (Modular handgun system), è previsto per i primi mesi del 2016.
Leggi tutto l'articolo ...
AIR ARMS PRO SPORT Quando il custom è di serie
Elegante e bellissima questa carabina springer inglese, che si pone ai vertici della categoria. Air Arms Pro Sport, un esempio unico di progettazione sofisticata, e di soluzioni custom montate su un'arma di serie.
Air Arms Pro Sport
Evoluzione della apprezzatissima Air Arms TX200, la carabina springer progettata dal leggendario Ken Turner, la Pro Sport ne estremizza il concetto stesso di "carabina custom di serie", adottando soluzioni ancor più eleganti e sofisticate. Grazie ad una leva di caricamento a scomparsa all'interno del calcio, la Pro Sport è un raro esempio di carabina springer, a canna fissa, con caricamento underlever e canna flottante. La canna libera, grazie alla mancanza di una cerniera anteriore a cui solitamente è fissata la leva di armamento, garantisce un guadagno in termini di precisione. La meccanica interna, completamente anellata e bottonata impedisce alle vibrazioni, tipiche del sistema propulsivo a molla e pistone, di propagarsi a canna e telaio.
Leggi tutto l'articolo ...
BAIKAL IZH 61 - IL CONTRIBUTO DI UN LETTORE
Sicura automatica al percussore
Buonasera Sig. Alessandro, come d'accordo le invio le foto delle modifiche che ho apportato alla mia Baikal IZH 61. Innanzitutto, appena avuta, ho visto che il calcio sintetico si torceva decisamente quando la si caricava, visto che questo è unito alla parte meccanica con due sole misere viti. Ho ovviato a questo problema realizzando una guancia in acciaio inox applicata sfruttando il perno che ferma il tappo della molla e sostituendolo con una vite da ø 6 con dado autobloccante. Anche la canna non mi convinceva, così lunga e avvitata al blocco sintetico...
Leggi tutto l'articolo ...
METTIAMO LA SICURA
Come funzionano e a che cosa servono le sicure delle pistole semiautomatiche. Analisi approfondita dei sistemi di sicurezza attivi e passivi delle pistole semiautomatiche moderne.
Beretta 98FS
Quando le prime pistole semiautomatiche uscirono sul mercato, fine 1800 inizio 1900, gli eserciti di tutto il mondo iniziarono ad osservare con interesse questa tipologia di armi, in vista di una eventuale adozione in sostituzione della rivoltella. I militari presto o tardi posero particolare attenzione all'aspetto della sicurezza. La rivoltella era un'arma ritenuta intrinsecamente sicura per l'utilizzo da parte delle truppe.
Leggi tutto l'articolo ...
COLT 1970-A1 MkIV Series'70 Government Model
Il ritorno di un grande classico
Colt rilancia le icone del passato, quelle che hanno fatto il mito della 1911. Direttamente dal Custom Shop di Colt, ecco la riedizione della MkIV Series ’70 Government model. Calibro .45 ACP of course.
Colt MkIV Series'70 Government Model
Nel 2001, nel pieno di un dissesto finanziario che minacciava seriamente la sopravvivenza dell’azienda stessa, i vertici della Colt decisero di lanciare sul mercato una “nuova” vecchia pistola; la M1911-A1. A prima vista questa operazione commerciale potrebbe sembrare del tutto scontata. Colt è l’azienda che ha inventato la 1911, e l’ha sempre fabbricata ininterrottamente dal Gennaio 1912 fino ai giorni nostri, senza mai cessarne la produzione. Colt è sinonimo di 1911, ma soprattutto 1911 è sinonimo di Colt.
Leggi tutto l'articolo ...
Dianawerk 52/54 T01Full Power
L'M24 dell'aria compressa
Dianawerk 52/54 T01Full Power
Era un po' che non mi facevo vivo... forse perché non avevo modo di procurarmi altre armi AC... forse perché impegnato nell'ultima avventura (in realtà è una passione vecchia come la musica & il volo, che, a differenza di questa e a similitudine di altre, non ha trovato 'sviluppi' positivi.. oddìo, pensandoci, non che quasi dieci anni di armeria & caccia-pesca mi abbiano ahimè dato tanto ...
Leggi tutto l'articolo ...
9x21: RICARICHE PERFETTE
Per qualche strano motivo i nostri proiettili 9x21 ricaricati non vengono belli come quelli acquistati in armeria. Sarà veramente colpa dei dies della Lee adatti solo alla ricarica del 9x19 Luger ma non per il 9x21? O le ragioni sono altre? Vediamo come produrre proiettili esteticamente perfetti.
Ricarica munizioni calibro 9x21
Chiunque di noi, nel momento in cui si è apprestato a ricaricare i suoi primi colpi in 9x21, si è immediatamente reso conto di quella antiestetica "pancia" che si forma nel punto in cui la base dell'ogiva affonda all'interno del bossolo. In seguito qualcuno ci ha certamente spiegato che la colpa è del die ricalibratore, solitamente quello prodotto dalla Lee, che è nato per il 9x19 Luger, e quindi non è completamente compatibile con il 9x21 IMI. E che per risolvere il problema occorre usare il Factory Crimp.
Leggi tutto l'articolo ...
BERETTA 98FS
La gemella italiana
La Beretta 98FS, la gemella italiana della 92FS e M9, è sicuramente la pistola semiautomatica più amata dagli Italiani. Il recente acquisto di un esemplare datato ma in ottimo stato, è l’occasione per parlare ancora un po’ dell'italiana più famosa del mondo.
Beretta 98FS
La Beretta 98FS rappresenta ancora oggi l'eccellenza assoluta per quanto riguarda le pistole semiautomatiche moderne. E questa non è una mia opinione, ma una fatto assodato. Alcuni sedicenti esperti considerano il modello 98 FS di casa Beretta, come una pistola di vecchia concezione, oramai superata. Questa invece è un'opinione. Le opinioni si rispettano, ma solo fino a quando non sono smentite da fatti concreti.Ci sono stati dei test, parecchio duri, che lo hanno dimostrato al di là di ogni ragionevole dubbio o discutibile opinione.
Leggi tutto l'articolo ...
L'OTTICA SOTTO LA LENTE
Uno sguardo dentro al cannocchiale di puntamento
Vi siete mai chiesti che cosa c'è dentro al vostro cannocchiale di puntamento? E che cosa succede al suo interno quando ruotate le torrette di regolazione di alzo e deriva, o una delle ghiere di regolazione di zoom e parallasse? Analizziamo come è fatta e come funziona l'ottica di puntamento.
Mirino telescopico - Ottica di puntamento
L'ottica di puntamento, la cui definizione esatta è "mirino telescopico", è uno strumento di mira basato, dal punto di vista costruttivo, sul telescopio ottico rifrattore. vi siete mai chiesti come funziona l'ottica montata sulla vostra carabina? Che cosa si nasconde all'interno del cannocchiale? I primi esperimenti atti a dare ai tiratori di armi lunghe degli ausili di puntamento ottici, che gli facilitassero la mira, risalgono al 17° secolo. Ma solamente nella seconda metà del 1800 furono prodotti e commercializzati i primi mirini telescopici dotati di lenti simili a quelli che ancora oggi utilizziamo. Si trattava in ogni caso di strumenti molto differenti da quelli che utilizziamo oggi abitualmente, permettevano pochissime regolazioni e costavano un vero patrimonio.
Leggi tutto l'articolo ...
MERCURY mod. 25 SUPER CHARGER TACTICAL / HATSAN mod. 25 SUPERTACT
Una pistola ad aria compressa componibile, che diventa carabina, e che sta tutta dentro ad una valigetta. Prodotta in Turchia dalla Hatsan, viene importata in Italia con il marchio tedesco Mercury Air.
Mercury 25 Super Charger Tactical
La 25 Supertact è una pistola ad aria compressa, trasformabile in carabina, prodotta in Turchia dalla Hatsan. La sua caratteristica principale è la presenza di un calciolo telescopico, innestabile nella parte posteriore dell'arma. La pistola ha funzionamento molla e pistone, a canna basculante, disponibile nei calibri 4,5 e 5,5 mm. L'arma colpisce per il suo aspetto aggressivo e compatto; con il calcio innestato, somiglia ad un piccolo fucile d'assalto, stile M4. La pistola non è attualmente importata in Italia dal distributore ufficiale Hatsan, ma è presente sul nostro mercato, sotto mentite spoglie, come Mercury mod. 25 Super Charger Tactical.
Leggi tutto l'articolo ...
Wilson Combat Magazine #47D Legendary Magazine
La vostra System Colt 1911 soffre di problemi di alimentazione? Niente paura, la cura è il caricatore leggendario prodotto dalla Wilson Combat.
REmington 1911-R1 & Wilson Combat Magazine
Al poligono il funzionamento del caricatore è risultato eccellente. Ho provato a sparare qualche centinaio di colpi ricaricati, con palle di differente fattura ma non ho notato alcun tipo di malfunzionamento. La stessa pistola che fino a ieri si inceppava più volte per ogni sessione di tiro, anche utilizzando le classiche palle a testa tonda da 230 grani, adesso macina tutti i colpi senza nessuna esitazione.
Leggi tutto l'articolo ...
AIR ARMS TX 200, IL FUNZIONAMENTO E LA PROVA
Ora che abbiamo tra le mani questa splendida macchina balistica, non rimane che fare il pieno di pallini e provarla sul campo. Prima però, dobbiamo imparare ad armarla e caricarla in sicurezza. Sembra facile ...
Air Arms TX200
La carabina inglese è equipaggiata di una canna Lothar Walther in acciaio ad anima rigata a 12 rigature con passo di 450 mm, lunga 335 mm, e con diametro esterno di 12 mm, intubata dentro ad un copricanna di diametro di ben 20 mm e lungo 315 mm. Si tratta di una canna da competizione, anche se probabilmente di tratta del tipo di seconda scelta montato sulle armi sport, e non una “match grade” selezionata per essere montata sulle costosissime armi da gara. Probabilmente la Air Arms è l'unica al momento che monta una canna di questo genere su una carabina di tipo springer.
Leggi tutto l'articolo ...
Cybergun KWC Colt 1991-A1 100th Anniversary
Non c'é nulla di più realistico di una bella airsoftgun full metal in calibro 6mm BB, per l'allenamento, e per la pratica al maneggio delle armi da fuoco. Questa KWC, importata dalla francese Cybergun, è praticamente identica ad una 1911-A1 militare. I marchi Colt, utilizzati su licenza, la rendono un pezzo interessante anche per i collezionisti.
Cybergun KWC Colt 1911-A1
Il soft air nasce in Giappone all'incirca nel 1980, per soddisfare le esigenze dei molti appassionati di armi che non potevano praticare liberamente la loro passione. Non che in Giappone l'accesso alle armi sia vietato, come spesso si legge in giro. In Giappone si producono e si vendono armi da fuoco come in qualunque altra parte del mondo libero, ma il possesso di armi da parte dei comuni cittadini è in ogni caso osteggiato da leggi che lo rendono complicato se non addirittura impossibile.
Leggi tutto l'articolo ...
 
 
 
Argomenti di interesse:
Calcio autocostruito per Norconia B2
Il funzionamento di una springer
I segreti dello scatto Rekord

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
NEWS
13/10/2013. Dopo quasi un anno di attesa sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 234 del 5-10-2013 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Molte sono le novità. ... (continua ...)
13/11/2012. Apparse sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 261 del 8-11-2012 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Per gli amanti del tiro dinamico, simulato in versione 4,5 mm BB a CO2, la Tanfoglio importa direttamente ... (continua ...)
30/08/2012. Finalmente, quando ormai non ci speravamo quasi più, sono apparse sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 201 del 29-8-2012 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Interessantissime novità per tutti coloro ... (continua ...)
06/07/2012. Voglia di Black Gun ad aria compressa? Al recente Exa, la TFC ha presentato questa interessantissima riproduzione del ormai arcinoto M4. Funzionamento a pompa, PCA multistroke, canna rigata, questo Crosman M4 in calibro .177, oltre ad avere una linea molto fedele ... (continua ...)
06/07/2012. Definita come il "Santo Graal" dagli appassionati di aria compressa, la FX Indipendence è una carabina ad aria precompressa, con serbatoio caricabile tramite pompa incorporata all'interno della stessa arma. Qualcuno potrebbe obbiettare che si tratta semplicemente di ... (continua ...)
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Una risorsa molto intererssante da consultare sono le cosiddette "Clone list", ovvero le liste dei cloni cinesi di carabine occidentali. Tra le tante ho scelto questa di "Chinese Airgun Portal"

Clone list
Just Pistol è uno dei più autorevoli siti di recensione di armi soft-air. Questo è il suo blog, dove vedere tutte le ultime novità.

Just Pistols Blog

Diaboli in libertà, in queste spettacolari fotografie, che trovate su questa pagina:

air-gun-ballistics

Una guida fotografica davvero impredibile che ci guida nello smontaggio di una Beretta 92FS Umarex (necessita registrazione).

Sezioniamo la Umarex Beretta 92 FS Match

E' probabilmente il sito tedesco più autorevole su CO2 e Aria Compressa. Tantissime foto e recensioni.

www.muzzle.de

VISUALIZZA TUTTI I LINKS
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, compresa la caccia ai nocivi, la pratica legale della caccia con armi da fuoco, e il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia. I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.

Per informazioni, consigli, precisazioni o quant'altro potete lasciare un messaggio. Risponderò appena mi sarà possibile. I tempi di risposta non sempre possono essere brevi, portate pazienza. Vi chiedo gentilmente di prestare attenzione alla pagina in cui inserite i vostri messaggi, Il sito ha molte pagine, e le risposte verranno date sulla stessa pagina in cui è stata inserita la domanda, non su altre. Quindi è importante che ricordiate la pagina su cui avete inserito la vostra richiesta, in modo da poter leggere la risposta. Inserite le vostre domande all'interno delle pagine che trattano l'argomento specifico, oppure sulla Home Page. Inserendo l'indirizzo email verrrete automaticamente informati dei nuovi messaggi. L'indirizzo e-mail rimarrà nascosto, in modo da evitare lo spam.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Alessandro
20 Apr 2016, 18:12
È di libera vendita. I numeri di classificazione CN non sono di pubblico dominio, ma sono rilasciati agli importatori nel momento in cui il Ministero degli Interni accetta la pratica di classificazione.

Ciao
Alessandro
Alberto
20 Apr 2016, 12:14
Scusatemi...ma la Crosman 2240 è o non è in libera vendita?
Verrina sostiene dal suo sito che sia omologata ma non riesco a reperire il relativo numero di CN assegnato.
Alessandro
17 Mar 2016, 13:02
C'è un video prodotto dall'armeria GB Verrina che ne spiega le caratteristiche.

https://youtu.be/5Ev8bSI0IDo

Ciao
Alessandro
Paolo
17 Mar 2016, 08:51
Buongiorno vorrei sapere alcune informazioni su DAISY WINCHESTER MP4 aria compressa perche non trovo una recensione qui da voi? visto che vorrei acquistarlo

grazie.
massimo
16 Mar 2016, 18:14
Grazie Alessandro. Come sempre gentilissimo. A presto e buon divertimento!!
Massimo
Alessandro
16 Mar 2016, 16:31
Ferraioli è molto fornito in fatto di ottche, ha buoni prezzi ed è molto veloce.

Ciao
massimo
15 Mar 2016, 20:42
Grazie della risposta e dei tuoi consigli. Li seguiro' cercando di fare tesoro delle tue esperienze, sempre preziose. Ti faro' sapere come va appena fatti gli acquisti e provato il tutto sul campo. A proposito, puoi indicarmi qualche sito buono per comprare on line l'ottica? grazie e buona serata. Massimo
Alessandro
15 Mar 2016, 19:34
Molti prediligono ottiche grandi, ma per esperienza ti dico che per quelle distanze vanno bene le 3-9 e 4-12. Nikko Stirling vende la serie Gold Crown Air King che ha già l'attacco monopezzo compreso ne prezzo. Mi pare che anche Blauoptick abbia l'attacco compreso. Io sceglierei una di queste. Volendo salire di prezzo e avere lenti migliori, ci sono le KonusPro, ma non so se il gioco vale la candela.

ciao
Alessandro
massimo
15 Mar 2016, 15:03
Buongiorno Alessandro leggo sempre con molto piacere i tuoi articoli e le tue prove e li trovo molto interessanti e di grande aiuto.
Vengo al sodo: da tanti anni pratico tiro a segno (prima con armi a fuoco, ora con armi ad a.c.) e mi diverto tantissimo (la mia FAS 604 è fantastica!!). Dopo una bruttissima esperienza vissuta con una GAMO CFX (a mio avviso intrattabile) pensavo di aver messo da parte il discorso carabina. Ma ultimamente mi è tornata la voglia di possederna una (di qualità) magari depo e di divertirmi a tirare a qualcosa di più distante. La mia scelta è caduta sulla HW 977K e credo che al riguardo, anche dopo aver letto le tue recensioni, non ci siano problemi. Qualche dubbio ce l'ho sull'ottica. Pensavo ad una Nikko Stirling ed al riguardo ho qualche domanda da rivolgerti. Considerato che i miei bersagli si troveranno in un range che va dai 10 ai 40 mt cosa mi consigli? 3x9x42 o 4x12x42? e quali modelli in particolare della Nikko sono più indicati per una carabina a.c. springer? il montaggio è preferibile farlo utilizzando un attacco unico o vanno bene i due attacchi separati sulla scina? purtroppo non conosco bene le reazioni della HW 977. Spero in una tua risposta. Per il momento grazie (sei un grande) e devo a te, in particolare, la voglia di riimbracciare una carabina. un saluto
Alessandro
01 Mar 2016, 07:44
Ho dato un'occhiata in giro. Tutte le PCP pesano più o meno tra i 3 e i 3,5 Kg. La mia vecchia S400 Classic pesava 3 Kg, e con un'ottica piccola, 3-9x40 sembrava una piuma. Però poi con un'ottica a 24 o 36 ingrandimenti diventava molto pesante.

Per cui dovresti montare un'ottica piccola.

E' una questione di pochi etti, due etti in più o in meno fanno la differenza. Occorrerebbe fare una ricerca in tal senso, sempre che i dati che si trovano su internet siano veritieri.

Le moderne Bullpup pesano più o meno come quelle più grandi, però tutto il peso è concentrato, e sembrano più leggere.

Di PCP molto leggere al momento ho visto il Marauder Mini. In pratica è un Benjamin Marauder con sotto la calciatura della pistola Crosman PCA, alla quale si collega il calciolo. Per il momento vedo solo la versione in calibro 5,5.

La BSA ha in catalogo una versione molto compatta la Scorpion SE, con calciatura in polimero, immagino possa essere piuttosto leggera.

Per il resto non saprei cosa dirti, le carabine ad aria compressa sono in genere piuttosto pesanti.

ciao
Alessandro
Nino
28 Feb 2016, 23:44
Complimenti per questa pagina che seguo da un pò di tempo e finalmente ho deciso di comprare una carabina PCP 4.5 ma che sia ultraleggera. Cosa mi consigli? Premetto che possiero già una BSA Buccasier SE di cui sono molto contento ma per me un pò pesante.
Grazie per ogni suggerimento.
Alessandro
28 Feb 2016, 18:36
Puoi detenere un massimo di 3 armi comuni e 6 sportive. Per cui è meglio che venga classificata sportiva.

Sul sito del Banco Nazionale ci sono le indicazioni per la classificazione dell'arma.

La procedura di importazione delle armi è piuttosto complicata e burocratica, ma qualcuno lo fa.

ciao
Alessandro
Roberto
22 Feb 2016, 12:12
Grazie come sepre preparato e velocissimo nel rispondere ma in sostanza cosa cambia da arma comune a sportiva
Alessandro
21 Feb 2016, 13:27
Richiedi un nulla osta al Questore della tua città, e poi la acquisti all'estero.

Oppure prova a vedere se qualche armeria te ne può fare avere una.

Se la acquisti senza che nessuno l'abbia fatta classificare sportiva dal Banco Nazionale sarà classificata automaticamente come arma comune.

ciao
Alessandro
Roberto
21 Feb 2016, 09:25
Vorrei la fx impact ma paganini non la importa come devo fare? (Ps full)
Alessandro
18 Feb 2016, 19:20
Ricordo di aver risposto. Nel sito ci sono tante pagine, e rispondo sempre nella pagina in cui viene posta la domanda, per cui occorre andare a leggerla su quella stessa pagina. Inserendo la email nell'apposito spazio si riceve una notifica di risposta, con il link alla pagina. La pagina è quella relativa alla Mercury 25 Super Charger.

http://airgunz.altervista.org/
Mercury_25_Super_Charger_Tactical/Mercury_25_SCT.php

ciao
Alessandro
Vincenzo
18 Feb 2016, 10:53
Carissimo Alessandro,
ti ho scritto poco tempo fa, in merito al non uso delle mie carabine e sono rimasto un pò meravigliato della tua "non" risposta immediata. Cosa che di solito non accade perchè rispondi sempre a stretto giro. La richiesta era: a quali rischi vado incontro se le mie due carabine restano ferme per lunghissimo tempo. Le due sono una hw977 e una AA 410 xtrafac full.Hanno necessità di particolari menutenzioni? Sono perfettamente pulite oliate e riposte tra soffici panni in lana dentro i lotro rispettivi contenitori. Devo far qualcos'altro? In particolare per la AA 410?
Grazie e scusami per averti ancora chiesto aiuto
Salutoni
Vincenzo
Alessandro
29 Dic 2015, 15:43
Io ho sempre comprato su questo sito:

https://www.gunspares.co.uk/products/24373/25D/

non so se in Italia si trovano i pezzi di ricambio per una carabina così vecchia.

ciao w auguri di buon anno.
Alessandro
eddy
28 Dic 2015, 14:31
ciao ale io e un mio amico volevamo rimettere apposto una diana 25d e stavo cercando un kit molla e gruppo aria tu sai dove ordinare qui in italia grazie
Alessandro
17 Dic 2015, 17:43
Il calibro è quello riportato sul retro della scatola, quindi 4,51 mm. Probabilmente sono i migliori pallini esistenti per la tua carabina, di sicuro i più venduti e richiesti.

Come ottica una 3-9x va benissimo, anche tenendo conto che la carabina non è enorme e non puoi montare un'ottica gigantesca. Devi però assicurarti che l'ottica abbia la ghiera della messa a fuoco (quella con le distanze, di solito da 10 all'infinito). Quelle senza la correzione della messa a fuoco sono poco utilizzabili con l'aria compressa perché sono tarate per una distanza di 100 metri.

ciao
Alessandro
eddy
16 Dic 2015, 00:17
ciao ale preso la diana f21 t05...ho ascoltato il tuo consiglio e poi ne parlano tutti bene.... gli devo fare qualcosa in particolare per cominciarla a usare...?
poi insieme mi anno dato i pellets JSB MATCH EXACT DIBLO 0,547g( 8,44gr che non so che vordi) cal.177 4.5mm..... pero non so se so 4.50 4.51 4.52 dietro la scatoletta ce come un foietto e un codice e 0 4.51 sia quello...?e se si vanno bene....? POI UN OTTICA
3-9X32E VA BENE ... O SE NO COSA MI COSIGLI....? A ME PIACE TITARE DAI 20M A 50M...GRAZIE ASP TUA RISPOSTA COME SEMPRE GENTILISSIMO....GRAZIE
Alessandro
11 Dic 2015, 18:11
Il red dot è un accessorio adatto al tiro istintivo, per cui è ben poco utilizzato nell'aria compressa, per via del fatto che la maggior parte delle armi sono monocolpo o a ripetizione manuale.

E' utilizzato prevalentemente nella caccia di battuta o nel tiro dinamico con armi corte e lunghe. Nelle pistole si usano in genere punti rossi con una lente, leggeri e di piccole dimensioni. Per i fucili da caccia si usano sia quelli con un'unica lente, che quelli a tubo. Nelle armi lunghe da tiro dinamico, solitamente si monta un red dot a tubo inclinato da 45 gradi rispetto all'ottica di puntamento, per i tiri da breve distanza. Si tratta di strumenti molto costosi, si parte minimo da 250 euro fino a 500 e oltre. Le marche più diffuse sono C-More, Burris, Zeiss, Docter e Aimpoint, delle quali dovresti trovare i siti ufficiali.

La Konus, marca molto seria, offre puntatori olografici economici tra i 100 e 150 euro, prodotti in Cina, ma di ottima qualità.

Potresti trovare delle recensioni sulle riviste specializzate di armi, anche se devo dire che in tanti anni che le leggo assiduamente, non ne ho mai visto. Al limite vengono sommariamente descritti negli articoli che parlano delle armi che li montano di serie. Gli appassionati di caccia molto difficilmente aprono siti internet, vuoi per età e vuoi per l'argomento. Siti dedicati al tiro dinamico ce ne sono già di più, per cui potresti trovare qualcosa su questi siti. Però è tutta gente che non ama scrive articoli lunghi o recensioni, per cui puoi trovare discussioni sul singolo modello.

Per il resto si utilizzano molto nel soft-air, per questo hai trovato molte recensioni. Di solito si montano di marche sconosciute o Royal. La Royal non credo abbia un sito ufficiale. Si tratta semplicemente di un importatore che mette questo marchio articoli molto economici, prodotti in Cina, destinati al soft-air. Motivo per cui sui prodotti Royal troverai solo recensioni sui siti di soft-air. Un punto rosso Royal non resisterebbe a lungo se montato su una pistola da tiro dinamico.

Anche i giocatori di soft-air più esigenti utilizzano in genere accessori per armi vere, più robusti e duraturi, e snobbano il marchio Royal.

Prodotti economici, ma robusti e di una certa qualità sono i red dot Nikko Stirling e i Walther (Umarex). Si trovano dalle 40 euro in su, e sono sicuramente i più adatti all'aria compressa, si collocano in mezzo ai giocattoli Royal, e gli strumenti seri. Su questi marchi potresti trovare sporadiche descrizioni o recensioni su internet. Per la ricerca c'è il solito Google.

ciao
Alessandro
Roberto
11 Dic 2015, 09:33
Ciao vorrei sapere dove posso trovare delle recensioni in italiano su i red dot che non siano come sepre fatte da da chi fa softair qiundi inutili e vorrei sapere la royal che sito ha che non la trovo apprte chi la vende ciao e tanti auguri a tutti
Alessandro
09 Dic 2015, 16:17
Ti consiglio di comprare la Diana, per quel prezzo è la miglore.

I pezzi di ricambio della Crosman puoi richiederli all'importatore TFC. www.tfc.it

Ciao
Alessandro
eddy
09 Dic 2015, 14:34
CIAO ALESSANDRO OTTIMO SITO...STAVO GIRANDO PER ACQUISTARE UN CARABINA DAL BAGET 150 EURI..ERO INDECISO TRA CROSMAN RAVEN O DIANA F21 PHANTER T05 ....O SE TU SAI SE CE QUALCOSA DI PIU BUONO A QUEL PREZZO.... POI CIO NA MICO CHE LUI HA LA CROSMAN RAVEN MA NON RIESCER A TROVARE PEZZI DI RICAMBIO ...TU SAPRESTI INDICARMI DOVE TROVARLI GRAZIE ASP TUA RISOSTA BUONA GIORNATA
Alessandro
13 Nov 2015, 08:31
La totalità o quasi delle recensioni che si trovano su internet, sono fatte su armi di proprietà. Nel senso che chi acquista un'arma poi scrive quello che ne pensa. Nessuno ci presta le armi per scriverne, come ad esempio accade con le riviste specializzate.

Al momento le mie finanze non mi permettono nuovi acquisti, oer cui non rimane che aspettare che qualcuno che ha acquistato una di queste armi, abbia voglia di scriverne.

Le recensioni estere sono comunque significative, in quanto le pistole in questione nascono già di loro con energia inferiore a 7,5 joule, per cui sono le stesse che vendono qui da noi.

Ciao
Alessandro
alessandro
12 Nov 2015, 23:54
Salve
riuscirebbe a fare una recensione delle Shaoking Snow Peack M22 e P12 presentate da VERRINA ? Sul Web non si trova assolutamente niente in merito ai modelli citati i versione DEPO.
Grazie e saluti
Alessandro
Silvestro
11 Set 2015, 10:48
Grazie Alessandro!
Alessandro
11 Set 2015, 10:33
Sono fatte con una vecchia camicia, tagliata a striscioline. L'importante è che le pezziole non lascino fili dentro la canna.

Ciao
Silvestro
11 Set 2015, 09:26
Ciao Alessandro, ho notato che sia per la Pulizia delle canne delle AC che per la carabina CZ calibro 22lr usi delle pezzuole azzurrine a quadri, sicuramente "fatte in casa", per cortesia puoi dirmi in che modo si possono fare? e da che cosa le si può ricavare? o che materiale usare?

Ogni Informazione è Gradita!


Alessandro
01 Set 2015, 07:06
Evanix e FX hanno modelli semiautomatici, nel senso che si ricaricano da sole, basta premere il grilletto. Però direi che così ad occhio e croce la Steyr essendo manuale ma molto veloce dovrebbe essere più affidabile.

Il senso delle risposta è un'altro. La Steyr Hunting 5 è eccezionale per la caccia, e probabilmente non troverai niente di meglio. Ma siccome a caccia non ci puoi andare, la ripetizione veloce dei colpi a che serve? Per appoggiarla al rest di un poligono, esiste di meglio a miglior prezzo. Sono altre le caratteristiche che la clientela media italiana cerca nelle PCP.

ciao
Alessandro
Roberto
31 Ago 2015, 21:58
Ciao... Ok ma se non la steyr cosa cè di semi auto cosi performante di precisione e così leggera e veloce a doppiare i colpi magari con piu di 5 colpi...
Alessandro
31 Ago 2015, 11:58
Il difetto principale è il prezzo.

La carabina è sicuramente ottima ma per l'utilizzo che si prefigge, la caccia. La caccia con le armi ad aria compressa è vietata, in Italia, per cui dovrai adattarla ad un utilizzo differente. In questo senso non fa nulla in più di armi che costano la metà. Per cui rimane il barattoling a piena potenza (piuttosto costoso) o il tiro di precisione con il rest. Però appunto si tratterebbe di un adattamento, e visto il prezzo, se piace il tiro tipo Bench Rest a 100 metri qualcosa di più specifico si trova. Però per un utilizzo non agonistico, ognuno è giustamente libero di acquistare qualcosa che gli piace, e un bel calcio in legno è sicuramente meglio di uno in plastica o di alluminio. Anche in questo caso, però, carabine tipo Air Arms costano molto meno e hanno prestazioni del tutto sovrapponibili. Il prezzo in ogni caso è relativo, se te lo puoi permettere, e sai a cosa vai incontro in termini di attrezzatura (bombole, pompe, ecc...) non è che devi leggere le recensioni. E' una Steyr, e tanto basta.

Il sistema di caricamento pare ripreso da quello dedicato al Biathlon, a parte questo la meccanica e le prestazioni non dovrebbero differire da quelle di una LG 110 di pari calibro per cui dovresti trovare qualcosa di scritto anche in italiano.

Come pallini pare che gli H&N rendano meglio dei JSB, ma in ogni caso occorre fare delle prove di rosata.

Ti consiglio di ricercare questa frase su Google:

40 joule d'aria

E' il titolo di un articolo che mette a confronto Air Arms e Steyr LG 110, in formato PDF, lo dovresti trovare nell'archivio della rassegna stampa di Domino.

ciao
Alessandro



Roberto
30 Ago 2015, 20:52
Ciao... Ho visto che c'è la steyr hantig 5 sia con sid lever che semi auto con potenza da 7,5 joule... ma apparte i video ufficiali in tedesco o inglese niente in italiano...la comercializza l'armeria bersaglio mobile... voi avete qualche notizia in più e particolari... io la vorrei full 5,5 40 joule ma di autonomia e recensioni zero va be che si parla di circa 2000 €... ma ne vale la pena???
Alessandro
24 Lug 2015, 06:30
E' così pare che la serie Rohm Twinmaster sia andata definitivamente fuori produzione. Secondo il sito Umarex, proprietaria dell'azienda in questione, con il marchio Rohm vengono commercializzate solamente pistole e revolver a salve.

ciao
Alessandro
Andrea
22 Lug 2015, 10:56
Alessandro ciao,
vorrei acquistare una depo CO2 "Rohm Twinmaster Shooter 88".
Questo fucile mi piace molto, ma alcuni amici mi hanno detto che non si trova più in commercio.
Mi dai cortesemente qualche informazione?
Cordialità,
Andrea
Mauro
18 Mag 2015, 11:17
Salve a tutti, mi chiedevo se qualcuno di voi sapesse il nome corretto, o mi saprebbe indicare qualche link utile della famosa molla Indiana <7,5j per la weihrauch hw 30...è da tempo che la cerco in rete ma non riesco a trovarla. Grazie in anticipo;)
raskolnikoff
30 Mar 2015, 19:04
Grazie Alessandro.
Alessandro
30 Mar 2015, 17:36
Per la carabina anni 70 bisognerà smontarla, verifica l'integrità della parti, verificare molla e guarnizioni. La molla si sostituisce facilmente, mentre le guarnizioni saranno in cioio, o si rigenerano, e si rifanno, o si sontituisconp con guarnizioni sintetiche tramite adattatore, se esiste. La Walther è una azienda storica non escludo che abbiano i pezzi. Bisognrrebbe prima contattare loro.

Riguardo la legge è solo per le armi comuni 'da fuoco'. Le armi ad aria compressa, anche le full, sono comuni da sparo, non da fuoco, per cui non occorre certificato medico per detenerle.

Ciao
raskolnikoff
30 Mar 2015, 17:22
Ciao Alessandro,sai dirmi se la nuova legge sulle armi riguarda anche le libera vendita depo?Mi riferisco al certificato medico di idoneità al possesso di armi.Grazie ciao r.
giorgio.micheletti
30 Mar 2015, 02:28
Ho una carabina Walther anni 70 bisogna Revisione,cosa devo fare?1837
FRANCESCO
26 Mar 2015, 13:02
Grazie mille, mi hai tolto tutti i dubbi. Prenderò la 586 6".
Comunque complimenti per il sito! Non so se lavori in questo settore, ma data la tua grande passione potresti anche iniziare a fare video-recensioni come questo canadese:https://www.youtube.com/user/switchingtomac/about
e aprire un attività di vendita di questi articoli, avresti sicuramente successo!

Ciao
Francesco
Alessandro
25 Mar 2015, 08:59
Come pallini JSB Exact oppure pallini a testa piatta RWS o Dynamit Nobel.

Non ha molto senso comprare un revolver a pallini sferici e canna liscia, non quando esiste quello della Umarex a canna rigata. La potenza poi è sotto ai 2 joule o giù di li.

Ciao
Alessandro
FRANCESCO
24 Mar 2015, 21:34
Grazie per la risposta. Quali piombini mi consiglia per la 586? Inoltre, dato che ho poco spazio per tirare (cortile 8x10 mt)andrebbe bene anche una ASG Dan Wesson a BB? Sulle brevi distanze sono più "performanti" i BB ?
Grazie

Francesco

Alessandro
24 Mar 2015, 08:26
Con quel budget di spesa non hai molte limitazioni. La limitazione casomai è nel numero di colpi, che di fatto limita la scelta alle pistole a CO2. Io opterei per la Umarex SW 585 o 686 con canna da 6 pollici. Quella da 8 la lascerei perdere. A parte la difficoltà a trovarla, ma tanto vale prendere una carabina.

Tra le monocolpo, di potenti ci sono la Zoraki PCA, e la Crosman 2240 in calibro 5,5. E poi moltissime pistole a molla, potenti ma difficili da gestire a causa del contraccolpo.

Ciao
Alessandro
FRANCESCO
23 Mar 2015, 17:57
Salve,
vorrei acquistare una pistola di libera vendita per allenarmi al tiro a bottiglie, lattine ecc.. Non mi interessa l'estetica ma ne vorrei una:
- che sia robusta e durevole nel tempo;
- con un caricatore di almeno 4 colpi;
- che sia precisa entro i 10 mt;
- che sia abbastanza potente (+ di 3J )
- che sia abbastanza comoda per il tiro "istintivo"
- prezzo max 300 euro

Essendo un neofita sceglierei la umarex beretta 92 fs (+ corta quindi meno potente e precisa) o la s&w 686 8" ( meno maneggevole ma più potente e precisa). Ci sono altri modelli che possono fare al caso mio ? Magari con pallini BB o proprio con un altro funzionamento, tipo pca, pcp, molla ? O sono queste 2 umarex le migliori in questo caso?
La ringrazio anticipatamente.

Francesco
Alessandro
19 Gen 2015, 19:51
Sicuramente la Rohm fa ancora parte del gruppo Umarex. Quando però si cerca di accedere al suo sito ufficiale, si viene automaticamente indirizzati alla sezione "Defense" del sito della Umarex. Insistendo si scopre che nel catalogo Rohm sono presenti solo piccole pistole Flobert 6mm, e pistole a salve.

Nella sezione "Airguns", non son presenti armi marchiate Rohm, per cui posso immaginare che la produzione di aria compressa sia stata abbandonata. Le Twinmaster, in ogni caso, sono fuori produzione da parecchio e si trovano solo usate, o rimanenze di armeria.

ciao
Alessandro
Giorgio
16 Gen 2015, 22:13
Per prima cosa complimenti, secondariamente sono a chiedere informazioni in merito alla produzione Rohm, in particolare modelli twinmaster trainer e combat rifle, mi pare attualmente non più disponibili. L'azienda è stata assorbita da Umarex e non produce più tali modelli?
Ringrazio anticipatamente per eventuali chiarimenti.

Giorgio
16 Gen 2015, 22:10
Buon giorno, sono a chiedere informazioni in merito alla produzione Rohm, in particolare modelli twinmaster trainer e combat rifle. Mi pare attualmente non più disponibili. L'azienda è stata assorbita da Umarex e non produce più tali modelli?
Ringrazio anticipatamente per eventuali chiarimenti.

Alessandro
15 Gen 2015, 11:57
Direi di si, anche se a causa della mancanza della azione singola l'aumento di potenza sarà meno avvertibile.

Ciao
Alessandro
Sandro
15 Gen 2015, 11:04
Ciao Alessandro, possiedo una Umarex CPS e vorrei chiederti se è possibile eseguire la stessa modifica che ha fatto Fabio sulla CP99. Personalmente credo di si ma prima la conferma di un esperto.
Ti ringrazio anticipatamente per la risposta e ancora complimenti. Grazie
Alessandro
26 Dic 2014, 08:32
Grazie molte.

Tanti carissimi auguri di Buone Feste a tutti.

Alessandro
Vincenzo
25 Dic 2014, 10:39
Carissimo,
la mia non è una richiesta. Nessun problema. Voglio solo augurarti un Buon Natale eun Felicissimo 2015.
Vincenzo
Alessandro
17 Dic 2014, 07:00
Sei veramente un mito, ti faccio tantissimi complimenti. Avevo già avuto la notizia, e sono rimasto molto impressionato dai risultati che hai raggiunto. Non vedo l'ora di vedere il reportage video dell'evento. Spero che sia anche da esempio per tanti tiratori che vorrebbero cimentarsi in queste gare ma che non sanno come cominciare.

una abbraccio.

ciao
Alessandro.
fabio/sniper70
16 Dic 2014, 08:47
ciao Alessandro

volevo comunicarti che ho vinto il Campionato Italiano UITS di Air Bench Rest in categoria "Open Air" quindi medaglia d'oro e medaglia d'argento in categoria "Heavy Varmint" dietro il grande Mazzolari, campione del mondo e record del mondo...

a presto con il video che testimoniera' questi 2 bellissimi ed importanti risultati. Potete gia' vedere le foto e leggere tutto il reportage della finale sul forum Airgunsitaly a questo indirizzo : http://www.airgunsitaly.it/viewtopic.php?f=4&t=8827&start=176

un saluto a tutti ed a presto con il mio prossimo video

Ciao

Fabio/sniper70
Alessandro
22 Ago 2014, 08:40
Si tratta di una carabina a molla a canna fissa di concezione similenalla HW 97 o alla AA TX200.

Nel campo delle springer non c'è più nulla da inventare o quasi. Più che la bontà del progetto, conta la realizzazione pratica, ormai. Carabine semplici, ma ottimamente costruite, come le Weihrauch, continuano ad essere le più richieste ed apprezzate dalla clientela evoluta. Per questa carabina vale lo stesso discorso, bisognerà vedere chi, e soprattutto come viene fabbricata.

L'importatore storico Walter è Bignami, e bisogna rivolgersi a lui per avere notizie riguardo l'eventuale classificazione dell'arma di libera vendita depotenziata, o comune sportiva della full power.

Ciao
Alessandro
stefano
20 Ago 2014, 18:39
Salve,
volevo sapere se avevate informazioni in merito alla carabina springer Walther LGU Master, grazie.
Andrea
17 Ago 2014, 10:36
Ti ringrazio ancora una volta.
A presto.
Alessandro
14 Ago 2014, 18:28
Rispondo al messaggio di oggi, che ho dovuto cancellare.

Spero che tu risolva, però devo dire che difficilmente l'umorismo è facile da comprendere, quando è scritto su internet, quindi è decisamente meglio evitare. Le battute, e le frasi sarcastiche, quando sono scritte assumono un significato molto differente, rispetto a quando sono pronunciate. La tua frase, che ho potuto leggere qui, anche a me è sembrata un po' eccessiva, ti assicuro. I riferimenti sembravano chiari, molto chiari. Ho dovuto cancellare la frase, perché questo è un sito pubblico, visibile a tutti, mentre i forum sono privati. Quello che succede li dentro, soprattutto se documentato da nomi e nickname, non dovrebbe essere divulgato pubblicamente.

ciao
Alessandro
Alessandro
14 Ago 2014, 18:23
Stai parlando dell'arma vera, o della riproduzione della Umarex?

Alessandro
antonio
11 Ago 2014, 10:15
ciao Ale ho un hk mp5k pdw e sto da tempo cercando un esploso su internet,pero' non riesco a trovare niente,tu mi sai consigliare qualche sito dove trovarlo.grazie
Alessandro
29 Lug 2014, 18:50
No, mi spiace ho provato a cercare ma non ho trovato nulla.
Alessandro
Marco
27 Lug 2014, 13:16
Salve Alessandro, so che quì si parla di aria compressa, tant'è che già mi hai aiutato tempo fa ad indirizzarmi verso un bell'acquisto, e quindi vista la tua esperienza, ti volevo chiedere se mi potresti indicare dove poter trovare dei disegni in esploso dello "Smith and Wesson mp 15 sport 223"
Alessandro
25 Lug 2014, 10:25
1. No. Anzi, ni. Nel senso che nelle Air Arms, così come nella totalità delle armi ad aria con otturatore manuale, il pallino viene spinto direttamente in canna. Per cui il pallino riceve sempre la medesima spinta. Quello che potrebbe ipoteticamente succedere, molto ma molto ipoteticamente, è che il ritegno dei pallini del tamburo, solitamente un oring di gomma, possa in qualche maniera deformare leggermente la gonna del pallino prima di entrare in canna. In ogni caso, e questo vale anche per le armi da fuoco, chi pratica discipline sportive che prevedono la massima precisione, tende a preferire armi monocolpo. Non è una regola, e molti usano armi con caricatori e serbatoi anche per il Bench Rest.

Ricuardo le Air Arms, non preoccuparti, la S410/S510 ha la stessa precisione della S400 monocolpo.

Il calibro ideale è il 5,5, almeno in Italia. Per un utilizzo da "gara", il 4,5 è quello che esprima la massima precisione, soprattutto a brevi distanze e basse potenze. Il C10 si sviluppa sui 10 metri al chiuso, mentre il Field Target si pratica con armi da 16 joule massimi. Per un utilizzo divertente, il 5,5 coniuga potenze elevate, tenuta della traiettoria del pallino in presenza di vento, precisione, e anche autonomia del serbatoio. Inoltre in Italia, non ci sono grosse difficoltà a reperire i pallini.

Il 6,35 è un calibro da caccia. Potenze maggiori, ma autonomia inferiore, inferiore precisione, ma soprattutto in Italia, poca scelta di pallini, visto che di queste armi se ne vendono pochine.

Lascerei il 6,35 a quegli appassionati che hanno già carabine 5,5 mm, e che abbiano voglia di sperimentare, accettando tutte le difficoltà del caso.

ciao
Alessandro
Antonino
23 Lug 2014, 18:47
Ciao Alessandro,
sono Antonino,un appassionato di tiro ad aria compressa che pratico come hobby.Innanzitutto complimenti per tutti gli articoli che scrivi molto esaurienti e ricchi di tanti consigli.Ho deciso di acquistare una carabina pcp e sono indirizzato sulla AIR ARMS S510 xtra SL a piena potenza.Possiedo due dubbi atroci:
1.è vero che il caricatore da 10 colpi provoca una erogazione incostante della potenza con perdita d'aria e quindi una incostanza nel tiro quindi rosate larghe?
2.Cosa cambia tra il cal. 5,5 e il 6,35 a livello di tiri a lunga distanza (tipo 100metri) e a livello di capacità lesiva sul bersaglio(tipo buco più grosso sulla lattina ecc..)?
Grazie in anticipo
Distinti saluti
Antonino.
Alessandro
24 Giu 2014, 09:05
Per quanto riguarda la HW 50S, direi che una 4-12x44 ci sta benissimo, senza dover necessariamente togliere le mire. Questo problema lo si ha solo con la HW 30S, che è più piccola.

Il sito ovviamente non è aggiornato in tempo reale, anche perché in realtà, non c'è nulla da aggiornare. Le schede che facevo sulle armi, erano appunto solo schede descrittive, basate solo sulle informazioni ricavate dal web, senza provare le armi.

Le recensioni, invece, si possono fare solo possedendo l'arma in questione, provandola e toccandola con mano. Ora, visto che le armi a modesta capacità offensiva approvate dal ministero sono ormai più di 500, e io sono una persona sola, con uno stipendio solo. Anche con l'aiuto di qualche collaboratore, che ogni tanto si propone di recensire qualche arma, pensare di poter acquistare, provare e recensire tutte la 500 e passa armi, direi che è impossibile.

ciao
Alessandro
antonio c.
23 Giu 2014, 18:33
Ciao Alessandro
Vorrei un informazione: una nota armeria, GB Verrina, ha importato e bancata la pistola Beretta 84FS co2, CN 511(?!).
Come mai nel Vs sito non compare?
Non è aggiornato in tempo reale?
Lo chiedo perchè speravo di vedere su questo sito le recensioni di quest'arma.

Ciao e grazie.
sandro
23 Giu 2014, 14:49
Ciao Alessandro,innanzitutto complimeti per il sito. La domanda è questa possiedo una Hw50 e vorrei montare un Nikko Stirling Gold Crown Airking 4-12x42 Mil-Dot. Come sai l'ottica è predisposta per il montaggio devo per forza smontare le mire o no? Personalmente non vorrei, nel caso devo, scendere con lo 3-9x42 risolvo il problema? E'chiaro che posso acquistare gli attacchi più alti. Grazie
Alessandro
11 Giu 2014, 17:24
LA Makarov (Baikal 654K) è regolarmente in vendita in Italia. L'armeria GB Verrina ne ha sempre qualche esemplare. Puoi provare a contattarlo telefonicamente.

http://www.gbverrinashop.it/product.php?id_product=593

Si tratta di una bella riproduzione. Oltretutto ne avevo vista una qualche anno fa, della nuova serie, ed era parcherizzata, cioè aveva una finitura militare grigio opaca, molto realistica. Mentre ad esempio quelle della Umarex sono verniciate di nero lucido, e sono molto più "giocattolose".

Invece la Tokarev, purtroppo no.

Probabilmente la Tokarev è stata giudicata troppo fuori mercato, in quanto, come l'originale, funziona solo in singola azione. il che significa che ogni volta devi armare il cane, perché la pistola non scarrella.

ciao
Alessandro
antonio
11 Giu 2014, 16:18
Salve mi sono interessato alla storia delle Baikal 654k Makarov e 656k Tokarev TT 33, costruite come le gemelle a fuoco e mi chiedevo se sul mercato italiano fossero disponibili ciao e grazie
Alessandro
28 Mag 2014, 15:21
Devo ammettere la mia ignoranza, ma non ne ho la più pallida idea.
Ciao
Alessandro
Marco
28 Mag 2014, 14:22
Gentilissimo Alessandro, mai consiglio è stato più azzeccato,te lo avevo chiesto in data 31/04 con una mia in questa sede, come da indicazioni ho acquistato una "kalibrgun cricket" 5,5 standard polimerero e ne sono entusiasta!
Naturalmente ho letto la tua recensione e poi mi sono anche documentato sull'argomento, mi resta però una domanda, nel modello in mio possesso vi sono tre piccolissimi fori sul dorso del serbatoio a partire dalla base, rispettivamente a circa 2,5 / 7,5 / 48,5 centimetri, approssimativamente del diametro di 0,8 mm. mi sapresti dare una spiegazione sulla loro funzione ?
Anche se tardivamente, ti ringrazio del consiglio e spero di leggere ancora una tua opinione.
Marco
Alessandro
26 Mag 2014, 09:55
JSB Exact se si tratta del modello depotenziato a 7,5 J.
JSB Exact Heavy o H&N Barracuda Match se è il modello a piena potenza.

Ciao
Alessandro
Roberto
25 Mag 2014, 10:51
salve ho una carabina Diana mod.48 a canna fissa e carica laterale cal.4,5 vorrei qualche consiglio sui pallini 4,5 Diablo quali sono più indicati per questa carabina.
GRAZIE
Andrea
24 Mag 2014, 14:23
Ciao ragazzi!
Grazie dell'info.
In effetti ho tentato di visionare il video con l'iPad, senza riuscirvi.
Dopo proverò con il pc.
Grazie è a presto.
Andrea.
Fabio/Sniper70
23 Mag 2014, 10:54
grazie Andrea per il messaggio di avviso.
Ho controllato sia stamattina che adesso
tutto funziona perfettamente, ma devi guardarlo da un PC e non da un telefonino o similari.
Questo e' dovuto al Copyright della musica presente nel video, i telefonini non sempre riescono a riprodurre alcuni video per questo motivo, mentre per altri video con altre musiche non c'e' problema.
Quindi se ancora non lo hai fatto vai nella mia pagina youtube e guardalo, sperando che ti piaccia ti auguro buona visione ed un abbraccio virtuale
ciao e buon fine settimana

Fabio/Sniper70
Alessandro
23 Mag 2014, 08:06
Devo usare un PC. Purtroppo il video non è disponibile su dispositivi mobili.

Ciao
Alessandro
Andrea
22 Mag 2014, 23:20
Ciao Alessandro, dovresti avvisare Fabio che il suo video, caricato il 12 aprile riguardante la HW100 per ari benché rest , è stato bloccato dai gestori di Youtube per motivi di diritti.
Sarei stato curioso di vederlo.
Ciao.
Andrea
Alessandro
08 Mag 2014, 14:17
Il termine AO significa Obbiettivo Regolabile. Si tratta di una caratteristica irrinunciabile per l'aria compressa, in quanto i cannocchiali privi di questo tipo di regolazione, hanno la parallasse fissa a 100 metri, un po' troppi per sparare con l'aria compressa. Quindi scegli senz'altro un cannocchiale da 9 o 12 ingrandimenti massimi con la sigla AO.

Le pistole a CO2 Crosman sono delle onestissime armi adatte a chi voglia un attrezzo semplice, funzionale e duraturo. Non si possono certo definire il top del mercato, ma il loro lavoro lo fanno.

Ciao
Alessandro
Eraldo
07 Mag 2014, 21:37
Salve, ma farebbe cosa gradita avere qualche informazione riguardo la pistola a CO2 calibro 4,5 a pallini d'acciaio della crosman, modello 1911 BBb. La ringrazio per la cortese attenzione. Saluti. Eraldo
Antonino
07 Mag 2014, 17:27
Ciao Alessandro.
Innanzitutto complimeti per il sito, poi ti illustro la mia domanda.
Mi sto appassionando a questo fantastico, chiamiamolo sport, e, grazie ai consigli forniti nelle tue dettagliatissime recensioni ho deciso di iniziare comprando una Weihrauch HW30S, per vedere se mi prende. Bene, a soli due giorni dall'acquisto, ho deciso di montare un cannocchiale, senza spendere cifre esorbitanti. L'armiere mi ha consigliato un 4x32 fisso a 39€ di marca sconosciuta, ma girovagando sul famoso sito di aste on-line ho trovato questi tutti a meno di 60€:
-Nikko Stirling Mountmaster 4-12x40
Con 3/8" 9-13mm Mount Rings

-Nikko Stirling MOUNTMASTER 4-12x50

-Nikko Mountmaster 3-9x40 Parallax
Illuminated Scope with 3/8" Mount Rings

-Nikko Stirling MOUNTMASTER 3-9x50 AO

Venditori inglesi. In tutti, in descrizione c'è scritto "ottimo per armi ad aria compressa e .22.
Secondo te uno di questi andrebbe bene e durerebbe?
Inoltre, cosa significa "AO"?
E infine, è legale comprare questi cannocchiali dal regno unito o necessitano permessi speciali?

Ti ringrazio in anticipo per la tua risposta, e ancora complimenti, continua così!
Alessandro
26 Apr 2014, 17:46
Sicuramente sono da sostituire gli oring interni alla valvola. Devi smontarla e vedere se riesci a trovare oring compatibili dal ferramenta. Oppure rigenerare quelli vecchi tenendoli a bagno nell'olio di silicone per una notte.

In alternativa la devi portare in armeria e fartela riparare.

Tieni presente che la valvola della pistola sta tutta all'interno del caricatore, il quale costa 60-70 euro. Probabilmente la pistola non li vale, quindi cercherei di ripararla da me, magari con l'aiuto di qualcuno che abbia un po' di dimestichezza con lo smontaggio di oggetti di questo tipo. Non è difficile, basta stare attenti a non perdere le molle interne.

ciao
Alessandro
Rocco salatino
25 Apr 2014, 17:58
Ciao Alessandro, mi serve un info,sono completamente all'oscuro sulle pistole a co2 mi hanno regalato una pistola usata Umarex CPS di ho letto un tuo dettagliato articolo, il problema è questo quando carico la bomboletta di co2 l'aria fuoriesce da tutte le parti,qual'è può essere il problema?che la valvola sia da sostituire?Attendo con ansia una tua risposta.Grazie ti saluto
Alessandro
01 Apr 2014, 07:52
La S410 TDR è basata sulla meccanica della S 410 Classic. Si tratta di un'arma che sviluppa un'energia di circa 16 joule, quindi non troppo spinta. Dovrebbe esistere anche in versione depotenziata. La particolarità sta nel fatto che essendo smontabile, la puoi mettere in una valigetta piuttosto piccola e trasportarla con facilità.

Dipende tutto da quello che vuoi farne. Le S410 S510 denominate FAC, a piena potenza superano i 40 joule, che con un pallino da 5,5 mm ti permettono di fare tiri molto precisi dai 50 metri in su.

La 4,5 mm con 16 joule va in ogni caso benissimo soprattutto se non si hanno grossi spazi a disposizione, o se non si desidera una potenza così spinta.

Se lo scopo è quello di avere un'arma molto trasportabile, in alternativa c'è la Kalibrgun Cricket. In versione full calibro 5,5 mm arriva ad una quarantina di joule, ed in virtù della conformazione bullpup è veramente molto compatta, anche senza dover essere smontata.

ciao
Alessandro
Marco
31 Mar 2014, 13:43
Gentilissimo Alessandro, è già da qualche tempo che ho ripreso ad interessarmi al mondo delle armi (al quale sono stato iniziato da giovanissimo grazie a mio nonno che era armaiolo, ai rudimenti della "disciplina")
perchè essendo venuto a mancare mio padre ho dovuto (e voluto) richiedere un porto d'armi per usi sportivi, per poter conservare quelle armi che da che mi ricordi, sono da sempre della nostra famiglia.
Il mio interesse in è stato risvegliato dalle armi PCP ed in particolare dalla casa "Air arms" dei qui modelli ho potuto apprezzarne alcune caratteristiche, sono ora interessato ad acquistare il modello "S410 TDR" e vorrei la tua opinione e se ti va, anche un consiglio su quest'ultima.
Ti ringrazio anticipatamente.
Marco
Alessandro
30 Mar 2014, 13:01
Puoi trovare tutte le informazioni sul sito del Banco Nazionale di Prova delle armi da sparo, nella sezione dedicata alle FAQ.

https://www.bancoprova.it/index.php/it/faq.html

Prima però è preferibile che tu ti accerti che la tua carabina possa veramente rientrare nella tipologia delle armi a modesta capacità offensiva. Durante le prova, nessuno dei colpi deve superare il limite di 7,5 joule. Il che significa che è meglio verificare prima che la tua arma sia abbastanza lontana dai 7,5 joule.

La tua arma, in configurazione originale "moderna", dovrebbe sviluppare tra i 13 e i 15 joule. La tua sarà probabilmente nata con meno energia, per via delle guarnizioni in cuoio, ma sicuramente ben sopra i 7,5 joule. Adesso probabilmente, a causa dell'usura della molla l'energia sarà ancora più bassa. Però, non so se un'arma usurata, ma del tutto riparabile, si possa equiparare ad un'arma a modesta capacità offensiva, che nasce già per avere una energia massima bassa, attraverso una riduzione di tipo meccanico. Non so se hai compreso il mio discorso. Forse è meglio contattare prima il Banco Nazionale per vedere cosa ne pensano loro.

ciao
Alessandro
Roberto
30 Mar 2014, 10:57
Ciao, sono proprietario di una carabina weirauch 35 dal 1974 regolarmente denunciata all'epoca, siccome penso che attualmente, vista l'età penso abbia una potenza inferiore a 7,5 joule, vorrei certificare questo stato per farla diventare di libera vendita.Ti chiedo pertanto se è possibile ciò e con quali costi e procedure.
Ti ringrazio anticipatamente e tanti saluti da Roberto.
Alessandro
14 Mar 2014, 16:07
Il mio indirizzo email è sul lato sinistro del sito. Però non conosco il modello in questione, nel senso che non l'ho proprio mai visto ne provato, quindi non credo di poterti essere di aiuto.

ciao
Alessandro
Max
14 Mar 2014, 13:57
Salve avrei bisogno di un consulto, come potrei contattarti per sapere qualcosa in più sulla hatsan bt65 sb 5,5? Sono amico di gb.
Domenco
02 Mar 2014, 16:14
Grazie per la cortese e veloce risposta.
Ciao.
Domenico
Alessandro
02 Mar 2014, 08:24
Allo stato attuale la legge sembrerebbe vietarlo, perlomeno per quanto rigusrda le armi a odesta capacità offensiva. lE soft-air alimentate a CO2 possono invece essere tranquillamente acquistate on-line.

ciao
Alessandro
Domenico
02 Mar 2014, 00:33
Salve. Desidererei informazioni se possibile acquistare armi a CO2 presso armerie on line direttamente al destinatario. In attesa di una risposta porgo distinti saluti.
Domenico
Alessandro
28 Feb 2014, 15:33
Le schede verranno aggiornate un po' alla volta, compatibilmente con il tempo necessario a svolgere questo tipo di attività.

Questo non è un forum, ma un sito, e come tale è gestito da un'unica persona (che poi sarei io). Il tempo è quello che è. Piacciono anche a me quelle schede, ma non ho più avuto molto tempo per farle.

ciao
Alessandro
Sergio Orlando
28 Feb 2014, 13:43
Scusate, le lettere "Z" ed "S" sono vicine nella tastiera e mi è scappata una Z nello scrivere la parola "recensione". Grazie, Sergio.
Sergio Orlando
28 Feb 2014, 13:39
Salve, chiedo ai gestori di questo Forum se è stato chiuso definitivamente o momentaneamente interrotto, l'aggiornamento delle recenzioni delle armi che man mano vengono bancate. La rubrica " Catagolo Nazionale AC " è, sicuramente, uno degli aspetti più coinvolgenti di questo,estremamente interessante, Sito. Un saluto, Sergio.
Alessandro
25 Feb 2014, 20:29
A mio avviso quando hai montato l'ottica con le torrette a contatto con l'anello posteriore hai commesso un errore. Tieni presente che il reticolo è posizionato all'incirca subito dietro alla ghiera di regolazione degli ingrandimenti, e l'erettore parte da quel punto e arriva fino alle torrette. In pratica hai lasciato libera di vibrare, tutta la parte posteriore dell'ottica, dove appunto è contenuto il reticolo e l'erettore, che poi è tutta la parte mobile dell'ottica, che è quella che si stara. Penso che al contrario sia quella la parte che va tenuta più ferma possibile.

Su queste carabine molto potenti, l'ottica è un punto dolente. E' meglio scegliere un'ottica robusta ma piccola, con 9 massimo 12 ingrandimenti. Più l'ottica è piccola e meno inerzia ha, ed è più rigida. La meccanica interna deve essere comunque in grado di resitere alle vibrazioni e non tutte lo sono. Però il minore peso e la ridotta lunghezza, danno un bell'aiuto.

ciao
Alessandro
Oscar
24 Feb 2014, 21:03
Ciao Alessandro, ho seguito il tuo consiglio e ho tolto l'attacco ammortizzato e ho montato l'ottica konus-pro 6-24x44 direttamente , ma non su quattro attacchi singoli come da te proposto, ma su attacco singolo con tre viti di bloccaggio più una vite fissata sull'attacco e impegnata su uno dei fori esistenti sulla scina di serie della Diana 52, che per l'occasione ho forata più profonda per maggior appoggio. In questo modo ho bloccato l'attacco per prevenire qualsiasi suo arretramento. Poi ho montato l'ottica con la torretta centrale di alzo e deriva a contatto con l'anello posteriore dell'attacco in modo da impedire l'arretramento dell'ottica.
Dopo una fase iniziale di tiri di adattamento sembrava che la cosa funzionasse ma insistendo mi sono accorto che anche questa ottica, seppur in misura minore, si stara.
Riprendendo l'attacco Benaglio mi sono accorto che già con le mani ritornava con difficoltà a scatti. Mi sono ricordato che l'armiere che me l'aveva montato la prima volta aveva lubrificato i 4 perni e consigliato di farlo abbastanza spesso senza eccedere con l'olio. Ho lubrificato con svitol per armi e vericato che il tutto ritornava senza scatti. Ho rimontato l'attacco ammortizzato come da manuale e ripreso a tirare. E' ancora presto per dirlo ma la cosa mi sta piacendo. Nel frattempo mi sono accorto che la variante che incide parecchio sulla rosata (io tiro in appoggio) è il copricanna della Diana 52. Come tu sai il copri canna è tenuto e bloccato in posizione da due viti a brugola col filetto sul porta mirino frontale e impuntate sulla canna . A causa dei contraccolpi queste viti si allentano e il copricanna inizia a ballare causando un allargamento delle rosate. Adesso tengo sotto controllo avvitando spesso queste viti quando sento che il copricanna gira senza troppa fatica sperando di avere trovato la quadra giusta.
Anche se sono convinto che la strada maestra sia una PCP.
Scusa se sono prolisso ma mi sentivo in dovere visto che tu sei sempre prodigo di consigli e le esperienze sono pur sempre un bagaglio interessante.

Ciao Oscar
simone
21 Feb 2014, 10:00
grazie alessandro
Alessandro
20 Feb 2014, 18:05
Le carabine di libera vendita non possono superare i 7,5 joule, quindi l'energia della tua sarà sicuramente intorno a quel valore. Però ovviamente io non posso sapere quanti joule ha la tua personale carabina. Per saperlo occorre misurarla con un cronografo. I JSB Exact vanno benissimo per la tua carabina. Anche in questo caso, i pallini migliori in assoluto li devi scegliere tu, attraverso delle prove.

Se l'olio Napier Rosso di cui parli è quello per i pellet, non va assolutamente messo dentro la canna. E' scritto chiaramente nelle istruzioni. E ovviamente, se è in grado di compromettere la canna che è in acciaio, immagino che a maggior ragione contenga sostenze in grado di rovinare anche la gomma. Costa 10 volte un ottimo Champagne, non vedo la ragione di utilizzarlo al posto del comune olio minerale che costa pochi centesimi al boccettino.

Le bombolette lubrificanti contengono una percentuale molto bassa, il 2% se non ricordo male, di olio lubrificante. Quindi è impossibile vederlo o rendersi conto della differenza rispetto alle capsule normali. Vanno utilizzate a intervalli regolari, al posto delle normali capsule. Il poco olio che contengono è sufficiente a lubrificare le guarnizioni interne. In ogni caso non ci deve mai essere olio all'interno della canna.

ciao
Alessandro
TONY
19 Feb 2014, 21:41
CIAO Ale avrei qualche domanda da farti.volevo sapere ho dell'olio napier rosso quello che si usa nelle canne delle carabine per ridurne l'attrito, se e anche adatto ad usarlo sulle capsule co2 una goccia sopra per aiutare lo spillo a forare la bomboletta e a lubrificare un po' la valvola come hai fatto vedere tu' su una foto,quest'olio e buono o rischio di rovinare i gommini all'interno della valvola?.poi ti volevo domandare un'altra cosa ho comprato dal mio armiere delle bombolette lubrificanti con olio al silicone della umarex ,solo che sono identiche alle normali infatti ho dovuto metterci un segno con il pennerello sopra perche proprio non si distinguono neanche nelle scritte,e comunque quando le ho inserite e sparate mi aspettavo che uscisse un po' di olio davanti alla canna,ma sono proprio cosi'non ce nessun segno che la distingua dalle normali,perche sono un po' dubbioso .grazie anticipatamente
simone
19 Feb 2014, 12:51
ciao vorrei un informazione sulla mia bsa scrpion se depotenziata questa carabina mi da molte soddisfazioni ma volevo sapere per mia curiosità quanti jugle ha una carabina del genere e che tipo di peso di pallino devo usare io adopero gli exact grazie mille
Alessandro
05 Feb 2014, 17:37
La KWC è partner della Umarex, e produce praticamente tutte le armi a CO2 a pallini sferici della casa tedesca. Non credo che alla Umarex abbiano conoscenze a sufficienza per competere con le aziende di Taiwan, che da oltre trent'anni producono ASG per i giapponesi e per tutto il mondo.

Sui materiali non mi esprimo, i gusti sno gusti, personalmente preferisco quelli utilizzati dalla KWC, ma è un'opinione personale.

ciao
Alessandro
Alessandro
05 Feb 2014, 12:54
Cortese Alessandro, ho letto che a suo parere la MP5 di libera vendita della Umarex sarebbe prodotta a Taiwan. Effettivamente tenendo in mano l'arma in questione mi ha dato l'impressione di una qualità non eccezionale, sicuramente inferiore (per esempio) alla CP99 della stessa marca: per esempio si guardino i materiali usati (metallo praticamente assente nella MP) oltre al fatto che sulla MP non si trova scritta da nessuna parte la dicitura "made in Germany" presente invece sulla CP99. Il Catalogo Nazionale riporta invece come luogo di produzione proprio la Germania. Secondo lei? Grazie in anticipo per la sua attenzione.
Alessandro
05 Feb 2014, 09:20
Lo hai potuto verificare di persona. Con la D52 è meglio piuttosto usare le mire aperte, piuttosto che un'ottica montata su un attacco ammortizzato. Riguardo alla Konus , se è ancora in garanzia la monterei su un buon attacco fisso. Meglio ancora con una doppia coppia di attacchi monopezzo. Ne metti due davanti e due dietro a contatto l'uno con l'altro. Se poi l'ottica dovesse rompersi, te la fai sostituire. Ma io non credo.

Se non funziona, una comune 4x32 da poche lire dovrebbe resistere a qualunque strapazzo. Spesso sulle D52 montano delle 3-9x42 da 2 soldi. Non importa se l'ottica ha il reticolo inciso. Le ottiche concettualmente più vecchie, con reticolo a filo, oltre a costare poco, spesso sono a prova di bomba. Poi va anche a fortuna.

Ciao
Oscar
04 Feb 2014, 21:32
Ciao Alessandro,
hai scritto delle ottime recensioni riguardo all'ottica KonusPro 6-24X44 puntualizzando il fatto che il costruttore la garantisce anche su carabine springer come la Diana 52. Già tempo addietro ti ho scritto su questo sito che io l'ho montata sulla Diana 52 con un attacco ammortizzato Benaglio che però non mantiene una taratura corretta. Dicevo anche che non volevo montarla con un attacco normale per paura di romperla. Ho fatto anche tutta una serie di prove tentando di migliorare la stabilità della carabina ma i risultati non cambiano. Ho anche altre tre ottiche con reticolo inciso e per la verità non si sono mai rotte ma si staravano comunque. Forte di questo pensavo di provare a montare la Konus su attacco normale .Secondo te mi posso aspettare starature o un miglioramento rispetto all'attacco ammortizzato ?
Ciao e Grazie per la tua solita cortesia.

Oscar
Alessandro
29 Gen 2014, 14:58
La Gamo ha cambiato più volte il meccanismo di scatto, per cui ha dovuto anche modificare il guida molla e altre parti. Dovresti quindi cercare nel sito Gamo l'esploso che corrisponde alla tua carabina, visto che l'attuale è differente. Per meccanismo di scatto si intende quello che va dal grilletto allo sgancio del pistone.

Se hai a disposizione un tornio ti consiglio di produrre un guida molla e tophat, e di lasciare perdere il pistone. Iscriviti al forum airgunsitaly.it , e chiedi consiglio a Carlo5 per realizzarlo.

Ciao
Sebastiano
29 Gen 2014, 14:18
Ciao Alessandro.
Grazie mille per la risposta e per le tante delucidazioni.
Ne approfitto e scavo ancora un po' nell'argomento sperando che possa risultare interessante anche ad altri.
Innanzi tutto con tempismo perfetto mi si è rotta la molla. Infatti la carabina mi ha perso potenza e incredibilmente è anche aumentato il rumore di sparo (non mi spiego il perchè)...quindi ora è belle che smontata pronta per essere sistemata.
Direi che la molla rotta di 6 spire è un po' troppo oltre a non sapere come fare a spianarla e sistemarla nella parte terminale...quindi andrò su una molla nuova. (originale gamo dire o in alternativa ne trovo una con caratteristiche simili ma un po' più corta).
Ti richiedo se secondo te è possibile che la carabina peggiori dopo una serie di tiri "ravvicinati". Possibile che si scaldi troppo la guarnizione del pistone? La mia guarnizione mi sembra decisamente dura...forse troppo vecchia.
Ho visto i kit di Carlo 5 ma a parte la questione costo mi sa che sono per le CFX che non sono proprio uguali alle CF 20 e 30.
Mi spieghi come mai si interviene "camiciando il pistone? Serve a ridurre il gioco (in diametro) tra molla e pistone giusto? Se si facesse un pistone più "giusto" all'interno sarebbe la stessa cosa no?
Per meccanismo di scatto cosa si intende? Le parti interne del grilletto o la parte di "aggancio" tra il grilletto e il pistone? La vite di regolazione su cosa interviene? Mi può servire a qualche cosa?
Non si può migliorare con qualche piccola lavorazione?
Poi mi sai dire perché i pistoni sono realizzati in acciaio? Non sarebbe meglio realizzarli in alluminio (più leggero e più capace di disperdere calore)? Sarebbe troppo morbido superficialmente?
Avendo smontato la carabina mi sto chiedendo se era già stata modificata o se gli esplosi che ho trovato non corrispondono esattamente.
Innanzi tutto ho trovato che la molla originale (gamo tipo a) dovrebbe esser lunga circa 286mm la mia mal contatti mi arriva a circa 265mm. Possibile che sia così accorciata da stress? Oppure è evidentemente un'altra molla?
Poi nella mia carabina non c'è top hat...la molla lavorava appoggiata direttamente sul pistone e invece per quanto riguarda il guida molla il pezzo su cui poggia la molla (l'equivalente lato opposto del top hat...non so come si chiami) è decisamente diverso e più lungo rispetto a quello dello spaccato.
Forse è quello che tu chiami "il plasticozzo che comprime la molla"? Altrimenti non so a cosa ti riferisci.
Mi sembra strano che sia stata modificata e sarei dell'dea che è l'esploso a non coincidere per questioni di serie di produzione o altro.
Detto tutto ciò pensavo di realizzarmi al tornio un eventuale pistone rivisto oppure camiciare la molla e realizzarmi un top hat (anche se non ho ben capito a che serve se il pistone è ben realizzato internamente). Ma come faccio a calcolarmi di quanto si allarga l diametro della molla in fase compressa per avere il diametro con il minimo di tolleranza? E come faccio a sapere di quanto viene compressa la molla al massimo per realizzare il guida molla più lungo possibile?
Insomma vorrei non limitarmi a cambiare molla e guarnizione pistone per essere nuovamente da capo con la molla rotta fra 500 colpi e ti chiedo qualche consiglio sapendo che ho la possibilità di lavorare al tornio alcuni pezzi ed eventualmente fare altre piccole lavorazioni manuali.
Ultima cosa se mi sai dire di qualcuno o qualche gruppo in provincia di Torino che ne capisce qualche cosa e con cui potrei eventualmente confrontarmi di persona e avere consigli.
Spero di non aver detto troppe vaccate e spero che l'argomento possa essere di spunto.
Grazie mille.
Saluti a tutti.
Sebastiano
ANTONIO
28 Gen 2014, 21:35
Ciao Ale,infatti e la grande che tende a rinculare quando spari la 400 di meno e la piccola ancora meno .Si qualche volta lo smontata per pulirla e ingrassarla e stava tutto apposto niente di rotto o fuori posto sara' anche perche io non sto sempre a sparare con la stessa o tutti i giorni.Comunque la shadow lo comprata nel 2006 devo dire molto bella e mi piace ancora oggi nonostante ne ho altre 7 di vari modelli.Approposito sabato e arrivata la mia mp5k H&K devo dire molto bella e potente,tu cosa ne pensi.grazie
Alessandro
28 Gen 2014, 07:40
Quello che ho scritto vale solo per le carabine Gamo di grandi dimensioni. Quelle più piccole, come quelle che hai tu, non sono depotenziate, per cui funzionano più o meno come tutte le altre carabine a molla.

Di quelle che hai tu solo la ShadowMatic è piuttosto grossa. L'hai mai smontata? Com'era la molla?

ciao
Alessandro
ANTONIO
27 Gen 2014, 21:57
ciao Ale ho letto la spiegazione che hai dato all'amico in proposito alle carabine gamo e posso confermare possedendo una shadow matic,una 400,una delta fox che quando premi in grilletto scalciano come muli,invece con la 240 e 21 della diana lo sparo e molto piu' gentile.Pero'piu' di questo non ho avuto mai nessun problema ,devi prendere bene la mira prima di sparare e stringerla bene in mano questo si' ma daltronde uno cosa puo' volere di piu'da una carabina che quando la compri non rimani scioccato dal costo.
Alessandro
27 Gen 2014, 17:55
E' normale che le gamo facciano tutto quel rumore e che abbiano tutte quelle reazioni scomposte ed esagerate rispetto alle armi ad aria compressa delle altre marche. Si tratta di una cosa in un certo senso voluta dalla casa madre spagnola. Il grosso del mercato delle armi ad aria compressa di libera vendita, in Italia, non è fatto di appassionati di armi ad aria compressa, i quali detestano senza nasconderlo il marchio Gamo, ma di appassionati di armi da fuoco o cacciatori, che desiderano comprare un giocattolo per poter fare due tiri in allegria senza necessariamente rinchiudersi dentro ad un poligono. Queste persone desiderano sentire un gran botto e sentire il fucile spingere con forza sulla spalla.

Ti assicuro, perché l'ho visto accadere più volte in armeria, che spesso l'armiere, in tutta onestà, cerca di vendere al cliente una Weihrauch. Poi quando l'altro storce il naso, inizia a tirare fuori le Diana. Alla fine, spazientito mette sul banco un paio di Gamo, e al cliente si illuminano gli occhi! La Gamo sono belle, moderne, alla moda e quando le carichi senti una molla bella dura dentro. E così il cliente lascia il negozio con la sua Gamo felice come una pasqua. Tanto ci si divertirà un pomeriggio e poi l'abbandonerà da qualche parte in casa.

Purtroppo chi invece, passato l'iniziale innamoramento per le forme della carabina, decida di decicarcisi con passione, deve fare i conti con i difetti manifesti di questo tipo di armi.

Far funzionare bene una Gamo è molto complicato. Come puoi vedere nel menù a sinistra, Carlo5 ha realizzato un kit. Ma immagino che se hai comprato la carabina usata, il kit costerà più o meno come l'intera carabina. E lui stesso alla fine dice che non ne vale la pena, perché anche aggiustando la meccanica, lo scatto resta il vero problema. Alla fine conviene divertirsi un po' con la Gamo, e poi venderla e comprare una Weihrauch.

Per smontare la carabina occorre fare attenzione, perché la molla è bella tosta. Meglio pensare di costruirsi un compressore per molle, anche uno molto rudimentale. Molti ottengono miglioramenti togliendo le spire rotte della molla, e lasciandola più corta. E' inevitabile che la molla si rompa in breve tempo, e quasi tutti, smontando la propria Gamo, trovano la molla rotta in uno o due punti. Si tiene la parte più lunga, si aggiustano le estremità e si rimonta l'arma con la molla più corta. Alla fine pare che l'energia non cali più di tanto e che la carabina diventi meno scorbutica con una molla più corta. E' sicuramente possibile fare anche una camiciatura, con poco lavoro e poca spesa. Il punto debole è il cosiddetto "plasticozzo" una manicotto di plastica che comprime la molla. Anche in questo caso molti lo hanno semplicemente tolto, con immediato beneficio. C'è da dire che i modelli più recenti, dallo scatto ATS in poi, oltre al manicotto di plastica hanno un guidamolla in plastica, che non è neppure tondo, ma ha una sezione a croce. L'ideale sarebbe in ogni caso riuscire a sostituire questi pezzi con altri fatti in metallo, ottone o acciaio che sia. Lascia perdere le anellature adesive. Le Gamo sono troppo violente nel funzionamento perché possano resistere.

Poi tantissimi hanno studiato le soluzioni più disparate. Ma hanno dovuto dedicarci molto tempo e molto studio per cercare di capire come funziona nel dettaglio la carabina. Parecchie persone ottengono risultati degni di nota con le loro Gamo personalizzate. Alcuni riescono anche a bastonare gli amici che sparano con le Weihrauch. Ma quasi nessuno riesce a spararci bene così come escono dalla scatola.

ciao
Alessandro
ANTONIO
26 Gen 2014, 23:08
Grazie tante sempre gentilissimo per le risposte e spiegazioni che mi dai .ciao
Sebastiano
26 Gen 2014, 21:34
Ciao Alessandro , ciao a tutti.
Ho da poco comprato(usata) la mia prima carabina a molla e sto facendo i primi tiri e cercando di capire qualche cosa ma inizio subito con alcuni dubbi).
Ho comprato una gamo cf 20 e dalla scheda tecnica mi risulta che dovrebbe avere sicura automatica ma nel mio caso non è così. E' rotto il meccanismo che inserisce la sicura nella mia o non è così per tutte le versioni?
A parte questo piccolo problema mi è parso di notare che la carabina perda precisione(o potenza?) dopo una serie di colpi di seguito...come se per effetto termico diminuissero drasticamente le prestazioni. Non ho fatto prove ricercate e forse è un impressione ma com'è che la prima serie da 5 colpi mi entrano tutti la seconda me ne entrano 4 su 5 e poi ben peggio? O io peggioro subito o e la carabina che peggiora.
Ho notato inoltre che la carabina è più rumorosa e sopratutto molto più scomposta di reazione allo sparo rispetto a un paio di concorrenti (sempre nel ramo economiche) di Diana. E' normale?
Come posso fare per aumentarne le prestazioni (di precisione non di potenza)? Ha senso qualche cosa come l'inanellatura pistone descritta qui? Come la effettuo per la mia cf 20?
Intestatura molla?
Insomma vorrei sapere come poter effettuare un "tagliando" di manutenzione (visto che l'ho comparta già usata) e se c'è qualche lavoro (relativamente semplice) che ne migliori la prestazione senza avere pretese straordinarie.
Com'è in generale la prestazione della cf 20?
Infine vi chiedo se sapete di qualche appassionato (o gruppo) della zona di Torino e provincia che possa darmi qualche dritta e qualche consiglio.
Grazie mille.
Saluti.
Sebastiano
Alessandro
26 Gen 2014, 12:43
La Umarex H&K UPS è una pistola molto simile a quella che già hai. Una pistola a pallini sferici molto canonica. Più o meno sono tutte uguali, cambia solo la forma.

Il sistema TAC sembra interessante. Non essendo un'arma puoi acquistarlo per corrispondenza anche all'estero. Puoi provare a contattare GB Verrina, che di solito è molto attento agli accessori, per vedere se è interesssato ad una eventuale importazione.

ciao
Fabio
25 Gen 2014, 00:33
Intanto salve a tutti..ho da poco una gunpower SSS e cercavo qualcuno che Sa Qualcosa o ne possiede una con urgenza che devo chiedere delle cose!vi prego scrivetemi..Fabio.pelosin@libero.it grazie infinite!
ANTONIO
24 Gen 2014, 21:38
Scusami Ale sono sempre io mi sono dimenticato di chiederti una cosa .Su internet ho visto un'estensione per pistole che si chiama umarex t.a.c e ho visto che va bene anche per la mia pistola h&k ups,solo che non l'ho trovato su un sito italiano solo esteri per caso sai se qualche armeria lo vende ? grazie di nuovo ciao Antonio
ANTONIO
24 Gen 2014, 21:33
Ciao Ale sempre gentilissimo,grazie anche questa volta per la bella spiegazione che mi hai dato . Approposito proprio ieri sera ho fatto un nuovo acquisto un'altra pistola co2 una h&k ups cosa ne pensi?.ciao Antonio
Alessandro
24 Gen 2014, 20:15
Direi di no. Quella che avevo io sparava con la stessa identica energia sia in singola che in doppia azione. Anche se è meno potente delle sue sorelle maggiori, è un'ottima pistola.
Simone
24 Gen 2014, 17:17
Buonasera Alessandro, volevo chiederti se la pistola a CO2 CP99 è afflitta dagli stessi problemi della CP 88 e Beretta 92 FS cioè la pochissima potenza se si spara in doppia azione?
Alessandro
23 Gen 2014, 11:34
Un gas, quando viene compresso, acquista energia, e aumenta la sua temperatura. Al contrario, un gas quando viene fatto espandere cede energia, e la sua temperatura diminuisce. I gas lasciati liberi tendono ad espandersi, e ad occupare tutto il volume disponibile. Ad alte temperature i gas si espandono più rapidamente, aumantano di pressione, mentre a temperature più basse si espandono più lentamente, la loro pressione si abbassa.

E' una caratteristica comune a tutti i gas, ma ovviamente ogni gas si comporta in maniera diversa, al variare della temperatura. La CO2 utilizzata come propellente per le armi ha dei vantaggi, ma anche dei svantaggi.

Quando spari, l'espansione del gas fa si che la temperatura interna della capsula diminuisca rapidamente. Quindi il gas rimamente all'interno della capsula, avrà una pressione inferiore (perché è meno) e anche una temperatura inferiore, per cui la pressione interna si abbassa ulteriormente. Questo è il motivo per cui non si può sparare rapidamente con un'arma a CO2, e anche perché di tanto in tanto bisogna attendere che la capsula si iporti a temperatua ambiente, prima di ricominciare a sparare. Il fatto che la capsula sia conteenuta all'interno dell'impugnatura, spesso non aiuta, soprattutto se l'impugnatura è di plastica.

Per rispondere alla tua domanda. Si può fare tutto, ma bisogna sapere come farlo. di sicuro queste armi fatte in serie possono essere migliorate, con degli interventi mirati, ma è assi più semplice rovinarle e farle funzionare peggio.

Uno spillo di diametro maggiore può sicuramente favorire l'espansione del gas, ma così facendo favorisce pure il raffreddamento del gas interno. Per cui, quando si allarga il condotto, occorre valutare bene i pro e i contro. Fino ad un certo punto si possono avere dei vantaggi, oltre quel punto iniziano i problemi.

Inoltre devi studiare il funzionamento dell'arma in maniera molto precisa. La pistola in oggetto scarrella, il che significa che ogni volta che spara, parte del gas ha il compito di spingere il pallino, e il rimanente va a spingere il carrello. Ora, come funziona l'inversione del flusso? Quando avviene e con che tempistiche? Lo scopo è quello di migliorare e aumentare l'afflusso del gas che spinge il pallino, e non quello che spinge il carrello. Sei sicuro che aumentando la sola portata dello spillo, aumenterai il gas che raggiunge il pallino, oppure aumentarai solo il gas che spinge il carrello, peggiorando di fatto la situazione?

Sono tutte cse che vanno valutate, e sperimentate facendo diverse prove.

Da parte mia posso consigliarti di consultare il sito www.tirodinamico.org che si occupa appunto di pistole a CO2 e soft-air. E' anche possibile che qualcuno abbia già messo mano alla Beretta PX4, e che possa quindi consigliarti la "ricetta" giusta per migliorarla.

ciao
Alessandro
Alessandro
23 Gen 2014, 11:25
Si, il kit C5 è miracoloso e consiglio di comprando e di montarlo, a patto che si sappia cosa si sta comprando.

Se si spara alle lattine non serve.

Se invece si desidera infilare tutti i colpi nello stesso foro a 30 metri, allora è praticamente indispensabile. Ovviamente per farlo occorre anche saper sparare bene.

saluti
Alessandro
ANTONIO
21 Gen 2014, 21:30
Ciao Ale ti volevo domandare una cosa ,io ho 3 pistole a co2 ,una joricho 941 da circa 1 anno ed e' una pistola favolosa e potentissima e con una bomboletta riesco a sparare 4 caricatori cioe' 88 pallini,poi ho una cps umarex anche questa troppo divertente e con una bomboletta riesco a sparare circa 72-80 diaboli 9-10 tamburi,poi un bel giorno vado in armeria e mi compro la tanto da me desiderata px4 storm ai prezzo di 200€ ,allinizio tutto entusiasto e contento ma poi mi sono subito reso conto che gia' al secondo caricatore cioe i secondi 16 colpi gia' inizia a decellerare di parecchio,e allora la devo posare e attendere qualche minuto per iniziare a sparare il secondo caricatore che sparando sparando gia' inizia a scendere di nuovo,e per questo preferisco non usarla e a malincuore la tengo ferma nel cassetto .Un gioro pero' lo smontata per fargli la manutenzione e per pulirla e ho notato che lo spillo che fora la bomboletta e piuttosto piccolo rispetto alle altre e in piu' allinterno della valvola sopra lo spillo ce un filtrino in metallo ,mi domandavo non e che rallenta la fuori uscita del co2 dalla bomboletta verso la valvola ,ce qualche cosa che si puo' fare ? grazie e sempre gentilissimo
Vincenzo
20 Gen 2014, 16:38
Pregiatissimo sig. Alessandro, non ho ancora avuto modo per ingraziarla per l'immediata risposta alla mia ultima richiesta. Lo faccio ora.Grazie
Le comunico che ancora non abbiamo messo mano alla taratura dell'ottica del mio amico cn la Diana 350. Speriamo bene... quando sarà!
Ora le scrivo per porle un quesito:
dalla persona che abbiamo acqustato La konus mi son sentito chiedere quali armi io avessi e gli ho detto di avere una hw977 ed una aa 410. Mi ha consigliato per la mia hw977 il Kit C5. L'ho cercato, ma vorrei capire quali benefici ottengo se decido di acquistarlo e modificare la hw. Spero che non potenzi la carabina; non è la mia necessità.
Lei cosa ne pensa? E poi, questo kit, è davvero miracoloso?
La ringrazio ancora per la sua disponibilità. La saluto cordialmente
Vincenzo
Alessandro
17 Gen 2014, 10:48
Usare basette inclinate e spessori è necessario quando si desidera risolvere un problema di alzo insufficiente. Mi pare ovvio che prima occorre verificare che il problema esiste. In questo caso l'ottica va semplicemente provata e tarata. Se non ci si riesce per insufficienza di alzo, occorrerà studiare una soluzione.

La taratura fatta dal precedente proprietario quasi sicuramente non avrà alcun valore, per cui è preferibile cominciare tutto da capo.

Saluti
Alessandro
Vincenzo
17 Gen 2014, 08:26
Pregiatissimo Sig. Alessandro, a distanza di qualche giorno la ricontatto per avere ancora qualche suo aiuto. Giorni fa le scrivevo per un prolema inerente un'ottica per la Diana 350 magnum di un carissimo amico.
L'ho tovata ed è una sua preferita(l'ha recensita): una Konus pro 6-24x44, perfetta, sembra nuova, che ho montato sulla benaglio ammortizzata. La mia richiesta è questa: Avremo problemi nella taratura? Dovremo prendere in considerazione una basetta inclinata? Ma quanto inclinata? A vista l'ottica sembra molto inclinata in avanti(il tappo anteriore copri ottica non la copre più per il limitato spazio tra ottica e carabina). Al momento nessuna operazione di taratura è stata fatta e non è stato sparato un colpo. E' ancora così come l'ha acquistata e per giunta con le tarature di chi la possedeva.
Come dovrò comportarmi per aiutare l'amico? Mettere l'ottica a zero contando i click.... e quindi ritararla, alzarla un pò sul ponticello anteriore con degli spessorini (pellico la negativa)?
La prego, mi dia qualche consiglio perchè devo molto a questo amico grazie al quale faccio parte di questo meraviglioso mondo che è l'aria compressa.
La saluto cordialmente.
Vincenzo

ANTONIO
14 Gen 2014, 22:14
Grazie Ale sempre gentilissimo .
Alessandro
13 Gen 2014, 17:58
Per quella cifra una Nikko Stirling Gold Crown Air King 3-9x42 o 4-12x42 va benissimo. E "dovrebbe" anche resistere al rinculo senza necessariamente montare un attacco ammortizzato, che personalmente non mi ha mai convinto.

La Umarex CPS è una buona pistola, adatta al tiro veloce e istintivo.

ciao
Alessandro
Vincenzo
13 Gen 2014, 16:38
Pregiatissimo Sig.Alessandro, torno a scriverle non prima di averle augurato un felicissimo 2014, visto che non la cerco da qualche mese.Stavolta il favore che le chiedo è per un mio amico non internettauta e possessore di un Diana 350 magnum in calibro 5,5.
Ha necessità di un'ottica e non può spendere più di 100/120 euri. Data la fama dell'arma spaccaottiche gli ho fornito gratuitamente la mia basetta benaglio ammortizzata. Potrebbe gentilmente e a stretto giro darmi delle indicazioni sulla tipologia dell'ottica?
Grazie ancora una volta e cordialmente la saluto
Vincenzo
Antonio
12 Gen 2014, 23:13
Ciao Ale ho comprata un'altra pistola a co2 questa volta una umarex cps ,volevo sapere cosa ne pensavi ciao .
Roberto
10 Gen 2014, 19:37
Salve Alessandro, sono lieto aver contribuito un pochino a questo bello e prezioso sito. Grazie per la risposta. Ti mando la e-mail.
Roberto
Alessandro
10 Gen 2014, 18:29
In effetti ho sbagliato, è .org non .it

Correggerò l'indirizzo appena possibile.

ciao
Alessandro
Roberto
09 Gen 2014, 16:05
Salve Alessandro, ho tentato di scriverti una e-mail all'indirizzo indicato in alto a sinistra di questo sito e cioè: airgunz@altervista.it
ma mi è giunto un messaggio di risposta che l'indirizzo non è valido e che, pertanto, non è stato recapitato. Come posso contattarti via e-mail?
Roberto
Alessandro
06 Gen 2014, 17:07
Puoi regolare solo la deriva, mentre l'alzo è fisso.

Per spostare la tacca di mira occorre una chiave a brugola piccola, da 1,5 mm. Una volta sbloccata puoi muoverla a destra e sinistra e poi ribloccarla stringendo la vitina. Se spari troppo a destra, sposti la mira a sinistra, mentre se spari a sinistra la sposti a destra.

Però non serve farlo, per due motivi. Primo, la tacca di mira è giù perfettamente centrata. Secondo, quasi sicuramente, se sei alle prime armi, strapperari il tiro, ovvero sposterai la pistola a sinistra nel momento dello scatto. E' preferibile cercare di migliorare la tecnica di tiro. Oltretutto la CO2 non da velocità dei colpi costanti, per cui lo strappo influirà in maniera diversa man mano che la capsula si svuota. Se man mano che tiri dovessi notare che i colpi vanno sempre più a sinistra (o a destra), allora il problema non è la mira.

Per esperienza ti dico che se inizi a spostare le mire, non smetti più, e non imparerai mai a sparare diritto.

ciao
Alessandro
max nove
06 Gen 2014, 10:57
ciao alessandro! volevo il tuo aiuto riguardo la taratura(tacche di mira) della mia beretta 92fs.come farlo nel migliore modo possibile e cosa serve.grazie ciao!
Roberto
05 Gen 2014, 20:03
Grazie mille Alessandro, sei stato molto cortese ed anche veloce nella risposta. Il tuo aiuto si evince dall'intero contenuto del sito oltre che dalla tua disponibilità. Credo che sei stato e sarai di aiuto a tanti e questo ti fa onore! Ottimo anno Alessandro e grazie ancora.
Alessandro
05 Gen 2014, 10:08
Direi di no. Quel pezzo di canna che fuoriesce dalla pistola, è la canna della pistola. E' rigata, ed è tutta un pezzo unico, non un inserto. Il silenziatore della pistola non è finto, ma non è neppure un silenziatore. E' solo un trucco per aumentare la lunghezza della canna e migliorare le prestazioni della pistola, che in questo modo ha una canna lunga quasi quanto quella di una carabina (anche di più: la mia Pro Sport ha la canna più corta).

Alessandro
Roberto
04 Gen 2014, 15:42
Salve, quando si svita il silenziatore di una pistola gamo pt 85 tactical, si può svitare anche quel pezzo di canna che fuoriesce dalla pistola? Oppure è obbligatorio usare la pistola solo con la canna lunga ed il silenziatore? Dove posso trovare il manuale di istruzioni in italiano e come si fa a smontare la pistola citata? Grazie mille a chi mi può aiutare ed a chi mi risponde.
Alessandro
21 Dic 2013, 08:58
Certamente, il sito è aperto ad ogni collaborazione. Ho dato un'occhiata al post su AirgunsItaly e mi pare interessante.

Puoi contattarmi in MP sul forum, oppure tramite l'indirizzo email che trovi sul menù sinistro in alto.

ciao
Alessandro
dario2101
20 Dic 2013, 16:21
Gentile Alessandro
ti potrebbe interessare un articolo sulla costruzione di occhiali stenopeici (o pinhole)?
Questi occhiali sono utili per migliorare la visione nitida di tacca di mira, mirino e bersaglio per presbiti come me.
Penso che possano essere utili anche a miopi o vedenti bene ma bisognerebbe fare delle prove ( che io, chiaramente, non posso fare!).
L'articolo sarebbe basato su questo mio thread ( http://www.airgunsitaly.it/viewtopic.php?f=145&t=22220 ) nel forum di airgunsitaly.it.
Cordiali saluti
dario2101
Alessandro
16 Dic 2013, 18:27
Sulla pistola devi montare un'ottica a lunga focale. Non ce ne sono tante in commercio. Io sceglierei quella che costa meno, perché un'ottica snatura molto una pistola a molla, nata essenzialmente per il tiro al barattolo. C'è la concreta possibilità che l'ottica venga rimossa subito e lasciata nel cassetto.

Ad esempio una BSA 2x20 per pistola in vendita da Ferraioli a 50 euro, oppure la Blauoptik 2x20 lungofocale in vendita da Caspani a 49 euro.

ciao
Alessandro
BARRA
16 Dic 2013, 11:08
x antonioi ricambi li trovi sul sito wwwferraioli.com
Flavio
15 Dic 2013, 20:42
Buona sera mi accingo da poco a entrare nel mondo dell'aria compressa. Ho acquistato una pistola HW 45 depotenziata e chiedo quale ottica mi conglia di montare per tiri di precisione da 10 a 30 metri.Ringrazio per la cortese risposta.Flavio.-
ANTONIO
12 Dic 2013, 17:53
Ciao Ale si proprio da verrina sto' aspettando una risposta perche non lo avevano disponibile pero' cercheranno di procurarmelo ,grazie lo stesso e se ti viene in mente qualcosa fammi sapere ciao.
Alessandro
12 Dic 2013, 17:30
Hai provato da Verrina? mmagino di si, ma non mi viene in mente nessun altro.

ciao
Antonio
11 Dic 2013, 20:53
Ciao Ale tutto bene? ti volevo domandare una cosa si e' rotto il dorsalino copri bomboletta della mia px4 storm 4.5, e ho mandato un sacco di email ad armerie ma tutte mi dicono che ci vorra' tempo per averlo e comuncue nessuno mi ha garantito niente,tu sapresti indicarmi qualcuno che c'e la' o potresti darmi un consiglio .ciao e grazie
Alessandro
09 Dic 2013, 18:34
Gli spessori vanno messi sempre dietro. Inclinare l'ottica verso il basso, significa inclinare la carabina verso l'alto, quando si spara, quindi il colpo finisce più in alto.

Penso che il problema sia dovuto all'attacco, più che all'ottica, perchè la mia lavora con entrambe le torrette in posizione centrale.

In genere comunque le ottiche più sono grandi e minore è l'escursione angolare ottenibile con le regolazioni.
adriano
09 Dic 2013, 13:44
Gentile Alessandro,
ho appena letto la Sua mail e ringrazio x la risposta cosi articolata.
Relativamente al dubbio ingenerato, le chiarisco di essere riuscito ad inserire tra scina ed attacco una opportuna rondella con spessore di 1 mm.
L'operazione l'ho eseguita prima dal lato anteriore(canna) e successivamente posteriore, ma in entrambi i casi non si è verificata alcuna modificazione al risultato originario, forse per via dello spessore di 1 mm e dei 10 metri di distanza.
Ora proverò con l'inserire lo spessore tra la mezzaluna/ottica e allontanare il bersaglio sui 30 metri.
Comunque, il giorno dopo averla contattata, ho smontato la Konuspro ed ho rimontato sulla Accushot la Blauoptik e NON ho avuto problemi.
Proverò infine la Konuspro sull'attacco della Blauoptik e spero di arrivare ad un risultato altrimenti sposerò la causa di quest'ultima.
Mio malgrado dovrò con un annuncio vendere la Konuspro e dato che il prezzo pagato in Usa è + basso, dovrei farcela.
La ringrazio per l'attenzione prestatami e la saluto cordialmente.
Adriano
Alessandro
05 Dic 2013, 18:02
Prima di tutto si assicuri di aver montato bene l'attacco. "Ho alzato di circa 1 mm l'Accushot prima da un lato poi d'altro ma il problema rimane", è una frase che non mi convince. Come ha fatto ad alzare l'attacco?

In linea puramente teorica dovrebbe collegare l'attacco alla carabina, quindi utilizzare uno spessore di un qualche genere, ad esempio un pezzettino di cartoncino, e piazzarlo sotto la "mezzaluna" dell'attacco posteriore. Quindi montare l'ottica. Lo spessore del cartoncino dovrebbe essere di almeno 2 mm, in modo da recuperare 20 cm a 10 metri, e permettere di avere una minima escursione alla torretta. Se spara con una carabina potente come la Diana con la torretta tutta "UP" rischia di romprere l'ottica dopo pochi colpi. D'altro canto 2 mm sono troppi.

Per prima cosa smonti l'ottica e giri l'attacco al contrario.

Se la situazione rimane la stessa, provi ad utilizzare l'attacco che aveva prima sulla Blauoptik.

Se ancora non risolve, allora è molto probabile che carabina e ottica non vanno daccordo. A volte succede per diversi motivi. A questo punto le consiglierei di farsi cambiare l'ottica, ma avendola comprata all'estero, potrebe essere poco conveniente.

L'ultima spiaggia è quella di utilizzare una basetta inclinata, o un attacco inclinato, che permetta un guadagno minimo di almeno 20 MOA. Mi pare che la Sportsmatch produca una attacco inclinato che permette di recuperare circa 30 MOA. Dovrebbe trovare i dati sul sito della Sportsmatch.

Poi dovrebbe sparare a più di 10 metri. Siccome il tiro è una parabola, sparando dai 25 ai 35 metri, il colpo dovrebbe andare più in alto.

saluti
Alessandro

Adriano
05 Dic 2013, 17:34
Gentile Alessandro,
dopo aver letto il Suo articolo sulla Konuspro 6-24x44 e relativo attacco Accushot, ho smontato dalla mia Diana 460 Magnum 5.5 un Blauoptik 3-9x40 ed ho tentato di allineare la nuova ottica + attacco acquistata in USA.
Ho seguito le istruzioni di montaggio descritte in un Suo articolo ma ho avuto il problema che descrivo.
In fase di sparo con la regolazione della deriva sono riuscito ad allineare l'asse verticale del reticolo ma con l'alzo tutto a battuta in UP, il colpo arriva sotto il centro del bersaglio di circa 15 cm, lo stesso situato ad una distanza di circa 10 mt.
Ho alzato di circa 1 mm l'Accushot prima da un lato poi d'altro ma il problema rimane.
Le chiedo cortesemente un suggerimento che mi consenta di risolvere il problema.
Cordiali saluti.
Adriano
Alessandro
04 Dic 2013, 17:39
Il comando di regolazione della parallasse laterale è assolutamente obbligatorio nel caso si desideri utilizzare l'ottica per il field target. Per il resto è solo una questione di estetica, o quasi. La regolazione tramite ruota laterale prevede anche l'utilizzo di una lente, e di un meccanismo per muoverla, in più, quindi un maggiore costo. E siccome ogni volta che la luce passa attraverso le lenti subisce perdite e abberrazioni cromatiche, anche minore luminosità e maggiori difetti dell'immagine.

Ora, mi pare chiaro che se due ottiche hanno lo stesso prezzo, quella che ha una lente e un meccanismo in più, deve necessariamente avere una qualità generale inferiore. Avrà quindi lenti di qualità inferiori (6 lenti devono costare come 5), sottoposte a trattamenti più economici, e quindi lenti che generano una maggiore perdita di luminosità. Il fatto che ci sia una lente in più peggiora uleriormente la luminosità dell'ottica.

Alla stessa maniera il reticolo inciso significa una lente in più, quindi le ottiche che lo adottano, hanno perdite di luce maggiori. Non penso che questo vada ad incidere sui costi, oggigiorno, anzi, forse costa meno incidere una lente al laser, che produrre un reticolo a filo robusto.

Io personalmente eviterei tutto quello che non serve, se si desidera spendere poco e avere la qualità maggiore. Il che significa che se la parallesse laterale non serve, o non ci attrae particolarmente, allo stesso prezzo è meglio un'ottica con la regolazione della paralasse sulla campana.

Poi il mio è un discorso molto generalistico, ed è meglio affidarsi al consiglio di chi queste ottiche le ha potute provare. Come ho detto, a parità di prezzo o quasi, ho trovato la Konus più performante delle altre due. Però mette a fuoco a partire da circa 13 metri, e se si desidera, o si è obbligati a sparare dai canonici 10 metri, non va bene.

ciao
Alessandro.
Pietro
03 Dic 2013, 18:40
Buonasera Alessandro,
Sono a chiedere un parere su ottiche di carabina.
Secondo te quale ottica e meglio tra quella che ha la regolazione della parallasse con torretta e quella che regola sul l'obiettivo.
Poiché vorrei prendere una konus che in un tuo messaggio precedente la anteponevi alla bsa e Nikko come classifica.
Nella scelta ho evidenziato questa differenza tra queste marche
Ringrazio e saluto
ANTONIO
02 Dic 2013, 21:51
Ciao Ale ti ringrazio nuovamente per tutte le spiegazioni che mi hai dato, la prossima volta prima di comprarmi un'arma ad aria compressa comsultero'prima te .ciao alla prossima
Alessandro
02 Dic 2013, 10:42
Secondo me anche la MP5 della Umarex la fa la KWC a Taiwan.

ciao
Alessandro
ANTONIO
01 Dic 2013, 20:23
Ti ringrazio Ale per tutte le spiegazioni che mi hai dato a ti dico che me na ero accorto anche io che la valvola del caricatore e debole e percio' a meta' bomboletta iniziava a perdere e sparava in automatico,visto che su due caricatori erano tutti e due difettosi.Morale della favola ieri lo riportata in dietro anche se molto a malincuore ,e mi sono preso una px4 umarex che mi e' sempre piaciuta ,anche se con la mini uzi e stato amore a prima vista.La px4 pero' anche se fa freddo mi e ' subito piaciuta come andava figuriamoci quando le temperature salgono .A dimenticavo ti volevo domandare io ho visto anche un'altra versione della mini uzi quella con il silenziatore e lo vista nel sito gb verrina shop e se non sbaglio e della umarex tu cosa ne pensi e migliore? ciao ti saluto e grazie di nuovo per tutte le spiegazioni che mi hai dato .
Alessandro
30 Nov 2013, 20:20
Il fenomeno descritto è la vignettatura, e si risolve semplicemente montado l'ottica in posizione più comoda, perché costringe a tenere ferma la testa. La qualità delle lenti all'interno dell'ottica è direttamente proporzionale al costo dell'ottica. Quanto costa una Luepold? Ecco, la quasi totale assenza di abberrzioni cromatiche delle lenti, quali appunto la vignettatura, ma ce ne sono anche altre, è il principale motivo del prezzo così elevato.

Oltretutto le Nikko sono generalmente considerate dai più ottiche con lenti di scarsa qualità. In effetti sono poco luminose e hanno un fastidioso effetto nebbia agli ingrandimenti maggiori. Ma rispetto a ottiche della stessa fascia di prezzo, presentano in genere una vignettatura inferiore, per cui personalmente le considero migliori delle altre ottiche, proprio perché stancano meno gli occhi e non costringono a fare equilibrismi strani. Però non possono certo competere con le Leupold.

Deve fare delle prove, montando l'ottica a distanza ideale per il tiro all'imbracciata, e non al tiro in appoggio.

saluti
Alessandro.
Vincenzo
30 Nov 2013, 18:16
Pregiatissimo Sig. Alessandro, come sta? spero bene in tutto e per tutto.
Ritorno ascriverle per porle un problema che mi sta dando un pò di fastidio e vorrei elminarlo se possibile.Le sa che sono possessore felicissimo di una HW 977 depo in calibro 4,5 e di una AAs410 xtra fac in calibro 5,5. Le mie ottiche sono delle Nikko e pregisamente una nighteater e una targetmaster in Lrx reticolo.
Il problema è legato al fatto che sia imbracciando la HW o la AA devo faticare non poco prima di avere una corretta visone del bersaglio.Sono costretto a spostare la testa un po da una parte e un po dall'altra, in avanti e indietro e comunque non è una cosa facile.
Le tarature su di un rest a 18-30mt mi hanno dato ottimi risultati, ma all'imbracciata devo faticare e non poco.
Esiste un metodo per evitare tutto questo?
Imbracciando una AA s410 uguale alla mia ma con ottica Leupold è stato facilissimo traguardare. Eppure io sono convinto della bontà mie ottiche, dove sbaglio?
Può aiutarmi ancora una volta?
La ringrazio tantissimo e spero di risentirla presto.
Salutoni Vincenzo
Alessandro
29 Nov 2013, 06:56
La Jerico è comunque una pistola a carrello fisso se non sbaglio, o no?

Il fatto che spari a raffica conferma che non c'é abbastanza pressione residua nel caricatore. La pistola spara 1 caricatore da 25 colpi, e poi 10-15 colpi. In totale sono 35-40 colpi, che è una media accettabile per un'arma scarrellante con l'otturatore così pesante. E' il prezzo che si deve pagare per il realismo.

La valvolina che apre il condotto del gas, altro non è che un cilindro di metallo, che scorre dentro ad un foro con uno o due oring di gomma che fanno la tenuta e una molla che la tiene chiusa. Si tratta di una parte mobile, e oltretutto le superfici e le quote non possono essere perfette, per cui la tenuta la si ha quando gli oring sono premuti con una certa forza contro le pareti del condotto. Se hanno poca forza il gas esce. Ora, quando la pressione è elevata, è lo stesso gas che spingendo per uscire, spinge con forza la valvola e la chiude. Oltretutto la CO2 a piena carica fa molta forza, per cui c'é anche una certa deformazione delle guarnizioni. Quando la pressione cala, e la pressione della CO2 cala anche di parecchio, ed è la molla di ritorno che deve fare forza.

Se la pistola è a carrello fisso non c'é problema; si mette una molla forte, e si mette anche una molla forte del cane, per sparare. Ma una pistola scarrellante deve riarmare il cane quando scarrella, e se il cane fa troppa resistenza, la pistola non riesce a funzionare. Per forza di cose il cane deve essere piuttosto fiacco, e di conseguenza anche la molla della valvola deve essere debole. I caricatori delle pistole a gas scarrellanti sono sempre stati rognosi per questo motivo. E' una questione di equilibrio, o spari, o tieni il gas nel caricatore.

In teoria potresti farti sosotituire di nuovo il caricatore, ma te ne rendi conto anche tu, è già il secondo, e il prossimo sarà uguale, se non subito, dopo un po', visto che la valvola si apre e chiude, i gommini si consumeranno in fretta.

Puoi provare a dare un spruzzata di olio al silicone spray dentro la valvola e sullo stelo, e premerla un po' di volte. Il silicone dovrebbe migliorare la tenuta. Oppure smontarla e provare a trovare degli oring di diametro e qualità migliori, oppure spalmare di grasso al silicone quelli che ci sono. Ma in ogni caso potrai fare poco. In inverno, purtroppo le pistole a CO2, specie quelle scarrellanti, funzionano male e sparano pochi colpi.

ciao
Alessandro
ANTONIO
28 Nov 2013, 18:49
Grazie Ale per la spiegazione,ma il mio problema principale che sto' tentando di risolvere e quello che il caricatore a meta'bomboletta perde dalla valvola si sente proprio che perde anche quando non e inserito e a quel punto che inizia anche a scarrellare automaticamente.Io ho anche una jericho 941 in bb 4.5 da un anno e non mi ha dato mai nessun tipo di problema e divertantissima,con la mini uzi da martedi' ci sto' male perche non posso divertirmi come si deve,speriamo che il problema il mio armiere lo risolve perche'altrimenti mi dispiacerebbe riportargliela in dietro .Grazie per il tuo tempo ciao.
Alessandro
28 Nov 2013, 17:16
Dovrebbe essere normale, soprattutto in inverno. La CO2 a basse temperature espande abbastanza lentamente.

Le pistole soft-air funzionano così: il cane colpisce lo stelo della valvola del caricatore, e lo preme facendo uscire il gas. Quindi una levetta continua a tenere premuto lo stelo della valovola del gas in modo che non si possa richiudere. Quando il gas raggiunge il condotto che lo porta alla cann fa avanzare una valvolina. Fino a quando il pallino è trattenuto dal gommino della canna, la valvolina non può avanzare, ma appena il pallino parte, anche la valvolina avanza, chiude il condotto che porta il gas alla canna, e apre il condotto che lo devia all'indietro, verso il polmone blowback. A questo punto il carrello indietreggia, e quando arriva quasi in fondo, fa sollevare la levetta che teneva aperta la valvola del gas, la valvola si richiude e il gas smette di uscire. Quindi il carrello indietreggia ancora un po' per inerzia, arma il cane e poi torna indietro e camera il pallino successivo.

Se la pressione è troppo bassa, dopo aver sparato, il carrello non riesce ad arretrare completamente e non riesce a chiudere la valvola della CO2, che si perde completamente. In alcuni casi il carrello indietreggia abbastanza da riuscire a sbloccare la valvola del gas, ma non ad armare il cane. Quindi la pistola si richiude, ma non appena è chiusa, il cane che non si è agganciato allo scatto fa riaprire la valvola, e così via. La pistola spara qualche colpo a raffica.

La tua pistola ha un otturatore interno, invece del carrello, ma il principio di funzionamento è lo stesso. E' sempre una pistola soft-air blowback, anche se convertita in 4,5 mm.

Quei meccanismi sono stati progettati per l'utilizzo del gas 134a, o del più potente Green Gas, ma la CO2 ha un comportamento differente.

Nel secondo caricatore metti solo 10 o 15 colpi, e quando finiscono, togli la capsula di CO2. In ogni caso non succede nulla a farla sfiatare, ma quando spara a raffica potrebbe essere un pericolo.

ciao
Alessandro
ANTONIO
27 Nov 2013, 21:09
ciao Alessandro ,ho da poco comprato una mini uzi bb 4.5 della cybergun kwc a premettere che e' diventerntissima sto' avendo problemi con la valvola posta nel caricatore.Appena inserisco la bomboletta tutto ok ,e finisco il primo caricatore da 25 bb e va tutto bene ,poi ricarico e inizio a sparare il secondo caricatore a circa meta' caricatore quando la bomboletta inizia a esaurirsi e non ce piu' tanta pressione la valvola inizia a perdere come se non chiudesse bene e a volte quando inizia a perdere e tengo il dito premuto sul grilletto inizia a sperare in automatico,premesso che questo e il secondo caricatore uno il mio armiere gia'me la' cambiato perche' perdeva appena messa la bomboletta .Puoi darmi qualche risposta in attesa che il mio armiere contatti il suo fornitore perche se sono difettosi di origine a malincuore gliela restituisco .GRAZIE ALE
Renato
22 Nov 2013, 17:45
Gentilissimo Alessandro ti ringrazio tanto e percio' dopo queste tue indicazioni ora penso di optare per l'acquisto della Blauoptic senza esitazione perché come t'ho detto, cio' che piu' mi sta a cuore e' la tipologia del reticolo (Fine Crosshair).
Ancora..Grazie !
Alessandro
22 Nov 2013, 13:15
Le caratteristiche tecniche delle due ottiche si equivalgono, entrambe sono dotate di attacco monopezzo compreso ne lprezzo, ed entrambe sono costruite in Cina. Ora, nessuno regala nulla, e infatti le due ottiche hanno all'incirca lo stesso prezzo. C'é da pensare che la qualità delle lenti sia simile. Blauoptik ha il reticolo inciso, ed in effetti potrebbe risultare leggermente luminosa, rispetto alla Nikko, per questo motivo. Ma non credo che ci possa essere una differenza significativa.

ciao
Alessandro
Renato
21 Nov 2013, 22:18
Ciao Alessandro
Cosi' ,.... mi sono incuriosito di queste 2 ottiche da usare per tiri ludici , barattoli ecc.....
So benissimo che non si tratti di materiale di alta qualita' ma mi piacerebbe un tuo parere globale tra le due e quali potrebbero essere le motivazioni preferenziali.
Metto a confronto la Blauoptik 4-12x40 e la Nikko Stirling Gold Crown 4-12x42 AO Mil-Dot.
Vorrei applicare l'ottica su una HW950 depo e sarei propenso ad acquistare la Blauoptic con reticolo inciso Fine Crosshair che prediligo.
Ma la mia domanda e' , dato che ho sentito alcuni pareri favorevoli alla Nikko , E' vero che rispetto alla Blauoptic e' piu' luminosa ? e se lo e',lo e' in modo tale da scartare a priori l'acquisto della Blauoptic oppure si equivalgono ?.
Henry
20 Nov 2013, 19:49
il tiro di precisione a lunga distanza ,nei parametri consentiti dalla 977,ecco è quello che voglio fare, sei stato molto gentile sei veramente un enciclopedia, grazie ciao
Alessandro
20 Nov 2013, 17:41
Sinceramente se dovessi mettere un'ottica su qualuqnue carabina ad aria compressa, ora come ora sceglierei una KonusPro 6-24x44. Però si tratta di un'ottica molto poco alla moda, di concezione vecchia, quindi non è molto bella a vedersi. Anzi, è proprio bruttina. Però ha le lenti molto più luminose di qualunque ottica che costa il doppio o anche più. Costa nuova intorno ai 170 auro, con un buon attacco monopezzo si arriva giusto a 200 euro.

Se vuoi quelcosa di più "figo", c'é la Hawke Varmint 6-24x44, ma costa leggermente più di 200 euro. Se vuoi ottiche alla moda, con le torrette grandi e tattiche, dovrai spendere un po' di più, e secondo me otterresti solo prodotti peggiori.

Se preferisci un'ottica 6-24x44 ti consiglio nell'ordine:

KonusPro 6-24x44 Mil-Dot
Hawke Varmint 6-24x44
BSA SWF 6-24x44

Se invece preferisci una più piccola 4-12x44, allora una Nikko Stirling Gold Crown 4-12x44 va più che bene, ed è già comprensiva di attacco monopezzo, e la qualità è più che buona. Il peso in meno di una 4-12x44 si fa sentire e apprezzare, su una HW977, e un fattore di zoom di 12x è più che sufficiente alla maggior parte degli usi).

Però come ti ho detto, sono opinioni personali. Se ad esempio tu vorreti praticare Field Target, nessuna di queste ottiche andrebbe bene. Dipende da quello che vuoi farci.

Alessandro
Henry
19 Nov 2013, 19:22
Salve, quindi andresti sulla hawke air? su internet sono tutte sopra i 15 yard,non è un problema comunque se fossi tu nei miei panni DA ESPERTO cosa sceglieresti ?????senza contare i marchi che ho elencato prima,scusa se insisto pero non vorrei sbagliare, grazie ancora molto gentile.
Alessandro
19 Nov 2013, 18:37
La scelta dell'ottica è una cosa abbastanza personale. I marchi che hai citato si equivalgono, anche se molti appassionati non concordano. Le BSA sono decisamente più luminose delle Nikko Stirling, ma le ho sempre trovate meno definite, e soffrono di un fastidioso effetto vignettatura, che rende il loro uso più faticoso, soprattutto usando gli ingrandimenti più alti. Di contro le Nikko soffrono di un effetto nebbia rilevante, agli ingrandimenti più elevati, ma risulta più facile inquadrare il bersaglio e sono quindi meno stancanti per la vista.

Anche le Hawke della serie Air sono molto apprezzate, e hanno qualità tecniche leggermente superiori a Nikko Stirling e BSA.

Il reticolo Mil-Dot è da preferire rispetto ad altri tipi di reticolo.

Controlla nelle caratteristiche tecniche la distanza minima di messaa fuoco. Alcune ottiche hanno una distanza minima di messa a fuoco i 13 yarde, e non sono quindi adatte al tiro da soli 10 metri. Di solito le ottiche 4-12x adatte alle armi ad aria compressa hanno la messa a fuoco a partire dalle 10 yarde, per cui non dovresti avere problemi. Se però dovessi orientarti su altri marchi o altri tipi di ottiche, controlla questo particolare.

ciao
Alessandro.
Henry
18 Nov 2013, 23:29
Buona sera,2giorni fa, finalmente ho preso la famosissima e prestigiosa hw 977 depo,che dire? felicissimo,ora vorrei un consiglio sul ottica il mio budget è sotto 200 euro e come marche sono indeciso tra nikko stirling e BSA 4-12-44 e 6-24-44 spero di essere stato chiaro grazie in anticipo saluti.
Alessandro
08 Nov 2013, 18:50
Se tu e la tua compagna vivete assieme non devi fare nulla. Tecnicamente la carabina è la sua. Se invece per qualche motivo la carabina dovesse rimanere a te, o la volessi comunque a tuo nome, dovete fare un contratto di cessione tra privati. La tua compagna dovrà conservare il documento di vendita dell'armiere e cosegnartene una fotocopia. Quindi dovete compilare due copie di un contratto di vendita tra privati, quello che trovi su questo sito va benissimo, firmarlo entrambi, e conservare la vostra copia assieme alla copia del foglio di vendita dell'armiere.

Possono sembrare stupidaggini o precauzioni inutili, ma ti assicuro che la legge (o meglio la burocrazia), quando si tratta di armi, è capace di chiedere conto di armi giocattolo (aria compressa o Flobert che parecchi anni or sono erano di libera vendita) acquistate 30, 40 o 50 anni. E se non si conservano i vecchi documenti di cessione, sono seccature, che a volte sfociano in veri e propri guai.

ciao
Alessandro
benvenuto
08 Nov 2013, 10:03
salve il giorno 18.01.13 la mia compagna a aquistato un fucile aria compressa gamo cf-30 cal.4,5 libera vendita e io le ho prese inconsegna.vorrei sapere se le devo denunciare ai carabinieri che ho quest arma?e come devo fare c,è qualche modulo da compilare?grazie attendo conferma
Alessandro
05 Nov 2013, 07:04
Quelle di cui parli sono le PCA. Sinceramente non conosco il modello Diana. Poi sentirai altri pareri, ma caricare queste carabine, specie se la vuoi full, è faticoso. Una volta erano così le armi da gara, ma sono state abandonate a favore delle PCP, proprio perché caricarle alla lunga aveva effetti negativi sulla prestazione del tiratore. E quelle si caricavano solo con una pompata. La Independence, è molto interessante, si tratta di un misto tra i due sistemi, ma è appunto un oggetto particolare. Sarà affidabile, precisa, comoda da usare?

Io sono dell'idea che per prima cosa bisogna mettersi in casa una bella arma, affidabile, precisa, classica. Una volta che si ha la sicurezza di possedere qualcosa di valido e divertente, se poi uno vuole esplorare, come secondo acquisto può buttarsi sulle "stranezze". Ma sinceramente comprare un'arma del genere come prima carabina (inteso come carabina principale della tua rastrelliera), non lo consiglierei.

ciao
Alessandro
Pietro
04 Nov 2013, 20:43
Buonasera Alessandro, innanzitutto un ringraziamento per la tempestiva risposta al messaggio precedente.
Per quanto riguarda la pompa di carica aria per PCP, mi riferivo ad alcuni modelli tipo l'ultimo del Diana, oppure FX indipendence di cui ho visto un articolo proprio su questo sito, che hanno la pompa incorporata nella carabina e si carica tramite una leva che poi si chiude a scomparsa.
Almeno cosi penso di aver capito.
Quindi volevo chiederti se questa caratteristica sopra descritta è una cosa valida, per cui far ricadere anche l'eventuale scelta di acquisto, oppure conviene sempre affidarsi alla bombola o alla pompa tradizionale separata.
Colgo l'occasione per chiederti anche una dritta per l'acquisto di un kit Maccari, presso qualche rivenditore in Italia.
Di nuovo grazie e saluti
Alessandro
04 Nov 2013, 17:50
Il distributore dei prodotti Cybergun è l'armeria Frinchillucci, puoi provare a contattare loro.

Immagino che per pompa annessa tu ti riferisca alla pompa per caricare la carabina, che però è una parte staccata dall'arma. La pompa è pratica e ti rende autonomo. E' validissima per le PCP depotenziate, che con una carica sparano dai 100 colpi in su, a seconda del modello (alcune anche 250-300). Una PCP full spara mediamente 25-30 colpi con una carica. Per caricarla occorrono dai 5 ai 15 minuti, a seconda della carica residua, e sinceramente sparare subito dopo aver pompato non è molto redditizio. Se vuoi comprare una PCP full ti conviene pensare all'acquisto di una bombola da sub o terrestre, con una buona capacita. Ovviamente poi dovrai portartela dietro, e farla ricaricare presso un centro di ricarica per sub.

Solitamente le PCP da tiro informale o da caccia hanno il serbatoio fisso, per cui è assolutamente inevitabile tenerle con il serbatoio carico. Alcune addirittura se scaricate completamente diventano difficili da ricaricare.
Ovviamente la terrai con la pressione residua alla fine della sessione di tiro. Se ad esempio compri una carabina che si carica a 200 bar, e spara fino a 70 bar, la conserverai con una pressone di 70-100 bar, quella che rimane nel serbatoio dopo aver finito di sparare. In ogni caso non ci sono controindicazioni a lasciarla anche alla massima carica.

Acune PCP hanno il serbatoio staccabile, in questo caso è di solito consigliato rimuovere o svitare il serbatoio quando la si conserva.

In tutti i casi sono informazioni che trovi sul libretto di istruzioni, non temere.

ciao
Alessandro
Paolo
03 Nov 2013, 22:05
Buonasera
Non so se sono nel posto giusto e mi scuso in anticipo per la domanda, non sapendo se è nel posto giusto.
Io desidero sapere dove posso trovare ricambi del AK47 a CO2, il caricatore per l'esattezza.
Spero in una risposta e comunque ringrazio in anticipo.
Pietro
03 Nov 2013, 21:44
Buonasera, sto pensando di passare da una springer a molla ( diana 54 full)ad un acquisto di una carabina PCP e avrei bisogno di chiarimenti su alcuni aspetti.
Alcune carabine hanno la pompa di carica annessa, sono funzionali oppure è' un accessorio poco pratico?
È' possibile tenere , senza controindicazioni, il serbatoio carico per lunghi periodi, oppure bisogna scaricarlo dopo i tiri per riporre la carabina?
Chiedo scusa per le domande forse per qualcuno banali, ma conosco poco le PCP.
Ringrazio anticipatamente per la risposta, saluto
Pietro
Alessandro
30 Ott 2013, 18:18
Nel fare la manutenzione al database del sito, gli ultimi messaggi sono andati perduti. Mi scuso per l'inconveniente.
Alessandro
17 Ott 2013, 19:27
La Zoraki HP-01 è fatta per essere caricata con 3 pompate, per cui direi che non c'é problema. Se leggi l'articolo di Fabio, Sniper70 vedrai che i nuovi modelli funzionano con 3 pompate.

ciao
Alessandro
paolo
16 Ott 2013, 14:10
Ciao Alessandro,io possiedo una pistola zoraki hp-01 depo e ne sono entusiasta sia per la qualita' costruttiva sia per le prestazioni eccezzionali.Ho applicato un silenziatore e sono molto contento anche per la riduzione sostanziale del rumore in modo da potermi esercitare a casa senza disturbare i vicini.
Ho provato a pompare 3 volte invece di 2 e ho notato (anche se alla terza pompata giustamente sfiata - certe volte di piu' e certe di meno-)che le prestazioni in termini di potenza comunque aumentano.
Questo lo noto perche' il barattolo che vado a colpire con la terza pompata ha un sussulto di gran lunga maggiore rispetto a quando di pompate ne do 2.La mia domanda e' questa:posso in qualche modo rovinare qualcosa dando talune volte 3 pompate invece di 2?grazie.ciao.
Alessandro
12 Ott 2013, 18:26
Per Sergio: ti ho mandato un mesasggio, se mi confermi l'email chiedo se possono annullare l'iscrizione così ti puoi iscrivere di nuovo.

Per Roberto: la Wingun 700 non è nella lista dei numeri di conformità, per cui non sparei dirti chi è l'importatore. Prova nell'armeria dove l'hai comprata.
Sergio
12 Ott 2013, 01:58
OT
Scusa se provo ad approfittare della tua gentilezza.
Mi ero iscritto qualche tempo fa al sito Airguns Italy (dopo aver letto una recensione qui da te) ma non riesco proprio a ricordarmi il nik che avevo scelto e la password (le ho provate di tutte ma senza successo).
Mi dice che la mia mail è già in uso e non mi fa accedere in nessun modo.
Esiste qualche modo per contattarli per chiedere di ripristinare l'account?
Grazie.
Roberto Mantuano
11 Ott 2013, 20:00
Ciao Alessandro,un favore,dove si possono trovare i ricambi per i revolver della Wingun serie 700,in particolare i calci e le canne?grazie.
Alessandro
29 Set 2013, 15:57
Il consiglio è valido, a patto di non superare i 200 bar quando si ricarica il serbatoio della carabina. Con la bombola da 200 bar questo problema non sussiste, ma se la pressione della bombola arriva a 300, bisogna caricare lentamente e fermarsi appena si superano i 190 bar sul manometro della carabina. Se il serbatorio viene caricato con una pressione eccessiva, la valvola potrebbe diventare troppo dura, e non aprirsi più con lo sparo. Allora sarebbero dolori.

Per il resto il funzionamento della carabina è regolare.

Alessandro
Vincenzo
29 Set 2013, 10:48
Pregiatissimo Sig. Alessandro, dopo lunghe vacanze estive(per me un pò meno per motivi di salute) ho ripreso il mio hobby preferito.
La mia AA Sl410 xtra fac 5,5 va che è una meraviglia. Perfetta è dir poco; ma il motivo per cui le scrivo è la bombola di ricarica. E' da 7 litri caricabile fino a 200 bar, provenienza Domino. L'ho ricaricata per la prima volta presso una stazione di ricarica sino a 200 bar perchè tale valore consigliavano. Ebbene dopo aver ricaricato la prima volta la mia pcp il manometro della pcp non raggiungeva i 190 bar consigliati. Alla seconda ricarica ancor meno. Eppure il manometro segna, sulla bombola, qualcosina in meno del 200. Ora visto che riesco a tirare una ventina massimo venticinque colpi di jbs exact 5,52 e la pressione scende a 100 devo convenire che l'autonomia è davvero poca. Oppure non riesco ad eseguire una corretta ricarica!!!! Allore quali trucchi per far di meglio?
Dotarsi di pompa? Mi parrebbe dispendioso. Il tizio delle ricariche mi consigliava a 80 euro una bombola scubapro da 300 bar per i sub che mi avrebbe permesso una notevolissia autonomia. E' valido come consiglio?
Le chiedo come sempre lumi.... e so che anche stavolta la sua precisa e tecnica risposta non tarderà ad arricchirmi.
Le auguro una buona giornata.
La saluto cordialmente
Vincenzo
Alessandro
21 Set 2013, 09:19
Direi di no, l'ottica è collegata alla carabina, non al calcio. Se invece togli l'ottica dalla carabina, allora potresti doverla regolare di nuovo, ma si tratta di di pochissimi click di differenza. Ovviamente il calcio devi rimontarlo bene, e le viti devono essere strette, anche se non devi esagerare nel stringerle. Se la meccanica non è ben fissata al calcio, e si muove, i colpi se ne vanno per i fatti loro, ma non per colpa dell'ottica. Ma in questo caso te ne accorgi, perché la differenza diventa veramente tanta.

ciao
Alessandro
simone
21 Set 2013, 05:56
buon giorno : volevo chiedere un parere ..possiedo una hw977 con ottica se smonto il calcio per una pulita e oliata e poi lo rimonto secondo tè l'ottica ne risente ? cioè devo tararla nuovamente o non dovrebbe muoversi ? spero di esermi spiegato bene cordiali saluti simone
Alessandro
10 Set 2013, 07:40
La Nikko non è compatibile neppure con le springer depo. Non è che non sia resistente, ma semplicemente la ghiera della parallasse è troppo "molle". Nel FT le usano perché tanto devono ruotarla ad ogni colpo, ma se la usi normalmente è una vera tortura. Alla fine io l'avevo messa anche su alcune springer, ma ho dovuto mettere un gommino per appesantire la ghiera. Pare che il problema lo abbiano molti modelli di Nikko con la parallasse laterale.
Maurizio
09 Set 2013, 21:09
Grazie della risposta, la nikko stirling la preferivo da un punto di vista estetico, ma avevo il timore che non fosse adatta alle springer full power. La konus quindi oltre ad essere più resistente è anche più luminosa. Grazie e complimenti per il tuo sito, sempre molto utile ed interessante.
Alessandro
09 Set 2013, 17:26
La Konuspro è infinitamente superiore. Inoltre direi che la Nikko 6-24x44 non è adatta alle carabine a molla, ma alle armi da fuoco o alle PCP.

ciao
maurizio
09 Set 2013, 10:07
Ciao Alessandro, mi piacerebbe avere un tuo parere su due ottiche da te possedute, la nikko 6-24x44 e la konuspro 6-24x44. Io dovrei montarla su una 977 full, delle due quale mi consiglieresti?
Alessandro
08 Set 2013, 01:41
La HW 950 è un'ottima carabina ad aria compressa, come quasi tutte le Weihrauch. Il prezzo mi pare abbastanza buono, non mi pare scontatissimo, ma diciamo perlomeno buono.

ciao
Alessandro
Pietro
06 Set 2013, 21:02
Buonasera,vorrei acquistare la weihrauch hw 950 la ho trovata in un armeria in offerta perche l'armeria deve cessare attivita' a euro 280 vorrei saperere cortesemente se la suddetta carabina vale la spesa e se e' valida come modello lei l'ha mai provata? grazie Pietro
mattia
04 Set 2013, 11:38
perfetto, sei stato molto chiaro
Alessandro
03 Set 2013, 18:01
Come ti ho detto, la B2 devi andare in una armeria e guardarla. Se non ti passa la voglia, a vederla dal vivo, è una carabina come le altre. Lo scatto è molto duro rispetto alla Weihrauch.
mattia
02 Set 2013, 19:25
ti ringrazio, sei stato molto esaudiente
un'ultima cosa, è chiaro che la weihrauch è qualitativamente migliore in tutto, ma con la b2 potrei risentirne troppo in prestazioni? no perchè la b2 potrei prenderla adesso, mentre per la 30s e altre dovrei aspettare, o meglio prenderla usata
Alessandro
02 Set 2013, 18:05
La HW 30S è un'ottima carabina, tanto che è sicuramente la carabina ad aria compressa che conservo da maggior tempo, e difficilemte me ne sbarazzerò. Però è sicuramente la meno potente delle Weihrauch, anche in configurazione libera vendita, e necessita di qualche ritocco. E' piccola, tutto lì.

Una Weihrauch HW 50S è sicuramente più adatta ed è potente quanto una 977 di libera vendita, pur costando molto meno.

Sulla norconia B2 non mi pronuncio, bisogna avere una passione per le cose molto rustiche per amarla. Molti che la hanno la adorano, ma altrettanti quando la vedono dal vivo nelel armerie, girano sui tacchi e se ne vanno. E' molto spartana.

Non esistono armi ad aria compressa elettriche. Quelle sono sono soft-air, si tratta di una categoria completamente diversa di armi. In quel caso per la legge sono solo giocattoli, e possono quindi essere utilizzate per giocare. L'utilizzo di un motore eletrico, e quindi della raffica è necessario per rendere realistici, e divertenti, i combat game, che non potrebbero in ogni caso essere giocati con armi ad aria compressa vere e proprie, perché troppo potenti e lesive.

Esistono comunque armi ad aria compressa con caricatore, alimentate dall'aspetto militareggiante, anche se non a raffica. Ad esempio la Baikal IZH 61, oppure molte (costose) PCP.

Le armi con il botto sono le scacciacani, di libera vendita. Sparano cartucce simili a quelle vere, ma prive di proiettile. Hanno la canna occlusa e fanno solo il rumore provocato dall'esplosione della polvere pirica. L'idea di utilizzarle come armi dissuasive è sempre pessima. Puntare un'arma finta contro qualcuno ti espone a denunce, esattamente come puntare un'arma vera. Puntare una pistola FINTA contro un criminale VERO, ti espone ad un funerale VERO.

ciao
Alessandro
mattia
02 Set 2013, 12:39
Aggiungo una nuova domanda, ho visto la presentazione e video sulla norconia b2, e devo dire che ne sto valutando l'acquisto (la weihrauch hw 30s è stata la unica che mi ha convinto, sotto col prezzo ho visto tante gamo ma mi sanno veramente di giocattolo scadente)
Potrebbe essere una ottima alternativa?

Infine con le vendite e le spedizioni di queste a libera vendita ci sono complicazioni o basta compilare il foglio in alto a destra che prova la maggiore età?
mattia
01 Set 2013, 21:14
ciao, ho notato da poco questo sito, molto completo complimenti, con questo ne approfitto per alcune domande, sperò di non chiederti troppo fastidio

1)sono mezzo intenzionato a prendere una carabina weihrauch depo, all'inizio mi ero fissato alla 777 e 977, ma poi ho visto la tua bella recensione sulla 30s e mi son ricreduto
ora la domanda: considerando che le depo più o meno hanno le stesse prestazioni (interessato al tiro sulla lunga distanza) non conviene meglio risparmiare sulla 30s che spendere il doppio per la stessa potenza?

2)mi piacciono molto le carabine weihrauch ma temo che nn siano esattamente quello che cerco, soprattutto non mi dispiacerebbe avere un caricatore ma le pistole non mi interessano, ma non voglio avere a che fare col C02 e le elettriche, al limite le elettriche possono andare se hanno le stesse potenze della aria compressa (tanto le lipo c'è le ho ^^), c'è niente che potrebbe soddisfare le mie esigenze?

3)ultima domanda: esistono pistole da usare a scopo "intimidatorio", cioè non da fuoco, fatte in metallo (o meglio materiali compositi) e riproducenti le vere e che fanno anche il botto assordante, ma ovviamente inoffensive?

ti ringrazio anticipatamente, mattia
Alessandro
22 Ago 2013, 17:21
Mi spiace, non l'ho mai provata. Non l'ho neppure vista, perché quando sono andato erano ancora imballate. Poi comunque le PCP sono armi che per conoscere e sfruttare a fondo le devi possedere, non basta solo provarle. Soprattutto quelle economiche. Riguardo alla eventuale regolazione devi necessariamente parlare con il tecnico.
enrico
22 Ago 2013, 13:50
ciao alessandro... il noto armiere genovese mi ha suggerito di chiedere a te per sapere se hai notizie sulla HATSAN BT 65-SB depo 4,5 che lui vende (probabile che oggi non avesse uno dei suoi esperti a portata di mano..perchè mi fa strano che uno che vende una carabina non sia informato sulle prestazioni e caratteristiche tecniche e di regolazione)
Mi interesserebbe un raffronto con la Benjamin Marauder, anche a livello di regolazioni e rumore (so che la Benja è silenziosissima già di suo)

GRAZIE
p.s.: so che sei anche su un noto forum che inizia come questo ma non ricordo più il tuo nick altrimenti ti scrivevo la.
Alessandro
19 Ago 2013, 19:34
Per prima cosa puoi provare ad invertire gli attacchi, quello davanti lo metti dietro e viceversa. Se non funziona dovrai spessorare l'attacco posteriore.

ciao
Alessandro
Guli
18 Ago 2013, 19:07
Alessandro per 2 mesi mi sono divertito montando sulla HW 30s l'ottica 4x32 della Hawke, so che ai detto che non va bene ma lo fatto ho montato la 6-24x44 Hawke ti diro riesco ad vedere bene ma sono a fine corsa con la torreta del rialzo col centro sui m.15.
Con l'ingrandimento minimo "6" dal centro scendendo sulle 4 tacche arrivo da 15 a 40m.con precisione e col fine corsa non riesco ad alzare il tiro, COSA HO SBAGLIATO???, negli atacchi bassi???, devo spessorare? davanti o dietro AIUTO aspetto un tuo consiglio.
Grazzie
Alessandro
03 Ago 2013, 20:52
Premesso che ogniuno si diverte come meglio crede, l'unica ragione per montare un punto rosso su una carabina monocolpo come la HW 977 è per il peso. La HW 977 non è dotata di mire tradizionali aperte, per cui chi desidera usarla all'imbracciata per distanze minime, senza sopportare il peso del cannocchiale monta appunto un red-dot. Di base c'é un errato acquisto della carabina priva di mire. Il red-dot è un ripiego, in quanto è pensato come strumento di acquisizione veloce, adatto quindi ad armi automatiche e semiautomatiche, oppure a situazioni di caccia dinamiche che privilegiano la velocità all'accuratezza del tiro. Il red dot è più veloce delle mire, ma meno preciso.

Per finire il red dot non ha affatto il potere di rendere teso il tiro della carabina. Nessun organo di mira ha questo potere. Se vuoi sparare a distanze diverse dovrai regolarlo, esattamente come faresti con l'ottica o con le mire aperte. L'unica differenza è che, non avendo ingrandimenti, come d'altronde le mire, è difficile pensare di utilizzarlo per sparare a qualcosa di più piccolo di un barattolo, e a distanze maggiori di 15-20 metri. A quelle distanze, contro i barattoli, anche l'ottica non necessita di regolazioni. L'ottica la regoli se vuoi colpire bersagli di 1 o 2 cm. Azzerando bene l'ottica all'inizio è possibile colpire un barattolo, ad ogni singolo colpo, dai 5 ai 40 metri, mirando al suo centro, senza bisogno di toccare le regolazioni. Solo che così è troppo facile.

Se lo scopo è quello di alternare il tiro di precisione con il tiro al barattolo forse sarebbe il caso di affiancare alla HW 977 una piccola basculante cinese di basso costo. Se invece è solo una curiosità, che nulla ha che a vedere con la praticità e le prestazioni, allora non ci sono controindicazioni. Il red dot probabilmente finirà in un cassetto dimenticato, ma la spesa è poca.

ciao
Alesasndro
marco
03 Ago 2013, 07:26
ciao a tutti :alessandro vorrei un tuo consiglio ...vorrei montare un red dot sulla mia hw977 per poter sparare a diverse distanze a scatolette bottiglie ecc..senza dover regolare l'ottica tutte le volte ,cosa ne pensi dei red dot ? eventualmente che modello mi consigli ? attacchi ? ti ringrazio anticipatamente
Alessandro
01 Ago 2013, 21:07
JSB Exact, con le depo non c'è niente di meglio.
simone
31 Lug 2013, 14:37
ti ringrazio per i tuoi consigli un'ultima domanda che diablo mi consigli sulla mia hw977 depo per praticare plinning e qualche tiro sui 50mt grazie mille
Alessandro
28 Lug 2013, 20:50
La Konus sicuramente. Le Nikko sono ottiche oneste, ma niente di più. Come attacco io mi sono sempre trovato bene con gli Accushot monopezzo.
simone
28 Lug 2013, 15:56
grazie per il consiglio vorrei approfittare della tua competenza !
meglio konus 6-24-44 o
nikko starling 6-24-44
che tipo di atacchi eventualmente grazie ancora
Alessandro
27 Lug 2013, 08:16
Se non devi sparare da 10 metri, la KonusPro è probabilmente la migliore a livello di lenti. Non è proprio bellissima da vedere ma a livello di qualità è una spanna sopra a ottiche che costano il doppio. Se spari all'imbracciata il fattore peso è però importante. La 977 non è proprio adatta al tiro all'imbracciata. In ogni caso per tirare all'imbracciata una qualunque ottica 3-9x44 va bene. Puoi spendere la metà montando una Nikko Gold Crown 4-12x44 o una equivalente, tipo Blauoptik.
simone
26 Lug 2013, 13:50
inanzi tutto grazie per la tua risposta
io di solito sparo all'imbracciata a diverse distanze possiedo una casa in montagna dove o appeso dei campanellini sulle piante a diverse distanze stile caccia cosa mi consigli come ottica + attacchi per la mia hw977 che sto per comprare ? sei sempre dell'opinione di una konuspro ? ti ringrazio in anticipo
Alessandro
26 Lug 2013, 09:07
Dipende da cosa vuoi farci. Se ti piace il tiro in appoggio da 15 a 30 metri consiglio una KonusPro 6-24x44 come la mi, con attacco monopezzo Accushot. Gli Sportsmatch mi hanno deluso come precisione, ma credo che sia una casualità, visto che molti sono rimasti delusi dagli Accushot, che io ho sempre trovato ottimi. Se invece sei costretto a sparare da 10 metri una Nikko Stirling Gold Crown 3-9x44 o 4-12x44 è più che sufficiente, mette a fuoco a pertire da 8 o 9 metri (alcune compresa la konus partono da 13-14 metri) e ha l'attacco monopezzo compreso nel prezzo. Un ingrandimento di 9x è più che sufficiente per un tiro di precisione con una carabina full power a 50 metri. Infine se vuoi un'ottica da Filed Target, con un ingrandimento massimo di 40x e ruota laterale, per un prezzo molto basso puoi trovare su e-bay una Zos.

ciao
Alessandro
simone
26 Lug 2013, 06:00
salve : un consiglio..che ottica + atacchi monteresti su una hw977 depo con spesa compresa tra i 200,00 euro ? ti ringrazio per il tuo consiglio
Vincenzo
26 Giu 2013, 10:58
Che stupidaggini a volte, presi dalla fretta, si dicono!!!!!! Le chiedo scusa ed in particolar modo alla sua enorme saggezza. Ha ragione, come sempre, sig. Alessandro e da vendere!!!!
Se sulla mia hw977 l'ho montata una simile, e, ci sono riuscito e bene pure, non vedo come con un po più d'impegno potrò riuscirci anche con questa.
Le chiedo di scusarmi e concludo dicendo che è stato come sempre bello e istruttivo leggerla.
Grazie per esserci
Salutoni
Vincenzo
Alessandro
22 Giu 2013, 19:27
Per Sergio: in effetti che il grano fosse sostituibile con uno metrico era risaputo. Ne aveva parlato lo stesso Abram. Pensavo fosse scritto nell'articolo, ma evidentemente Abram se ne è accorto dopo, e l'ha riportato sul forum AirgunsItaly. Comunque si, è esatto.

Per Vincenzo: Le ottiche si montano e funzionano tutte allo stesso modo. Di guide in italiano ce ne sono parecchie, dipende solo dalla "pignoleria" con cui si voglia montarla e allinearla. Su questo sito si parla di come allinearla, dell'errore di Cant, e della creazione di una livella a bolla da applicare sull'ottica. Ritengo siano articoli sufficienti a montare al meglio l'ottica. Basta anche molto meno, per montarla bene.

ciao a tutti
Alessandro
Vincenzo
22 Giu 2013, 18:13
Pregiatissimo Sig. Alessandro,
la ricontatto ancora una volta per ascoltarla mentre ricevo i suoi mirati e preziosissimi consigli.
La mia AA S410 in 5,5 si sta dimostrando meravigliosa. Poi con il nuovo grilletto sport match uno spettacolo splendido.
Vorrei,gentilmente chiederle, un suo parere sulla Nikko Stirling target master 5-20x50 lrx (come la mia fidatissima nighteater che monto sulla hw977 .... e mi trovo benissimo!!!!) Questa m'è sembrata molto bella e vorrei acquistarla.
Ed ecco la mia vera richiesta: è possibile che nessuno dico nessuno metta in giro delle prove in ITALIANO o che almeno un manuale in italiano ti aiuti a montarla e a capirci meglio?
Io non mastico una sillaba d'Inglese.... che rabbia. Con la mia nighteater ancora fatico !!!!.
Spero di risentirla quanto prima e ancora una volta la ringrazio infinitamente della disponibilità e pazienza.
Vincenzo
Sergio Orlando
20 Giu 2013, 00:41
Salve a tutti, da poco tempo ho acquistato la bsa xl tactical depo. Ho letto con interesse la recensione di Abram, molto dettagliata, però non trovo riscontro con le misure del grano della tranfert port in quanto, tolto l'riginale, la filettature sembra comune, tanto che avvita benissimo un semplice grano reperibille dal ferramenta. E' possibile che anche gli inglesi si sono adeguati alle misure standard? Saluti, Sergio.
Alessandro
10 Giu 2013, 17:29
In effetti sono ottiche più adatte alla HW 30S. Lo capisco che vorresti montare l'ottica migliore sulla carabina nuova, ma credo sia preferibile montare l'ottica più grande sulla HW 35, che oltretutto è anche più potente, e quindi più adatta a sparare a distanze maggiori.
Guli
09 Giu 2013, 23:26
Alessandro non possiedo delle grandi ottiche! ( 2-6x32AOE e HAWEKE sport HD 4x32AO reticolo 30/30)la seconda montata sulla HW35, ottica buona su distanze tra i 10/40 m....
Volevo un ottica con MIL-DOL e messa fuoco sulla terza torretta e con molti ingrandimenti, per tirare su distanze di 10/100 m.??? da potre cambiare a secondo esigenza.
grazie per aver risposto ciao
Alessandro
09 Giu 2013, 17:06
Montarcela, ce la monti anche così, solo che poi non puoi sparare, con l'oculare che arriva a metà del poggiaguancia. Già la HW 30S è scomoda di suo con l'ottica, perché non permette di poggiare la guancia, ma se non riesci neppure a poggiare la spalla, allora diventa una pistola. I dati riportati sui siti, purtroppo sono tuti fatti col copia e incolla. La mia è lunga 38 cm senza tappi, 40 con i tappi. Quella che ho montato sulla HW 30S è 34 senza tappi, e 36 con i tappi. Però è montata un cm più indietro perché ha una distanza focale leggermente minore, e il calcio della mia carabina è allungato di 1 cm. Secondo me sulla HW 30S ci devi montare un 3-9x40 o al massimo una 4-12x40. E' anche una questione di equilibrio con l'arma. Se hai una HW 35, una carabina grande la hai già. Che ottica hai sulla HW 35? Non puoi invertirle?
Guli
09 Giu 2013, 15:50
NOOOO!!!!...
Nel sito dell'armeria dove le ho prenotate, le misure dell'ottica era cm.34, ma ora guardando nel sito HAWKE le misure sono cm.37,6 della 6-24x44 e cm.34 della 4-16x44.
Alessandro la HW35 ce l'ho la HW50 bellissima ma sono deciso per la piccola HW30s,ora ti chiedo prendendo attacchi allungati della HAWKE (modello reach forward mounts 3/8 or 9-11mm weaver)riesco a montare la 6-24x44 o devo prendere la 4-16x44???,ma che lunghezza deve avere l'ottica per essere montata sulla HW30s ???
ciao e grazie...
Alessandro
08 Giu 2013, 12:03
Scusa, ma devo per forza smorzare il tuo entusiasmo. Se ancora non sono arrivate e se fai in tenpo a cambiare, è meglio se acquisti un'ottica più piccola. Oppure una carabina più grande, come la HW 50S o la HW 35. La Varmint è troppo lunga per la HW 30S. Le carabina a canna basculante non possono montare tutte le ottiche, ma solo quelle di lunghezza adeguata. La Hawke Varmint potrebbe andare bene forse su una HW 50S, ma di sicuro non sulla HW 30S. Mi spiace.
Guli
07 Giu 2013, 23:26
Ciao Allessndo dopo le tue spiegazioni sulle ottiche mi sono deciso,e non solo ho comprato l'ottica ma anche una nuova carabina.
ora sono in attesa che me le consegnano(sono gia tre settimane che attendo),la carabina è HW 30s che conosci bene, l
'ottica Hawke Varmint 6-24x44, ti chiedo sono abbinate bene???
ciao
sergio orlando
06 Giu 2013, 19:32
Chiedo a tutti scusa per la "Z" di "recenzione" al posto della "S" che mi è scappata nel digitare. Grazie ancora, Sergio.
Sergio Orlando
06 Giu 2013, 19:29
Ti ringrazio Alessandro, per la i chiarimenti che hai avuto la cortesia di fornirmi. Purtroppo non mi reputo all'altezza di scrivere una recenzione relativa alla "diana F52" anzi, vorrei tanto conoscere molte cose a riguardo, per esempio, come smontarla per un eventuale tunning. Sono certo che prima o poi qualcosa verrà fuori! Saluti, Sergio.
Marco
06 Giu 2013, 12:19
Vorrei comprare una pistola ram dove devo rivolgersi grazie
Air Max 87
06 Giu 2013, 00:08
I am really impressed with your writing skills and also with the layout on your blog. Is this a paid theme or did you customize it yourself? Anyway keep up the excellent quality writing, it's rare to see a great blog like this one today.. Air Max 87 http://www.eduardofrancojr.com/Air-Max-87.htm
Alessandro
05 Giu 2013, 21:03
Questo è un sito personale, nato per semplice divertimento e passione. Il che significa che è gestito da un'unica persona, che sarei io, e che non ha contatti diretti con l'industria o con gli importatori del settore. La quasi totalità dei contenuti del sito li ho scritti io. Poi sono disponibile a pubblicare articoli di chiunque lo desideri, e infatti molti amici hanno risposto all'invito, che più assiduamente chi meno. Gli articoli devono essere ben strutturati (possibilmente ben scritti, ma ogniuno, compreso me, fa quello che può, diciamo che devono essere comprensibili), e completi di fotografie. L'argomento deve essere inerente, ma sinceramente i pubblicherei anche articoli di altro genere, tipo modellismo, videoghiochi o musica, solo che nessuno me li ha mai proposti. Questo per dire che chiunque abbia una passione e la voglia condividere è ben accetto. Ovviamente io scrivo delle armi che possiedo, e acquisto solo le armi che mi piacciono. Il che non significa necessariamente che siano le migliori, ma solo che sono quelle che ho desiderato acquistare in quel momento. Ho spesso pensato di acquistare una Diana, ma non è mai capitato.

Ora vengo al punto. Scrivere un articolo, fare le foto, sceglierle e riquadrarle è un lavoro lungo, e se non piace, noioso. Se nessuno ha mai scritto un articolo sulla Diana su questo sito, è perchè nessun possessore di Diana che frequenta il sito ha mai desiderato condividere con gli altri la passione che ha per la propria carabina. Potresti provare a farlo tu.

ciao
Alessandro
Sergio Orlando
04 Giu 2013, 23:04
Buona sera a tutti, vi seguo da tempo me è la prima volta che scrivo. Vorrei chiedere come mai, nelle varie rubriche che trattate, non si fa cenno delle "Diana" ma, quasi esclusivamente, di HW o AA. Siccome posseggo una F52, mi farebbe piacere leggere qualcosa a riguardo. Cordiali saluti, Sergio.
Alessandro
04 Giu 2013, 07:25
La prima miglioria che devi fare è sul tiratore. Non immagini quanti danni abbia fatto il dremel in mani inesperte. Se non hai esperienza ti sconsiglio di intervenire sulla carabina in alcun modo. A volte anche un semplice smontaggio può creare problemi, in special modo alle carabine a canna basculante. La Stoeger è una buona carabina, per il momento tienila così come è. Se poi vuoi venderla usata per acquistarene un'altra, aspetta almeno di usarla un po' per fare esperienza. Basta che la tieni bene e non ci fai pasticci sopra, e la venderai senza problemi.

ciao
Alessandro
Dario
03 Giu 2013, 22:59
Ciao mi avvicinò x la prima volta a questo mondo e volevo qualche consiglio da parte vostra...mi hanno regalato una stoeger X10 ma nn ne parlate tanto bene e volevo capire se poteva andare come prima arma se è possibile migliorarla con qualche intervento o se facevo prima a cambiaria e con quale arma. Grazie in anticipo...
Alessandro
03 Giu 2013, 19:40
Numeri di conformità:
I numeri sono stati assegnati, da parecchio direi, ma il Ministero non li ha ancora pubblicati in Gazzetta. Le armi sono già in armeria, ma piacerebbe anche a me sapere quali sono. In questo periodo di crisi, è molto probabile che in Governo abbia cose più importanti da fare, ma intanto un intero settore è completamente fermo. E' un peccato, perché il mercato è affamato di novità, ed è uno dei pochissimi settori che "tira" anche in Italia. Se ci fate caso i distributori si danno un gran daffare a proporre i modelli a piena potenza, che sono più facili da importare, mentre le armi a modesta capacità offensiva, che oltretutto sarebbero più facili da vendere, sono completamente ferme. Assurdo.

Umarex Race Gun Elite Force 6mm CO2 Air Soft:
Credo che trovarei le informazioni sui siti e i forum di sof air. Le ASG non sono armi ad aria compressa a modesta capacità offensiva, quindi non necessitano di alcuna formalità per essere importate e acquistate. Quindi è molto probabile che la pistola sia già disponibile in Italia. In ogni caso non commetteresti alcun reato a comprarla anche all'estero per corrispondenza. Ad esempio da una delle tante armerie di San Marino specializzate in soft-air, come Safarà o Il Semaforo.

Ricambi e kit Maccari.
Mi trovo bene ad acquistare i ricabi su questo sito inglese. Occhio i prezzi sono in sterline, non in euro.
www.gunspares.co.uk
Il Kit Maccari viene venduto in Italia tramite l'ottimo sito di Roberto Mastrofini.
www.airguns.it
Michele
03 Giu 2013, 15:02
Salve, mi servirebbe una dritta per acquistare i ricambi per le mie carabine, tipo guarnizione del pistone e simili, ho guardato un pochino in giro ma non ho trovato quasi niente, volevo anche sapere dove trovare gli articoli di maccari. potete anke inviarmi i link direttamente alla mia mail per evitare pubblicità. Grazie e saluti a tutti
paolo
03 Giu 2013, 14:58
Umarex Race Gun Elite Force 6mm CO2 Air Soft
buongiorno vorrei sapere qualche informazione sulla pistola in questione sopra Umarex Race Gun Elite Force 6mm CO2 Air Soft
riportata grazie.
Massimo
02 Giu 2013, 22:21
Ciao Alessandro, volevo chiederti se sai se c'è qualche novità in merito a delle nuove armi ad aria compressa, ma non ne sono più stati assegnati, dopo gli ultimi che hai messo sul sito a novembre, di numeri di conformita?
Ciao grazie mille in anticipo
Alessandro
01 Giu 2013, 14:19
Sulla carabina si trovano in rete una valanga di informazioni e video. Ad esempio questo di Nigel Allen:

http://www.youtube.com/watch?v=D1WwyI-pG-s

Non saprei che dire di altro, che non si trovi già in rete.
simone
01 Giu 2013, 05:45
salve : volevo sapere qualcosa al riguardo della fx royale 400 non trovo nulla nel web ,in attesa di una sua risposta porgo distinti saluti
mefisto81
28 Mag 2013, 08:23
buon giorno a tutti cerco una prolunga oculare in gomma diametro 45 mm qualcuno sa aiutarmi dove acquistarla in rete il diametro massimo che sono riuscito a trovare e di 40 mm grazie anticipatamente a tutti
Roberto Mantuano
26 Mag 2013, 18:18
Ciao Marco,se quardi di lato troverai la recensione delle Dan wesson e a quella da 6 pollici c'è la mia sulla stessa.comunque se ti và te la riassumo così:se puoi comprala!è bella,è precisa,è realistica,e non so cos'altro dirti,ci sparo in continuo e fino ad adesso neanche un problema,ora mi intriga la versione a 2 pollici,con una bella fondina ci si può divertire all'estrazione e tiro rapido,con la 6 è un pò difficoltoso,comunque consigliatissima!
Marco
26 Mag 2013, 18:11
Buon giorno, mi hanno colpito per bellezza e caratteristica le pistole a Co2 della Dan Wesson con canna da 6 e 8 pollici. Hai mai avuto occasione di provarle? Mi sai dire se oltre a fare la loro figura estetica sono anche valide?
Grazie.
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z