AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

WEIHRAUCH HW977: LA PROVA

Finalmente si spara! Ecco la prova sul campo della stupenda Weihrauch HW997, depotenziata di libera vendita per il mercato italiano. Nonostante il taglio della potenza, un'arma del genere regala emozioni e belle sorprese, anche a distanze elevate.
La carabina si è rivelata molto precisa e divertente. La sua personalità è decisa; il rinculo avvertibile, ma, anziché disturbare, rende il tiro piuttosto piacevole. Le reazioni sono decisamente "maschie", ma assolutamente controllabili. Le rosate ben raccolte. Il colpo sulla spalla da una bella sensazione di potenza, ma risulta piacevole solo se non influisce sul risultato, come in questo caso. Il meglio di se, la carabina lo esprime quando è utilizzata in posizione di tiro stabile. La specializzazione di questa arma è il field target. Questo si traduce in una bilanciamento molto centrale, ideale per chi spara in posizione libera da field target. In questa posizione, la carabina viene appoggiata all'incavo del gomito sinistro, il quale, a sua volta poggia sul ginocchio sinistro. Il tiratore è seduto con le ginocchia ritirate verso il corpo, quindi, il gomito del braccio destro si appoggia sul ginocchio destro. Una carabina troppo appruata creerebbe al tiratore problemi di equilibrio. La HW 977, con la sua canna corta diventa l'ideale per realizzare con successo questa posizione che da problemi a molti. E' una posizione, che se ben realizzata permette una stabilità paragonabile a quella di un rest. Inoltre si tratta di una tecnica di tiro che permette di ottenere la massima precisione senza essere schiavi di tavolini o appoggi vari. Il peso importante dell'arma, in questo caso, diventa un vantaggio, perché consente di gestire meglio le reazioni. Il montecarlo alto, invece, lo trovo un po' di impiccio. In questa maniera risulta naturale ottenere rosate che da 25 metri stanno tutte all'interno di una moneta da 1 euro. Il plinking diventa "estremo"; i tappini dell'acqua minerale sono i bersagli preferiti dalla distanza di 50 metri. La carabina è piuttosto potente, forse troppo per essere una depo. A 50 metri è ancora abbastanza potente da trapassare il fondo di un barattolo o di una scatoletta di tonno. Per sparare all'imbracciata, invece, occorre un po' di allenamento, soprattutto per riuscire a gestire il peso. C'è da dire che l'ottimo bilanciamento rende la carabina molto gestibile anche sparando in piedi e senza appoggio. Inoltre, il poggiaguancia alto, che trovavo scomodo sparando da seduto, diventa adesso un prerzioso alleato. Con un po' di allenamento, è possibile far saltare il classico tappino da ben 30 metri con molta facilità. Si tratta insomma di una carabina che stupisce; piuttosto impegnativa, perlomeno all'inizio, ma, dopo un po' di allenamento diventa facile. Il rumore non è certo secco come quello della HW 30S, che ha una corsa del pistone decisamente più corta, ma in ogni caso non si notano strani rumori di sferragliamento o vibrazioni della molla. Il caricamento è decisamente fluido, mentre i meccanismi scattano con assoluta precisione. Lo sparo rissente un po' dell'azione "lunga" ma è comunque deciso. Si tratta di un'arma in grado di regalare grandi soddisfazioni anche così come esce dalla scatola, senza cercare a tutti i costi di eseguire accuratizzazioni o personalizzazioni. La carabina va benissimo così come viene venduta, ma essendo considerata la "Regina" dei campi di field target, la HW 977 può contare su una nutrita serie di estimatori e di conseguenza moltissimi preparatori si sono cimentati nell'impresa di migliorare questa già ottima carabina. Risulta quindi facile trovare un preparatore in grado di trasformare la HW977 da "ottima" a "semplicemente fantastica".
Confezione Weihrauch HW 977
Una serie di rosate ottenute da 10, 15 e 20 metri su bersagli C10. Questo tipo di bersaglio è piuttosto piccolo, come potete ben immaginare. Il "nero" è poco più grande di una moneta da 2 €.
Confezione Weihrauch HW 977
Un paio di rosate ottenute da 20 metri. Man mano che si continua a sparare, le rosate si restringono. Queste fotografie le ho scattate quando la carabina era nuova. Adesso, un risultato del genere lo reputerei piuttosto mediocre.
Weihrauch HW 977
25 metri. La rosata è stretta, anche se non troppo centrata.
Calcio Weihrauch HW 977
30 metri, sempre con i JSB Exact, sempre da seduto.
Grilletto Weihrauch HW 977
Ancora da 30 metri, una rosata più larga ma ben centrata.
Volata Weihrauch HW 977
40 metri sono veramente molti per una depotenziata.
Leva di caricamento  Weihrauch HW 977
50 metri sono proprio fuori limite per una carabina depotenziata. Io ci ho provato lo stesso; ecco il risultato.
Cilindro Weihrauch HW 977
Una dimostrazione di potenza. Il tappo a corona forato dagli JSB Exact, anche se "solo" da 15 metri
Inserimento pallino Weihrauch HW 977
Il tappo del barattolo sforacchiato dagli JSB Exact da 50 metri
Transfer port  Weihrauch HW 977
Ecco la sorte toccata alla scatolina di tonno, bersagliata sempre da 50 metri sempre con i JSB Exact.
Lo scatto è il famoso Rekord, che rappresenta tutt'ora il top, per quanto riguarda il campo delle springer. Risulta ottimo, fluido e leggero, nel caso siate abituati ad usare altre carabine. Se però avete già avuto modo di provare una Weihrauch, non potrete fare a meno di notare quanto, lo scatto della HW 977, sia in realtà lungo e leggermente ruvido. La colpa è delle regolazioni di fabbrica. Lo scatto è stato tarato per essere poco sensibile, probabilmente a causa della grande potenza della versione full dell'arma. Per regolarlo al meglio occorre toglliere il ponticello ed agire sulla piccola vite tipo "torx" posizionata davanti al grilletto. Una misurazione empirica del peso di scatto, indica che, alla fine delle regolazioni, lo scatto della HW977 è diventato uguale a quello della HW 30S. In pratica, invece, il grilletto della HW 30S da sempre la sensazione di essere più morbido. Ad incidere su questa sensazione sono le reazioni dell'arma dopo lo sparo. Montando un kit di elaborazione per l'arma, infatti, l'impressione che ho avuto è stata quella di avere uno scatto più leggero. Una volta regolato lo scatto secondo i nostri gusti, la carabina diventa veramente perfetta.
Scatto Rekord
Il pacchetto di scatto Rekord è concepito come una scatola un lamiera che contiene tutti i meccanismi. E' lo stesso per tutti i modelli di springer Weihrauch.
Schema scatto Rekord
Lo schema di funzionamento della scatto “Rekord” La vite di regolazione a vista, regola la tensione di una piccola molla, determinando la pesantezza dello scatto. Avvitando la vite, la molla viene compressa e lo scatto diventa più duro; svitandola otterremo uno scatto più morbido. La vite più piccola a sinistra, determina il punto di scatto; avvitandola si solleva la leva 3b (rossa), facendo abbassare il suo lato opposto, determinando così una minore escursione necessaria a far partire il colpo. L'escursione necessaria alla partenza del colpo, è determinata dalla superficie di ingaggio tra la leva 2 e la leva 3b. In figura è stata evidenziata con un cerchio. Per ridurre la corsa del primo tempo, invece, occorre piegare lo scontro in lamiera presente davanti al grilletto. La vite anteriore, quella che regola il secondo tempo, contrariamente a quanto si vede in figura, è di tipo "Torx numero 8". La vite posteriore, nella realtà, ha dimensioni maggiori.
Regolazione scatto Rekord
La regolazione dello scatto Rekord, avviene tramite un normale cacciavite a lama per quanto riguarda il peso, e un cacciavite Torx numero 8 per la sensibilità.
Dopo qualche mese di uso intenso della carabina, ho voluto provare a montare un kit di elaborazione realizzato su misura in maniera artigianale. Si tratta di un kit formato da una molla perfettamente intestata e lucidata, guidamolla e top-hat ammortizzato in ottone lucidato, e camiciatura. Il montaggio del kit non ha cambiato il carattere della carabina, ma, ne ha solo esaltato le qualità. Va detto prima di tutto, che, almeno nel mio caso l'energia erogata dall'arma è leggermente diminuita, perché, chi realizza queste elaborazioni è sempre ben attento al limite di energia imposto dalla legge. Molti montano questi kit, anche per aumentare l'energia di carabine nate piuttosto fiacche. Non è certo il caso di questa Weihrauch HW 977, che di serie è veramente molto esuberante. La carabina ha adesso reazioni maggiormente controllabili. Il tutto si traduce in rosate più strette, ma soprattutto più facili da ottenere. Sparando all'imbracciata senza appoggio, si notano molto i benefici di una meccanica più serrata, in quanto una reazioni più controllabile è meno stancante per il braccio di chi spara.
Culatta Weihrauch HW 977
25 metri in appoggio anteriore, dopo il montaggio del kit.
Culatta Weihrauch HW 977
Questa rosata è invece stata ottenuta sparando da seduto sempre da 25 metri. Sovrapponendo una monetina da 1 centesimo, si coprono completamentei fori.

La HW 977 tiene fede alla propria fama di "Regina" delle springer. Si tratta di un prodotto potente e preciso, che è anche possibile migliorare e personalizzare nei modi più svariati. E' di sicuro una carabina esigente, magari non immediatamente fruibile da parte di un neofita, ma che, con un minimo di allemamento è in grado di dare ottime soddisfazioni a qualunque tipo di tiratore; quello che acquista la carabina e la tiene così com'è, utilizzandola solo ed esclusivamente per il plinking, fino ad arrivare a coloro che desiderino acquistare un'arma solo come base di partenza, per elaborarla e personalizzarla in ogni maniera possibile, fino ad ottenere un sofisticato strumento da gara. Per quanto mi riguarda, la "Regina" HW977 va ad integrarsi alla perfezione con la "Principessa" HW 30S che già possiedo. Con queste due carabine non c'é nient''altro che si possa chiedere nel mondo delle Springer.

Alessandro (2009)

Culatta Weihrauch HW 977
Culatta Weihrauch HW 977
 
Argomenti di interesse:
Norconia P1 calibro 4,5 mm libera vendita
Il funzionamento di una springer
Occhiali a foro stenopeico (o pinhole) per il tiro

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Ancora un bell'articolo dal sito FTI Campania.

La scelta del pallino

Se avete una PCP classica inglese o tedesca, non potete non conoscere questo sito di parti aftermarket. Veramente stupende, ma occhio, i prezzi sono in sterline!

Rowan Engineering
Un ricco database di diaboli e pellets, con delle fotografie macro, veramente dettagliate.

Air rifle pellet database

Conoscete il polacco? Mi sa di no, vero? Pazienza, tanto questo sito è ricchissimo di foto e di prove di armi ad aria compressa.

www.airguns.budu.pl
Un articolo che tratta la balistica terminale dell'aria compressa. Interessante.

Balistica terminale del Diabolo

VISUALIZZA TUTTI I LINKS
 
I commenti sono stati disabilitati.
Sono spiacente di comunicarvi che ho dovuto disabilitare il servizio di commenti a causa dell'incessante Spam.

Alessandro
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z