AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

WEIHRAUCH HW40PCA

La recensione completa di questa pistola ad aria precompressa PCA in calibro .177, nata per il divertimento ma diventata in breve tempo un must tra gli appassionati per il suo scatto leggero e vellutato e l'ottima precisione.
Questa pistola “made in Germany”, è nota agli appassionati soprattutto per le sue eccezionali doti di precisione. La HW 40, è una pistola pneumatica ad aria precompressa, PCA, realizzata principalmente in polimero, e dotata di uno scatto leggerissimo.
Weihrauch HW 40 PCA
La Weihrauch HW 40 PCA dotata di strumento ottico di mira a punto rosso.
Il sistema di funzionamento ad aria precompressa a ripetizione manuale, denominato PCA, consiste nella presenza di un piccolo serbatoio, all'interno del quale viene compressa l'aria mediante l'azionamento di una pompa a pistone solidale con la stessa arma. L'aria compressa in questo serbatoio viene fatta uscire, allo scopo di spingere il pallino con forza fuori dalla canna, semplicemente aprendo una valvola, tramite la battuta di una massa. Va da sé, che un sistema congegnato in questo modo, non presenta le sollecitazioni tipiche che affliggono le armi funzionanti mediante il classico meccanismo molla/pistone. Inoltre, siccome al grilletto non è richiesto di sganciare un pistone caricato da una poderosa molla, ma, più semplicemente di sganciare una piccola massa battente, questo tipo di arma, ha solitamente anche uno scatto leggerissimo. Rispetto alle armi a gas compresso CO2 in capsula, inoltre, il volume di aria compressa di volta in volta, è sempre lo stesso, e la sua pressione molto meno influenzata dalla temperatura ambientale, garantendo sempre tiri precisi e costanti. Di contro, al tiratore è richiesto uno sforzo fisico notevole, che deve essere ripetuto ogni volta che si voglia sparare un colpo, generalmente superiore a quello richiesto per azionare un'arma funzionante tramite il classico sistema molla pistone. Rispetto alle armi a CO2, inoltre, il sistema PCA non consente il rapido doppiaggio dei colpi, essendo questo tipo di armi principalmente monocolpo, come nel caso della HW40 PCA, o, al massimo a ripetizione manuale.
Weihrauch HW 40 PCA
La Weihrauch HW 40 PCA viene venduta all'interno di una semplice scatola di cartone.
La HW 40 è quindi una pistola PCA. La pompa a stantuffo è nascosta all'interno di quello che sarebbe il carrello otturatore di una normale semiautomatica. Per movimentarla occorre sganciare il carrello dal fusto, alzando il cane, che, in questo caso assume la funzione di blocco di chiusura.
Weihrauch HW 40 PCA
La HW 40 accanto alla scatola e al libretto di istruzioni. All'interno della confezione l'arma è avvolta in un sacchetto di nylon trasparente. Al ponticello è legato il solito cartoncino con il marchio Weihrauch.
Esteticamente la HW 40 si presenta come un enorme plasticone, con la forma di una comune semiautomatica moderna. Al primo impatto, però, l'occhio la cataloga come un ottimo strumento professionale. Quello che inganna inizialmente sono le mire con inserti in fibra ottica “Truglo”, che la rendono particolarmente convincente. Impugnata è piacevolmente pesante, anche se, a questo punto ci si accorge che è realizzata completamente in plastica, con tanto di orribili false leve e pulsanti, direttamente “stampate” sulla carrozzeria. Due finestre, che simulano quelle presenti sulle pistola da fuoco per espellere il bossolo spento, lasciano intravedere la canna, in acciaio brunito.
Weihrauch HW 40 PCA
La HW 40 PCA è interamente realizzata in materiale plastico, con tanto di false leve e pulsanti ricavati direttamente sul guscio esterno.
Peso a parte, l'aspetto è quindi quello di un giocattolone. All'interno, invece, si nasconde un meccanismo molto preciso e collaudato. Nella sostanza, la Weihrauch, ha creato quella che voleva essere un'ottima arma da utilizzare nel tempo libero, per il tiro informale, o il plinking su piccoli bersagli, in grado di resistere ai maltrattamenti tipici di questo tipo di divertimento. Esternamente è quindi robusta e resistente, priva di finiture preziose e delicate, ma, la sua meccanica interna è sufficientemente sofisticata da permettergli di essere impiegata con soddisfazione anche nel tiro a segno più classico.
Weihrauch HW 40 PCA
La linea di mira della Weihrauch. Notate come la bindella, che corre sopra al carrello, sia utilizzabile come scina da 11 mm per l'attacco di un'ottica.
Monete e tappi a corona diventano quindi i bersagli preferiti per questa arma, nota soprattutto per la sua precisione chirurgica. Per evidenziare questa sua vocazione, la Weihrauch ha dotato questa sua creatura di una scina da 11 mm, che corre lungo tutta la sua parte superiore, per premettere il montaggio di un'ottica. D'altro canto, lo scatto, leggerissimo e nettissimo, firma distintiva di tutti i prodotti Weihrauch, sembra confermare le doti di precisione del giocattolo. Il grilletto, protetto da un ponticello in stile combat, con tanto di intagli antiscivolo per l'appoggio del dito indice della mano debole, presenta un foro centrale, all'interno del quale è presente una piccola vite di regolazione. Per il resto la superficie del grilletto è completamente liscia. Subito sopra al grilletto trova posto la sicura a cursore, che viene inserita automaticamente ogni qualvolta si carica l'arma. La sicura, può anche essere inserita manualmente. Sia il grilletto, che la sicura, sono realizzati in metallo, probabilmente in lega di zinco, lasciati bianchi, senza alcun trattamento esterno. Con l'uso, il metallo con cui sono realizzati, tende a diventare grigio.
Weihrauch HW 40 PCA
Il grilletto, e la sicura a cursore.
Realizzato con lo stesso materiale è il finto cane esterno, che in realtà serve per la chiusura dell'arma, posto come da tradizione nella parte posteriore del carrello. Subito sopra a questo si trova la tacca di mira, regolabile e completamente realizzata in metallo brunito. Si tratta forse del particolare meglio realizzato dell'intera costruzione. Ho notato, però, la vite di regolazione dell'alzo tende a perdere la sua posizione. La richiusura della pistola, dopo aver pompato l'aria, infatti, è sempre piuttosto “violenta”, perché è in questa fase che l'aria viene compressa. Questi continui colpi fanno muovere la vite di regolazione dell'alzo. Per risolvere il problema è sufficiente marcare, con una piccola riga di vernice, la posizione della vite. Questo ovviamente dopo aver tarato la mira alla distanza di tiro che riteniamo più adeguata alle nostre esigenze. Ai lati della tacca di mira, sono stati ricavati due fori, all'interno dei quali è stato fissato un piccolo inserto di fibra ottica gialla, del diametro di 0,4 mm.
Weihrauch HW 40 PCA
Il finto cane è in realtà un blocco che ha lo scopo di aprire e chiudere l'arma. La tacca di mira è regolabile sia in alzo che in deriva, ed è dotata di inserti in fibra ottica gialla. Il segno che vedete sulla vite l'ho fatto io, per determinare la corretta posizione dell'alzo, che ho tarato sulla distanza di 10 metri.
Dalla parte opposta del carrello, in prossimità della volata, è ovviamente posizionato il mirino. Ho già parlato di come, tra i due organi di mira, sia presente un scina da 11 mm per l'eventuale montaggio di un'ottica di puntamento. Il mirino è direttamente ricavato sul carrello; fa bella mostra su questo, un inserto di fibra ottica di colore rosso di diametro di 0,6 mm. Traguardando il mirino all'interno della tacca di mira, il maggiore diametro della fibra ottica, rispetto al corrispondente riferimento fissato sulla tacca posteriore, fa sì che i tre punti abbiano eguale visibilità. La rampa del mirino è a scalini, per evitare fastidiosi riflessi.
Weihrauch HW 40 PCA
Il mirino anteriore. Si noti in finto compensatore e il perno su cui avviene la bascula del carrello otturatore, per la compressione dell'aria.
Subito dopo il mirino sono presenti le 3 feritoie del compensatore di volata, ricavato direttamente sul carrello. Il compensatore è inutile ai fini pratici, in quanto rinculo, e conseguente rilevamento, sono praticamente nulli. Sotto al mirino, posizionato su quello che sarebbe il fusto di una semiautomatica, è presente un perno, intorno al quale viene fatto ruotare il carrello, per pompare l'aria nel serbatoio.
Weihrauch HW 40 PCA
La volata della pistola.
Ho già spiegato come il cane esterno, sia in realtà un blocco di chiusura del carrello otturatore, il quale viene movimentato per caricare l'aria con cui espellere il proiettile. Il cane viene semplicemente alzato con il pollice, esattamente come si farebbe con una pistola da fuoco, per sbloccare il carrello otturatore.
Weihrauch HW 40 PCA
Il cane non è altro che un dente che blocca e sblocca un perno solidale al carrello.
Una volta sbloccato il carrello, questo deve essere ruotato fino a raggiungere la massima estensione. In questa maniera si carica di aria il pompante. A questo punto, ruotando il carrello nel verso opposto, e applicando una discreta forza, si comprime l'aria precedentemente aspirata all'interno del serbatoio. Prima di eseguire la chiusura dell'arma, occorre inserire un diabolo in canna. La richiusura dell'arma è sempre piuttosto dura e faticosa. Facile, soprattutto le prime volte, “pinzarsi” la pelle tra il fusto e il carrello; esperienza spiacevole e piuttosto dolorosa. Nonostante la pesantezza della chiusura, le sessioni di tiro con la pistola non appaiono mai eccessivamente faticose.
Weihrauch HW 40 PCA
La HW 40 PCA aperta, per pompare l'aria all'interno del serbatoio.
Aprendo il carrello a circa metà della sua corsa, fino a raggiungere il primo “click”, si attiva il meccanismo di scatto, senza peraltro caricare aria. Richiudendo la pistola, ci si può allenare a scattare “in bianco”, ovvero senza espellere aria, né tanto meno il pallino. All'interno del carrello aperto possiamo vedere i vari meccanismi, come ad esempio il pistone e il cilindro che comprimono l'aria, che sono realizzati in alluminio.
Weihrauch HW 40 PCA
Il pallino va inserito in canna prima di richiuderla. L'operazione è piuttosto scomoda.
La canna, che rimane solidale al carrello otturatore, è completamente in acciaio, di ottima fattura, come da tradizione Weihrauch. Presenta un'ottima finitura esterna brunita. Prima di richiudere la pistola occorre incamerare il diabolo. La pistola spara solo proiettili a forma di diabolo, e non pallini sferici.
Weihrauch HW 40 PCA
Il transfer port è circondato da una guarnizione oring.
Una volta richiuso il carrello, l'imboccatura della canna, all'interno della quale abbiamo inserito il colpo, va ad allinearsi al transfer port, il foro di uscita dell'aria compressa, presente nel serbatoio, al momento dello sparo. La tenuta dell'aria è garantita da una guarnizione oring, che sarebbe buona idea mantenere sempre umida da un paio di gocce d'olio, per evitare che possa seccarsi. A intervalli regolari è buona norma lubrificare anche il pistone di compressione, all'interno del quale vi sono guarnizioni in gomma.
Weihrauch HW 40 PCA
Sulla base del calcio, sono presenti numero di matricola e i punzoni che certificano l'omologazione dell'arma da parte dell'importatore.

Si tratta in definitiva di un prodotto che stupisce gli appassionati per le sue doti di flessibilità. E' uno strumento che può essere indifferentemente utilizzato come propedeutico al tiro accademico con la pistola, oppure come giocattolo, per un tipo di tiro molto informale. Il successo commerciale di questa pistola monocolpo, non fa altro che confermare la bontà di questo progetto; molti hanno comprato la pistola per il suo aspetto da semiautomatica moderna, o per non essere costantemente schiavi delle bombolette a CO2, e si sono ritrovati tra le mani anche un ottimo strumento da tiro. Con una pistola del genere, ben bilanciata, precisa e virtualmente priva di qualunque reazione allo sparo, diventa naturale utilizzare come bersagli monete e tappi a corona, quando con una normale pistola da divertimento a CO2 risulta spesso difficile colpire la classica lattina. Il sistema di caricamento, però, risulta un po' duro e faticoso; le prime volte, inoltre, è molto facile “pinzarsi” le mani, all'atto della chiusura del carrello, e vi assicuro, che la cosa risulta piuttosto dolorosa. L'impugnatura è ripresa da quella di una comune semiautomatica in polimero, dalla Walther CP-99 per l'esattezza, quindi appare abbastanza naturale impugnare l'arma con due mani, anziché utilizzare la più classica posizione da tiro accademico con una mano sola. Il bilanciamento risulta piuttosto spostato verso la volata, rendendo ancor più naturale utilizzare la pistola con due mani. I costi di gestione si mantengono bassi, sia perché non dovremo acquistare le bombolette di CO2, ma, anche perché, la pistola monocolpo risulta molto parsimoniosa nell'utilizzo dei diaboli. Il prezzo si aggira sui 150 €, che possono essere considerati pochi, in valore assoluto, ma, molti se teniamo conto che con “soli” 50 € in più possiamo già comprare una carabina Weihrauch, completamente realizzata in acciaio e legno, anziché in plastica, molto più precisa e potente. D'altro canto, almeno per quanto riguarda il mercato italiano, le pistole hanno in genere un prezzo piuttosto alto, dovuto in parte alla loro complessità meccanica, e in parte alla maggiore richiesta di mercato. Inutile dire che, una pistola può essere utilizzata in maniera divertente e convincente anche in appartamento, cosa non sempre possibile con una carabina.

Alessandro (2009)


Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
9x21 Ricariche perfette
Air Arms S400 Classic Calcio Ginb
Aggiustiamo la mira
Springer
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z