AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

WEIHRAUCH HW30S LIBERA VENDITA

Piccola, compatta, semplice ma dal cuore grande. La più piccole delle Weihrauch vendute in Italia nasconde tutta la quaità e la precisione del famoso marchio tedesco, ma con peso e dimensioni ridotti al minimo. Osserviamo nel dettaglio la Weihrauch HW 30 S.
Secondo molti appassionati, questa piccola carabina, nella configurazione “S”, dotata di scatto regolabile da gara “Record”, dimensioni e peso a parte, non ha niente ad invidiare alle sorelle maggiori, soprattutto nella versione “depotenziata”, con energia ridotta, per legge, a meno di 7,5 Joule. Detta in parole povere, perché portarsi appresso 4 chili di legno e acciaio anziché solo la metà, visto che l’energia erogata è sempre la stessa? La risposta a questa domanda, di solito, è legata alle altre caratteristiche tecniche, che rendono, le carabine di maggior pregio e costo, superiori alle economiche, anche in configurazione “depo”. In questo caso, però, la piccola HW-30S gode dello stesso sistema di scatto presente sulle Weihrauch più prestigiose, e questo le garantisce un livello tecnico eccellente, decisamente superiore a quello delle carabine, di altre marche, nella fascia di prezzo “entro i 200 €”. Sebbene piccola, ed economica, la HW-30 ha anche una estetica piacevole, con un bel calcio in legno, completamente liscio e dotato di un poggiaguancia sinistro appena accennato. E’ ben proporzionata, e ha un aspetto piuttosto moderno e curato. Inadatta sicuramente ai giganti, ma, per chi ha una corporatura media, è certamente l’ideale. La realizzazione è ineccepibile, rispetto alle produzioni russe, o peggio cinesi, c’è veramente un abisso. Tutte superfici sono perfettamente lucidate e brunite, senza alcun segno di lavorazione. La carabina, è realizzata completamente in acciaio, tacca di mira e tunnel del mirino compresi, a parte ovviamente il calcio che è in legno. L’unico particolare realizzato in materiale sintetico è il calciolo in gomma, utile ad ammortizzare il rinculo, oltre ovviamente alle inevitabili guarnizioni necessarie alla tenuta dell'aria. Il punto di forza di questa carabina, e quindi di tutta la produzione Weihrauch è la meccanica. Tutti i movimenti, a partire dalla bascula della canna per caricare la molla, al disinserimento della sicura, fino ad arrivare allo scatto vero e proprio sono di una fluidità incredibile. Nessun rumore di molla, clangore metallico o scricchiolio, tutto funziona in maniera ineccepibile.
Weihrauch HW 30S
La HW-30S appena uscita dalla scatola, con a fianco l’ottica Nikko Stirling destinata ad equipaggiarla. La carabina è piccola, ma grintosa.

Osserviamo prima di tutto il grilletto, in quanto è in questo particolare che si nasconde la principale differenza tra la HW-30 normale e la versione "pepata", HW-30S. Il grilletto è stato lasciato "bianco", ed è probabilmente realizzato in lega di alluminio, anziché in acciaio come le rimanenti parti metalliche dell'arma. La sua superficie esterna è ben arcuata e rigata in direzione della lunghezza, per permettere al dito indice di scivolare correttamente lungo la curva del grilletto, ma, al contempo di non perdere la presa, scivolando verso l'esterno. Lo scatto, rappresenta da sempre il punto di forza delle carabine Weihrauch; si tratta della caratteristica che le pone al vertice nella categoria della armi ad aria compressa destinate al tiro ludico informale.

particolare grilletto Weihrauch HW 30S
Il grilletto e subito dietro la vite di regolazione della sensibilità del grilletto.

Immediatamente dietro al grilletto è presente una vite che permette la regolazione della sensibilità dello scatto. La vite in questione ha il compito di comprimere una piccola molla, la quale determina il peso dello scatto. Esiste anche una vite per regolare il punto di scatto, ovvero la corsa del secondo tempo, ma, questa è inaccessibile dall’esterno. In ogni caso, la corsa del secondo tempo, è già regolata di fabbrica in maniera ottimale. Per capire come funziona nel dettaglio lo scatto dell’arma, non è necessario smontare l’arma; lo scatto “Rekord”, così si chiama il sistema ideato dalla Weihrauch, è talmente famoso che in rete si sprecano gli schemi che ne spiegano il funzionamento. Se non avete preferenze particolari è molto meglio abituarsi alle regolazioni standard, ed effettuare le eventuali modifiche solo dopo aver conseguito la necessaria pratica con l'arma, in modo da poter valutare meglio le regolazioni da apportare allo scatto. Per regolare il peso di scatto, consiglio inoltre di rimuovere completamente il ponticello, in modo da poter operare con un cacciavite di dimensioni adeguate. La vite in questione, infatti, è realizzata con materiale molto tenero (alluminio?), per cui, utilizzando un cacciavite di piccole dimensioni, la si rovina facilmente. Tutto il meccanismo dello scatto è contenuto all’interno di una “scatola”, che può essere estratta e sostituita abbastanza agevolmente. Il pacchetto di scatto “Rekord” è identico per ogni modello di Weihrauch, quindi è possibile, ad esempio, estrarre il pacchetto da una HW-977 ed inserirlo in una HW-30S senza alcun problema. Questo potrebbe far pensare di poter trasformare il modello HW-30 in un HW-30S semplicemente estraendo il pacchetto di scatto “Perfekt” e sostituirlo con un “Rekord”. Il “Perfekt” è il pacchetto di scatto meno pregiato, non regolabile e decisamente più ruvido e duro, che equipaggia i modelli HW 30 e HW 50. In effetti la sostituzione dei due tipi differenti di scatto non è fattibile, almeno non in maniera così semplice ed automatica; il tipo di scatto influenza anche la sicura automatica, che, nei due modelli è differente. Per sostituire il “Perfekt” della HW-30 con un “Rekord” occorre quindi rimuovere la sicura automatica, operazione altamente sconsigliata dalla stessa Weihrauch, anche se, a dirla tutta, trovo la sicura automatica della HW 30S assolutamente inutile.

Scatto Rekord
Il pacchetto di scatto Rekord è concepito come una scatola un lamiera che contiene tutti i meccanismi. E' lo stesso per tutti i modelli di springer Weihrauch.
Schema scatto Rekord
Lo schema di funzionamento della scatto “Rekord” La vite di regolazione a vista, regola la tensione di una piccola molla, determinando la pesantezza dello scatto. Avvitando la vite, la molla viene compressa e lo scatto diventa più duro; svitandola otterremo uno scatto più morbido. La vite più piccola a sinistra, determina il punto di scatto; avvitandola si solleva la leva 3b (rossa), facendo abbassare il suo lato opposto, determinando così una minore escursione necessaria a far partire il colpo. L'escursione necessaria alla partenza del colpo, è determinata dalla superficie di ingaggio tra la leva 2 e la leva 3b. In figura è stata evidenziata con un cerchio. Per ridurre la corsa del primo tempo, invece, occorre piegare lo scontro in lamiera presente davanti al grilletto. La vite anteriore, quella che regola il secondo tempo, contrariamente a quanto si vede in figura, è di tipo "Torx numero 8". La vite posteriore, nella realtà, ha dimensioni maggiori.
Regolazione scatto Rekord
La regolazione dello scatto Rekord, avviene tramite un normale cacciavite a lama per quanto riguarda il peso, e un cacciavite Torx numero 8 per la sensibilità.
Il grilletto è protetto da un ponticello in lega di metallo non ferroso, presumibilmente ottenuto per pressofusione di unal lega di zinco, alluminio e magnesio, comunemente indicata col nome di "zama". La finitura nera, molto probabilmente è ottenuta tramite verniciatura. E' dotato di zigrinatura antiscivolo nella parte inferiore. Un apposito foro permette di raggiungere la vite di regolazione con un cacciavite. Il ponticello è fissato alla meccanica e alla calciatura tramite due viti.
Particolare ponticello  Weihrauch HW 30S
Il ponticello. Sebbene si tratti del particolare meno curato, in quanto è possibile notare le bave di lavorazione, è in metallo, come tutte le altre parti di secondaria importanza. Probabilmente si tratta di "zama", una lega di zinco alluminio e magnesio, verniciata in nero. Come accorgersene? Semplicemente appoggiandogli sopra una calamita.
Nella parte superiore del cilindro, subito sopra alla guardia del grilletto, direttamente sul cilindro sono ricavate due fresature che formano la slitta per l’attacco dell’ottica. Nella parte finale sono presenti anche due fori che servono per bloccare l'attacco del cannocchiale in modo da impedirne movimenti indesiderati.
PArticolare scina da 11 mm  Weihrauch HW 30S
L’attacco a scina da 11 mm. Sono presenti due fori per il bloccaggio della slitta. Più in basso il messaggio di attenzione e il pulsante della sicura. Anche il tappo che chiude il cilindro non è in acciaio, ma in più comune zama.
Sempre sulla parte finale del cilindro è presente una sicura passante che si inserisce automaticamente ogni volta che viene azionata la bascula della canna per comprimere la molla. Immagino che questo tipo di sicura sia piuttosto scomoda da azionare per i mancini. La sicura non blocca lo scatto, ma, lo disattiva; quando è attivata, premendo il grilletto questo ruota fino a fine corsa, ma, il colpo non parte. Avrei preferito il blocco della catena di scatto, in quanto, se ci si dimentica di togliere la sicura, non ci si rende immediatamente conto che si sta premendo il grilletto a vuoto. Il meccanismo di sicurezza si inserisce nel momento in cui la coda del pistone viene agganciata dallo scatto, quindi, una volta disattivata, non è riattivabile, neppure agendo nuovamente sulla bascula a vuoto. In commercio esistono sicure riattivabili, che si sostituiscono all'originale. Negativo, dal punto di vista della sicurezza, il fatto di poter disattivare la sicura anche a bascula aperta.
Particolare sicura  Weihrauch HW 30S
La sicura automatica è formata da un blocchetto passante. Si inserisce premendo la parte nera. Quando la parte rossa fuoriesce, la carabina è pronta a sparare.
Nella parte anteriore del cilindro è presente il blocco della culatta su cui è cementata la canna. La bascula fa perno su una vite passante; una controvite avvitata dalla parte destra rende simmetrico perno anche dal punto di vista estetico. Sopra al blocco della culatta è presente la tacca di mira. Anche la tacca è realizzata completamente in metallo pressofuso verniciato in nero. Le regolazioni avvengono tramite due viti. La vite che regola l’alzo è graduata da 1 a 8, ed impedisce alla tacca di mira, che è montata sopra ad una lamina elastica, di sollevarsi. Il suo movimento a scatto è realizzato con l’ausilio di una piccola sfera d’acciaio che la blocca nella posizione desiderata. Sulla sinistra è presente la rotella per la regolazione degli scostamenti laterali; anche questa è dotata di un movimento a scatti molto netti e costanti. La sagoma e le dimensioni dell’apertura della tacca di mira può essere scelta tra quattro diversi profili, facendo ruotare la piccola lamina quadrata su cui è ricavato il recesso che forma la tacca. Per ruotare questa lamina occorre prima tirarla indietro, in modo da sbloccarla.
Particolare tacca di mira  Weihrauch HW 30S
La tacca di mira. Un meccanismo permette di scegliere il profilo dell’apertura.
Particolare tacca di mira Weihrauch HW 30S
Le scritte e i marchi riportati sul lato sinistro dell’arma.
Aperta la bascula si trova l’imboccatura della canna per l’inserimento del diabolo. E’ formata da una svasatura profonda un paio di millimetri che forma un angolo di circa 45 gradi. Per inserire il diabolo nella canna occorre esercitare una discreta forza. Segno che il pallino si impegna direttamente nella rigatura, al contrario di molte altre carabine, nelle quali, l’invito per l’inserimento del pallino è molto più ampio. Questo particolare, se da un lato costringe il tiratore ad avere una maggiore attenzione quando spinge il pallino in canna, garantisce una maggiore precisione e una migliore tenuta dell’aria. Un altro vantaggio, non da poco, è che il diabolo, una volta inserito correttamente non avrà più la possibilità di fuggire fuori dalla canna, consentendo il caricamento anche da posizioni particolari, nelle quali occorre capovolgere la carabina, come la posizione da seduto tipica del “field target” o la posizione sdraiata a terra. La camera di inserimento del pallino è circondata da una grande guarnizione di materiale plastico bianco, che garantisce la tenuta dell’aria che fuoriesce dal “transfer port”, il piccolo foro praticato alla base del cilindro, che si affaccia sull’imboccatura della canna. La chiusura è garantita da una classica sfera di acciaio, che si chiude su un perno passante, realizzato con un piccolo tondino di acciaio inox. L’operazione di caricamento della molla avviene in maniera agevole e pulita, senza nessun rumore o vibrazione molesta. L'aggancio della coda del pistone sull'azione è netto e preciso.
Particolare bascula Weihrauch HW 30S
Il particolare del blocco della bascula. Notare la guarnizione chiara di notevoli dimensioni, il generoso svaso che fornisce un’ottima guida all’inserimento del pallino in canna, e la sfera d’acciaio che garantisce la chiusura della culatta. Nella parte buia, solidale al cilindro si nota la piccola barra in acciaio inox su cui si chiude la sfera, e se guardate bene potrete vedere il piccolo foro del transfer port.
Particolare culatta Weihrauch HW 30S
La parte destra del blocchetto della bascula. La vite che si vede, in realtà è un bullone cieco su cui si avvita la vite presente sul lato sinistro. In questa maniera è assicurata la simmetria con il lato opposto dell'arma.
Particolare calcio Weihrauch HW 30S
La leva di compressione della molla è formata da due elementi incernierati tra di loro. Il secondo elemento scorre, all’interno di una guida, parallelo al cilindro. In questa maniera lo scasso praticato sul calcio risulta minimo. La calciatura è fissata alla meccanica tramite un'unica vite, soluzione esteticamente gradevole.
Il tunnel del mirino è inserito tramite una piccola scina alla volata della canna. Anche questo particolare è realizzato in metallo pressofuso finito in nero. Grazie alle fogliette intercambiabili è possibile realizzare la combinazione tra mirino e tacca di mira che più ci soddisfa. Le fogliette di riserva sono contenute all'interno di un piccolo sacchettino legato al ponticello.
Particolare mirino Weihrauch HW 30S
Il tunnel che protegge il mirino, è realizzato in metallo.
Come optional è possibile montare al posto di mirino e tacca di mira standard, degli elementi con inserti in fibra ottica "Truglo" ad alta luminosità. Il tunnel che monta il mirino “Truglo” in fibra ottica è di tipo aperto, molto bello esteticamente. Non nascondo che mi sarebbe piaciuto averlo di serie; Diana e Gamo, ad esempio, lo montano sulla maggior parte dei modelli. Poco male, visto che sono abituato ad utilizzare queste carabine con l'ottica. Entrambi gli organi di mira di serie si possono togliere completamente semplicemente svitando una vite. Una volta rimosse le mire, rimangono a vista un paio di fori filettati, per altro poco visibili, sopra la culatta, e la piccola scina in prossimità della volata. L'effetto finale, della canna "nuda" non è affatto malvagio, anzi, personalmente lo preferisco.
Particolare mirino Weihrauch HW 30S
Svitando questa vite è possibile eliminare completamente il tunnel di mira.
Particolare vivo di volata Weihrauch HW 30S
Il vivo di volata è un altro particolare che testimonia la cura con cui è stata realizzata questa carabina. Lo svaso è circa uguale a quello dell’imboccatura del diabolo, la rigatura dell’anima della canna è visibile anche dall’esterno. Il tutto è brunito in maniera ineccepibile.
Il calcio in legno, molto semplice, completamente liscio, senza nessun tipo di lavorazione o zigrinatura antiscivolo. Il poggiaguancia, presente sul solo lato sinistro, è appena accennato, quindi immagino che i mancini non soffriranno molto di questa mancanza sul loro lato. Esteticamente il calcio non sembra affatto povero, benché sia assente qualunque tipo di lavorazione che lo impreziosisca. La presenza di un bel calciolo in gomma, dello stesso colore del legno, lo chiude dignitosamente. Il calciolo in gomma risulta esteticamente piacevole, in quanto evita quello spiacevole aspetto povero che assumono le carabine di prima fascia di prezzo che spesso ne sono sprovviste. Mi vengono in mente, a questo proposito, la HW 25 e la Diana 24. L'utilità del calciolo è dubbia in quanto non esiste alcun rinculo da ammortizzare; diciamo che la sua presenza rende più comodo appoggiare l'arma alla spalla. L’impugnatura è sottile, forse troppo; io la trovo sufficientemente comoda, ma, ho le mani piccole, e dita lunghe e sottili. Le mie mani si avvicinano molto a quelle di un ragazzo. Immagino che se avete mani grandi, e dita grosse e tozze, l’impugnatura potrebbe risultare molto scomoda. Stessa cosa vale per la lunghezza del calcio, che per le persone di alta statura o grossa corporatura potrebbe risultare troppo corto.
Particolare calciolo Weihrauch HW 30S
Il calciolo in gomma, oltre che utile, completa l’estetica della carabina in maniera piacevole.
La piccolina si è rivelata un instancabile compagno di giochi; utilizzata con le sole mire metalliche è in grado di garantire un'ottima precisione nel classico tiro al bersaglio dai 10 metri, permettendo di realizzare rosate contenute all'interno della classica moneta sparando in piedi all'imbracciata. Il basso peso permette di divertirsi per ore senza fatica, e senza costringere il tiratore ad andare in palestra. Se avete lo spazio potete divertirvi al tiro al barattolo da almeno 25/30 metri senza per forza dover montare un'ottica. Viste le dimensioni è possibile montare un'ottica con campana da 42 mm. Con un'ottica adeguata ci si possono togliere soddisfazioni fino a 50 metri, sparando in appoggio o da seduti. In ogni caso, anche aggiungendo la massa di un'ottica, il peso rimarrà abbastanza contenuto da garantire lunghe sessioni di tiro anche sparando all'imbracciata. Dal punto di vista energetico, la HW 30S in mio possesso si assesta su poco meno di 6 Joule (più che sufficienti, vi assicuro), che diventano quasi 7 scegliendo come pallino i JSB Exact da 4,51 mm e 0,547 g di peso, che, risultano in assoluto i pallini, tra quelli che ho provato, che sembra gradire maggiormente. La carabina si comporta egregiamente anche con gli RWS Hobby, wadcutter, che probabilmente sono i più precisi fino a 20 metri, e gli RWS Superdome, che sono di più facile reperibilità rispetto ai JSB Exact. Se però volete togliervi lo sfizio di sparare da 50 metri (è possibile sapete?), consiglio l'uso dei JSB Exact.
Grafico energia diaboli Weihrauch HW 30S
Una serie di misurazioni effettuate sulla mia carabina utilizzando un semplice Combro Mk4. I più performanti si sono rivelati i JSB Exact, che arrivano a sfiorare i 7 Joules. In ogni caso i dati del cronografo sono molto poco indicativi nela scelta del pallino. Ho trovato ottimi, oltre agli JSB Exact, che si sono rivelati i migliori, anche gli RWS Hobby.
Tirando le somme, la piccola HW-30S garantisce l’eccellenza tecnica di un marchio prestigioso, quale è Weihrauch, ad un prezzo d’acquisto molto interessante, e con un peso e dimensioni molto contenuto, ideale per chi, come me, mal digerisce le carabine di grandi dimensioni. Nella categoria delle “depotenziate” di libera vendita, la piccola Weihrauch, diventa, se vogliamo, un acquisto ancor più interessante ed azzeccato, perché le prestazioni, limitate per legge e uguali per tutte le carabine, non risentono della piccola stazza dell’arma, anzi, ne esaltano maggiormente i pregi di leggerezza e agilità.

Alessandro (2009)

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
STI Spartan
Arms S400 Classic
Lee Pro Auto-Disk
NIKKO STIRLING NIGHTEATER 6-24x44
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Alessandro
23 Ago 2016, 19:11
Ciao sono un nuovo appassionato,
ho cercato di leggere e documentarmi molto.
Sto cercando una occasione, una carabina Weihrauch HW30S, potete farmi delle segnalazioni via mail, zona Veneto.
Grazie mille!
Federico
08 Giu 2015, 21:26
Ciao Alessandro, volevo per favore sapere indicativamente quanto può durare la molla della hw 30s.
Penso di aver sparato in 4 anni circa 4000
colpi e ora, anche se non ho cronografato la velocità,essa è molto bassa dato che il piombino arriva con il cono posteriore quasi intonso, mentre la mia pistola Morini li rende piatti come delle monetine.
Ti ringrazio e ti faccio i complimenti per il sito.
Alessandro
16 Apr 2015, 09:09
Potrebbero essere tante cose. Usa un altro tipo di pallino, per prima cosa. In ogni caso lascerei perdere il fil di ferro, le canne delle armi ad aria compressa non sono resistenti come quelle a fuoco.

Se continua a farlo devi smontarla e controllare ed eventualmente sostituire molla e guarnizioni.

Ciao
Alessandro
LORENZO
15 Apr 2015, 15:40
Salve, qualche giorno fa ho comprato da privato una HW 30 di seconda mano e mi ha dato dei piombini geco superpoint 0.5g. i èrimi due giorni ho sparato una ventina di piombini e tutto ok.. ma da ieri un piombino lo spara regolarmente e uno rimane a metà canna, lo tolgo facendolo scivolare con un fil di ferro e risparo e tutto ok. cosa potrebbe essere?? grazie
Alessandro
03 Set 2014, 21:12
Gli anelli devono essere da 1 pollice per attacco da 11 mm.

La Royal è un marchio che commercializza materiale cinese adatto sopratutto al soft-air.

Personalmente piuttosto che spendere 30 o 40 euro su una Royal 4x32, ne spenderei 70-80 per una Nikko Gold Crown 3-9x42.

In ogni caso la HW 30S non rincula molto, quindi anche la Royal dovrebbe resistere. Solo che è molto limitata. Meglio allora sparare con le mire in dotazione.

ciao
Alessandro
Davi
02 Set 2014, 20:53
Salve! Volevo gentilmente capirne qualcosa x quanto riguarda l ottica montabile alla weihrauch 30 s: va bene un royal hunter 4x32? E che anelli e slitte vanno bene x questa carabina/ ottica? Grazie in anticipo!
Alessandro
03 Dic 2013, 08:01
E' la stessa cosa. Sull'arma è stampigliato "HW 30" e non "HW 30S". La dicitura HW 30S è riportata solo sui cataloghi Weihrauch, e forse sulla confezione in cartone della carabina. Penso in ogni caso che la 30 normale, neppure la facciano più.
Mac92
02 Dic 2013, 22:36
Salve Alessandro,scusa il disturbo ma vorrei sapere se questa arma è di libera vendita e quindi liberamente detenibile, inquanto sul catalogo nazionale non ho visto il modello 30s, ti ringraio anticipatamente della risposta, holetto di tutto in materia ma non ho trovato la risposta
Alessandro
21 Mar 2013, 07:07
La mia personale l'ho presa da GB Verrina a Genova.

http://www.gbverrinashop.it/

Le vendono in qualunque armeria, comunque.

ciao
Alessandro
Federico Sereni
20 Mar 2013, 20:52
ciao volevo sapere dove è stata comprata questa bellissima carabina......grazie mille !!!!
Sergio
08 Nov 2012, 12:39
Grazie Alessandro e complimenti ancora per il sito.
Sergio.
Alessandro
07 Nov 2012, 20:09
Certo, come ogni macchina, ci vuole un po' di tempo e un minimo di uso dei componenti affinché si raggiunga il massimo delle prestazioni.

La canna va pulita molto di rado, e solo se si notano cali di precisione. Oppure dopo periodi abbastanza lunghi di inutilizzo, durante i quali è bene bassare una pezzuola o un feltrino intriso di olio all'interno della canna per prevenire l'ossidazione. Dopo la pulizia della canna l'arma potrebbe essere imprecisa per i primi 50-100 colpi. E' bene in ogni caso pulirla anche da nuova, in quanto la carabina viene oliata abbondantemente in fabbrica, e le canne sono di solito piuttosto sporche, appena tolte dalla scatola. Per la pulizia della canna consiglio, soprattutto all'inizio quando si ha poca esperienza, di passare dentro la canna un feltrino di pulizia inumidito con olio per armi, lasciare agire per un paio di ore, quindi di passare o sparare qualche feltrino di pulizia asciutto (sempre assieme ad un pallino, mai da solo). Per passare i feltrini dentro la canna, consiglio di procurarsi del filo di plastica per decespugliatore di diametro adeguato, almeno 3 mm, o una bacchetta di materiale sintetico. All'interno del sito ci sono un sacco di spiegazioni e consigli su come pulire la canna delle carabine.

ciao
Alessandro
Sergio
06 Nov 2012, 09:25
Ho comprato questa fantastica carabina e sono molto soddisfatto, ma ho letto nelle istruzioni che il massimo si ottiene dopo un rodaggio di 600/700 colpi. E' vero questo? Vorrei sapere anche dopo quanti colpi pulire l'interno della canna e se usare dell'olio (l'esterno della canna lo pulisco dopo ogni sessione di tiro con un panno ed un po di olio). Grazie e complimenti per il sito.
Sergio.
francesco
17 Lug 2012, 20:09
Vendo questa fantastica carabina Nuova. Acquistata un mese fa e usata solo 10 minuti, ha sparato solo 10-15 colpi!! Insieme do anche olio specifico, proiettili pellet, 2 scatole di pallini sport e competition pieni... scatola originale garanzia 2 anni. Perfetta nemmeno un piccolissimo graffio. Vendo a 210 euro
Alessandro
28 Mag 2012, 17:14
C'è da dire che a me a 110 m/s non è mai arrivata. Falla sistemare in garanzia e poi vedi un po' come funziona, perché la mia ha sempre funzionato bene, mi ha dato, e mi da, un sacco di soddisfazioni. E' solo da tenere sempre efficiente. E' un peccato venderla.

ciao
Ale
27 Mag 2012, 19:25
Grazie alessandro sempre gentile pronto e disponibile,in effetti la carabina e stata ferma un paio di settimane,dato che mi diletto con la 977
Ciao grazie e a presto
Ale
27 Mag 2012, 19:24
Grazie alessandro sempre gentile pronto e disponibile,in effetti la carabina e stata ferma un paio di settimane,dato che mi diletto con la 977

Che delusione credevo che fossero solo dicerie quelle di dover cambiare la molla spesso,e invece.....

Penso che la faro sistemare,dato che e ancora in garanzia,non ha nemmeno tre mesi,comprata nuova,e poi la metto subito in vendita.

Peccato,e stata il mio primo amore!
Ciao a presto e ancora grazie
Alessandro
27 Mag 2012, 18:28
La velocità giusta è tra i 150 e i 170 m/s a seconda del pallino.

Io credo che il problema sia la molla. Strano che al campo non ti abbiano indirizzato sulla molla, che è un problema abbastanza conosciuto, so che sono molto esperti, potrebbero aver visto o sentito qualche cosa che non va.

Purtroppo la molla della HW 30 tende a snervarsi precocemente. Anche se personalmente non credo sia il solo problema. Credo che anche lunghi periodi inattività possano creare qqualche prblema. Ho appena finito lo smontaggio della mia, perché dopo un certo periodo di inattività è passata repentinamenet da 170 a 150 m/s. 150 m/s vanno bene, ma temevo che si fosse snervata la molla e che quindi la velocità sarebbe calta vistosamente. Dopo aver verificato la guarnizione di culatta, ho deciso di smontare tutto, verificando che era tutto a posto ho pensato che era giunto il momento di cambiare molla. Nel frattempo ho aggiunto un rasamento, cosa che non ho potuto fare prima per non sforare e una rondella. Risultato 190 m/s. Smonto e tolgo la rondella, 180 m/s, ancora troppo. Rismonto e levo pure il rasamento, ma orami sono convinto che la molla non centri, ma che piuttosto sia colpa dell'inattività. L'equilibrio di una springer è una cosa delicata, e della HW 30S lo è ancora di più. Rimonto, 200 m/s! E' passata da 150 a 200 m/s solo smontandola e rimettendo tutto com'era. Adesso ho rismontato e spero di rimediare con una bella spennellata di grasso filante sulla molla, o che semplicemente smontadola di nuovo ritorni magicamente ai suoi valori normali. Ma come ho detto la HW 30S sembra avere un equilibrio precario. E' la seconda che mi succede: la lascio perdere per qualche mese, e la ritrovo spompa. Era rimasta costante per più di un anno, ma sono bastati alcuni mesi di inattività per creare dei problemi.

Per verificare le condizioni della guarnizione della culatta, carichi la carabina e cospargi del borotalco sopra la culatta. Se quando spari il pallino, vedi uno sbuffa di polvere, la guarnizione è da cambiare.

Per cambiare la guarnizione di testa, devi smontare tutto, a questo punto procurati guarnizione e molla nuova.

Come molla io ho montato quella di target-tune.in fatta sulle specifiche delle molle depotenziate italiane, ma intestata da ambo i lati. Rende di più della molla di ricambio originale, (attenzione a non sforare) e necessita di camiciatura, perché dentro al pistone vibra da matti.

Se no la molla originale, appena montata dovrebbe fare intorno ai 145 m/s e stabilizzarsi sui 155 / 160 con i JSB Exact dopo un centinaio di colpi. Però la molla originale ha la fama di durare poco, per questo ho preso quella indiana, ma è da verificare la velocità per non sforare.

Spero di averti dato qualche indicazione utile.

ciao
Alex
27 Mag 2012, 12:38
Ciao alessandro,credo di avere qualche problema con la mia piccolina hw 30 s,oggi al campo di field target di lazzate ho provato un cronografo,e mi da velocita 106-116 mt gli amici mi hanno detto che probabilmente ho qualche guarnizione rotta.
Tu da grandissimo esperto,mi sai dire quanti metri al secondo dovrebbe sparare la carabina in condizioni normali?
Grazie in anticipo e ancora complimenti per l'ottimo sito e per la tua grande passione ed esperienza
Alex
Aledx
27 Mag 2012, 12:38
Ciao alessandro,credo di avere qualche problema con la mia piccolina hw 30 s,oggi al campo di field target di lazzate ho provato un cronografo,e mi da velocita 106-116 mt gli amici mi hanno detto che probabilmente ho qualche guarnizione rotta.
Tu da grandissimo esperto,mi sai dire quanti metri al secondo dovrebbe sparare la carabina in condizioni normali?
Grazie in anticipo e ancora complimenti per l'ottimo sito e per la tua grande passione ed esperienza
Alex
Alessandro
25 Ago 2011, 07:33
Nikko Stirling Gold Crown 4-12x44 o volendo spendere leggermente meno 3-9x44. Sono dotate di attacco monopezzo, quindi già complete, sono giuste come dimensioni, molto buone, e non costano eccessivamente. Se vuoi spendere molto meno, una qualunque 4x32.

ciao
antonio
24 Ago 2011, 23:40
Tutto ok.
Avrei bisogno di un consiglio su quale cannocchiale acquistare per la 30S, grazie
Alessandro
06 Apr 2011, 07:02
Dipende dall'armeria, parte dalle 180 in su. Ma secondo me Bignami manco le importa più. Lo scatto è molto mediocre, e lo scatto è 3/4 della bontà della carabina.
giacomo
05 Apr 2011, 21:59
??
giacomo
05 Apr 2011, 21:55
e invece la hw 30
AdryJay
05 Apr 2011, 21:48
Giacomo io l'ho pagata 240€, ma costa intorno ai 200€... Se la trovi disponibile la paghi sicuramente meno che se la devi ordinare, come nel mio caso...
giacomo
05 Apr 2011, 21:46
scusate quanto costa la hw30s ???
AdryJay
18 Mar 2011, 11:12
Caro Alessandro, ho comprato l'olio Beretta (l'unico che ho tovato): appena tornato a casa l'ho spruzzato su una pezza di cotone e ho incominciato a pulire/tamponare canna e "corpo" del fucile... La pezza è diventata color ruggine. Per non consumare la brunitura ho deciso che lascerò andar via la ruggine senza fretta, togliendone un po' alla volta ogni volta che lo uso... Tanto per ora la situazione non può peggiorare... Semmai ti tengo aggiornato, può sempre tornare utile a qualcuno la mia esperienza. Ciao e grazie ancora!
Alessandro
18 Mar 2011, 06:53
Olio minerale per armi o macchine da cucire, tipo il Singer. In armeria vendono le classiche bombolette, tipo Beretta, Ballistol Kentron. Il Singer nei supermercati, e nelle ferramenta o brico trovi il CRC Gun Care.

Io proverei prima su un puntino con la gomma dura, più che altro per vedere che effetto ha sulla brunitura intorno. L'olio con la carta delle sigarette è molto consigliato, però ci vuone proprio quello delle sigarette. Con la normale stagnola si riga la brunitura.

L'acciaio arruginisce, perché è una lega a base di ferro. E' l'acciaio inossidabile che non arruginisce.

Peò scusa, visto che l'hai appena comprata, perché non la fai vedere all'armeria che te l'ha venduta? Non penso che te la sostituisca, ma non si sa mai.
AdryJay
18 Mar 2011, 01:12
Alessandro scusa ancora. Ho visto bene e si tratta proprio di ruggine. Per rimuoverla mi hai consigliato di usare la gomma dura oppure la carta argentata di sigarette inumidita con olio: ma che olio? Ne consigli qualcuno in particolare? Poi tra la carta argentata e la gomma, secondo te quale riesce meglio a tugliere la ruggine?
Comunque ti dovrebbero fare un monumento, il tuo Blog è utilissimooo!
AdryJay
18 Mar 2011, 00:39
Alessandro grazie 1000! Spero di riuscire a recuperarla... Non vorrei ritrovarmi con un pezzo di ruggine... xD Ma poi strano che l'acciaio faccia ruggine... Bah!
Oggi mi sono dedicato alla calibrazione del mirino, domani andrò a comprare i vari oli e diluenti! Grazie ancoraaa!
Alessandro
17 Mar 2011, 11:02
La carabina è in acciaio brunito, a parte le mire e il ponticello che sono in lega pressofusa, zama. Se la carabina è rimasta a lungo in armeria senza essere protetta da un velo di olio potrebbe aver innscato un po' di ruggine, ma credo che sia più probabile che si tratti di un po' di porosità del materiale. In ogni caso va proptetta con olio dopo ogni uso. Un po' in un panno che va passato sul metallo. Se invece noti proprio dei punti di ruggine, puoi rimuoverlo passando della carta argentata dei pacchetti di sigarette inumidita con un po' di olio, oppure passando una gomma da penna dura, quella blu, per intenderci. Il modo migliore di trattare la carabina è quello di procurarsi del diluente nitro, del grasso di vaselina filante, e della cera per auto in barattolo. Nei supermercati trovi la Arexon Mirage per auto metalizzate, io usao quella. Leggi sul barattolo che non sia abrasiva. Trovi un'immagine su qesta pagina:

http://airgunz.altervista.org/Consigli_e_Idee/Pulizia_e_manutenzione_pag2.p hp

Togli il calcio e sgrassa il metallo con una pezzuola leggermente imbevuta di diluente. Fa attenzione alle parti in zama, ma se la pezzuola è solo inumidita e se non la strofini forte non ci sono problemi, almeno io non ne ho avuti, ma ho fatto prima una prova. In alternativa, se non sei sicuro usa del comune alcol. Poi passa la cera, usando un piccolo panno, aspetta che asciugi e rimuovila con un panno pulito e asciutto. Le parti che rimangono sotto il calcio io le spennello ben bene (nel senso che sto attento a metterla dappertutto, non nel senso che ne metto tanta) con un sottilissino strato di vaselina. Dopodiché rimonto il calcio, rimuovo la vaselina che spunta da sotto, eventualmente ripasso un po' di cera in quel punto. La carabina torna meglio che nuova.

Dopo aver messo la cera puoi usare il normale olio per armi dopo ogni utilizzo, come consigliato sulle istruzioni, ma io non lo faccio.

Ogni volta che la uso passo il panno pulito per togliere le impronte, oppure lo stesso panno che ho usato per passare la cera, che è rimasto un po' incerato. Ogni 2 mesi ripasso la cera, anche senza togliere il calcio.
AdryJay
17 Mar 2011, 09:58
Ragazzi ieri ho comprato questa carabina! Fantasticaaa! Contentissimo dell'acquisto!
Ma volevo sapere una cosa: al tatto, la canna e il corpo principale del fucile sembra che sta facendo microscopici punti di ruggine... Possibile? In che materiale dovrebbe essere? Spero che non sia ferro... Poi che consigliate per ungerlo un po'? Qualche olio/grasso in particolare?
Grazie 1000, anche per le recensioni che mi sono state utilissimeee! :D
Alessandro
15 Mar 2011, 17:45
Ti dirò, le Gamo hanno sicuramente la fama di spaccaottiche. La Nikko Stirling Gold Crown è specifica per armi ad aria compressa e ha il reticolo inciso, quindi non "dovrebbe" rompersi o stararsi. C'é da dire che le Gamo depotenziate hanno reazioni addirittura più violente rispetto alle versioni a piena potenza a causa del famigerato foro nel pistone, tanto che molti lamentano il fatto che neppure le mire meccaniche di serie tengono. Io qualche dubbio lo avrei a montare un'ottica su una carabina del genere senza attacco ammortizzato. Un attacco ammortizzato, però, costa quanto l'ottica, forse di più. Io non la monterei l'ottica sulla Gamo, non solo per non danneggiarla, ma anche perché poi sparando con la HW 977 avresti sempre dei dubbi di aver rovinato l'ottica, soprattutto all'inizio, quando ancora non conoscendo la carabina, e tenendo conto anche che la stessa carabina è in rodaggio, probabilmente non riuscirai ad avere dei risultati costanti da subito.
Informazione
14 Mar 2011, 20:36
Salve a tutti, ho comprato l'altro giorno un'ottica molto simile a quella della recensione da montare sulla hw 977. Poichè la 977 però non è ancora arrivata nell'armeria dove solitamente mi servo ho pensato di montare l'ottica sulla mia vecchia gamo 610 f giusto per abituarmici un pò. La domanda è: è necessario montare un ammortizzatore oppure le reazioni sono sufficientemente blande da non danneggiare l'ottica? Grazie
Alessandro
03 Mar 2011, 07:10
Spostato su:

http://airgunz.altervista.org/CatalogoNazionale3/Weihrauch_HW977.php
alberto rossi
02 Mar 2011, 23:24
ciao Alessandro sapresti dirmi piu o meno il prezzo della weihrauk 97k in libera vendita ? e quanto puo costare l’ottica?
grazie
Alberto
Alessandro
11 Feb 2011, 18:11
La traiettoria ha due punti di zero, nel senso che la mira intercetta la parabola del tiro in due punti, uno vicino e uno lontano. Indicativamente, con tacca di mira e mirino ben allineati con l'alzo massimo, potresti avere un azzeramento a 35 / 40 metri massimi, che corrispondono a 6 / 7 metri minimi.
orazio
10 Feb 2011, 23:17
Grazie per il consiglio, un altra curiosità, qual'è la distanza minima a cui posso tarare le mire metalliche?
Alessandro
07 Feb 2011, 21:34
E' normale che il pallino air arms entri bello liscio, perché è di piombo tenero. Però, calza abbastanza preciso, e bisogna comunque spingerlo dentro alla canna. Alcuni diabolo di scarsa qualità, o entrano in canna da soli, cascandoci letteralmente dentro, oppure fanno molta fatica ad entrare.

Per smontare il mirino occore svitare la vite, si allarga un po' la scina, ma poi devi tirarlo via facendolo scorrere verso la volata. Sarà un po' duro, metti un po' di olio.

Il calcio è prodotto industrialmente, è trattato con uno strato di vernice trasparente piuttosto spesso. L'olio non penetra di sicuro, al limite può penetrare nei graffi e nelle abrasioni. Quindi puoi non mettere olio, che comunque rimane in superficie e non danneggia nulla, e pulirlo con un panno. Se vuoi lucidarlo usa un prodotto per mobili, o cera d'api.

Il rest non so come si chiama di preciso. Sono le classiche sacche a riempire, le puoi trovare tra i 20 ai 40 €. Se le compri on-line dovrai riempirle, oppure potresti trovarle in armeria già riempite di graniglia per la pulizia dei bossoli. Per riempirle molti consigliano la graniglia per acquari.
orazio
07 Feb 2011, 19:39
Ciao alessandro, ho finalmente acquistato la weihrauch 50s.. non ho niente da dire di negativo al riguardo, tranne un paio di cose.. cioè:

1) il pallino della air arms (4.51mm) non ha difficoltà ad entrare in canna e devo semplicemente accompagnarlo dentro e non impiegare una discreta forza per farlo entrare nella culatta, come invece avevo letto in qualche tua recensione a proposito, cosa ci fa..?

2) come si smonta il mirino..? lo si tira verso fuori dalla volata o si allargano le guide..?

3) ho acquistato insieme alla carabina un panno al silicone Pro Shot e dell'olio beretta, l'ol37. posso usare l'olio beretta anche sul legno..? purtroppo non avevano il ballistol e me ne hanno anche parlato male.. cosa faccio..?

4) ho visto un rest della coldwell in una tua recensione, che modello è e quanto l'hai pagato..? mi serve proprio!:D

grazie mille per tutto..=)
Alessandro
29 Gen 2011, 10:32
Spostano nella pagina relaitva lla Weihrauch HW40 PCA

http://airgunz.altervista.org/CatalogoNazionale/Weihrauch_HW40PCA.php
Leonardo
29 Gen 2011, 08:42
Ciao Alessandro vorrei comperare una pistola monocolpo potente, precisa e robusta.
Ho visto che hai parlato molto bene della HW40, ma ci sarebbe anche la zoraki HP01 (e' gia' in vendita in italia?), o passare alle Gamo Compact o AF10? Queste ultime sono sicuramente piu' precise e piu' costose ma chi ne puo' percepire la differenza? Forse solo chipatecipa a campionatii?
Cosa mi consigli?
Ciao
Leonardo
orazio
23 Gen 2011, 21:04
a luigi78: si, l'armeria è quella vicino p.zza della repubblica, a misterbianco. Quelli dell'armeria li ho trovati molto disponibili e cordiali e con il miglior prezzo, anche meglio di catania. Io vengo da militello vc, quindi, renditi conto.. e mi hanno detto che hanno venduto 2 hw30s proprio il giorno prima che ci andassi..

a alessandro: grazie, prenderò tutto in armeria, in effetti, guardando, il prezzo della borsa, non è alto. Vedrò se riesco a tirare giù ancora qualcosa dal prezzo..;). ciao e grazie..
Alessandro
22 Gen 2011, 14:06
Si, li ho provati, confermo che sono identici quanto a prestazioni.
Alessandro
22 Gen 2011, 13:57
Si, gli Air Arms sono prodotti dalla JSB. Coma calibro prendi i 4,51. Per quanto riguarda la custodia, fai tu, ma non sapevo che Decathlon avesse custodie per carabine, prima di prenderla verifica che la carabina ci stia. In ogni caso 20 €per una custodia imbottita non sono molti, direi che è un prezzo onesto.
luigi78
22 Gen 2011, 13:49
ALESSANDRO mi ricollego a quanto chiestoti da ORAZIO l'armeria dovrebbe essere quella di misterbianco CT .
dove ho preso la 30 s due giorni fa a me ha dato in omaggio una confezione di diablo AA diabolo field 0.54gr (domed) in effetti sulla confezione c'e scritto made in czech republic almeno da foto gli exact sembrano uguali? li hai mai provati
orazio
22 Gen 2011, 10:24
ciao alessandro, dopo aver girato per l'ultima armeria, ho trovato la mia 50s a 250€ con inclusa una confezione di JSB exact ma l'armiere mi ha detto che arriva a fine settimana prossima (do'h!) (lui mi ha detto che i piombi sono domed sono marchiati air arms, ma sono comunque JSB exact, è vero? che grammatura prendo?)e mi ha proposto un porta carabina marca diana, ma mi ha fatto 20€ non è un po' caro? è ben imbottito ed è abbastanza grande per contenere la carabina con l'ottica montata, ma mi sembra comunque un po' troppo caro..io ne ho visto qualcuno da decathlon, anche a 10€, ma quale prendo? (scusa la mia parsimonia =D)
ps: per l'ottica, ti scriverò tra un po'.. voglio prima rodarla con le mire metalliche.

ciao e grazie!;)
grazie ancora per tutto..
Alessandro
18 Gen 2011, 17:59
Il grilletto in metallo dovrebbe essere il TO6, in ogni caso è scritto sul tubo, vicino al numero del modello. Ad esempio in una è scritto "Diana F34 T05" e nell'altra "Diana F34 T06".

Riguardo alle dimensioni prova a vedere la differenza con la HW 950, che è una della Weihrauch con il calcio più massiccio. Secondo me come dimensioni massime va benone, dovrebbe essere come la HW 950, l'unica cosa de vedere è lo spessore dell'impugnatura del calcio. Se hai le mani un po' più grosse forse è più indicata la HW 950.

Però è anche bene fidarsi dell'impressione avuta in armeria imbracciando le carabine. Tieni presente che per iniziare forse è meglio una carabina più leggera e meno stancante. Io ad esempio sono alto 1,75 e con la 30S che è proprio piccolina mi trovo molto bene. Con quella ho imparato molte cose, poi sono passato alla HW 977, che è pesantissima. Non so se avrei imparato a sparare decentemente se avessi iniziato subito con quella, è veramente pesantissima. Se è troppo pesante rischi di non provare piacere a sparare. All'inizio, quando non si sa bene come fare è molto importante divertirsi.

Poi sinceramente non prenderei la HW 950. Io inizierei con la 50S, poi dopo un po' monterei l'ottica, e solo dopo, in caso sentissi la necessità di una carabina più grossa, la venderei (le HW si vendono bene) e prenderei almeno una HW 977 o 77K a canna fissa. E' una mia idea, secondo me, se arrivi a 350€ per una 950, allora è meglio prendere una canna fissa a 400 o giù di lì.
orazio
18 Gen 2011, 11:09
ciao e grazie per il chiarimento. volevo chiederti, ho visto 2 diana f34 ma con 2 grilletti diversi: uno in plastica un po' spesso e dritto , un altro in metallo, + sottile e leggermente + arcuato; quale di questi è il t06?
ah, ultima cosa: sono alto 1,90m come credi che vada la 50s? (ieri ho dimenticato a scriverlo) a me piace, tu cosa mi consigli? vorrei esser sicuro di spenderli bene gli euri=D
ps: in nessuna armeria da me visitata ho trovato notizia della (bellissima, all'inizio volovo prendere quella) diana f280.
grazie ancora.. orazio
Alessandro
17 Gen 2011, 22:03
A differenza delle armi da fuoco, nelle armi ad aria compressa la lunghezza della canna è un fattore considerato negativo, o al massimo indifferente. In genere più la canna è corta e meglio è. Il pallino accelera solo per i primi 15 cm circa, tutto il resto è attrito in più. Inoltre la velocità ridotta aumenta il tempo di canna, con ripercussioni deleterie per la precisione. Attualmente si costruiscono carabine springer con canne da 30 - 40 cm. In molti casi le canne corte sono intubate dentro a canne finte esterne più lunghe, al solo scopo di aumentare la linea di mira e favorire il caricamento. Ad esempio, la famosa Air Arms TX 200, la migliore carabina springer in circolazione, che costa un botto, ha una canna molto corta, inserita dentro ad una canna esterna più lunga. Questo però non significa che le carabine a canna lunga siano imprecise. Alla fine tutto dipende dalla bontà di costruzione. Ad esempio la HW 35 ha una canna lunghissima ma una precisione invidiabile.

La F34 dovrebbe avere il T06, il nuovo scatto Diana, che pare sia molto vicino al Rekord in quanto a pulizia e leggerezza. Se in armeria hai visto la T05 significa che era vecchia. La differenza tra T05 e Rekord è abissale, ovviamente il Rekord è meglio. Se ti piacciono le Diana potresti dare un'occhiata alla F280, con scatto T06. Io però ti consiglio una Weihrauch, perché al momento garantiscono una costruzione più accurata e una maggiore durata. Se ti è piaciuta la HW 50S prendi quella, è ottima, e costa meno delle altre due. Magari cerca di tirare un po' giù il prezzo, è un po' alto.
orazio
17 Gen 2011, 20:30
Salve, scrivo da catania, volevo farvi i complimenti per il sito, ho visto che è molto dettagliato e chiaro riguardo tutto.
avrei un dubbio da porvi:
sto per aquistare la mia prima springer <7,5J, mi ero orientato sulla F34 diana, in virtù della possente canna da 495mm, ma avendo visto le weihrauch (hw 30s, hw50s, hw35, hw80, hw950) e letto al riguardo qui, mi sono ricreduto in favore di queste ultime.
in particolare ho visitato 3 armerie con i seguenti prezzi, comprensivi di borsa porta carabina:
diana F34 €279
weihrauch hw950 €350
""" hw50s €280
""" hw35 €350
io, vedendo la hw 50s, l'ho sentita "mia" per dimensioni , legni e forme, ma ho un dubbio: la canna, 395mm, non è forse troppo corta? in questo senso mi tenterebbe la F34, ma la sento parecchio grande e pesante e poi lo scasso sul legno è, a parer mio, un po' troppo grande.. non so cosa scegliere, premetto che la "potenza" della carabina mi interessa poco, quel che mi interessa è la precisione, la bontà della fattura (a tal proposito citerei lo scatto weihrauch "rekord" e vi chiedo: è meglio il rekord o il diana "t05"?)e, cosa importante, mi interessa la durata dell'arma.
vi anticipo i miei ringraziamenti e, se possibile, vi chiedo qualche chiarimento, magari da mandare via email, grazie ancora.
Orazio.

Alessandro
06 Gen 2011, 13:51
Sicuro, con la HW 977 non ti sbagli.
Giulio
06 Gen 2011, 13:32
si, so che praticano il field target, ma come hai detto tu dovrei fare il giro dell'isola senza per di più avere la sicurezza di trovare ciò che cerco. Per quanto riguarda le armerie della mia zona (cinque o sei circa) ho chiesto e tutti mi hanno detto che non hanno nulla ma possono far portare la carabina dal continente. Ti ringrazio per la risposta esauriente, credo che alla fine opterò per la 977. Ciao
Alessandro
06 Gen 2011, 12:20
Si, la 30S è troppo piccola per te, al massimo protesti optare per la 50S, equivalente ma più grande. Tra la 50S e la 977 ci sono ben 150 € di differenza, e ovviamente la 977 è meglio. A parte il fatto che la HW 977 ha una molla più grossa, e un pistone più pesante, e quindi uno scatto leggermente più pesante, o meglio, che va regolato con maggiore attenzione, per tutto il resto la HW 977 supera la 30S o la 50S di gran lunga. D'altro canto costa molto di più. La HW 977 è considerata la migliore carabina springer in circolazione, per quanto riguarda il rapporto prezzo e prestazioni, e in qualità e superata solo dalla Air Arms TX200, che però costa ben 200 € in più. Esclusa quella non c'é nulla che possa eguagliare una HW 977 nel campo delle carabine a molla.

In Sardegna praticano il Field Target , quindi di Weihrauch ce ne sono a bizzeffe. Vabbè, la Sardegna è grande, quindi potresti dover fare il giro dell'isola per doverne comprare una, ma vale la pena di chiedere agli amici Sardi dei vari forum. Magari potresti trovarne una sotto casa e non saperlo.

ciao
Giulio
06 Gen 2011, 11:52
Ciao alessandro, complimenti per l'ottimo sito; poichè sono indeciso se acquistare una hw977 o una hw30s vorrei sapere alcune cose: come cura dell'estetica quale è migliore? dal punto di vista della precisione quale è più affidabile? e da quello della meccanica? del bilanciamento? ho letto poi nella tua recensione che il calcio della hw30s per le persone di alta statura risulta un pò troppo corto, io sono alto 1,85, risulterebbe troppo corto per me? scusa il gran numero di domande ma io vivo in Sardegna e qui (sfortunatamente) importano solo le gamo, dunque non posso andare in armeria e accertarmi di queste cose di persona, ma se decido di procedere all'acquisto devo far portare l'arma da fuori. Ti ringrazio anticipatamente e ti porgo i miei migliori auguri.
Tony
05 Gen 2011, 22:11
Non ho foto perchè non l'ho ritirata ancora,sono solo passato a vedere oggi pomeriggio. Quello che mi domando se è veramente inevitabile danneggiare in quel modo il bordo del calcio quando si leviga il calciolo,oppure è del tutto normale,a mio avviso si poteva fare di meglio ma il tipo lavora in modo grezzo e la mia carabina che era "immacolata" ora sembra un oggetto usato male
Alessandro
05 Gen 2011, 21:20
Senza foto è difficile vedere cosa ha combinato l'armiere. Se ormai il danno è fatto, l'unica cosa che puoi fare è usare uno sverniciatore, carta a vetro e lana d'acciaio e riportare a nudo il legno, poi rifare il colore, oppure finire ad olio.

ciao
Alessandro
Tony
05 Gen 2011, 18:55
Ciao Alessandro,mi è successa una cosa e ho bisogno di una consulenza,ho portato il mio weihrauch hw30s a cambiare il calciolo con uno un po più spesso e il tipo del negozio che ha fatto il lavoro mi ha rovinato parecchio il calcio di legno per molare il nuovo calciolo.Cercando di riparare al danno ha fatto dei ritocchi che ovviamente sono troppo visibili rispetto al mio legno praticamente immacolato e mi ha detto che la cosa è normale. Secondo me invece non ha fatto un buon lavoro tu che ne dici? ti ringrazio anticipatamente
Alessandro
20 Nov 2010, 09:39
Puoi utilizzare una depotenziata per sparare a 50 metri, ma solo a barattoli, o anche a bersaglietti più piccoli. E' escluso però riuscire a piazzare dei colpi credibili in un bbersaglio da bench rest da 50 metri. Anche se alivello mooolto amatoriale, sarebbe più frustrante che altro. Ad esmpio, potresti colpire tappini dall'acqua, o anche batterie stilo, diciamo con cadenza di 1 centro ogni 3 o 4 colpi, con vera soddisfazione, ma tradotto su un bersaglio sarebbe un vero disastro. Che io sappia le depotenziate si usano per le gare di bench rest da 25 metri.

Detto questo, pretendere di fare C10, con una carabina a molla è molto aleatorio. Diciamo che puoi andare al poligono e fare tiro informale da 10 metri all'imbracciata. Puoi anche montare una diottra, come su un'arma da tiro. Ma il tipo di arma è completamente inadatto ad un cimento credibile, anche se non agonistico. Tra le due io sceglierei la 30S in virtù del peso più basso e delle reazioni quasi inesistenti. E' vero che le armi da tiro pesano parecchio, ma hanno l'astina bassa e un handstop su cui fare presa, per cui si riesce ad assumere una comoda postura tipica del tiro accademico, con il gomito poggiato all'anca. Con una carabina con il calcio da caccia, invece, tale posizione è scomoda ed affaticante, e ben presto si lascia perdere, a meno di non montare un supporto sotto il calcio che faccia da spessore. Se si intende lasciare il calcio così com'é il peso, a mio avviso, diventa uno svantaggio. Senza contare che la 30S ha reazioni molto contenute. Per uso poligono dai 10 metri io userei quella.

Se si potesse disporre di un budgt più elevato, e visti i gusti "fini" in fatto di pistole, si potrebbe valutare l'acquisto di una CZ 200T, arma PCP. Nasce di serie con le diottre, ed ha un calcio adatto ad una pratica credibile del C10. Tolta la diottra e montata l'ottica diventa un'ottima carabina per praticare il Bench Rest alla distanza di 25m. Si tratta di una PCP di prezzo contenuto, rispetto alle concorrenti, ma molto quotata dagli appassionati. Ci vogliono comunque almeno 550 - 600 € per la carabina e 200 per il sistema di alimantazione, bombola o pompa.
maurizio crovella
20 Nov 2010, 08:20
Ciao a tutti,
ho 2 pistole weihrauch (una 40 e una 750), e frequento il poligono da me acendo del P10; sarei interessato all' acquisto di una 30-S depo, ma ero indeciso tra questa e la HW950, per fare del C10 (amatoriale). Le stesse potrebbero reggere un bench rest a 50 mt? il tiro sarebbe teso?
Cordialità.
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z