AZ Gun
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

AZGUNPEDIA E (ELEVATION ... EYE PIECE)

L'AZGunPedia è l'enciclopedia delle armi da fuoco e ad aria compressa. Lettera E, come energia. In questa pagina vediamo le definizioni di elevatore, errore di parallasse, esattezza, estrattore, espulsore e express.
ELEVATION
Alzo (vedi).
ELEVATORE
L’elevatore è quell’inserto metallico, presente all’interno del caricatore di un’arma a cartuccia metallica, che è spinto dalla molla, e che funziona come guida per le cartucce, che vengono spinte verso l'alto man mano che queste vengono sparate ed espulse. Quando il caricatore è vuoto, e l’ultimo colpo è stato sparato, l’elevatore impegna una leva posizionata nel fusto, che, alzandosi, si inserisce in un’apposita rientranza del carrello, bloccandolo in posizione aperta, segnalando così, a chi spara, la fine dei colpi.

CAricatore Colt 1911-A1
Un caricatore di una Colt 1911-A1. Si può notare l’elevatore che spunta dalle labbra del caricatore.

ENERGIA
L’energia cinetica alla bocca di un’arma da sparo si calcola utilizzando la nota formula:

E=½ m v²

Dove con “m” si indica la massa del proiettile espressa in Kg (chilogrammi), mentre con “v” la velocità iniziale del proiettile in m/s (metri al secondo), misurata alla bocca dell’arma. L’energia così calcolata è espressa in J (Joule). Spesso il valore di energia viene indicato in Kgm (Chilogrammetri); un Kgm corrisponde a 9,81 J. Per le armi ad aria compressa a modesta capacità offensiva, di libera vendita nel nostro paese, l’energia con cui viene lanciato il proiettile non deve superare i 7,5 J. Per le armi soft-air, il limite legale è di 1 J. Come ordine di paragone, si tenga presente che l’energia sviluppata da un proiettile in calibro 9 mm Parabellum, sparato da una pistola con canna da 5 pollici, può sviluppare fino a 500 J. Spesso si confonde il termine “energia” con “potenza”, che nel linguaggio comune assumono lo stesso significato, ma che in realtà descrivono grandezze fisiche differenti.

ERMA
La “Erfurter Maschinenfabrik Berthold Geipel GmbH” è stata una delle più famose fabbriche private del Terzo Reich. Dopo la guerra dalle ceneri della fabbrica è nata la “Erma-Werke GmbH Waffen und Maschinenfabrik”, che produceva parti di macchinari e cuscinetti, per poi ricominciare a produrre pistole a salve, e quindi nuovamente pistole da fuoco. Tra le varie armi prodotte dalla nuova fabbrica, va sicuramente citata la “Erma-Luger”, una pistola a rinculo semplice, con le fattezze della “Parabellum-Luger”.

Erma EP-22
La Erma EP-22, in calibro 22 LR. La Erma-Luger, anche se a prima vista sembra una Parabellum, in realtà è una semplice blowback.

ERRORE DI PARALLASSE
Si ha un errore di parallasse quando due sistemi ottici, quello che esegue la misurazione, e quello che la rileva, non si trovano sullo stesso asse. Ad esempio, quando si guarda uno strumento analogico la cui lancetta sia staccata dal quadrante, da una posizione non perfettamente perpendicolare allo strumento. Nel campo balistico, l’errore di parallasse si compie soprattutto quando si utilizza un sistema di puntamento ottico dotato di lenti, quali cannocchiali o red-dot. In questo caso, per traguardare correttamente il bersaglio, l’occhio e la lente dello strumento, devono essere perfettamente allineati, a meno che la lente non sia tarata espressamente per quella distanza di tiro. Per questo motivo, alcuni cannocchiali, hanno la possibilità di regolare anche il parallasse, che altro non è che la messa a fuoco sul bersaglio della lente focale. In ogni caso, non si commette errore di parallasse quando si allinea il mirino del cannocchiale al bersaglio, tenendolo perfettamente al centro della lente. Se invece il cannocchiale ha anche la regolazione della messa a fuoco; regolando a dovere il fuoco sul bersaglio, questo verrà colpito anche se la croce non si trova perfettamente al centro del mirino.

Ghiera regolazione parallasse
Un cannocchiale con la ghiera di regolazione del parallasse. Nei modelli più costosi, la ghiera è posizionata al centro del tubo, sulla cosiddetta terza torretta.

Ottica con ruotone per regolazione parallasse su terza torretta
Su questo modello di ottica, la ghiera di regolazione della parallasse è stata maggiorata. In questa maniera è facile regolare la messa a fuoco mantenendo la carabina puntata sul bersaglio, ruotando la ghiera utilixzzando il dito pollice della mano che spara

ESATTEZZA
Si parla di “esattezza” di tiro in relazione al grado di raggruppamento dei colpi sparati attorno ad un punto. Nel caso in cui questo punto corrisponda al punto mirato, e più precisamente al centro del bersaglio, si parla invece di “precisione”.
ESPLOSIONE
Fenomeno chimico che si verifica quando una sostanza detta “esplosiva”, a seguito di un brusco aumento della temperatura anche localizzato, dovuto a urto o scintilla, si trasforma quasi immediatamente in gas. Questi gas si espandono istantaneamente, e generano una grande forza contro qualunque cosa si opponga alla loro espansione. Questa forza può essere sfruttata per lanciare un proiettile. In questo caso la sostanza esplosiva deve essere di tipo “propellente”, ossia avere una velocità di combustione controllabile, ovvero non troppo veloce, nell’ordine di centinaia di metri al secondo. Questo tipo “lento” di esplosione si definisce “deflagrazione”. Nella “detonazione”, invece, la combustione è praticamente istantanea, e provoca effetti dirompenti.
ESPLOSIVI
Sostanze in grado di trasformarsi in gas quasi istantaneamente all’aumentare della temperatura. In base alle velocità di combustione, e al suo effetto, gli esplosivi possono classificarsi in “innescanti”, “dirompenti” o “da lancio”. Il primo esplosivo usato dall’uomo è stata la “polvere nera”, ancora utilizzata per confezionare i fuochi d’artificio, per esempio. Per le armi da fuoco, la polvere nera, che brucia formando solfati e carbonati di potassio che generano una notevole quantità di fumo e fecce, è stata da tempo sostituita con le cosiddette “polveri infumi”, che bruciando formano gas semplici, quali azoto, idrogeno o ossido di carbonio.
ESPULSORE
Si indica con il termine di espulsore il congegno atto ad espellere il bossolo o i bossoli sparati, per liberare la camera di cartuccia e lasciare posto per l’inserimento del nuovo proiettile. Nelle armi a caricamento automatico, l’espulsore è quel blocchetto metallico, situato nel castello subito dopo l’alloggiamento del caricatore, sul quale il bossolo, del proiettile appena sparato, spinto indietro dalla forza del rinculo e trascinato dall’unghia estrattrice, va a picchiare. L’urto con l’espulsore fa ruotare il bossolo spento, lo svincola dall’unghia e quindi lo fa uscire all’esterno attraverso la finestra d’espulsione. Per ovvi motivi, questo blocchetto è situato dalla parte opposta rispetto alla luce della finestra di espulsione. Alcuni tipi di armi, utilizzano, al posto dell’espulsore, la forza stessa che il bossolo “nuovo”, a causa della spinta della molla del caricatore, esercita su quello appena sparato, per spingerlo verso l’esterno. In altri tipi di meccanismo, la funzione di espulsore viene fatta dallo stesso percussore. In armi quali fucili da caccia, e a volte anche revolver, la funzione di espulsione dei bossoli viene fatta automaticamente quando si aprono le canne o il tamburo.

Espulsore Colt 1911-A1
L’espulsore di una Colt 1911-A1.

Un revolver mentre espelle i bossoli spenti
L’espulsione dei bossoli in un revolver.

L'espulsione del bossolo durante lo sparo con una Colt 1911-A1
L’espulsore ha il compito di espellere il bossolo “spento” dopo ogni sparo.

ESTRATTORE
L’estrattore, o “unghia estrattrice”, è quell’elemento, solidale con il carrello otturatore, che trascina con se il bossolo “spento” del proiettile appena sparato, quando la canna e l’otturatore si separano. L’estrattore sfrutta il bordo del proiettile, sagomato in modo che questo possa essere appunto agganciato dall'estrattore. In questa maniera, il bossolo vuoto, viene sfilato dalla canna. Sarà poi compito dell’espulsore, garantire che questo venga spinto fuori dall’arma attraverso la finestra di espulsione, per lasciare il posto ad un nuovo proiettile carico.

Esploso delle parti Browning HP-35
Uno spaccato della pistola Browning HP-35. L’estrattore è il pezzo 5. L’espulsore è il 19.

EXPRESS
Fucile a due canne giustapposte ad anima rigata. L’assenza di automatismi consente di sparare i 2 colpi in rapidissime successione. Ultimamente gli “express” sono costruiti anche a canne sovrapposte. Storicamente gli express sono stati creati per la caccia grossa, africana e asiatica, da distanze non elevate, ad animali pericolosi. Proprio per l’elevato tasso di rischio di questo tipo di caccia, gli express sono sempre stati preferiti a qualunque altro tipo di fucile a ripetizione automatica o manuale. La pericolosità degli animali cacciati, infatti, consigliava l’utilizzo di un fucile che permettesse il doppiaggio immediato dei colpi, privo di qualunque meccanismo che si potesse inceppare. Sempre per questo motivo, sono dotati di due grilletti, due meccanismi di scatto, generalmente di tipo Holland Holland, separati, e privi di estrattore automatico dei bossoli. La semplicità meccanica e la robustezza di questi fucili non deve trarre in inganno; l’assoluta affidabilità che questo tipo di arma deve garantire, è sempre stata ottenuta grazie a lavorazioni sapienti ed accurate e quindi, gli express sono fucile decisamente costosi.

REnato Gamba Concord Express
Un particolare del fucile Concord Express della Renato Gamba. Le canne sono sovrapposte.

EYE PIECE
Oculare di un'ottica di puntamento. Corrisponde alla lente anteriore, qualla che va traguardata con l'occhio per prendere la mira.

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
9x21 Ricariche perfette
Arms S400 Classic Prima impressioni
NightHigh Custom Hi-Power
HAWKE VARMINT 6-24x44 SF (Side Focus)
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Alessandro
16 Apr 2012, 16:46
Limitandosi alla libera vendita direi che come carabine sono tutte abbastanza vicine al limite dei 7,5 joule. Le più vicine in assoluto al limite, ed infatti qualche volta sono oltre, ci sono le tedesche, Weihrauch e Diana, ma anche le cino-tedesche Norconia, e le inglesi Air Arms, alle quali aggiungerei tutte le carabina da gara, che viaggiano sempre intorno ai 170 m/s, che è all'incirca la velocità ideale per avare la massima precisione a 10 metri con un pallino piatto.

Per quanto riguarda le pistole, Diana LP8 e Weihrauch HW 45 a molla, e sicuramente la Zoraki HP-01, che è una PCA, senza reazioni e quindi molto precisa e facile da utilizzare delle altre due.

ciao
alex
16 Apr 2012, 11:22
Ciao a tutti e complimenti per il sito veramente completo.
Vorrei sapere per cortesia, quali sono tra le pistole e carabine ad aria compressa di libera vendita quelle più veloci.
Grazie
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z