AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Prove al cronografo balistico Combro
Ho voluto realizzare una serie di prove cronografiche con le mie armi ad aria compressa utilizzando differenti tipi di diabolo e cronografando delle lunghe stringe di tiri, almeno 60. Mi scuso fin da subito se i mezzi utilizzato sono tutt'altro che professionali. Queste prove non hanno alcuna pretesa di identificare con esattezza l'energia erogata dalle armi in esame, ne tantomeno lo scopo di verificarne la legalità. Ho fatto questa premessa perché, come vedremo nel proseguo delle prove, alcuni tipi di diabolo superano il limite legale di energia cinetica misurata alla bocca dell'arma. Variazioni di energia cinetica, anche significative, sono in ogni caso possibili e normali utilizzando proiettili di differente forma, peso e composizione. Il manuale di una delle mie armi riporta che la regolazione della velocità misurata alla bocca viene effettuato utilizzando diabolo di peso di 0,50 grammi, e che utilizzando diabolo di peso differente è possibile che vengano registrate velocità differenti. La mia personale esperienza mi permette di aggiungere che esistono sicuramente anche altri fattori in grado di influenzare la velocità alla bocca del pallino, oltre al peso. Un pallino tenero ad esempio, contenente prevalentemente piombo, presenta una scorrevolezza superiore rispetto ad un diabolo duro, garantendo velocità alla bocca superiori. Sempre la tenerezza del materiale permette una migliore espansione della gonna del diabolo sotto la spinta del gas propulsivo, che formerà quindi una migliore chiusura ermetica con l'anima della canna, sfruttando meglio l'energia erogata alla fonte. La forma della testa e il calibro nominale determinano o meno l'impegno della parte frontale del pallino sulla rigatura, con conseguente aumento dell'attrito da una parte, o producendo inopportuni sbacchettamenti dall'altra. Tutti questi fattori concorrono a far uscire dalla canna diversi tipi di diabolo a diverse velocità. Lo studio del comportamento di un proiettile all'interno della canna è chiamato “balistica interna”. Allo stesso modo la “balistica esterna” studia il moto del proiettile nell'aria, mentre la “balistica terminale” studia gli effetti dell'impatto del proiettile. Le mie prove hanno appunto una mera valenza di comparazione tra le prestazioni di alcuni tipi di diabolo che si trovano in commercio. Per misurare la Vo, velocità alla bocca, ho utilizzato un piccolo cronografo balistico, un aggeggino piuttosto economico che si fissa alla volata della canna.
Combro CB-625 Mk 4
Il Combro CB-625 Mk 4 è un cronografo balistico economico e portatile. Si applica alla volata dell'arma e rileva la velocità di uscita del pallino tramite due sensori. La confezione di cartone contiene il cronografo, il supporto per la canna e il libretto di istruzioni in inglese.
Combro CB-625 Mk 4
Combro CB-625 Mk 4
Combro CB-625 Mk 4
Combro CB-625 Mk 4
Una volta uniti i due pezzi si regola il supporto in modo che il proiettile passi attraverso i due anelli che contengono i sensori. Sebbene sia sufficiente tenere il Combro con una mano, per evitare false o mancate letture è preferibile che questo venga fissato bene alla canna dell'arma.
Combro CB-625 Mk 4
Combro CB-625 Mk 4
Il Combro restituisce il valore della velocità di uscita del pallino e se il peso del proiettile è stato correttamente inserito, anche l'energia cinetica. Una scritta “FAC” (Fire Arms Certificate) ci avvisa quando è stato superato il limite legale di energia previsto per le armi di libera vendita. Questo valore, che varia da paese a paese, deve essere impostato dall'utilizzatore. Il valore di default è fissato a 7 J, anziché ai 7,5 previsti nel nostro paese, ed infatti l'apparecchio ci segnala che con 7,21 J abbiamo superato il limite.
Con uno strumento di questo tipo è possibile misurare la sola velocità alla bocca del proiettile, mentre con un cronografo tradizionale è possibile misurare la velocità del proiettile anche ad una certa distanza. Un cronografo balistico tradizionale di un certo costo garantisce ovviamente una precisione maggiore, ma presenta alcune difficoltà di utilizzo che mi hanno fatto scegliere il Combro. Il produttore dell'apparecchio garantisce uno scarto massimo sulla precisione dell'1%. A detta di molti, il “Combro CB-625 Mk 4”, risulta in ogni caso piuttosto preciso. I vantaggi nell'utilizzo di questo strumento non sono affatto da sottovalutare; prima di tutto è molto semplice. Si blocca sulla volata dell'arma attraverso l'apposito supporto, si preme “reset” e si spara. La velocità del pallino viene riportata sul display. Un po' complicato utilizzarlo sulle carabine springer. La chiusura dell'arma potrebbe spostare l'apparecchietto o addirittura romperne il supporto. Il rinculo può rendere impossibile la lettura, o falsare il risultato della misurazione. Ho rilevato che se non ben bloccato sulla canna dell'arma, oltre a letture mancate, segnalate con la scritta “bad”, è possibile ottenere delle misurazioni che differiscono da quelle reali ci circa 15 m/s in meno. La falsatura del risultato è sempre molto costante. Ritengo che questa falsa lettura sia dovuta allo scorrimento dello strumento sulla canna al momento dello sparo. Se ben bloccato lo strumento funziona a meraviglia e permette la rilevazione della velocità sempre, senza intoppi, senza mancate letture, praticamente anche al buio. E questo non è un vantaggio da poco, in quanto consente di cronografare lunghe serie di colpi senza perderne nessuno, qualunque siano le condizioni atmosferiche o l'orario in cui eseguiamo le prove.
Utilizzando il Combro ho realizzato, e sto realizzando, questa serie di prova sulla distanza dei 30 colpi sparati in appoggio da 25 metri. Il bersaglio è rappresentato da un cartoncino 14x14 su cui sono stati riportati 4 bersagli da carabina, o quattro bollini rossi. Le prove si sono svolte sparando in appoggio anteriore, allo scopo di avere un metro di giudizio per quanto possibile uniforme della bontà del diabolo o dell'arma. In realtà, come ho potuto scoprire durante queste prove, anche sparare in appoggio presuppone l'utilizzo di una tecnica giusta. Personalmente preferisco sparare in posizione libera e quindi ho sviluppato una tecnica di tiro efficace per sparare in questo modo.
Combro CB-625 Mk 4
Le prove sono state eseguite in appoggio anteriore su un comune tavolino da giardino. La distanza del bersaglio è di 25 metri. L'appoggio è stato realizzato con qualche asse di legno e un cuscino riempito di sabbia.
Combro CB-625 Mk 4

Sul tavolino trovano posto oltre ai diabolo, anche un foglio e una penna per segnare i risultati e un termometro per misurare la temperatura a cui avviene la prova.
Combro CB-625 Mk 4
Combro CB-625 Mk 4
Il Combro deve essere saldamente fissato alla volata. Per quanto riguarda la Air Arms S400, foto in alto, essendo una PCP non ci sono problemi di rinculo. Una semplice fascetta di velcro a strap è più che sufficiente. Per quanto riguarda la Weihrauch HW 977, la fascetta è stata bloccata tra la chiusura della leva si armamento. Il Combro per ovvie ragioni è stato montato a testa in giù, ma questo non pregiudica affatto la lettura. Operando in questa maniera non sono state registrate mancate letture o misurazioni errate.
Combro CB-625 Mk 4
Combro CB-625 Mk 4
Combro CB-625 Mk 4
L'uso del Combro si è dimostrato semplice e funzionale. Dopo aver inserito il pallino in canna (ricordatevi di trattenere sempre la leva di armamento durante l'operazione), è sufficiente ricordarsi di premere il pulsante “Reset” del Combro. Quindi chiudere la carabina e sparare normalmente.
Combro CB-625 Mk 4
In questa immagine vengo ritratto con la Air Arms S400. Per sparare con la PCP utilizzo la stessa tecnica che utilizzo con le carabine Springer. Le reazioni delle springer non mi hanno mai preoccupato granché, ma sparando in appoggio si sentono eccome, soprattutto sparando con la piccola HW 30S, che al contrario, quando viene utilizzata all'imbracciata sembra fermissima. Come si può vedere nella foto, il banchetto che mi sono costruito si usa con il solo appoggio anteriore sul sacchetto di sabbia. Esiste anche un appoggio posteriore, ma serve solo per poggiare la carabina tra un tiro e l'altro.
Le prove sono state sviluppate sulla distanza di 60 tiri, tutti cronografati, e tutti sparati con la massima precisione che ho potuto verso un bersaglio cartaceo posto alla distanza di 25 metri. Si tratta di un classico cartoncino 14x14 contenete una serie di 4 bersagli tondi. Questo stratagemma mi permette di ridurre di molto le passeggiate verso il portapallini per cambiare il foglio del bersaglio. Di contro i bersagli stampati su carta tendono a strapparsi anziché a forarsi. Per evitare gli strappi ho sempre posizionato dietro ad ogni foglio di carta un cartoncino di misura 14x14. Alcuni diabolo, in ogni caso, strappano anche il cartoncino. E' mia opinione che questo succeda sparando con diabolo la cui traiettoria è poco stabile, o che abbiano un baricentro poco in asse; non appena colpiscono qualcosa, questi proiettili iniziano a girare su se stessi, strappando la carta. I pallini di ottima qualità, solitamente producono buchi ben visibili e non strappano la carta. Quando noto che il pallino strappa troppo la carta, sostituisco il raccogli pallini di metallo con una semplice tavoletta di legno, sopra alla quale appunto il bersaglio tramite semplici puntine da disegno. Questo stratagemma permette di avere segno perfettamente netti, ma crea rimbalzi, non pericolosi a 25 metri, ma non permette di raccogliere il piombo che come è noto è un'agente inquinante. Se posso preferisco evitarlo.
La media delle velocità la calcolo sulla seconda metà dei tiri, ovvero dal tiro 31 al tiro 60. Per quanto riguarda le springer, la HW 30S e la HW 977, è risaputo che i primi 30 colpi risultano essere meno precisi. Gli esperti imputano questa poca costanza di tiro nei primi 30 colpi al fatto che a carabina fredda il grasso presente all'interno del cilindro sia ancora poco fluido. Si tratta di un fenomeno che ho potuto registrare anche io, ma contrariamente a quello che si potrebbe pensare, ho verificato che i primi 30 colpi hanno solitamente una velocità maggiore rispetto a quelli che seguono. Lo stesso sistema l'ho adottato per le prove eseguite sulla Air Arms S400 Classic, arma PCP che in teoria non avrebbe bisogno di “scaldarsi”. In realtà ho potuto verificare che l'energia aumenta mano mano che si spara e si stabilizza dopo che l'arma si è un po' riscaldata. Anche in questo caso gli esperti imputano tale comportamento all'aria presente all'interno serbatoio, che deve raggiungere una pressione giusta in relazione alla forza della percussione, ma io non ne sono del tutto convinto. A mio avviso l'aumento di prestazione è dovuto alla progressiva impiombatura della canna. Questa mia convinzione nasce dal fatto che non ho registrato questo fenomeno per tutti i tipi di diabolo sparati. Gli JSB Exact e gli H&N Finale match sono risultati immuni a questo fenomeno. Ritengo che il loro comportamento sia dovuto al fatto che si tratta dei pallini che utilizzo abitualmente, e che quindi durante la prova la canna risultava già correttamente impiombata. Dopo aver effettuato le prove di tiro al cronografo finisco la prova sparando 3 colpi al tappo di un barattolo, per vedere l'effetto terminale dei pallini sul lamierino. Ho scelto di eseguire questo tipo di prova perché ritengo che molti utilizzino queste armi per fare del semplice e sano plinking. Conoscere gli effetti del pallino sul barattolo può risultare interessante. Alla fine delle prove ho quindi compilato una tabella che riporta la velocità di ogni tiro e calcolato la media della velocità dei 30 tiri che vanno dal 31esimo al 60esimo. Per ogni tiro e per la media ho calcolato l'energia misurata alla bocca, basandomi sulla massa media del pallino, utilizzando la formula:

E = V * V * m / 2000

La massa media del pallino l'ho misurata pesando un numero noto di diabolo e facendo le medie. Ho ritenuto questo sistema migliore soprattutto nel caso di diabolo economici che presumibilmente hanno un peso unitario non troppo costante. La riga rossa sulla tabella rappresenta il valore di velocità maggiore, mentre la riga verde il minore. La media è stata calcolata su tutti i 30 colpi. Non ho ritenuto necessario eliminare dalla media il valore più alto e il più basso, perché ho visto che nel risultato del calcolo la presenza o meno di questi valori risulta praticamente ininfluente.

Infine ho scannerizzato i bersagli ottenuti e li ho inseriti all'interno di una cornice scalata in millimetri, per poter meglio valutare ad occhio la grandezza delle rosate. Spesso le prove si sono svolte in presenza di vento, fattore che ha influenzato la bontà delle rosate. Qualche volta ho operato in presenza di pioggia, sparando da una postazione ben riparata verso l'esterno. Sicuramente la condizioni meteorologiche avverse possono aver influenzato i risultati. D'altro canto, se dovessi aspettare giornate serene e prive di vento nella mia città, finirei per non sparare mai.
Lista delle prove
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Montaggio Remngton 1911 R1
Air Arms TX 200
La chiusura geometrica Browning
Norconia P1
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Stefano
17 Set 2012, 19:57
Buonasera Alessandro,alla fine ho acquistato il Combro direttamente dal produttore sul sito che Tu avevi indicato. L'ho pagato 61,45£ compreso l'adattatore per il PC ( 49.50 + 11.95 al cambio del 10/09 circa 78,00 euro). Con una settimana è arrivato ed l'ho provato subito e devo dire che funziona benissimo. Per informazione a chi avesse l'intenzione di acquistarlo,Vi informo che al momento del pagamento a me non hanno fatto stampare l'ordine di acquisto.
Questa cosa mi ha contrariato un pò, ma alla fine l'azienda si è dimostrata molto seria.Per informazione comunico a chi avesse necessità di mandare una mail che l'indirizzo esatto è
sales@combro.co.uk (sul sito è errato).
Saluti.
Alessandro
07 Set 2012, 12:10
Non saprei proprio, io l'ho comprato in Italia. Prova a chederlo direttamente al sito che lo vende.

ciao
Alessandro
stefano
07 Set 2012, 11:54
Buongiorno Alessandro, avrei una domanda da farti, ho intenzione di acquitare un cronografo Combro per la mia carabina ed ho notato sul sito del produttore che richiede il pagamento in sterline.Volevo sapere se pagando con la Postepay ci sono problemi ese Ti hanno applicato eventuali commissioni.
Grazie.
P.s. Chiedo a Te perchè le Poste non mi hanno saputo rispondere.
Alessandro
07 Mag 2012, 06:45
Direttamente sul sito del produttore:

http://www.chronoscopes.com/index.html

ciao
Domenico
06 Mag 2012, 22:43
ciao alessandro, so che esiste un cavo per connettere il cronografo direttamente al pc, vorrei sapere se conosci un sito dove è possibile acquistarlo,
ti ringrazio anticipatamente, e complimenti ancora per il sito, davvero eccellente!
Alessandro
08 Lug 2011, 20:50
Il tuo è la versione anglosassone, che misura la velocità in piedi al secondo "fps" e l'energia in piedi per libbra (ft.lbs) o punds, "pds" appunto.
Per avere i valori europei, tieni premuto il tasto "RST" fino che compare la scritta "Gb". A questo punto premi "fps" e la scritta dieventa "Eur". Da ora in poi misurerà la velocità in metri al secondo e l'energia in Joule.

ciao
Lance
07 Lug 2011, 21:21
Scusa Alessandro,nel tuo cronografo vedo i due tasti sotto con scritto m\s e j,invece nel mio ci sono scritti fps e pds,mi spieghi che differenza c'è,purtroppo sono un pò ignorante in materia e ancora devo capire bene come si usa grazie ciao.
Alessandro
19 Mar 2011, 20:23
Alla fine sei caduto in piedi, devo dire. La Hw 77 è tra le meglio che potevi scegliere. Complimenti per l'acquisto.
Toni
19 Mar 2011, 18:00
Evvai, 50 km ma mi sono fatto una HW 77 depo nuova,le prime impressioni conoscendo le gamo(ho un hunter 440 da 7 anni) sono ottime anzi di più

grazie per le tue recensioni e al tuo sito Alessandro
Ciao
Toni
19 Mar 2011, 09:31
Grazie per la risposta Alessandro,effettivamente l'armiere dove mi sono rivolto non mi convince per nulla con quei modelli mai sentiti...in più sono poco cortesi,nel senso che ti dicono allora compri o non compri solo su quello disponibile li,oggi ho telefonato ad un'altra armeria mi sparo 50km ma almeno hanno varia disponibilità di marche,ciao e grazie
Alessandro
18 Mar 2011, 19:29
Per quanto mi riguarda, mai sentite. Nella lista delle armi catalogate di libera vendita mi pare non ci sia niente del genere.

ciao
Toni
18 Mar 2011, 15:00
Complimenti per il sito,l'ho messo tra i preferiti,oggi sono andato in armeria di zona per un ventuale acquisto e ho chiesto delle carabine a libera vendita in calibro 4,5 mm specialmente sulle gamo e diana e mi dicono hanno solo delle DCTM in modelli che vanno da 300 a 500 euro di prezzo così sono uscito senza acquisti in quanto prima cerco ulteriori info su questo marchio che non conosco,ma DCTM che marca sarebbe ne sapete qualcosa?

Complimenti ancora per il sito
Toni
Alessandro
09 Mar 2011, 18:53
E' normale tutto quello che hai rilevato. Il Crony è considerato mediamente preciso. Oltretutto andrebbe usato correttamente ad un metro o circa dalla volata, quindi la lettura è un po' più bassa rispetto a quella ottenuta con un Combro, ad esempio. Dopo un po' di rodaggio la stragrande maggioranze delle carabine depotenziate di grossa cilindrata, sforano i 7,5 J soprattutto (e forse solo) con i JSB Exact (anche in versione Express).

Quanto alla legalità della questione, ti posso solo dire che non lo so. Si sentono pareri, e si leggono sentenze contrastanti. L'unica cosa che ho capito, è che in caso di sequestro e denuncia dell'arma, decide il Giudice.

Comunque il comportamento della tua carabina è assolutamente normale. Riguardo al moly, hai fatto bene, perché molti lamentano che molte Diana sono secche all'interno. Mettendo il moly sula molla, sparando, di sicuro se ne sarà depositato un po' nel cilindro.
giuseppe
09 Mar 2011, 18:11
I miei complimenti per il sito veramente unico in italia . Leggo sempre con interesse i tuoi articoli e recensioni .Ho una Diana f34 che ho cronografato più volte . Appena acquistata mi dava velocità , misurate con il crhony alpha ,di circa 155/160 m/s con i finale match della h&n e valori di poco diversi con altri piombini . Dopo circa 1000 colpi , quindi a rodaggio completo ,si è assestata sempre con i finale sui 170 /175 m/s. I problemi, se così si possono definire ,sono iniziati dopo, nel senso che con i jsb extat e qualche altro tipo di piombino va à sempre oltre il limite dei 7,5 ,arrivando anche a 8 , 8,5 j . Con altri piombini , prevalentemente della RWS invece scende intorno ai 6,5 7 j massimi. Tengo a precisare che la carabina non ha subito nessuna manomissione , ho solo messo un pò di moly nella molla senza smontare proprio niente per non invalidare la garanzia , con un pennellino arrivando dove potendo dalla fessura del calcio con la bascula . Il cronografo che margini di errori può avere cambiando le condizioni luminose , le temperature , ecc... ? Le rilevazioni le ho effettuate di recente con la carabina attiva di circa 2000 colpi e con temperature abbastanza basse , intorno ai 10 ° centigradi .Dimenticavo , provando pallini di un certo peso , quali barracuda , gamo rocket , cioè oltre i 0,60 l'energia eroigata scende notevolmente intorno ai 5 joule . E' normale ?
Alessandro
26 Feb 2011, 12:17
Non ci sono controindicazioni. La legge però parla chiaro, o meglio, non daà altre indicazioni: 7,5 J. 7,5 J è il limite massimo e in mancanza di altre indicazioni la carabina non deve mai superarli, per nessun motivo e in nessuna condizione. Portarla al limite di 7,5 J senza mai superarli è un'utopia. Cambiando pallino o cambiando condizioni atmosferiche, i 7,5 J verrebbero quasi sicuramente superati. Ritengo che 6,5 J, misurati sia con il nostro pallino abituale, sia con un pallino più "ufficiale", tipo un qualunque H&N, meglio se piatto, sono un limite ragionevole che mette al riparo da spiacevoli situazioni (forse).
Fabio
26 Feb 2011, 08:57
Posseggo una carabina di libera vendita che eroga circa 4,5 joule (misurati con il combro).Vorrei sapere se è legale apportare modifiche e alzare la potenza erogata sempre nei limiti dei 7,5 Joule.
Grazie
Alessandro
05 Gen 2011, 16:53
Se è la prima carabina, non subito. Sono convinto che sia meglio impratichirsi un po', prima. Usare l'ottica non è difficile, ma è comunque una complicazione aggiuntiva. Quando ci si stufa di sparare senza, allora è bene montarne una.

ciao
riccardo
05 Gen 2011, 15:08
Ho acquistato da poco una carabina diana f34 classic, vorrei sapere se è consigliabile montare un'ottica.
Nell'attesa di una risposta porgo distinti saluti.
Alessandro
08 Dic 2010, 20:39
Quando si chiude la canna di una break barrel, si fa scattare un biglia, o un cuneo spinto da una molla, che blocca in maniera ferma, ma istantanea la canna. Quel movimento, anche se si cerca di farlo più delicatamente possibile, viene trasmesso e moltplicato per la lunghezza della canna. L'apparecchio fissato in volata riceve un colpo molto forte, e le guide per l'inserimento del fissaggio alla volata si rompono.

I siti italiani per la vendita on-line sono sempre quelli: Ferraioli, Ratti, Caspani, Verrina, Frinchillucci e Bolognesi.

Tra i due cronografi devi scegliere tu; il Combro lo usi quasi al buio, al chiuso o all'aperto con la massima semplicità, mentre il cronografo classico lo devi usare all'aperto, in un giornata luminosa mo non troppo soleggaita, oppure usare diffusori, lampade ecc.
Di contro con il crono classico puoi fare misure anche a distanza (occhio a non colpirlo), misurare anche le pistole a CO2 (la nube di gas disturba il combro) e usarlo mentre spari al bersaglio (il Combro fissato alla volata potrebbe avere effetti anche sulla traiettoria del pallino, un po' come un terminale/compensatore).

ciao
Pierpaolo
08 Dic 2010, 19:44
Ciao, è da tempo che seguo il tuo fantastico sito. Io ho una carabina springer break barrel e vorrei comprare un cronografo (giusto per curiosità) e stavo pensando a questo (perché è piccolo, leggero e costa poco). Però ci sono un pò di domande che vorrei farti. Primo, perché hai detto che con una break barrel è assolutamente necessario smontare e montare il combro ogni volta? Secondo, ho trovato un combro nuovo a 95€ (su ferraioli), ma su armeria ratti c'è il crony M1 a 88€ (più grosso ma più comodo). tu quale mi consigli? Ultima domanda, conosci dei siti dove trovare cronografi nuovi o usati a prezzi bassi?
Grazie e ciao.
Alessandro
29 Nov 2010, 07:20
In effetti sulle springer l'apparecchio è un po' difficoltoso da utilizzare, soprattutto se break barrel. Personalmente utilizzo due alastici spessi di stoffa nera, quelli da mutanda per intenderci, che ho cucito ad anello della grandezza voluta. Monto l'apparecchio in modo che il supporto sia alla distanza giusta, quindi carico la carabina, e con la sicura inserita, inserisco l'apparecchio sulla volata allargando gli elastici con un dito. Presa la mano l'operazione è abbastanza veloce. Comunque con la break barrel è assolutamente necessario mettere e togliere il Combro ogni volta, e con la carabina carica. Non so se è il caso con la XL Tactical, visti i problemi alla sicura che tu stesso hai potuto osservare.
gotempno
29 Nov 2010, 00:41
ciao Alessandro, leggo solo ora questa tua come sempre esaustiva e scorrevolissima recensione...
i complimenti sono inevitabili.
mi accingo ad acquistare un combro, ieri , in poligono ne ho rilevato il precario sistema di fissaggio....demolendo uno dei sensori di quello prestatomi dall' amico Saf/claudio , di Airgunsitaly...x fortuna abbiamo riparato con attak...
ma x non ricascarci col mio in probabilissimo arrivo:esiste un modo x fissare lo strumento sulla volata di una springer, meno traballante? l' incidentaccio di ieri , manco a dirlo, si e' verificato con la bsa xl tactical , dotata del suo''compensatore ''inamovibile che , con il suo bel diametro ,ne rende difficoltoso il fissaggio...o come minimo...ballerino.
al punto che ...non leggeva.
come mi consigli di risolvere?
x lunghe sessioni di cronografaggio sono quasi deciso a ricorrere al nastro grigio americano...ma per misurazioni spot...converrai che e' una bella scomodita'...grazie, ciao ,e....buon lavoro.
Alessandro
09 Mar 2010, 07:06
Io l'ho comprato su internet. Costa all'incirca come un Crony modello base, quindi l'acquisto è da valutare. Esegue solo misure dal vivo di volata e solo per aria compressa (no fuoco e CO2). E' una pacchia con le PCP, ma con le springer break barrel è una vera tortura perché va tolto e messo ogni volta che che si vuole fare una misura. Però ha bisogno di pochissima luce per funzionare. L'acquisto è subordinato all'uso che se ne fa.
erreeffe
09 Mar 2010, 07:04
Complimenti per la prova come sempre esauriente puoi dirmi dove hai acquistato il cronografo e se possibile trovarlo a Genova.
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z