AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO

PREMESSA:

Spesso, con l'avanzare degli anni, si presentano problemi di vista soprattutto di presbiopia
Per vedere a fuoco oggetti vicini dobbiamo inforcare occhiali da lettura e toglierli per vedere oggetti lontani.
Un problema si presenta quando vogliamo giocare con le nostre armi ad aria compressa senza utilizzare complessi sistemi di mira ( laser, red dot ecc.) ma unicamente servendoci della tacca di mira e del mirino.
Quando si prende la mira con gli occhiali si vede a fuoco il mirino e la tacca di mira ma il bersaglio è completamente fuori fuoco. Viceversa, senza occhiali, il bersaglio è a fuoco ma mirino e tacca di mira sono fuori fuoco ...
In ambedue i casi, con il nostro pallino, è molto difficile andare vicino al centro!
Ho cercato di risolvere il problema ricordandomi del funzionamento del diaframma nelle macchine fotografiche analogiche: più il diaframma è piccolo più aumenta la profondità di campo. Non solo, ma anche ricordando gli albori della fotografia quando si utilizzavano macchine senza lenti ma con " foro stenopeico".
FORO STENOPEICO:

Il principio della stenoscopia

La stenoscopia è un procedimento fotografico per la riproduzione di immagini che si avvale del il principio della camera oscura . La fotocamera, nel nostro caso l'occhio, utilizza un foro stenopeico (dal greco stenos opaios, dotato di uno stretto foro), in pratica un semplice foro nel centro di uno schermo usato come obiettivo.

La fotocamera con foro stenopeico produce immagini affette da diffrazione. Aumentare la nitidezza richiederebbe una diminuzione del diametro e dello spessore del foro, tecnica utilizzata per la costruzione di occhiali rasterbrille. La nitidezza, seppur non eccelsa, si estende a tutti gli oggetti nel campo visivo, creando una profondità di campo illimitata.
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
FUNZIONAMENTO FORO STENOPEICO

Il funzionamento è illustrato nelle figure seguenti.
A è il foro, B la posizione corretta dell'immagine, C è il punto dove viene effettivamente catturata l'immagine (retina).
Senza il foro A, l'immagine viene composta con tutti i raggi luminosi (in grigio nella foto); a causa del difetto di vista, l'immagine non è a fuoco nel punto C (retina) ma nel punto B;
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
in questo caso in C troviamo un'alone luminoso (sfuocato) invece di un punto luminoso (nitido). L'interposizione del foro non fa altro che ridurre i raggi luminosi lasciando passare solo quelli in giallo e così facendo riduce la sfocatura dell'immagine; come contropartita si ha ovviamente una riduzione di luminosità; pertanto il metodo è utilizzabile solo in presenza di una buona illuminazione.
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
Gli occhi affetti da vizi di refrazione: Miopia, Ipermetropia, Astigmatismo, Presbiopia, sono affetti da aberrazioni.
Le lenti a foro stenopeico hanno funzione di :
Ridurre il cerchio di minima confusione.
Questo rappresenta l'insieme dei punti di intersezione con la superficie retinica dei raggi luminosi che si irradiano dal punto immagine. Rimane evidente che la nitidezza di un'immagine è tanto maggiore quanto minore è il diametro del cerchio di confusione;
Aumentare la profondità di campo: distanza tra il punto più vicino all'occhio e quello più lontano, e
Aumentare la profondità di fuoco: distanza tra la posizione dello schermo più vicina al foro e quella più lontana.
Nel caso del foro stenopeico non esiste un piano focale come nel caso di una lente, per cui non sarebbe logico parlare di profondità di fuoco, ma in questa sede ne parliamo per sottolineare la profondità di fuoco infinita del foro stenopeico. Ecco perchè risolve vizi di refrazione come la miopia, la presbiopia o l'astgmatismo.
COSTRUZIONE OCCHIALE A FORO STENOPEICO

L'operazione più delicata è quella di creare una lamina con il nostro forellino!

La lamina deve essere la più sottile possibile ed il piccolo foro il più preciso possibile: questo perchè riducendo lo spessore della lamina si diminuiscono effetti di diffrazione della luce a causa delle ombre prodotte dai bordi del foro.

Per la lamina metallica possiamo utilizzare un pezzetto di alluminio da un contenitore per cibi, l'alluminio di una capsula di caffè nespresso o il sigillo di stagnola di un tappo di champagne o altro che sia sufficentemente sottile; non lattina di birra ( troppo spesso) o domopack (troppo sottile).

Il foro, di un diametro di circa 0.6-0.9 mm si ottiene utilizzando la punta di un ago del diametro richiesto.

Si fora la lamina, dalla parte opposta si creeranno delle crestine o bave che andranno limate con una limetta da unghie o con carta vetrata finissima...Si ripassa il foro e si lima fino a che non si ottiene un foro senza imperfezioni ed il più possibile rotondo quindi si dipinge di nero il lato interno della lamina.

Per aumentare la nitidezza si dovrebbe ridurre il diametro e lo spessore del foro, ma un foro troppo stretto comporta inoltre la comparsa di problemi di diffrazione La nitidezza, seppur non eccelsa, si estende per tutti gli oggetti inquadrati, creando una profondità di campo illimitata.

NB: La quantità di luce che passa attraverso il foro è nettamente meno ma la perdita di luminosità non è molta in quanto l'occhio si adatta allargando la pupilla come il fotografo che utilizza una pellicola più sensibile in situazioni di poca luminosità o piccole aperture del diaframma.

Vedi immagini:
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
Foratura lamina con l'ago
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
Bavette da eliminare
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
Lamina con foro pronta
Ora montiamo gli occhiali:
Prendiamo dei vecchi occhiali a cui togliamo le lenti, ritagliamo da un cartoncino nero la forma della lente e pratichiamo una finestrella; in questa finestrella, con nastro adesivo, applichiamo la lamina con il foro.
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
Montiamo la lente di cartoncino negli occhiali.
ATTENZIONE!!: Il foro stenopeico deve essere centrato il meglio possibile sulla pupilla; cioè, fissando un punto con entrambi gli occhi aperti e chiudendo l'occhio debole, il punto scelto deve essere visibile attraverso il foro senza spostare la testa.
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
Ora gli occhiali da mira senza lenti sono pronti!!
AGGIORNAMENTO SOLO PER PRESBITI
Dopo alcune prove e tentativi i risultati migliori di nitidezza dei tre punti che ci interessano ( tacca di mira, mirino e bersaglio) si ottengono abbinando il foro stenopeico alla lente dell'occhiale da lettura.
La lente permette di mettere a fuoco la tacca ed il mirino mentre il foro stenopeico permette di avere a fuoco, contemporaneamente, anche il bersaglio.
Questo per i presbiti, per i miopi la lente non dovrebbe essere necessaria.
Allora applico la lamina con il forellino direttamente sulla lente dei miei occhiali da lettura (vedi img)

MOLTO IMPORTANTE:
1) Il foro stenopeico è di circa 1 mm di diametro e deve essere il più preciso possibile ( senza crestine o bavette che possono provocare problemi di diffrazione e aberrazioni)
2) Il foro deve essere posizionato in corrispondenza del centro della pupilla ( Si prende la mira con due occhi e, chiudendo l'occhio debole, il bersaglio deve essere inquadrato nel forellino senza spostare la testa!)
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO
Ora gli occhiali da mira senza lenti sono pronti!!
CONCLUSIONI
Ho preparato una tabella in cui cerco di valutare, in maniera soggettiva, il grado di nitidezza dei tre elementi ( tacca di mira,mirino e bersaglio) che ci servono per vederci bene ed ottenere una rosata passabile. Ho espresso la scala in decimi.
Per la valutazione ho utilizzato una pistola Umarex Walther CP 99, bersagli standard p10, diabolo RWS R10 Match, distanza 10metri e, soprattutto occhiali da presbite da 1.50 e 2 diottrie comperati in negozio cinese alla folle cifra di 4 euro.
OCCHIALI A FORO STENOPEICO (o PINHOLE) PER IL TIRO

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
1911 Consigli e Divieti
Air Arms TX 200
Tanfoglio Limited Custom 9x21
Umarex Walther CP 99
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

dario2101
18 Apr 2014, 17:19
Gentile Lello
illuminaci... !
così potremo diventare più intelligenti...grazie
Lello costa
02 Apr 2014, 23:49
Mai letto così tante cose sbagliate sulla vista nel tiro.
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z