AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

SHOOTING CHRONY BETA RECENSIONE E TEST COMPLETO

La descrizione e la prova completa del famoso shooting Chrony, il cronografo balistico che si apre come un libro. Un approfondito test per valutare l'affidabilità delle misure ottenute utilizzando questo strumento.
Lo “Shooting Chrony” prodotto dalla omonima azienda Canadese è uno dei cronografi balistici più acquistati ed apprezzati dagli appassionati. Si tratta di un apparecchio tutto sommato economico, il prezzo si aggira intorno ai 100 € a seconda del modello, ma molto versatile, in grado di misurare la velocità dei proiettili lanciati praticamente da qualunque arma da fuoco, arma ad aria compressa, CO2, soft-air, paintball, frecce lanciate da archi e balestre, ed in generale tutto quello che può essere sparato o lanciato. La principale caratteristica di questo cronografo è che si apre e si richiude su se stesso, come un libro. Quando è chiuso, il Chrony, occupa poco spazio e si trasporta facilmente.
Shooting Chrony Beta
La scatola dello Shooting Chrony. In questo caso si tratta del modello Beta, di colore blu.
A seconda del modello, che può andare dal più economico M-1, al modello Master Gamma dotato di stampante balistica di serie, il cronografo è in grado di mantenere in memoria un numero più o meno grande di spari, di effettuare calcoli statistici e di passare da unità metriche ad unità anglossassoni. Capacità di memoria e di calcolo a parte, le funzioni base di ogni Shooting Chrony sono le medesime per ogni modello, così come la componentistica e l'aspetto esteriore. Quello che cambia è solo il colore esterno. I modello denominati “Master” hanno un display separato che funziona da telecomando. I modelli Beta e Gamma sono dotati di memoria permanente, che permette di scaricare i dati in tutta calma a casa.
Shooting Chrony Beta
Il contenuto della confezione.
Oltre al corpo principale del cronografo, la confezione contiene due serie di 4 bacchette metalliche innestabili, 2 diffusori componibili già montati, 2 parti componibili supplementari per aumentare l'ampiezza dei diffusori, il manuale in italiano e un paio di opuscoli. Il manuale in italiano è anche consultabile sul sito del produttore, all'indirizzo: http://www.shootingchrony.com/italian_manual_qs.htm
Shooting Chrony Beta
Questo scatolotto di lamiera è lo Shooting Chrony.
Tutti gli Shooting Chrony sono realizzati utilizzando lo stesso frame in lamiera stampata, e la stessa componentistica interna, per cui la descrizione e la prova che seguono, possono ritenersi valide, in linea di massima, per ogni modello di Chrony, dal più economico al più costoso. Quello che cambia, a livello esteriore, è la verniciatura dello scatolato metallico, che nel caso della versione Beta, oggetto di questa prova, è di colore azzurro.
Shooting Chrony Beta
Il Chrony aperto.
Come già accennato la caratteristica che rende immediatamente riconoscibile lo Shooting Chrony da qualunque altro cronografo, è il fatto che questo si possa aprire e chiudere come un libro. A dire il vero, per quanto riguarda l'esemplare in mio possesso, il filo elettrico che collega il sensore posteriore alla scheda elettronica anteriore, tende ad incastrarsi durante la chiusura. Occorre prestare un po' di attenzione, perché a lungo andare il cavo potrebbe tranciarsi. E' meglio pensare ad una soluzione che impedisca la filo di muoversi eccessivamente durante la chiusura, prima che questo possa danneggiarsi seriamente. Una volta aperto, il Chrony, mostra il suo display anteriore, e i due alloggiamenti dei fotosensori, gli “occhi” dello strumento, posizionati ai due estremi anteriore e posteriore dello scatolato. Affinché la misura della velocità possa avvenire senza errori, bisogna che il Chrony sia aperto completamente, in modo che la distanza tra le fotocellule sia sempre quella giusta. Lo strumento aperto parzialmente visualizza una velocità superiore a quella vera.
Shooting Chrony Beta
Il display è ampio. D'altro canto potrebbe essere necessario posizionare il cronografo anche a distanza notevole dalla bocca dell'arma.
Nella parte anteriore è presente il display a cristalli liquidi. Nei modelli “Master”, il display è alloggiato all'interno della acatola, ed staccabile per essere posizionato sul banco di sparo. Le cifre sono ampie e ben visibili, anche da lontano. Sono presenti tre pulsanti nella parte superiore, e un interruttore per l'accensione e lo spegnimento nella parte inferiore sinistra. I modelli più semplici sono dotati di un solo pulsante, il pulsante “Fu”, mediante il quale si gestisce la stringa di tiri, che non è memorizzabile. Nel modello Beta, dotato di memoria permanente, è presente il pulsante “ST”, nella parte destra, che consente appunto memorizzare le stringhe. E' presente anche un pulsante “Forget”, “dimentica”, che permette la rapida cancellazione della stringa in uso. Inizialmente le diverse funzioni del cronografo sembrano complicate, ma dopo pochissimo tempo ci si prende la mano, e non si fa fatica a ricordare a memoria le varie funzioni. L'uso del Chrony è stato comunque pensato per garantire la massima facilità; nel caso ci si perda tra le funzioni, o si tema di aver premuto il tasto errato, è sufficiente aspettare 15 secondi senza toccare nulla; trascorso questo tempo, il Chrony ritorna da solo al suo modo di funzionamento normale.
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
L'inserimento della batteria.
Per funzionare, il Chrony necessita di una batteria alcalina da 9 volts, che va inserita nell'apposito connettore, e poi bloccata nel suo alloggiamento mediante una molla. Il manuale consigli di usare solo ed esclusivamente batterie alcaline.
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
Il Chrony è predisposto all'utilizzo di un qualunque cavalletto da fotografo.
Nella parte inferiore della scatolato è presente un foro filettato utile a fissare lo strumento a qualunque cavalletto per macchina fotografica. Un treppiede di questo tipo è il sistema più semplice ed economico per fissare il Chrony alla giusta distanza dalla bocca dell'arma. Il manuale consiglia di utilizzare lo strumento durante la normale attività di tiro al bersaglio, per cui è da prevedere l'utilizzo di un tavolino e di un rest dotato anche di cuscino posteriore.
Shooting Chrony Beta
Le bacchette per il montaggio dei diffusori, possono essere utili a centrare lo strumento.
Sopra ai sensori sono presenti due coppie di fori, per l'inserimento delle bacchette dei diffusori. Non sempre i diffusori sono necessari, ma le bacchette possono ugualmente aiutare a centrare l'apparecchio. Pare ovvio infatti, che il cronografo è in grado di misurare la velocità solo se il proiettile passa sopra ad entrambe le fotocellule. La poca esperienza fatta con lo Shooting Chrony ha evidenziato ccome i diffusori siano quasi sempre necessari, per avere il giusto contrasto al passaggio del proiettile.
Shooting Chrony Beta
I diffusori montati.
Shooting Chrony Beta
Utilizzando le bacchette innestabili è possibile montare i diffusori più grandi, ottenuti tramite le due prolunghe.
E' possibile montare i diffusori in tre differenti maniere, combinando le bacchette e le varie parti componibili dei diffusori. Il manuale indica la configurazione con i diffusori ampi e le bacchette alte, come la più ideale per il tiro con la pistola o con l'arco, mentre i diffusori bassi sono da preferire per il tiro con la carabina.
Shooting Chrony Beta
Shooting Chrony Beta
Il pultsante “Fu”, presente su tutti i modelli ha la funzione di mostrare le statistiche e i colpi memorizzati.
Ogni modello, a partire dal più semplice, è in grado di memorizzare una stringa di tiri; i modelli M-1, F-1 e Alpha un massimo di 32 colpi, nella memoria non permanente, mentre i modelli Beta e Gamma, un massimo di 60 colpi divisi in stringhe di 10 colpi ciascuna, memorizzabili in maniera permanente, e recuperabili in qualunque momento. Ad ogni colpo sparato, il software calcola una serie di statistiche, le quali vengono aggiornate colpo dopo colpo. Premendo in successione il pulsante “Fu”, l'unico presente su tutti i modelli, si visualizzano sul display il colpo più veloce, il più lento, la media dei colpi, lo scarto massimo, la deviazione standard, il numero di colpi sparati dall'accensione, e la velocità di ogni colpo sparato, fino ad un massimo di 32 colpi per i modelli più semplici, o di 10 per i modelli più sofisticati(ma su questi si possono memorizzare fino a 6 stringhe differenti). Mi lascia perplesso il calcolo della deviazione standard. Secondo il manuale la formula utilizzata è quella della “deviazione standard della popolazione”, funzione che trovate già bella e pronta nei principali fogli di calcolo per PC, quali Microsoft Excel, oppure l'ottimo, e gratuito, OpenOffice.org. Se per valori di DS superiori a 1,5 m/s il valore calcolato dal cronografo differisce di poco da quello calcolato con l'ausilio di un foglio di calcolo, sotto tale valore, inaspettatamente il Chrony restituisce sempre e solamente i valori 01.41, 01.00 e 00.00, a seconda dei casi. Il manuale non riporta nulla su questo fatto, e io credo che semplicemente si tratti di un bug che si attiva quando il valore di deviazione standard è molto basso. Probabilmente gli utenti anglosassoni, inglesi e americani, che utilizzano i piedi per pollice come unità di misura, non si saranno mai accorti del problema.
Shooting Chrony Beta
Prima di cominciare la prova pratica, è meglio risolvere il problema del filo che viene “pinzato” dalle lamiere quando si chiude lo strumento. Una fascetta di plastica e un po' di nastro telato, ed ecco risolto il problema.
  Seguente
 
Argomenti di interesse:
Norconia B2 calibro 4,5 mm
Cybergun Colt 1911 Rail Gun Stainless
Relube e rimontaggio Stoeger X5

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Come viene influenzato il tiro dalla presenza di vento? Scopriamolo sul sito FTI Campania.

Effetti del vento sul tiro

Un altro bel sito pieno di armi ad aria compressa, tante foto, sia di armi a CO2 che di carabine springer.

www.ponggi.hu
Una bella sorpresa questo sito; la "Home page di Emiliano" tutta dedicata al tiro a segno. Da visitare assolutamente.

Posizione in piedi

Un bel video, chiaro e completamente realizzato in italiano ci guida allo smontaggio della Weihrauch HW 977. Ottima risorsa.

Video Smontaggio HW 977
Dal forum CustomAirguns questa piccola giuda foografica sullo smontaggio della HW 30S (necessita registrazione)

smontaggio HW 30S

VISUALIZZA TUTTI I LINKS
 
I commenti sono stati disabilitati.
Sono spiacente di comunicarvi che ho dovuto disabilitare il servizio di commenti a causa dell'incessante Spam.

Alessandro
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z