AirGun Zeta
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CENTRATURA OTTICA DI PUNTAMENTO ARIA COMPRESSA

Questione di fili (a piombo)
Una guida passo passo sul montaggio dell'ottica di puntamento su una carabina ad aria compressa. Occorre curare in maniera particolare l'allineamento dell'asse verticale del reticolo di mira alla canna, in modo da ridurre al minimo l'effetto di cant, ovvero la deriva del colpo al variare della distanza di tiro. Piccoli aggiustamenti si possono rendere necessari dopo il montaggio, per rendere perfetta l'accoppiata ottica-arma.
Non è un mistero che l'ottica debba essere montata in modo che il reticolo rimanga in asse con la canna della carabina. Nel caso montassimo l'ottica storta, infatti, al variare della distanza di tiro, saremmo costretti a ritoccare ogni volta la deriva del cannocchiale. Diciamo che si tratta di una scomodità che può anche essere giudicata marginale, almeno per le prime volte. Io consiglio, appena acquistata l'ottica, di non perdersi in lunghi e laboriosi procedimenti per montarla bene in asse, ma di effettuare un attacco veloce. Posizionare la carabina su un tavolo, e traguardare un montante di una porta, ad esempio, le prime volte sarà più che sufficiente. Questo perché la voglia di provare il nuovo attrezzo, vince di fronte a qualunque pignoleria. Inoltre, è sicuro al 100% che ritoccheremo più volte la posizione e il montaggio dello strumento ottico, prima di trovare la posizione che più ci aggrada. Inutile dire che ogni volta dovremmo effettuare nuovamente le operazioni di centraggio dell'ottica. Tutto questo sforzo per evitare i pochi click di aggiustamento della deriva, ogni volta che cambiamo posizione di tiro, non vale decisamente la pena. Una volta trovata la posizione ideale dell'ottica, però, sarebbe opportuno effettuare un centraggio preciso e definitivo. Ecco come fare:
Disegnamo il bersaglio
Per prima cosa disegniamo il bersaglio su un foglio di carta A4. Una lunga linea verticale, e una più corta orizzontale, che serva da riferimento per la mira.
Appendiamo un filo a piombo da qualche parte. Il posto va scelto in modo che permetta una linea di tiro, rispetto alla carabina, di almeno 15 metri, per poter mettere a fuoco l'ottica della carabina al meglio. Io ho scelto di usare un cavalletto da fotografo. Si compra in qualunque negozio di cineserie a circa 15 €, ed è perfetto per appendere il bersaglio, in modo da creare una linea di tiro, in pochi attimi, ed in qualunque posto. Il treppiedi del cavalletto, infatti, è di tipo estensibile, e permette quindi di regolare la lunghezza della gambe in base alle asperità del terreno. Caratteristica che ci tornerà molto utile anche in questo caso. Dietro al filo a piombo appendiamo un pannello. Il pannello può semplicemente essere un foglio di cartone. Magari a più strati se decidiamo di operare in casa. In questo caso, ad esempio, ho realizzato le fotografie all'aperto, ma, per operare, mi sono trasferito al chiuso, per evitare l'influenza dannosa del vento sul tiro. Appiccichiamo al pannello il bersaglio disegnato prima, in modo che, traguardando la linea lunga verticale, questa rimanga completamente nascosta dal filo.
Il filo a piombo
Dietro al filo a piombo, andremo a posizionare il nostro bersaglio, in modo che la linea lunga rimanga perfettamente in verticale.
A questo punto non rimane che posizionare la carabina ad una certa distanza, utilizzando un tavolino per tenerla ben diritta, e un appoggio morbido ma stabile che ci permetta di sparare con comodità e con precisione. Se avete acquistato un rest, ce ne sono anche di molto economici, oppure ne avete costruito uno, è l'ora di utilizzarli. In caso non possediate un banchetto per sparare in appoggio, sarà sufficiente un tavolino e un cuscino.
Caldwell rest
Se vi piace sparare in appoggio, o se vi piace fare esperimenti, potrebbe essere il caso di acquistare un piccolo rest in materiale sintetico, come quello in foto. I prezzi, ormai sono diventati popolari. Si parte dai 50 euro in su.
Weihrauch HW 977 su rest
Per fare la taratura dell'ottica ho utilizzato un rest autocostruito. Un cuscino grande, però, è più che sufficiente.
A questo punto avremo bisogno di una livella a bolla, per posizionare più orizzontalmente possibile la calciatura della carabina. Potete acquistare una piccola livella per pochissimi spiccioli, in qualunque Brico, o da Castorama. In caso doveste acquistarne una nuova, perché ne siete sprovvisti, prendetene una di tipo magnetico.
Livella magnetica
Per mettere in bolla la carabina, una livella dotata di banda magnetica è l'ideale.
Una volta fissata la livella a bolla sulla carabina, ben poggiata alla porzione di calcio che si trova dietro al tubolare. In precedenza abbiamo montato l'ottica detergendo e sgrassando per bene gli attacchi. Se avevamo fatto le cose per bene, non ci sarà affatto bisogno di rifare tutto daccapo. Gli attacchi potranno tranquillamente rimanere in sede, sulla carabina. Svitiamo l'ottica dagli attacchi fino a che il cannocchiale non riesca a ruotare liberamente. Visto che gli attacchi sono spesso dotati di inserti adesivi, può essere necessario togliere completamente il cannocchiale dagli attacchi. Ruotiamo anche la ghiera degli ingrandimenti sul minimo fattore di zoom disponibile. Adesso, spostiamo la carabina fino a visualizzare il filo. Raddrizziamo la carabina prendendo come riferimento la livella, e una volta che la carabina risulti perfettamente in bolla, allineiamo l'asse verticale del reticolo al filo a piombo. Quando sia carabina che reticolo risultano allineati, possiamo riavvitare il tubo dell'ottica negli anelli, avendo cura di avvitare i bulloncini alternativamente. Quando l'organo di mira risulta ben fissato, ricontrolliamo che il reticolo sia allineato con il filo a piombo.
Weihrauch HW 977 regolazione dell'ottica
La livella magnetica si attacca direttamente al tubolare. Una volta centrata l'ottica con l'asse sella canna, è necessario riavvitare delicatamente i bulloncini degli anelli.
Weihrauch HW 977 regolazione dell'ottica
Gli anelli si serrano avvitando lentamente due bulloncini per anello, posti in diagonale, controllando spesso di non aver perso l'allineamento del reticolo.
Una volta fissata l'ottica, non rimane che provare a vedere se abbiamo fatto le cose per bene. Posizioniamo la torretta dell'alzo a circa metà della sua escursione. Ruotiamola dapprima tutta in basso, poi, contando i giri necessari, ruotiamola al massimo verso l'alto. Dividiamo i giri contati per due, e ruotiamola in basso per il numero di giri risultanti. Se la torretta ha dei riferimenti graduati, teniamoci sullo zero. Andiamo a togliere il filo a piombo, in modo da lasciale sgombro il bersaglio sottostante. Prendiamo come riferimento, per la mira, la croce disegnata sul foglio. Carichiamo la carabina, riallineiamo la livella, sovrapponiamo il reticolo alla croce, e spariamo. Ovviamente il colpo sarà basso, e probabilmente poco centrato. Registriamo la deriva, fino a che non colpiremo la linea verticale, lasciando l'alzo così come sta. Spariamo almeno tra colpi sulla riga. Bene. Ora ruotiamo l'alzo di un giro completo verso l'alto, e spariamo 3 colpi, sempre mirando al centro della croce disegnata. Quindi alziamo l'alzo di ancora un giro e spariamo 3 colpi, e così via. Otterremo un bersaglio come in fotografia, che ci aiuterà a capire se abbiamo centrato bene l'ottica sull'asse della canna.
Rosate di regolazione dell'ottica
Le rosate ottenute non sono raccolte sulla linea verticale, segno che non abbiamo allineato l'ottica a dovere. Dobbiamo rifare tutto daccapo.
Rosate di regolazione dell'ottica
Meglio! I colpi sono allineati sufficientemente bene. Direi che può andare. Io lascerei l'ottica così com'è.
Una volta centrata l'ottica, per avere la certezza di impugnare la carabina in maniera corretta, e mantenere così cannocchiale e canna in asse tra di loro, è preferibile montare una piccola livella a bolla sulla carabina, in posizione ben visibile durante le fasi di mira. In armeria troveremo sicuramente quello che fa per noi. Se non vogliamo spendere cifre importanti, per un accessorio che vale meno di un euro, possiamo semplicemente cannibalizzare la piccola livella magnetica che abbiamo utilizzato in precedenza. Smontando la livella potremmo estrarre i bulbi con la bolla d'aria, e fissarli alla calciatura dell'arma, utilizzando semplicemente un po' di silicone. Chi invece non volesse rischiare di deturpare l'estetica del calcio, può incollare il bulbo alla striscia magnetica opportunamente tagliata, e attaccare il tutto alla parte finale del tubolare della carabina.

Alessandro (2009)
Weihrauch HW 977 con bolla
Cannibalizzando la livella costata solo 1 euro, si ottendono ben tre bolle, che possono essere fissate alle calciature delle carabine. Se non volete rovinare la calciatura incollando la livella direttamente sul legno, potete usare la stessa striscia magnetica che era presente sulla livella. Montare una livella direttamente sulla carabina, migliora notevolmente la prcisione di chi tira.
Weihrauch HW 977 con bolla
Ecco la bolla montata sulla HW 977 utilizzando la banda magnetica. La bolla risulta ben fissa. Non è possibile fare la stessa cosa con altri tipi di carabina, perché non tutte hanno il fondo del tubolare in acciaio..
Weihrauch HW 30S con bolla
La HW 30S ha la parte finale del tubo realizzato in una lega di metallo non ferroso, quindi, la calamita non attacca. Potete incollare la bolla direttamente sul legno, oppure, potete fare come ho fatto io; l'ho incollata sopra una striscia di nastro adesivo telato nero, ottenendo comunque un buon risultato estetico, senza rischiare di rovinare il calcio.
Weihrauch HW 977 rosata dopo la regolazione dell'ottica
Dopo la centratura, effettuata in appoggio da 15 metri, a 25 metri senza appoggio la rosata è risultata molto ben centrata.
 
Argomenti di interesse:
Prime Impressioni Air Arms S400 classic
Procedura di smontaggio Tanfoglio Limited Custom cal. 9x21 mm
The Air Gun from Trigger to Muzzle capitolo 10 - Traduzione italiana

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
NEWS
13/10/2013. Dopo quasi un anno di attesa sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 234 del 5-10-2013 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Molte sono le novità. ... (continua ...)
13/11/2012. Apparse sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 261 del 8-11-2012 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Per gli amanti del tiro dinamico, simulato in versione 4,5 mm BB a CO2, la Tanfoglio importa direttamente ... (continua ...)
30/08/2012. Finalmente, quando ormai non ci speravamo quasi più, sono apparse sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana Serie Generale - n. 201 del 29-8-2012 le ultime catalogazioni riguardanti le armi a modesta capacità offensiva. Interessantissime novità per tutti coloro ... (continua ...)
06/07/2012. Voglia di Black Gun ad aria compressa? Al recente Exa, la TFC ha presentato questa interessantissima riproduzione del ormai arcinoto M4. Funzionamento a pompa, PCA multistroke, canna rigata, questo Crosman M4 in calibro .177, oltre ad avere una linea molto fedele ... (continua ...)
06/07/2012. Definita come il "Santo Graal" dagli appassionati di aria compressa, la FX Indipendence è una carabina ad aria precompressa, con serbatoio caricabile tramite pompa incorporata all'interno della stessa arma. Qualcuno potrebbe obbiettare che si tratta semplicemente di ... (continua ...)
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Consigli specifici per il Field Target, ma, non fa male seguirli comunque, anche se non preaticate questa disciplina. Sempre dal sito FTI Campania.

Consigli per il tiratore di Field Target

Molte delle nostre armi sono fatte in zama pressofusa, una lega di zinco e alluminio. Che cos'é. Questa pagina lo spiega:

Zama

Tanti grafici e animazioni per capire a fondo la meccanica delle carabine springer. Da non perdere.

Air Rifle Links and Demos
Un bel video, chiaro e completamente realizzato in italiano ci guida allo smontaggio della Weihrauch HW 977. Ottima risorsa.

Video Smontaggio HW 977
In assoluto una delle cose più interessanti da leggere in rete; documenti storici sulle armi ad aria compressa scannerizzati ad alta definizione e di ottima leggibilità.

www.airgunsitaly.it-Storia
VISUALIZZA TUTTI I LINKS

Commenti

Alessandro
03 Ott 2014, 09:23
Il problema si dovrebbe risolvere facilmente, tarando meglio l'energia in uscita della carabina. Tutte le pcp si possono tarare. Non ti posso spiegare qui, ma se vai su www.airgunsitaly.it e troverai sicuramente la soluzione. Ci sono pagine e pagine sulla Kalibrgun, e quello che conta di più è che puoi iniziare una discussione diretta sul tuo problema. Vedrai che si risolve facilmente.

Ciao
Tommaso Biondi
02 Ott 2014, 20:01
ANCORA problemi purtroppo, e non solo un colpo a spasso ogni tanto. Finalmente arrivato il cronografo COMBRO, scopro che con i JSB exact i pallini escono a 130 mt/s e non si arriva a 5 J. Provo con I JSB express e RS ma idem. Unico pellet che si discosta il Crosman ssp hight velocity 4.0 gr, parte a 180 mt e leggo 6,6 J. Ho effettuato pulizia con feltrini e WD40 prima, e con straccetto poi senza variazioni. Dunque a questo punto ho anche il problema di capire perchè non ho la potenza che mi aspettavo , oltre a quello della precisione e del colpo un tantum che va a spasso. Unica nota molto positiva è che assieme ai nuovo jsb per cambiare lotto (senza annotare differenze) ho preso anche JSB diabolo MATCH testa piatta, con questi finalmente sono riuscito ad infilare serie di diversi colpi nello stesso foro. (a 15 mt con rest) Questo con i JSb exact non succede mai. Ipotizzo che la mia Kalibrgun depo (3 mesi e 5000 colpi di vita) abbia qualche problemino. Sara' mica normale che non arrivi a 5 J? Suggerimenti?
Grazie ed ancora complimenti
Tommaso
Tommaso
23 Set 2014, 13:39
Grazie ancora. Specifico che ipotizzavo che l'errore fosse dovuto ad un inclinazione dell'insieme ottica piu' carabina, ovvero sparare con carabina inclinata anche se montata bene. Tra l'altro ho una distanza asse della canna-asse canocchiale almeno 7/8 cm. Ma mi pare comunque che 2 o 3 gradi di inclinazione non giustifichino 1 cm a 15 mt.In effetti ho notato strappi anche appoggiato al rest. I pallini jsb all'osservazione non sono tutti regolarissimi di forma ma non ho rilevato correlazione tra l'uso di quelli deformati e l'errore. In arrivo nuove confezioni. Comunque faccio pratica e cerco di mettere in pratica i tuoi preziosi consigli.
grazie

Tommaso
Alessandro
21 Set 2014, 21:11
No nel senso che puoi anche montare il reticolo inclinato di 45 gradi, e fino a quando spari alla stessa distanza non avere problemi. La messa in bolla serve solo per quelli che sparano a distanze sempre diverse.

Nella maggior parte dei casi i cosiddetti flyers sono dovuti ad errori di tiro. Lo strappo dovuto al nervosismo è piuttosto comune. Si infilano 2 o 3 colpi nel medesimo foro e si diventa nervosi. La paura di sbagliare e rovinare una bella rosata porta a strappare.

Potrebbe comunque essere un problema di pallini. Prova a comprare una scatola di pallini diversi e vedi se succede ancora.

Ciao
Alessandro
tommaso Biondi
21 Set 2014, 20:40
Salve e ancora complimenti,
ho studiato questo articolo con attenzione ed ho cercato di metterlo in pratica con la mia kalibrgun depo e ottica Stealth e un rest autocostruito. Ho avuto ottimi miglioramenti e dunque ringrazio. Ho purtroppo in dubbio di avere qualche problema tecnico o che qualcosa sfugga perché ogni tanto un colpo va a finire fuori da quello che mi sembra un ragionevole errore. Parlo di 1 cm a 15 mt (con rest amatoriale) . Averi anche dubitato dei jbs exact o della carabina. La domanda è : è possibile che un errore di 1 cm a 15 me possa dipendere da 1-2 gradi di fuori bolla, ammesso che l'allineamento di base sia buono? Sono quelle cosette che quando ti sembra di aver trovato la quadra invece fanno impazzire.
A proposito : come bolla uso un applicazione dell'Iphone opportunamente verificata con filo a piombo , e sembra affidabile.

grazie saluti
Tommaso
Alessandro
15 Lug 2014, 20:42
Il problema della tua carabina è che ha la ghigliottina mobile, che potrebbe interferire con l'ottica. La 3-9x44 della Nikko è ottima, ma prima assicurati che ci stia. L'ottica è lunga 35 cm, e deve stare tutta dietro la ghigliottina, ma non solo deve lasciarti anche abbastanza spazio per caricare il pallino.

Puoi cercare su Google immagini, parola chiave - HW 57 - e farti un'idea di quello che montano queste carabine. Direi che una 3-9x44 o anche una 4-12x44 della Nikko ci dovrebbero stare abbondantemente.

ciao
Alessandro
Gio
14 Lug 2014, 16:15
Ottimo forum complimenti, ho appena iniziato ad entrare nel mondo dell'aria compressa. Volevo un consiglio, ho una wehirauch 577 volevo mettere un'ottica MAx 100€. Il mio abituale tiro è 25 metri, e provo al poligono i 35 mt con precisione dei 40 cm. Cosa mi consigliate per i 35 mt (spero domani anche oltre) con la mia 577?
Ho visto un po' in internet che mi indirizza su Stirling Gold crown 3-9x42 AO air, che dite?
Alessandro
14 Mag 2014, 19:35
Puoi usare un adesivo deve riportare le tacche.

http://airgunz.altervista.org/HW977/HW977_ottica_Nikko.php

http://airgunz.altervista.org/
KonusPro_6-24x44/KonusPro_6-24x44_pag_2.php

Oppure crearti una torretta aftermarket:

http://airgunz.altervista.org/
Consigli_e_Idee/Idee_Utili_3.php#manopola

http://airgunz.altervista.org/Abram/Torretta.php

Le possibilità sono molteplici, basta un po' di fantasia e un po' di manualità.

ciao
Alessandro
Gianfranco
13 Mag 2014, 12:16
Senti volevo sapere le differenze tra i vari tipi di torrette nelle diverse ottiche... Ho una JS TACTICAL 3-9x40 AOGD montata su una HW 577. Riesco a tararla perfettamente, ma le torrette non hanno punti di riferimento e quindi mi risulta difficile tenere il conto dei click eccetera.. Vorrei sapere come poter fare
Elulgajelia
19 Mar 2014, 17:43
When you land [url=http://www.worldjerseysshop.com/]Wholesale NFL Jerseys[/url] in Berlin, make sure you invest in a ¡°Welcome Card. It is challenging to detail to youngsters today that once upon a time, if you were out of the workplace you were uncontactable. Fruits in a basket are a person healthier method of expressing real feelings and celebrating any occasion. You need to casually set your shadow more than your eyeliner by using a cotton ball. The concept parks are basically positioned [url=http://www.worldjerseysshop.com/]Nike NFL Jerseys China[/url] around the edge of the metropolis, which makes Orlando appropriate a little bland. Available in a variety of colors and styles, these lamps bring each artistry and harmony to a room. There are a lot of softball bats available on the market currently for everyone to pick from. Here are several sport fishing guidelines to help you begin. You can always buy accessories and products like water tubes and other by following right process. There are plots of land which have particular type of plants or animals while another plot of [url=http://www.worldjerseysshop.com/]Nike NFL Jerseys From China[/url] land might not have anything. You will not find any issues with any of the consumer goods as they¡¯re constructed from the extremely preferred material to choose from. Whereas smashing your auction at 8. PAGASA.
Alessandro
29 Gen 2014, 10:48
Devi leggere l'articolo sul canting, ci sono riferimenti utili. Devi mettere in bolla i semi anelli dell'attacco. Il cannocchiale deve essere in linea con la canna, non con la calciatura.

ciao
Roberto
29 Gen 2014, 10:16
Scusa ma nell'AA come ai fatto per mettere in bolla la carabina che di spazio dietro non è come hw che ne ha abbastanza e per giunta la livella magnetica rimane salda. Nell'AA ho questo problema perché Non so dove mettre la livella. Si potrei mettere il fucile sul rest in bolla ma non saprei se l'ho mosso fino a quando non ho finito e provato e andare avanti all'infinito
Alessandro
30 Dic 2013, 12:38
Probabilmente non hai sbagliato nulla. Ci sono altri fattori che influenzano le deriva, senza contare che il sistema ha in ogni caso dei margini di errore. Se sei sicuro che non dipenda da fattori ambientali, come il vento, l'unica possibilità è quella di rifare tutto, e vedere che il problema sia diminuito. Ma potrebbe anche aumentare.

ciao
Alessandro
Andrea
29 Dic 2013, 10:24
Ciao a tutti.
Premessa: Air Arms S 400 Classic, ottica Riflescope 6-24/50 economica, attacchi con semianelli, pallini AA diabolo field.
Ho seguito la procedura per l'allineamento dell'ottica con la carabina e bersaglio a 20 metri.
Risultato estremamente soddisfacente, dopo ritocco della posizione dell'ottica.
Taro il colpo a 10 metri e mi vedo costretto a correggere la deriva di 3 o 4 click: dove ho sbagliato?
Secondo te, caro Alesandro, posso accettare uno scostamento così' piccolo, anche se presente?
Grazie e ciao.
piero
01 Dic 2013, 17:38
Salve, volevo chiedere se è possibile con qualche modifica, montare un'ottica su una Diana 25 che non ha predisposizione alcuna per scina e neanche le guide.
Avrei pensato di far saldare su una scina weaver da 11 mm oppure facendo due fori e avvitandola sulla carabina, che ne pensate? Avete altri suggerimenti da darmi?
Grazie
Piero
Alessandro
13 Nov 2013, 08:23
L'attacco monopezzo dovrebbe già garantirti un po' di più che i due anelli siano in asse tra loro. Per questo io utilizzo solo attacchi monopezzo.

Venendo all'altra questione: tu stesso hai detto di mettere una livella sui semianelli una volta montata la scina. Ecco, allora, la canna è un tubo, la sezione è tonda, non c'é un sopra e un sotto, un asse orizzontale e verticale. Se tu prendi come asse orizzontale quello dei semianelli, dovresti ottenere il minimo errore. E' una cosa che ho cercato di spiegare in questo aticolo:

http://airgunz.altervista.org/Tecnica/Canting_1.php

Io poi di solito riporto questo livello di riferimento sul calcio, bloccando una bolla con del nastro adesivo da qualche parte. L'importante è che questa bolla coicida con quella sui semianelli. Facendo così ho sempre trovato degli scostamenti minimi. diciano che su una carabina full o una carabinaa fuoco, va benissimo. Per le depotenziate dovrebbe essere accettabile, ma non certo perfetto. Se hai una linea di 10 metri in casa o comunque non devi andare in poligono, ti consiglio di fare la prova della verticale, così risolvi quasi sicuramente.

Alessandro
Ernestosparaleto
12 Nov 2013, 22:01
Eccoci di nuovo qui e per prima cosa mi sembra più che doveroso ringraziarti per tutto il tempo che stai dedicando a questo caso. La questione bolla sull'ottica e' ora molto chiara e avevo gia' addocchiato su un sito una bolla simile che si fissa alla scena da 11 ma ritengo che non faccia al caso mio visto che tu giustamente suggerisci di piazzarla sull'ottica in modo che anche una volta spostata su un altro attacco si abbia sempre il riferimento esatto. L'ultimo dubbio e' relativo a come mettere la canna (carabina) in bolla, visto che estremizzando si potrebbe a questo punto montare l'ottica in bolla seguendo appunto la bolla montata e tarata su di essa ma avere la carabina inclinata anche di tanto (10 o 20 gradi).
Il fine di tutta la procedura e' quella di ritrovarsi l'ottica o meglio il reticolo in bolla con la canna e relativa carabina anch'essa in bolla. Detto questo per procedere a mettere in bolla la canna e' necessario prevedere di mettere su di essa o sulla calciatura una seconda bolla almeno durante la fase di allineanto. Questo dotrebbe essere valido se il primo piano utile sulla calciatura fosse anch'esso in piano con la meccanica della carabina ma di questo non di e' certezza. Potrei utilizzare come piano la parte di piano sulla canna dove vi e' fissata la prima tacca di mira regolabile. Svitando tale tacca ho notato che sotto la canna ha come un piano con una spina che serve a tenere in posizione la tacca che poi comunque va' fissa con una apposita vite. Partendo dal presupposto che tale piano rappresenti realmente il piano reale di tutto il sistema canna\cilindro\meccanica mettendoci provvisoriamente una bolla si potrebbe utilizzare questo riferimento per allinearlo con quello dell'ottica precedentemente messa anch'essa in bolla con il metodo del filo a piombo. Detto e fatto cio' se il problema non si risolve posso solo pensare ad un errore di lavorazione dell'attacco. Tu dici che il tuo e' storto ma dal disegno che mi hai mandato e dall'esempio delle scine piu' o meno in misura si evince che lo scostamento che si potrebbe creare e' quello di una rotazione in asse verso destra o sinistra dell'attacco. Se l'attacco risultasse invece storto nel senso che i due semi anelli non dovessero risultare in asse tra loro ma spostati tra loro penso non si possa porre rimedio se non spessorando o l'uno o l'altro lateralmente per far in modo e l'ottica risulti in asse. Se questo fosse il caso il rimedio per il mio modo di vedere le cose sarebbe quello di cambiare l'attacco. Su carabine concepite per il long range shooting fanno uso (dopo aver fissato attacchi monolitici o anelli separati) di alesatori con lo stesso diametro del tubo dell'ottica che di verra' poi montata, il tutto per eliminare picolle differenze assiali che potrebbero sorgere tra l'anello anteriore e quello posteriore. Non credevo potessero essercene ma poi vedendo i segni dell'alesatore sugli anelli ci si deve ricredere.

Detto questo mi metto al lavoro per la bolla sull'ottica e poi ti faccio sapere.
Su un'altra carabina AA Pro sport in 5,5 ho montato una Konus M-30 ma in questa la bolla e' incorporata dentro l'ottica proprio sotto al reticolo.

Grazie e buona serata

Ernesto
Alessandro
12 Nov 2013, 20:15
Il modo più semplice per realizzare una livella per il cannocchiale è quello di prendere un singolo attacco che avanza, una piccola bolla dal ferramenta, e "pinzarla" all'attacco. Con un Dremel o un cutter è facile realizzare una piccola scina direttamente sulla bolla, in maniera che l'insieme risulti più stabile. Ecco un esempio:

http://www.airgunz.altervista.org/Gallery/092.jpg

http://www.airgunz.altervista.org/Gallery/173.jpg

Oppure lavorandoci un po' di più:

http://www.airgunz.altervista.org/Gallery/508.jpg

http://www.airgunz.altervista.org/Gallery/797.jpg

Quindi monti al cannocchiale sulla carabina come capita, attacchi la bolla all'ottica, tendi un filo a piombo a circa 10 metri, e blocchi la carabina sul rest con il reticolo in linea con il filo. Infini routi e stringi l'attacco con la livella a bolla in modo che sia allineato al reticolo. Adesso la bolla non la togli più, si tratta di un lavoro definitivo, e la utilizzi come riferimento per tirare. Puoi smontare e rimontare l'ottica tutte le volte che vuoi, metterla su un'altra arma ma la bolla sarà sempre allineata al reticolo.

Personalmente io ho un attacco storto. Ma è visibile a occhio nudo, è proprio molto storto. Eppure lo utilizzo ugualmente, dopo aver allineato l'ottica con il metodo descritto dall'articolo. Fai mente locale ... le scine non sono tutte esattamente 11 mm. Per definizione mi pare che vadano da 9,5 a 13 mm, se non erro. Ma anche se fossero tutte 11 mm, la loro sezione non è affatto codificata, varia da costruttore a costruttore. Ora pensa al profilo dell'attacco, visto da dietro. Non so se riesci a visualizzarlo.

http://www.airgunz.altervista.org//Tecnica/Errori_Cant_08big.jpg

E' un po' esagerato (il mio attacco è proprio così, esageratamente storto), ma rende l'idea. L'attacco non sarà mai perfettamente diritto, su una scina da 11 mm (sulle picatinny si). E' perfettamente inutile montare bolle sul calcio o sulla meccanica della carabina. Prova a fare come ti ho spiegato, è possibile che funzioni, o magari anche no. Al limite puoi comprare un altro attacco in seguito.

A dirti il vero a me sembra strano che tu sia riuscito sempre a montare l'ottica perfettamente. Il difetto che hai riscontrato è tipico delle depotenziate, succede quasi sempre, ne sanno qualcosa i tiratori di Field Target. LE rami da fuoco e le full lo sentono un po' meno questo problema. Forse questa volta hai trovato degli errori che si sommano, mentre le altre volte un difetto compensava l'altro, e alla fine il tiro era più o meno diritto.

Io non voglio insegnare nulla, solo dare degli spunti, poi ogniuno si aggiusta come preferisce. Però io non scarto mai nulla di quello che leggo, e provo un po' tutto, a volte mi trovo bene, a volte male. Provare costa poco.

ciao
Alessandro
Ernestosparaleto
11 Nov 2013, 22:02
Ciao Alessandro,

Tutto corretto tranne sul fatto che tu parli di mettere la bolla sull'ottica ma per farlo non riesco a pensare come farlo se non mettendo una bolla sul piano della torretta di alzo che per fortuna o per sfortuna ha il cappuccio di chiusura in piano a differenza di ottiche che invece hanno tale cappuccio leggermente bombato e sulle quali l'unica alternativa e' quella di svitarlo e porre un poi un anello di opportuno diametro spianato da entrambe le parti che faccio appoggiare sul quadrante dei click e poi ci piazzo una seconda bolla. Quindi bolla sulla torretta e bolla sul retro della calciatura. Ho provato anche a fissare provvisoriamente una piattina di alluminio al posto della prima tacca di mira che e' posta all'inizio della canna (dove si mette il Piombino) traguardando poi con un'altra piattina sia le due mezze lune dell'attacco e poi la calciatura e in fine anche il piano della torretta e ti posso assicurare che e' tutto diritto. Anche guardando nell'ottica il reticolo non sembra affatto inclinato da un lato o dall'altro. Uso questo metodo da anni e non mi e' ma capitato di incontrare scostamenti a differenti distanze cosi evidenti considerando che nel mio caso tale differenza e' già evidente tra i 10 ed i 25 metri. Anche l'ingrandimenti non particolarmente spinto dell'ottica 3-9x40 non mi pare possa indurre errori cosi marcati. Senza fare particolari calcoli trigonometrici credo riproducendi un errore cosi evidente in un sistema ottica carabina ben allineati si dovrebbe far ruotare l'ottica al punto di notarne poi in maniera evidente gli effetti sul reticolo che dovrebbe apparire particolarmente inclinato a DX o SX rispetto ad un assetto corretto. Piu' ne parliamo e più mi pervade l'idea che più che l'ottica non allineata con la canna sia un problema di attacco che e' si in bolla con l'ottica ma probabilmente non e' perfettamente in linea ed in asse con la canna per un problema di lavorazione. Quando l'ho preso sfortunatamente non ho avuto possibilita' di scelta e ho preso quello che c'era anche se l'idea iniziale era i prendere il classico Sport match rampa ammortizzato che uso ed ho sempre usato su tutte le carabine AC di tipo springer. Provero' con la tecnica del filo a piombo e se vedo che non ne vengo fuori cambierò attacco.

Per il momento ti ringrazio e spero di raguagliarti con notizie positive.

(Certo che dopo anni e anni a montare ottiche su ogni tipo di carabina, rischiare la pazzia per una HW-50 in 4,5 dopo e'proprio una beffa, ......non si e' mai finito id imparare e fare esperienza)

Ciao e grazie
Alessandro
11 Nov 2013, 17:59
Ci sono punti di criticità nel tuo procedimento, che tra l'altro è quasi identico a quello che utilizzo io, e che ho descritto nell'articolo che parla dell'effetto di Cant.

Il primo punto critico è il fatto che tu supponi che la faccia del copritorretta sia in asse con il reticolo. E' preferibile montare una bolla direttamente sul tubo del cannocchiale, e metterla prima in bolla con il reticolo, utilizzando un filo a piombo.

Non mi pare che alla fine tu lasci una bolla fissa su calcio o ottica, o sbaglio? Se tieni la carabina inclinata, sempre allo stesso modo avrai quello che si chiama errore di Cant, che varia al variare delle distanze. E' importantissimo montare la bolla sull'ottica, ed è fondamentale che questa risulti in asse con il reticolo.

Il calcio, o il reticolo porebbero essere disassati rispetto alla canna. Ora la canna è un tubo, quindi la sua bocca non ha un asse orizzontale definito. E' preferibile mettere la livella a bolla sulle semilune dell'attacco, e solo dopo, montare una bolla sul calcio, eventualmente spessorandola in modo che sia perfettamente allineata a quella sui semianelli. Quindi si procede al montaggio del cannocchiale prendendo come riferimento le due bolle, quella fissata al calcio e quella fissata all'ottica. Se l'attacco (o la scina) salisse su "storto", in ogni caso l'ottica sarebbe allineata alla canna.

Diciamo che se fai così, dovrebbe andare abbastanza bene, la maggior parte delle volte va anche bene. Il cannocchiale è perfettamente centrato sull'asse della canna, e hai una bolla fissata sul cannocchiale che ti obbliga a tenere diritta l'arma quando spari. Però poi bisogna fare i conti con la traiettoria reale del pallino.

La canna rigata impone un movimento rotatorio al pallino. Per effetto di questa rotazione il proiettile tende a deviare nel verso di rotazione. Se la rigatura è destrorsa, il pallino tenderà verso destra, mentre se è sinistrorsa, questo tenderà a sinistra.

Per ultimo tu supponi che il reticolo sia perfettamente in asse con lo spostamento impressogli dalle torrette. Ma questo avvviene solo su ottiche molto costose, realizzate con un precisione meccanica sopraffina. Se spendi meno di 7-800 euro per l'ottica non puoi pretendere che lo spostamento angolare sia perfetto. Ma anche se l'ottica è economica puoi fare qualcosa per ridurre questi errori. Se puoi, è preferibile far lavorare l'ottica al centro dell'escursione delle torrette. A volte può essere necessario spessorare leggermente l'attacco posteriore, in modo che il reticolo lavori al centro della sua escursione, piuttosto he farla lavorare con la torretta quasi a fine corsa. E' importante. Se leggi l'articolo relativo alla meccanica interna delle ottiche ti potrai rendere conto della criticità a cui si può andare incontro quando una o tutte e due le torrette si trovano agli estremi della loro corsa. L'ottica è fatta da due tubi uno dentro l'altro, e le torrette spingono il tubo interno, che ovviamente è tondo. Prova a fare uno schizzo su un foglio, e vedi cosa succede a lavorare agli estremi delle escursioni delle torrette

Al di là del metodo scelto per il primo montaggio dell'ottica, è sempre preferibile eseguire il test finale. Quello che propongo io è abbastanza affidabile. Si tratta di tracciare una linea perfettamente verticale, e mirando sempre allo stesso punto, sparare utilizzando alzi differenti. i colpi dovrebbero raggrupparsi lungo questa linea. In questa maniera si ha la certezza che il reticolo si sposta in asse con l'asse di tiro del pallino. Ruotando di poco l'ottica, a seconda del risultato, e sparando sempre prendendo la bolla montata sull'ottica come riferimento, una volta che i colpi finiscono su una linea verticale, la maggior parte della variabili che spostano la deriva del proiettile, sono COMPENSATE.

La maggior parte, non tutte, in balistica nulla è scontato, ma il punto è proprio questo; COMPENSARE la deriva del proiettile. In pratica devi montare il cannocchiale in modo che il suo asse giaccia nello stesso piano della traiettoria del proiettile. Quasi mai l'asse della canna coincide con il piano della traiettoria del proiettile, per questo alla fine devi compensare il montaggio del cannocchiale.

ciao
Alessandro
Ernestosparalesto
10 Nov 2013, 19:06
Buongiorno a tutti, complimenti per l'articolo particolarmente esaustivo. Dopo parecchio tempo speso dietro carabine AC sia dopo che full sia 4,5 che 5,5, mi sto imbattendo da 2 giorni in un problema che mai avevo incontrato. L'oggetto del misfatto e' una HW-50s acuratizzata con kit V-Match in 4,5mm e ottica Hawke 3-9 x 40 parallasse sulla campana. Morale , monto ottica su attacco monolitico tipo Sport match a vista ben lavorato con le solite 4 brugole che fissano la coulisse di contrasto sulla scena da 11mm. Procedimento un po diverso da quello descritto ma che adotto da anni per montare ottiche su armi AC che center fire. Metto la carabina sul teste la blocco in modo che la calciatura sia in bolla. Fisso l'aattacco e prima di montare l'ottica mi assicuro che l'attacco sia in bolla utilizzando un'altra bolla che appoggio sulle due mezze lune in cui andrò a fissare poi l'ottica. Fatto ciò metto l'ottica e la faccio ruotare fino a quando la bolla appoggiata sul copri torretta dell'alzo mi da l'indicazione che e' perfettamente in bolla. A questo punto calciatura, attacco e ottica sono tutti in bolla, metto gli altri mezzi anelli e stringo alternatamente controllando che l'ottica rimanga n bolla con il resto. Finito cio' eseguo qualche tiro e dopo una decina di colpi a 10 metri ho il mio zero perfetto a tale distanza. Buco nel buco stando in appoggio su test. Vado quindi al mio solito TSN dove posso ingaggiare bersagli a distanze maggiori e inizio una serie di tiri e a parte l'alzo che ovviamente cambia al variare della distanza la precisione e' la medesima tranne per il fatto che la carabina raggruppa a circa 1,5cm dal centro reale dell'ottica. Riprovò a 10 metri e tutto e' a posto. L'ho smontata, rimontata, smontata e rimontata e addirittura non ho dovuto neppure rifare la taratura ma il problema e' rimasto. All'aumentare della distanza dal bersaglio i colpi raggruppano molto bene ma sempre di più a destra. Se la taro a 25 metri però quando poi ritorno a 10 i ouni di impatto raggruppano a sinistra. Ho pensato ad un difetto dell'ottica o addirittura all'attacco monolitico che potrebbe essere fuori asse. Come ultima spiaggia non mi resta che provare un nuovo attacco.

Suggerimenti ?

Grazie in anticipo.

Ernestosparalesto
Alessandro
10 Mag 2013, 18:48
Dipende dalla tua esperienza di tiro con le armi ad aria compressa a molla e pistone. Non specifichi quanta esperienza hai, e quanto sei bravo. Con le altre armi ad aria compressa che hai, spari bene?

Se pretendi di stare costantemente dentro una moneta da 1 euro a 40 metri (e se lo fai abitualmente con le altre armi che hai), devo immaginare che tu sia molto più bravo di me, ad esempio.

Oppure se alle prime armi e ti stai facendo delle aspettative esagerate, perché hai letto da qualche parte che a 40 metri i colpi devono finire tutti dentro ad una moneta da un euro? Queste cose le scrive gente con tanta esperienza di tiro con le armi ad aria compressa, e qualche volta sono pure delle bufale. Nel senso che molti pubblicano sempre la stessa rosata di 5 colpi, riuscita non si sa come, e mai più replicata!

Di solito le carabine a molla non sono armi semplici da gestire. Se la canna è diritta, tutte sparano diritte, poi il resto lo fa il tiratore. Ma ci vuole tempo e passione per riuscire a sparare bene con una carabina a molla, soprattutto se molto potente. Moltissimi rinunciano, perché mica tutti hanno tempo e voglia da investire per imparare a sparare con armi così difficili.

Nel tuo caso la Diana 54 ha il calcio ammortizzato, quindi buona parte di quello che dovrebbe fare il tiratore lo fa il calcio. Si tratta di una complicazione meccanica, e come tale, in effetti potrebbe non funzionare bene, ma ne dubito. E' un meccanismo che da l'impressione, che la carabina spari da sola, senza rinculare, ma non è affatto vero. Occorre una perfetta tecnica per gestire una carabina a molla, anche se le reazioni sono assorbite dal calcio, come in questo caso.

Comunque non si tratta di una carabina adatta al tiro di precisione, ma alla caccia (vietata in Italia), visto il calibro e la potenza che esprime. Potrai sicuramente imparare a gestirla al meglio, e toglierti delle belle soddisfazioni, ma difficilmente potrai reaggiungere gli scopi che ti prefiggi.

ciao
Alessandro
aldo
10 Mag 2013, 14:31
ho acquistata una carabina diana 54 cal. 6,35 e ho montato un'ottica blauoptik 3-9-40, usando dei pallini barracuda l'arma non mi da dei risultati soddisfacenti, il canocchiale l'ho tarato a 40 m. ma sul bersaglio di un € di grandezza non ci se ne butta molti anche tirando con l'appoggio. Mi chiedo se è colpa mia che sbaglio qualcosa oppure è l'arma stessa che dato il calibro magnum pecca di precisione, qualcuno mi può dare un consiglio in merito...?, grazie Aldo.
Alessandro
05 Apr 2013, 08:15
Hai montato l'ottica ruotata di 90 gradi. La torretta che sta sopra è quella con scritto UP (alto) e quella laterale è quella con scritto L (sinistra). Il funzionamento è semplice. Se spari troppo in basso, ruoti la torretta alta nel verso di "UP", mentre se spari a destra, ruoti la torretta laterale verso "L". E viceversa.

Dietro ci sono 2 ghiere. Una che va da 4 a 9 è l'ingrandimento. Ancora dietro c'é la ghiera per la messa a fuoco del reticolo. Del solo reticolo. Se hai una buona vista, la regoli tutta stretta e non la tocchi. In ogni caso, punti al cielo, o su un muro bianco, e la ruoti fino a vedere il reticolo perfettamente a fuoco, non sfuocato e non doppio.

Davanti c'é la regolazione della parallasse. Quella è la messa a fuoco vera, nel senso che l'errore di parallasse è annullato, quando l'immagine è messa a fuoco. Punti il bersaglio e la ruoti fino a quando non è perfettamente a fuoco. Se camabia la distanza del bersaglio, devi cambiare la messa a fuoco, come succede con una normale macchina fotografica. Le indicazioni delle yarde, sono di solito errate, anche su ottiche molto costose, quindi non tenerne conto.

ciao
Alessandro
nicolas
04 Apr 2013, 19:58
Ciao Alessandro scusa io sto regolando un ottica B.O.4-9x40 e non ho capito una cosa la torretta che sta in alto serve ad alzare la linea di mira(c'e incisa una l) e quella che sta laterale(c'è scritto up) serve a spostare il tiro da sinistra a destra ma in che senso devo ruotare per farlo spostare da dx a sx?poi dietro c'è la messa a fuoco e davanti c'è una ruota che segna 10y 20 30 50 100 è il correttore di parallasse?scusa ma ciò capito poco
Alessandro
01 Feb 2013, 17:19
Sinceramente non saprei proprio. Di solito un buon armiere sa a chi rivolgersi per rifare le bruniture e le finiture esterne delle armi, come nichelature e cromature. Quindi puoi provare a chiedere al tuo armiere. Però credo sia una cosa piuttosto costosa, probabilmente costa più dell'arma che hai. Comunque basta che cerchi nichelatura armi o cose del genere su google, per farti un'idea.

ciao
Alessandro
Antonio
01 Feb 2013, 09:54
Avevo immaginato bene allora :-) anche se pensavo ad una distanza maggiore sinceramente. peccato xò che il porto d'armi ha dei costi che non rientrano nelle mie necessità visto quello che momentaneamente faccio con la carabina ma.....mai dire mai :-)
Alessandro un altra cosa...per la verniciatura del calcio mio suocero è falegname e quindi sono coperto :-) per quanto riguarda invece la nichelatura delle parti metalliche cosa dovrei cercare???
Alessandro
01 Feb 2013, 07:09
Esatto, ma non è un vantaggio da poco. 30 joule sono 4 volte 7,5 joule. L'energia dipende dal quadrato della velocità. Per cui i conti tornano. Il pallino arriva più lontano, si possono usare pallini più pesanti, quindi meno influenzabili dal vento ecc... Insomma con una full si spara meglio, eccome.
antonio
31 Gen 2013, 22:48
Alessandro sei un grande . Detto questo xò mi sorge spontaneo un dubbio:come mai la mia carabina che non è una full da una forza al pallino tale da dargli il punto più alto della parabola a 15 metri ed invece una full che che più di 3 volte la mia potenza un punto più alto a distanza solo doppia quali i 30 da te citati?tutta quella potenza in più serve "solo" a rendere meno calante la curva del pallino dopo il massimo punto di picco ? Cibo e grazie oltre che complimenti x la competenza.
Sergio
31 Gen 2013, 21:50
Grazie ancora,mi conforta il fatto che le mie supposizioni fossero esatte, ora ho avuto la conferma da parte tua.
Continuerò a seguirti con grande interesse. Ciao.
Alessandro
31 Gen 2013, 17:55
La full sono 30 juole se non mi sbaglio. 30 Joule con un pallino da 0,67 grammi (JSB Exact Heavy) ha la punta massima a 28 metri. Tarala a 30 metri. Ma comunque se la tari a 30 metri poi devi usare il mil-dot. E' meglio se la tari direttamente alla distanza a cui tiri, perché alla fine vedrai che sceglierai una distanza preferita.

Come reticolo io preferisco il mil-dot comunque. Non mi piace usarlo, in pratica punto al centro della croce, ma così facendo è indifferente scegliere il 30-30. Però di tanto in tanto nel plinking lo uso, e non mi vogòio togliere questa possibilità.

Se la carabine è full, io monterei la konus 6-24x44, costa poco ed è veramente ottima come lenti.

ciao
Sergio
31 Gen 2013, 06:58
Grazie Alessandro sei stato molto esaustivo,mi scuso ma non ti ho specificato che la carabina e una 4,5 Full (rimane allora invariata la distanza di 15 m. per tararla?).
Per quanto riguarda l'ottica,meglio mil-dot oppure 30/30 per tiri di precisione?
Grazie ancora per la tua competenza e disponibilità che metti a disposizione di tutti noi.
Alessandro
30 Gen 2013, 18:21
Per Antonio

Dovresti trovare un'officina specializzata per questo tipo di lavorazioni. Se lo sanno fare, sulle armi intendo, non ci sono problemi a cromare o nichelare le parti in acciaio. Lo fa anche la stessa Weihrauch e le altre case di armi ad aria compressa. La stessa cosa per quanto riguarda la calciatura, che oltre ad essere verniciata in nero tattico, può anche essere trattata con delle pellicole adesive specifiche con vari colori e disegni "camo". Bisogna fare una ricerca e cercare aziende che fanno questo tipo di lavorazioni, che di sicuro non saranno economiche. Il calcio se lo sai fare te lo puoi fare da solo.

----------------------

Per Sergio

Se la HW 100 è depotenziata, direi che i 50 metri sono aleatori. Diciamo che è possibile fare del plinking o giù di lì, perché a 50 metri il pallino ci arriva, ma non con abbastanza precisione da considerare credibile il tiro a quella distanza. Se l'ottica ha il reticolo mil-dot, di solito si tara a 15 metri, distanza alla quale la parabola del pallino ha la sua punta massima (tenendo conto di un'energia di 7,5 joule). Quindi le altre distanze le si ottengono usando i riferimenti della parte inferiore del reticolo, tenendo conto che tra i 10 e i 20 metri, all'incirca la taratura a 15 metri va bene. Tieni presente che il tiro di precisione fatto utilizzando i riferimenti del reticolo mil-dot può essere molto difficile, per cui di solito si usano le torrette per azzerare l'ottica di volta in volta alla distanza voluta, e si mira sempre al centro della croce. Per quanto riguarda l'ingrandimento, se già pensi sia poco direi che dovrai usare l'ottica al massimo, che è 9x. 9x va bene per tirare anche a 50 metri, soprattutto con un'arma che a quella distanza non è utilizzabile in maniera credibile. Io di solito uso il 12x per tirare a 50 metri. Con la Nikko 3-9x44 a 50 metri mi ci trovavo benissimo, sparando ai miei bersagli che sono momto piccoli (34 mm di diametro il cerchio più grande) Le gare di Bench Rest in calibro 22 LR sulla distanza dei 50 metri, vengono fatte per regolamento con l'ottica tarata a 6x. Paradossalmente ingrandimenti molto alti servono per distanze inferiori, per valutare la distanza di tiro, nella pratica del Field Target, dove è normale usare ottiche con ingrandimenti 8-32 o 10-40, e adesso anche superiori.

Un ottica 6-24x di fascia economica, ha un indirizzo abbastanza universale, e il massimo ingrandimento viene utile per leggere la rosata a distanza di 50 metri, mentre per il tiro si utilizza un ingrandimento intermedio, anche perché le ottiche economiche, dopo il fattore 16x iniziano ad avere problemi di nitidezza dell'immagine. Io ne ho avute 4, di prezzo intorno ai 150-200 euro (fai conto 200 euro con l'attacco).

KonusPro 6-24x44 con reticolo mil-dot inciso (quindi adatta anche per le springer). La migliore conme qualità di lenti, e facilità d'uso, anche al massimo ingrandimento. Immagine sempre chiara e distinguibile. Ottimo il reticolo. Pessime le torrette, basse e prive di riferimenti. Il click vale 1/8 MOA. La correzione della parallasse sulla lente frontale la rende più scomoda e "brutta". Messa a fuoco dalle 15 yarde, quindi difficile da usare a 10 metri.

Hawke Varmint 6-24x44 con reticolo 1/2 mil-dot non inciso. E' la più "figa". Buone le lenti, quasi a livello della Konus, ma in certe condizioni creano aberrazioni cromatiche che le rendono difficile da usare. Bisogna tenere l'occhio fermo e sempre a quella distanza fissa, oppure abbassare l'ingrandimento, perché all'improvviso si perde il bersaglio e diventa tutto bianco. Parallasse laterale, ottime le torrette e i comandi in generale sono i migliori. Poca escursione del reticolo. Reticolo un po' spesso. Messa a fuoco a partire dalle 15 yarde, quindi poco adatte al tiro da 10 metri.

BSA SWF 6-24x44 con reticolo mil-dot non inciso. Ottima luminosità, un po' meno come definizione. Crea abberrazioni in alcune condizioni di luce, che la rendono difficile da usare. O si tiene l'occhio fermo in un punto preciso, o bisogna diminuire l'ingrandimento. Come la Hawke, con la differenza che diventa tutto nero. Messa a fuoco da 10 metri con ruota laterale di buone dimensioni. Comodi i comandi, ma non belli come quelli della Hawke. Reticolo spesso con escursione delle torrette un po' limitata.

Nikko Stirling Nighteater 6-24x44 con reticolo mil-dot non inciso. E' la più scarsa della 4, ma per certi versi la più sincera e "universale". Dopo il 16x l'effetto nebbia è fastidioso, ma è sempre utilizzabile, come la Konus, e non si corre il rischio che l'immagine sparisca mentre tiri. Messa a fuoco laterale dai 10 metri. Se usata con le springer la messa a fuoco si stara, ma si risolve con un gommino oring. I comandi sono piccoli, soprattutto la ruota della messa fuoco. Le torrette non hanno riferimenti, ma non sono minuscole come quelle della Konus. E con un po' di fantasia si migliorano. E' anche abbastanza bella esteticamente.

Diciamo che tutte si equivalgono. Per il tiro di precisione la migliore è la Konus, perché di solito la si tara e poi non la si tocca più di tanto. Per un indirizzo più generale forse la Hawke Varmint, che è comunque la più bella e moderna esteticamente, ed è molto luminosa. Se però si ha necessità di sparare spesso a 10 metri (ad esempio in casa), forse sceglierei la Nikko.

ciao
Alessandro
Alessandro
Antonio
29 Gen 2013, 09:27
alessandro ti ringrazio sei stato molto ma molto preciso, tecnico ed esaustivo.
xò hai un po confermato con queste tue specifiche tecniche che il mio armiere ha detto delle cose poco rispondenti alla realtà insomma...grazie comunque!
ah dimenticavo...un altra cosa.
ho visto la mia stessa carabina in un video americano dove il tipo ha fatto del tuning.
mi spiego:ha verniciato tutta la parte in legno di nero opaco mentre ha cromato le parti metalliche. è una cosa che si può fare o ci sono dei rischi che potrebbero influenzare precisione e meccanica dell'arma?
Sergio
29 Gen 2013, 08:34
Ciao Alessandro,ho recentemente acquistato una HW100 usata che monta un Konuspro 3-9x40. A quale distanza mi consigli di tarare l'ottica, con quale ingrandimento e che pallini usare? (il range di tiro sarà poi tra i 20 e i 50 metri). Altra domanda, l'ottica indicata, a mio modesto parere, è molto limitativa sui 50 metri. Che cosa ne dici? Tenendo conto di un buon rapporto qualità/prezzo, cosa mi consiglieresti in alternativa e infine, cosa ritieni essere il top per i 50 metri?
Alessandro
08 Gen 2013, 19:25
L'armiere non è un patacca, semplicemente non può sapere tutto. Il mondo delle armi è vastissimo, e un appassionato medio ne sa molto di più di un armiere, che a sua volta sarà di sicuro appassionato solo di uno specifico settore. Infatti la maggior parte delle armerie hanno un indirizzo di appassionati ben specifico.

L'ottica la puoi tarare a 15 metri. Per una depo con 7,5 joule pieni, come la tua Weihrauch, e un buon pallino, 15 metri rappresentano il punto più alto della traiettoria del pallino. Questo significa che per tutte le altre distanze, anche quelle inferiori, come i 10 metri, dovrai mirare sempre più in alto. Con l'ottica tarata a 15 metri, dai 9 metri ai 25 puoi colpire un barattolo senza correggere la mira. Se invece vuoi sparare a cose più piccole dovrai correggere. In ogni caso se spari ai barattoli è più divertente compensare a occhio.

Se l'ottica ha il reticolo mil-dot puoi utilizzare i puntini per compensare la mira in maniera veloce. Però prima ti devi fare uno schemino da appicicare direttamente sul cannocchiale segnando a quale distanza corrisponde il singolo puntino del reticolo. Per fare questo schmino, devi fare delle prove. Piazzi il bersaglio a 15 metri e azzeri l'ottica. Poi lo sposti a 10 metri e punti al centro. Il buco del pallino sarà leggermente più in basso. Allinei il centro del reticolo al centro del bersaglio e il punto del reticolo che si allinea al foro, sarà il punto a cui dovrai mirare per colpire il centro. Fai la stessa cosa a 20, 25 e 30 metri, o a qualunque distanza tu creda, e riporti i punti di mira sul disegno del reticolo. Poi questo disegno lo appicichi sull'ottica. L'ottica deve essere sempre sullo stesso ingrandimento. Se cambi ingrandimento, cambia lo schema.

Se invece non hai il mil-dot, o se ti piace il tiro di precisione assoluta, dovrai fare la stessa cosa, ma con i click, in modo da mirare sempre al centro del reticolo. Ti dovrai segnare su una tabellina quanti click di correzione dovrai dare alle varie distanze per correggere rispetto alla posizione di partenza dei 15 metri. Anche in questo caso appicichi la tabella sul cannocchiale.

Dimenticavo, se cambi pallino dovrai rifare la tabella o il disegno del reticolo, perché ogni pallino viaggia in maniera differente, per cui all'inizio non ci stare a perdere troppo tempo.

ciao
Anrtonio
07 Gen 2013, 22:17
grazie alessandro...va beh immaginavo fosse un patacca il mio armiere...a questo punto chiedo a te: c'è un modo,dopo aver tarato l'ottica a 20mt x esempio, di tararla x i 30 o 40 "al volo"? mi spiego...posso sapere se un giro completo di regolazione dell'alzo mi sposta di 5mt (x esempio) la taratura!
Alessandro
05 Gen 2013, 20:30
No, dovrai anche regolare l'alzo. La ghiera frontale serve per la regolazione della messa fuoco, e corregge quello che viene definito "errore di parallasse". Una volta regolato quello, il bersaglio è a fuoco e il reticolo è "fermo" sul punto mirato. Però, siccome la traiettoria del pallino non è una retta, ma una parabola con una certa caduta, dovrai anche regolare l'alzo, agendo sulla torretta centrale.

All'inizio non devi preoccuparti troppo di mettere in bolla, e in ogni caso non serve che il tavolino o il rest siano in bolla. Se proprio vuoi essere pignolo, limitati a mettere una bolla sul calcio, o meglio sulla parte piatta della culatta, dopo che avrai rimosso la tacca di mira. Poi metti una bolla sulla torretta del cannocchiale e lo monti sulla carabina. Lavoro comunque inutile, visto che all'inizio cambierai più volte la posizione del cannocchiale, aggiustandolo a seconda delle tue esigenze. La messa in bolla è una cosa che si fa dopo una erta esperienza.

Il laser non serve, anzi a volte complica le cose con una carabina ad aria compressa. Spari su un bersaglio di carta a 10 metri, e a seconda di dove colpisci, regoli le mire fino a quando con colpisci il centro. Il collimatore laser serve solo con le armi da fuoco, perché non è sempre possibile poter sparare a distanze abbastanza brevi da poter vedere il colpo sul bersaglio. E poi perché ogni colpo di carabina di grosso calibro, costa un botto, è sempre meglio non sprecarli.

Complimenti per l'acquisto, buon divertimento.

ciao
Alessandro
Antonio
05 Gen 2013, 15:13
Salve a tutti,da pochi giorni ho una weihrauch 50s con essa ho acquistato anche on ottica hunter3-9x40 AO.
sto per adare a fare dei test x la taratura dell'ottica ma ho un gran dubbio.assodato che tavolino, sostegno per carabina e carabina stessa devono essere in bolla x tarare l'ottica ed il centro del bersaglio allineato con la volata della carabina(spero di riuscirci con l'aiuto di un laser), è vero come mi ha detto l'armiere che una volta tarata questa ottica tipo a 15mt per tararla a 25/30 basta spostare la ghiera frontale sulla distanza specificate che lei automaticamente si adatta alla nuova distanza?
Alessandro
18 Giu 2012, 07:28
Per sapere la potenza di preciso occorre misurare la velocità con un cronografo. Probabilmente al poligono ne hanno uno.

In rete non ho torvato granché. Parlano di 19 joule, ma si riferiscono a versioni restaurate con guarnizione in polimero e kit Maccari o simili.

Su un sito straniero ho trovato una velocità di 770 fps con pallino leggero, che corrispondono a poco più di 13 joule, considerando un pallino da 0,50 grammi, che non può considerarsi troppo leggero. A mio avviso, anche osservando la leva di carica a scomparsa, che mi pare piuttosto corta, non ci si può aspettare molto molto in termini di energia, giusto tra i 10 e i 13 joule. Infatti mi domando come facciano a caricarla quelli che montano il kit da 19 joule.

In ogni caso bellissima carabina, complimenti.

Se vuoi smontarla ecco un interessante link:

http://www.airgunsitaly.it/viewtopic.php?f=6&t=2489

ciao
EMANUELE
17 Giu 2012, 22:05
Cioa,
ho una Carabina DIANA MOD. 50T01 - alta
potenza.
Mi trovo bene al poligono.

Volevo sapere la potenza, e le prestazioni?

Alessandro
24 Giu 2011, 18:51
Dipende da che carabina è, da che cannocchiale è, e da quanto occorre aggiustare la mira ogni volta. Diciamo che se la carabina è a molla, i primi 15 o 20 colpi tendono a non essere molto precisi e costanti, quindi è normale dover ritoccare leggermente le mire, che poi dopo questo numero di colpi dovranno essere riportate sui valori esatti, e sempre uguali. Se l'ottica è priva di correttore di parallasse, basta una postura di tiro differente per determinare un punto di mira leggermente spostato. Se si spara all'aperto anche diverse condizioni di luce, nuvoloso o soleggiato, possono determinare un allineamento diverso del reticolo sul bersaglio. Se invece occorre tarare di volta in volta l'ottica in maniera pesante, e più volte durante la stessa sessione di tiro, è probabile che il riculo della carabina sia troppo forte, e che il reticolo o la meccanica interna possa averne risentito. I fattori in gioco sono tanti.

ciao
Costa
24 Giu 2011, 18:50
un salutone ed un grazie per il meraviglioso sito non so se sto scrivendo sul post giusto e mi scuso ma vorrei un aiuto per la mia carabina con la quale mi ritrovo a dovergli ricollimare l'alzo del cannocchiale ogni volta che la uso (pallini sempre uguali)sparo a 32m.puo' dipendere dalla pressione atmosferica? o da cosaltro certo di una vostra competente risposta rinnovo i saluti grazie
corrado
18 Feb 2011, 19:07
ale sei ingamba
Alessandro
16 Dic 2009, 07:09
Quell'ottica l'ho avuta anche io. Stringevo le viti usando una moneta come cacciavite. Siccome la moneta non permette di fare molta forza, io stringevo abbastanza forte.

ciao
Nicola
16 Dic 2009, 07:08
Grazie. Appena ho un pò di tempo proverò.
Ah io ho una HW 30 (dalle mie parti è stato difficile trovare questo modello).
Per l'ottica ho una Nikko Stirling 4 x 32 (se ricordo bene), me l'hanno venduta completa di attacchi, però non mi pare di aver visto un foro per il perno centrale. Per ora per stringerla ho fatto a mano, poichè l'attacco monta una specie di vite con le zigrinature sui bordi, devo provare con un giraviti a taglio grande. Ma fino a quando posso stringere? Rischio di danneggiare qualcosa? Grazie ancora per la tua disponibilità e credimi la tua esperienza in questo campo è qualcosa di prezioso.
Alessandro
15 Dic 2009, 07:08
Generalmente si consiglia di sgrassare bene sia la scina che gli attacchi. L'alcol va benissimo. A me è capitato più volte di dimenticare di farlo, ma non ho mai avuto problemi di tenuta comunque.
Se invece hai difficoltà ad agganciarli, io trovo molto più facile farlo con la carabina diritta, adagiata su un cuscino o sul rest che mi sono costruito.
Nicola
15 Dic 2009, 07:08
Ciao, ma esiste un articolo o hai suggerimento su come montare e fissare bene gli attacchi per l'ottica?
So che può sembrare una cosa stupida e semplice, ma ho sempre problemi.
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
Per informazioni, consigli, precisazioni o quant'altro potete lasciare un messaggio. Risponderò appena mi sarà possibile. Vi chiedo gentilmente di prestare attenzione alla pagina in cui inserite i vostri messaggi. Per una maggiore coerenza, inserite le vostre domande all'interno delle pagine che trattano l'argomento specifico, oppure sulla Home Page. Per mancanza di tempo non mi è possibile rispondere più volte alla stessa domanda, quindi è importante che ricordiate la pagina su cui avete inserito la vostra richiesta, in modo da poter leggere la risposta. Inserendo l'indirizzo email verrrete automaticamente informati dei nuovi messaggi. L'indirizzo e-mail rimarrà nascosto, in modo da evitare lo spam.

Siete cortesemente pregati di non fare alcun riferimento a pratiche illecite. I messaggi riguardanti argomenti illegali, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
 
 
 
 
 
 


 
 
 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z