AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Diana F24

DIANA F24 - CN37

Carabina a molla con caricamento mediante canna basculante, sicura automatica, alzo regolabile in altezza e derivazione, attacco per ottica, calcio in faggio con poggiaguancia appena accennato, completamente liscio e privo di calciolo in gomma. Il modello F24, nonostante l'aspetto decisamente povero e spartano, è dotata, al pari delle sorelle maggiori, dello scatto regolabile T05. I modelli Diana, caratterizzati dal prefisso F prima del nome rappresentano le corrispondenti versioni "depotenziate" vendute come "armi a modesta capacità offensiva", aventi energia inferiore a 7,5 Joule. Il modello 24 è catalogato in Italia come arma da tiro per uso sportivo (numero di catalogo 4524), e contrariamente a quanto ritengono molti, necessita di titolo idoneo per l'acquisto (TAV). Anche se di fatto la Corte di Cassazione, con la sentenza 33670 del 2005, ha di fatto equiparato le armi di vecchia produzione a quelle di nuova, facendole rientrare nella legge sulla liberalizzazione del 2001, formalmente queste dovrebbero superare la prova al Banco Nazionale che ne accerti l'energia cinetica non superiore ai 7,5 Joule, per essere perfettamente in regola con la nuova legge. Secondo alcuni, questo modello, avrebbe minori reazioni durante lo sparo rispetto agli altri modelli Diana di libera vendita, probabilmente a causa del fatto che la carabina nasca di serie con un'energia di 7,5 Joule, e che quindi monti la molla originale, e non, come le altre Diana liberalizzate, una molla dedicata di potenza inferiore. Questo può ritenersi vero per tutti quei modelli che a piena potenza abbiano comunque un'energia piuttosto limitata, in quanto la corsa del pistone risulta sempre piuttosto corta. Quindi, in generale, con le dovute eccezzioni, per tutte le carabine di piccola stazza, che, nel passaggio alla potenza ridotta appaiono meno penalizzate ripetto ai modelli più grandi e prestigiosi. Attualmente il modello F24 non è più presente nei cataloghi della Diana, sostituito dal modello 240 Classic, che è diventata così la nuova “entry level” del produttore tedesco, la quale ha però caratteristiche tecniche leggermente inferiori rispetto alla F24.
Scheda tecnica
Tipo di qualifica: Carabina, libera vendita
Numero di catalogo: CN 37
Funzionamento: aria compressa, a molla con canna basculante.
Calibro: 4,5 mm
Numero colpi: monocolpo
Canna: 445 mm in acciaio ad anima rigata
Peso: 2800 g
Lunghezza:1060 mm
Mire: regolabili
Sicura: automatica
Scatto: regolabile
Produttore: Dianawerk - Karlstrasse 34, D-76437 Rastatt, Germania - www.diana-airguns.de
Distributore per l’Italia: Paganini sas - c.so Regina Margherita 19 bis, 10124 Torino - www.paganini.it
oppure: Diamant sas, via degli Scavi 39, 47100 Forlì - www.diamant-sas.it/pubb/
Scheda di catalogazione
Numero Catalogo: cn 37

Classificazione: arma con modesta capacità offensiva

Tipo dell'arma: Carabina

Denominazione Diana - F 24

Calibro mm: 4,5

Numero delle canne: una

Numero colpi nel: = = =

Lunghezza canne: mm 445

Lunghezza dell'arma: mm 1060

Tipo della molla: a stantuffo

Numero totale spire: 27

Diametro esterno della molla: mm 19,7

Diametro del filo: mm 2,7

Funzionamento: ad aria compressa a caricamento successivo e singolo (manuale)

Stato o Stati in cui l'arma è prodotta: Germania

Stato da cui l'arma è importata: Germania

Presentatore: Ambrosio Leone amministratore unico della ditta Paganini S.p.A.

Classificazione: CN

Note:
L'arma viene importata anche dalla Ditta 'Diamant s.a.s.' con sede in Forlì.
16° aggiornamento
G.U.Serie Generale n.295 del 20 dicembre 2007 pag.61

Rettifiche:

Aggiornamento catalogo: 1°VF

Gazzetta Ufficiale: n. 47 Supplemento ordinario 26/02/2003

 

Note, Errata Corrige e Rettifiche aggiunte in seguito:

Gazzetta Ufficiale, Serie Generale n. 295 del 20-12-2007
Note
Ai numeri dal CN 37 al CN 48 e CN 54 - CN 58 - CN 157 - CN 160 - CN 202 - CN 203 - CN 204 CN 248 - CN 249 è inserita la seguente nota:
L'arma viene importata anche dalla Ditta "Diamant Sas" con sede in Forlì.
Ho scritto questa serie di schede nel tentativo di dare un'identità alle tante armi ad aria compressa a modesta capacità offensiva che hanno ricevuto il numero di conformità CN. I dati raccolti sono stati ricavati, per quanto possibile direttamente dal sito del produttore o del distributore italiano. Laddove non abbia trovato nulla in merito ad una specifica arma, perché oramai fuori produzione o il costruttore poco noto, è stato fatto riferimento ai cataloghi di vendita di qualche singola armeria. Mi scuso quindi se in molti casi i dati riportati possano essere errati, e vi prego di segnalarmi ogni eventuale inesattezza.
 Diana F24 Spare Parts List
L'esploso delle parti.
L'immagine è visualizzata con una risoluzione inferiore all'originale
e potrebbe risultare non sufficientemente chiara.
Per una corretta visualizzazione cliccare sull'immagine.
Diana F24 T05
La Diana F24 monta lo scatto T05, lo stesso delle sorelle maggiori.
Diana F24 lo scatto
Un particolare dello scatto regolabile. Il ponticello è una semplice lamiera ripiegata.

Congratulazioni per aver acquistato una carabina ad aria compressa costruita dalla Dianawerk, Mayer & Grammelspacher GmbH di Rastatt (Germania). Ci auguriamo che questa carabina a canna basculante Vi procuri gran divertimento e ottimi punteggi di tiro...
Importante: non puntate mai l’arma nella direzioni di esseri umani, anche se la carabina non è armata o è scarica.

Armamento e caricamento
- Con una mano reggete saldamente la calciatura, prendendola dalla parte retrostante il ponticello del grilletto.
- Trattenendo saldamente la carabina, date un colpetto deciso sulla canna vicino al mirino, in modo da sbloccarne la chiusura.
- Afferrate la canna dall’estremità dove si trova il mirino e spingete verso il basso fintantoché non avvertite un “click” ben udibile, segno che il meccanismo di scatto del grilletto è stato inserito.
- Inserite il pallino nel vivo di culatta della canna ancora aperta. AssicurateVi che il calibro del pallino coincida con quello della carabina.
- Riportate la canna nella sua posizione originale di chiusura. La sicura si inserirà automaticamente.
- Spingete in avanti la levetta della sicura, che si trova all’inizio del cilindro. L’arma è ora pronta a sparare.

Non bloccate la leva della sicura durante le operazioni di armamento!

Grilletto e gruppo di scatto
I modelli 24, 26, 28, 34, 36, 38, 45 e 350 Magnum sono dotati di serie di un grilletto a scatto regolabile. Sia la corsa del grilletto che il punto di sgancio sono pretarati in fabbrica. La lunghezza del primo tratto di corsa, antecedente lo sgancio, può essere regolata mediante la vite nr. 1:
- Rotazione in senso orario: primo tratto di corsa più breve
- Rotazione in senso antiorario: primo tratto di corsa più lungo

Una rotazione eccessiva della vite in senso antiorario porta all’eliminazione del secondo tratto di corsa, il che fa sì che il tiratore non riesca più a distinguere il punto di sgancio.

Regolazione dell’alzo
La vite micrometrica per la regolazione verticale presenta i numeri da 0 a 9: tali numeri sono soltanto indicazioni mnemoniche e non sono pertanto correlate alla distanza di tiro.
- Se la carabina spara alto: ruotate la vite in senso orario.
- Se la carabina spara basso: ruotate la vite in senso antiorario.
La regolazione laterale avviene tramite la vite micrometrica posta sul lato dell’alzo.
- Se la carabina spara a destra: ruotate la vite in senso orario.
- Se la carabina spara a sinistra: ruotate la vite in senso antiorario.

L’alzo è equipaggiato con due fogliette di forma diversa. Inserite quella di Vostra preferenza.

Pulizia e manutenzione
Ad intervalli regolari, la canna va pulita per mezzo di un feltrino o di una bacchetta con scovolo in lana. Evitate di usare scovoli rigidi. Inserite lo scovolo dalla culatta verso la volata, badando a non rimuovere la guarnizione della canna.

La brunitura protegge le parti esterne dalla ruggine. Mantenetela strofinando occasionalmente queste parti con una pezzuola leggermente oliata. Anche il giunto basculante della canna va oliato di quando in quando.

Non è consigliabile sparare senza pallino, poiché l’impatto del pistone senza resistenza logora il meccanismo. Non lasciate la carabina armata per lunghi periodi, poiché la molla potrebbe snervarsi.

Si raccomanda l’uso di pallini di piombo.

 

Tratto dall'opuscolo "DIANA Carabina ad aria compressa Mod. 24 - 26 - 28 - 34 - 36 - 38 - 45 - 350 Magnum Istruzioni per l'uso"
Il testo in oggetto è stato riprodotto a solo fine divulgativo, non si intende infrangere i diritti d'autore. Tutti i diritti appartengono ai legittimi proprietari.


Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Montaggio Remngton 1911 R1
Cybergun KWC Mini Uzi
Tumbler
Relube Stoeger X5
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Alessandro
25 Mar 2017, 16:49
Veramente la legge non lo vieta, e neppure il buonsenso.

Fino a quando non superano i 7,5 joule, di cosa mai potrebbero accusarti?

ciao

Alessandro
Giuseppe
24 Mar 2017, 11:02
Buongiorno, leggo il vostro blog da molto tempo ritenendo molto interessante tutto quello che viene scritto e commentato, ma questa gente che taglia, accorcia, mette rondelle , incamiciature sulla molla delle propie carabine forze non sa che sarebbe illegale perchè altera le caratteristiche di queste carabine LIBERA VENDITA!! Non si possono accorciare , spessorare CON RONDELLE LE molle ECC ECC la legge non lo consente anche se si rispettano i . 7,5 JAOUL!

Saluti
Giacomo
11 Set 2016, 12:53
Ciao Alessandro
volevo confermare quanto da te scritto nel commento alla F24 , soprattutto al paragone con la 240 Classic. Abbiamo fatto una prova ieri con un possessore di 240 . Ebbene questi sono i risultati visti:
fino a 10 metri con Diabolo tradizionale nulla da eccepire per entrambe.
a 20 metri , l'alzo della 240 è superiore a quello della F24
a 30 metri , con JSB ex.4,50 , la F24 buca un normale compensato , così fà la 240 classic , ma con l'alzo al massimo.
a 40 metri , sempre con JSB la F24 continua a bucare il compensato , la 240 si conficca ma non trapassa.
A circa 50 metri la F24 , ancora trapassa il compensato , la 240 deve mirare sopra il rettangolo del bersaglio per poterlo colpire , il tiro diventa impreciso si conficca ma non trapassa il legno utilizzando il JBS 4,51. Cosa ne pensi. Da segnalare che la 240 è nuova di negozio acquistata solo quattro giorni prima della prova.
Volevo vendere la mia F24 , ma mia figlia me lo ha impedito.... Bhè , ha fatto bene!
Alessandro
27 Lug 2016, 07:47
Direi che la carabina funziona molto bene e non ha bisogno di interventi. Occorre tenere conto che si tratta di una carabina di piccole dimensioni, per cui le possibilità di aumentare l'energia sono molto limitate.

Su carabina più grandi, come ad esempio la Diana F34, aggiungere una rondella o un top hat potrebbe far aumentare l'energia di oltre un joule, rendendola quindi fuorilegge.

Con una F24 non si corre questo rischio, ma piuttosto la carabina potrebbe diventare più reattiva, produrre più vibrazioni o rumore, e quindi meno piacevole allo sparo. Addirittura le prestazioni potrebbero diminuire, oppure aumentare leggermente per poi calare drasticamente dopo un migliaio di colpi.

Il mio consiglio è sempre quello di non toccare l'arma, se funziona bene.

Saluti
Alessandro
giacomo
25 Lug 2016, 20:57
Buonasera Alessandro
volevo conoscere un suo parere su una prova da me fatta recentemente con la F24.
Dunque , grazie ad un amico possessore di cronografo , abbiamo fatto diverse prove usando i seguenti piombini : Geco/Diabolo , JSB 4,51 , Geco Super point, JSB 4,50.
Risultato:
JSB 4,51 = 6,9 J
JSB 4,50 = 7,0 J
Super Point = 6,4 J
Geco Diabolo = 6,7 J
Di ogni modello di piombino sono stati effettuati 5 tiri e rilevata la performance migliore. Bhè è incredibile no? Che ne pensa? Se applico un Top Hat aumento di poco la potenza?
Pep76
05 Apr 2016, 19:37
Avevo pensato il peggio, pensavo a un guasto, grazie Alessandro per la risposta a presto..ciao
Alessandro
05 Apr 2016, 18:43
La vite di regolazione regola la corsa del grilletto, non il peso di scatto, per cui direi che è normale che ad un certo punto lo scatto non funzioni più.

Alessandro
Pep76
05 Apr 2016, 13:45
È normale che svitando in senso antiorario la vite di regolazione sullo scatto T05 premendo il grilletto non si sgancia il pistone ?
giacomo
18 Ott 2015, 15:41
Grazie del consiglio per l'ottica. Semplice ed efficace! Proverò al più presto.
Alessandro
16 Ott 2015, 15:20
La molla è un terno al lotto, si può rompere dopo un mese, un anno o mai. Se si spara a vuoto è facile che si rompa prima.

Percyarare l'ottica occorre mettere in bersaglio di carta nello grosso a 5 metri e vedere dove finisce il piombino. Una volta centrata si allontana il bersaglio e si regola l'alzo.

Ciao
Alessandro
giacomo
15 Ott 2015, 20:02
Gentile Alessandro, la ringrazio della sua cortese risposta , proprio oggi un amico , possessore di HW50s mi ha chiamato per dirmi che gli si è rotta la molla!!!Carabina con due anni di vita , già la molla rotta????? Mi sembra strano. Volevo aggiungere una cosa che mi ero dimenticato , non riesco a tarare l'ottica 4x32 che ho comprato usata. O meglio ho letto un pò di tutto ma non ci riesco, forse un metodo semplice e rudimentale ci sarà .Sono solo riuscito a mettere perfettamente in verticale l'asse del mirino.
cordialmente
Giacomo
Alessandro
14 Ott 2015, 18:58
Hai fatto un'ottima analisi. La Diana F24 (o le sue equivalenti odierne F21 / F240) funziona a meraviglia e costa quanto una carabina cinese, anzi forse meno. Per quanto mi riguarda dovrebbe essere la prima scelta per tutti quelli che vogliono una carabina ad aria compressa di fascia economica.

ciao
Alessandro
Giacomo
12 Ott 2015, 18:47
Gentile Alessandro
sono capitato per caso su questo sito e le vorrei fare i complimenti per la profonda conoscenza delle armi ad aria compressa. E' come leggere un vero e proprio manuale dove trarre consigli ed esperienze. Sono il possessore di una Diana F24 del 2003 e le debbo confermare l'ottima performance ,seppur limitata , di questa depotenziata. Non ha nulla da invidiare alle tanto famose HW . Mi piace il tiro , senza uso di ottica a barattoli etc nonchè a bersagli costruiti da me e devo riconoscere che anche a 50 metri fà bene il suo dovere. L'ho provata e più volte su distanze intorno ai 100 , metro in più o meno e anche lì il colpo è arrivato forando il robusto cartoncino pressato . Mai avuto problemi di molla , tant'è che uso ancora quella originale che credo abbia tirato 3/4mila pellets fino ad oggi. Mai avuto problemi allo scatto T05 che funziona perfettamente . Unico neo , troppa plastica che a me non piace ....ma fin che và va bene. Cordialmente
Giacomo
Alessandro
26 Gen 2015, 09:29
Qualunque sia la sua energia reale, se non è mai stata declassifica, e immagino di no, è da considerarsi un'arma. Sicuramente da qualche parte dovresti avere la denuncia del nonno. A meno che non si tratti di una eredità, il nonno deve cedertela, e per prendertela in carico dovrai richiedere un nulla osta o il porto d'armi e denunciarla. Se hai già il porto d'armi non dovrete che fare un foglio di vendita e andare a fare la denuncia. Se invece non hai il porto d'armi e il nonno è in vita è meglio che se la riprenda. Se invece è una eredità, e tu non hai porto d'armi, è meglio che vai in una armeria e ti fai consigliare, prima di andare dai Carabinieri o dalla Polizia.

Ciao
Alessandro
Mario
25 Gen 2015, 23:31
Salve Alessandro
Eccomi nel mondo delle armi(ad aria compressa), avrai capito che sono nuovo del campo e spero avrai un po di pazienza in piu del solito, ho alcune domande da farti, incomincio col dirti che sono venuto in possesso da mio nonno di una carabina diana mod. 25D, quello che vorrei sapere é se e inf o sup ai famosi 7,5j? questa e la cosa che mi preoccupa di piu, poi considerando che non veniva usata da una decina d'anni che consigli mi puoi dare? ti ringrazio per l'eventuale risposta
ah e complimenti per il sito!
Alessandro
19 Gen 2015, 19:42
Puoi montare lo scatto T05, se la tua carabina non lo ha già. Lo vendono assieme al pistone se non sbaglio, perché con lo scatto nuovo occorre cambiare anche quella. Poi un meccanico con delle buone doti di progettista potrebbe sicuramente anche montare il Rekord di Weihrauch, ma bisognerebbe rivoluzionare parecchio la carabina. Si spenderebbe forse meno a comprare un Weihrauch.

ciao
Alessandro
Antonio
17 Gen 2015, 11:29
Buongiorno Alessandro , volevo chiederti una cosa , vorrei cambiare il gruppo di scatto nella mia Diana F240 Classic , magari mettere qualcosa di simile come lo scatto record della Weihrauch , si può fare? grazie .
Antonio
08 Gen 2015, 17:16
Hai proprio ragione per il prezzo della HW, da quello che ho visto in giro e proprio cara questa armeria, ma purtroppo dove mi trovo io c è solo questa armeria, l altra che ha la diana si trova a 30 km, ora non quale prendere, ho visto che la HW ha problemi di molla? Grazie per l immediata risposta.
Alessandro
08 Gen 2015, 17:10
Sicuramente la HW è la migliore. Però è piccolina, la HW 50 sarebbe da preferire. 300 euro sembrano anche troppi. La Diana è onesta, va bene e non costa molto. Io prendersi la HW 50, se vuoi spendere meno prendi la Diana.

Ciao
Alessandro
Antonio
08 Gen 2015, 16:34
Salve, vorrei comprare la mia prima carabina di libera vendita, non me ne intendo molto, ho guardato un po su internet per saperne di più , e le Marche più conosciute nel mercato sarebbero Diana F 240 e Weihrauch 30 S, quelle migliori qualità prezzo, ho fatto un giro di armerie è uno mi da la Weihrauch 30S a 300 euro, è un altra la Diana F240 a 200 euro , vorrei qualche consiglio di quale comprare, ho una confusione , grazie .
Alessandro
02 Nov 2012, 20:46
Prova. Fallo da solo, la tagli, aggiusti un po' il moncherino e lo metti dalla parte del pistone. Tanto le Weihrauch la molla la hanno così, e funzionano benissimo.
Stefano
02 Nov 2012, 12:12
Gentilissimo Alessandro scusami se ti interpello nuovamente ,ma ho trovato nei miei rottami una molla di una HW 950 depo.
Le sue misure sono queste:

Numero spire 30,5
Diametro esterno molla mm 19,8
Diametro filo mm 2,8

Non mi sembrano molto differenti da quella orig. della F240.
Cambiano soltanto il Diam. filo 2,8 invece di 2,7 e il numero spire 30,5 invece di 27.
Il diam. esterno 19,8 invece di 19,7.
Cosa ne pensi se io la accorciassi di 2 spire e la facessi intestare ????
Grazie !!!










Alessandro
02 Nov 2012, 08:08
L'energia non dipende solo dalla molla, quindi è anche possibile che l'energia si riduca mettendo una molla che sulla carta è più potente, perché magari non riesce a sfruttarla, quindi io non farei congetture. La molla deve essere quantomeno a misura giusta.

Poi le molle non sono tutte uguali, quindi potresti comunque comprarne un'altra originale, e vedere se la nuova fosse un po' più prestazionale.

Poi fai la camiciatura, se ancora non l'hai fatta. La vibrazione della molla è energia persa, se costringi la molla a lavorare meglio, recuperi questa energia che si traferisce al pallino. Una camiciatura in ottone, ben lucidata e lubrificata con moly all'interno, e secondo me dovrai togliere anche le rondelle.
Stefano
01 Nov 2012, 21:46
Sai... Alessandro,ho aggiunto 3 rondelle e sono arrivato a 6,3-6,4j.ma + di tanto lamolla originale non tira fuori. E' il max. della sua energia.
Questa potenza la ottengo con gli R!0 Match (pistola 0,45g.)e con gli AA(0,547g.).
Non so,il problema di mettere una molla non originale e' quello di non trovarmi poi a sforare i 7,5j. sai ne bastano 7,6 per trovarti nel'illegalita', il che non mi va.
E pensare che la vecchia 25D che ho reso ai CC. sparava sempre e soltanto a 7,4 , era perfetta !!!
Chissa se sia ancora reperibile una molla della 25D e poi se questa molla possa essere compatibile con quella dell'F 240 ???
Alessandro
31 Ott 2012, 18:03
Secondo me ci arrivi a quella energia, probabilmente sarà difficile mantenerla nel tempo. Io sulla HW 30S ho montato uan molla presa dall'India, da Target-Tune. Non so se si adatta. Il diametro esterno è 18,5 mm, il filo 2,8 e la lunghetta totale 155. Con quella ho tento i 7,5 juole per parecchi tempo. Ho avuto un calo ad un certo punto che ho recuperato semplicemente con uno smontaggio.

Adesso non ho i links, ma so che ci sono delle piccole aziende italiane che fanno molle appositamente per le armi ad aria compressa. Dovresti fare una ricerca in questo senso.

Poi dimenticavo, che pallini usi? Perché i 7,5 joule si raggiungono di solito con i JSB Exact. Con gli altri si scende, anche di parecchio.

ciao
Stefano
30 Ott 2012, 21:55
Come avevo il sospetto F240 e 24 mi confermi dovrebbero avere la medesima molla e percio' non si puo' fare molto.
Pero' mi sembra ottima l'indicazione di incamiciare con tubo in ottone e la lucidatura delle teste della molla.
Forse bisognerebbe trovare una molla come quella che utilizzava la mia vecchia 25D , pero' magari non avrebbe le uguali dimensioni???
Certo mi piacerebbe arrivare a 7,2-7,3j.ma come dici la cilindrata e' troppo piccola.
Grazie, grazie davvero x le indicazioni tecniche che m'hai suggerito!
..... Stefano
Alessandro
30 Ott 2012, 17:48
Mah, secondo me le due molle, se non sono uguali, perché il produttore cambia spesso le caratteristiche, hanno comunque le stesse prestazioni. La Diana 24, a quanto ne so, non aveva più di 7,5 Joule, e l'unica differenza con la F24 era nell'avere il numero di catalogo stampigliato. Se poi si considera che la F240 è stata realizzata sulla base della F24, direi che le due molle dovrebbero essere equivalenti.

Prova a cambiare molla, anche con quella dalla vecchia 24 se preferisci, non si può mai sapere. Io però, cronografo alla mano, mi procurerei dei rasamenti d'acciao da interporre tra le teste della molla, luciderei, sempre le intestazioni della molla e farei una camiciatura con un tubo di ottone. Con questi lavori l'energia dovrebbe aumantare un po' e regolarizzarsi.

Secondo me, in queste carabina piccole, che sono a tutti gli effetti delle full, il calo di potenza dovuto alla molla è abbastanza fisiologico. Dopo un po' di tempo l'energia si assesta su valori un po' più bassi rispetto a quando sono nuove.

ciao
Alessandro
Stefano
29 Ott 2012, 22:54
Sono possessore di una Diana F240 che e' ottima ma un po' deludente nella potenza(5,7j.).
Premetto non voglio assolutamente infrangere la legge e anzi x questo di sottopongo un quesito.
Se io sostituissi la molla con una molla full sempre x Diana 24 questa molla supererebbe i 7,5j. legali oppure mi porterebbe ad avere una carabina leggermente + potente ma sempre < ai 7,5j.?
Ti chiedo questo perche' in passato ho avuto una Diana 25D (considerata ai tempi Full)che ho poi restituito ai CC.perche' non matricolata e di vecchia costruzione, e che pero' anche x conoscenza di parecchi appassionati si sapeva non fosse in grado di superare il limite di 7,5j.
Ora se la molla di una Diana 25 mi dava come max 7,3 j., la molla full di una 24 secondo la tua esperienza supererebbe il limite consentito?
Ripeto , formulo questa domanda per non trasgredire assolutamente la legge !!
Grazie !
Enzo
19 Set 2012, 18:14
Possiedo una carabina F 24 da molti anni e ne sono soddisfatto, la meccanica è ottima nono mi ha mai creato problemi e i risultati sono stati superiori alle aspettative.

P.S. Complimenti per il Sito..... continuate così.
Alessandro
27 Apr 2011, 21:33
Il prezzo della F34 Classic nuova è intorno ai 300 €. Immagino che il cannocchiale sia un 4x32, dal valore commerciale di 20-25 €. Alcune armerie la vendono con l'ottica già compresa nel prezzo. Non esistono verre e proprie valutazioni dell'usato come per le auto, ma su utilizzano regole generali, che possono valere per tutto. Il buonsenso dice che un prezzo equo di un buon usato, potrebbe andare dalla metà, fino ai 2/3 del prezzo di acquisto, a seconda dell'età e di come è tenuta. C'è da tenere presente, che il modello nuovo monta uno scatto migliore, quindi in ogni caso non si tratta della stessa arma che è attualmente presente in armeria.
raffaele
27 Apr 2011, 01:33
perdonatemi...soprattutto te elessandro che mi hai risp e guidato...intendevo diana f34
Alessandro
26 Apr 2011, 17:16
La Diana F24 è fuori produzione, sostituita dalla F240 classic, più moderna nell'aspetto ed equivalente nelle prestazioni.

Costa nuova tra i 160 e i 180 € a seconda dell'armeria.
raffaele
26 Apr 2011, 17:13
sarei intenzionato ad acquistare una diana f 24 usata...ne ho vista una come nuova acquistata nel 2008...il ragazzo che potrbbe vendermela non sa però la quotazione... l'aveva acquistata 300euro con mirino d'ingrandimento!sapreste dirmi la quotazione di quest'arma usata?
vittorio
30 Gen 2011, 20:42
ho anche io una f 240, prendo noccioline a 23/25 metri una ogni colpo
con un ottica diana di serie 4x32 grandi soddisfazioni
Giovanni Bellotti
29 Gen 2011, 17:28
La mia prima libera è stata una Diana F24 T04, scatto non regolabile (inamovibile simile al T02).
Calcio in faggio senza calciolo in gomma con montecarlo per tiratori destrorsi. A parte lo scatto, preimpostato dal fabbricante, la meccanica e le finiture sono di gran pregio. Il peso discreto della carabina, decisamente appruata, conferisce stabilità. L'ergonomia dell'arma sembra essere studiata per il tiro all'imbracciata.
Le mire in polimero sono regolabili in alzo ed in deriva con possibilitàdi scelta fra quattro traguardi di mira. Il mirino è, contrariamente ai miei gusti, appuntito. La potenza è contenuta in termini di legge ma sufficiente per bucare la lattina dei pelati. Dopo un certo periodo d'uso la carabina ha perso visibilmente potenza. Ho recentemente provveduto ad una semplice pulizia e lubrificazione con moby e le prestazioni iniziali si sono ristabilite con successo senza peraltro sostituire alcun organo della F24.
Provare per credere!
La precisione di tiro, con appggio e pallini di peso superiore al mezzo grammo, è, nonostante lo scatto un poco lungo, sufficientemente buona.
Attenzione lo smontaggio di questo modello richiede anche il disassemblamento del blocco di scatto inamovibile con successive difficoltà al rimontaggio (riposizionamento molla scicura).
Carabina veramente divertente, dalla ottima fattura destinata al barattolaggio anche da lunga distanza.
Paragonata ad altri prodotti di prezzo simile presenta un grande vantaggio nel rapporto prezzo-qualità complessiva.
Non posso fare confronti con la famosa cugina Weihrauch H30S in quanto non l'ho mai provata.

Saluti ipersonici

Giovanni Bellotti 30.01.2011
Piero
12 Set 2010, 10:50
Ho una Diana F24 da circa 5 anni, secondo me non ha nulla da invidiare alle Weihrauch di pari categoria, e lo dico da possessore di carabine Weihrauch.
La 24 è molto leggera per il tiro d'imbracciata e precisa fino a c.ca 25 mt. peccato non sia più in produzione.
Saluti.
simone
28 Apr 2010, 12:08
Grazie Alessandro, la comprerò a breve e ti farò sapere come và
ciao
Alessandro
27 Apr 2010, 19:10
Tra le pistole a carrello fisso la CP 88 Competition è senz'altro la migliore. Canna da 6 pollici, peso non eccessivo e impugnatura comoda, quindi penso che sia la scelta migliore.

L'unica cosa che non mi piace delle Umarex, in generale, è che non hanno la possibilità di regolare l'alzo.

ciao
simone
27 Apr 2010, 18:50
Salve Alessandro
Complimenti per il sito è molto professionale ed esauriente per tutti gli argomenti che espone. Ho acquistato come prima carabina una Diana F240 la trovo discretamente precisa e manegevole per lo scatto bisogna abituarsi, ho tirato in poligono ai 10 mt e ho fatto su 60 colpi buone rosate con alcuni 9 e un 10.
Vorrei acquistare una pistola a CO2 la Umarex cp 88 competion cosa ne Pensi?
Ti ringrazio per l'eventuale risposta.
Ti saluto
Simone
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z