AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

AIR ARMS TX 200, IL FUNZIONAMENTO E LA PROVA

Ora che abbiamo tra le mani questa splendida macchina balistica, non rimane che fare il pieno di pallini e provarla sul campo. Prima però, dobbiamo imparare ad armarla e caricarla in sicurezza. Sembra facile ...
Air Arms TX200
Air Arms TX200
OVATTATA E SILENZIOSA
Adesso che abbiamo tra le mani questa carabina che ormai è diventata leggenda, analizziamola un po' dal punto di vista del funzionamento meccanico. La carabina inglese è equipaggiata di una canna Lothar Walther in acciaio ad anima rigata a 12 rigature con passo di 450 mm, lunga 335 mm, e con diametro esterno di 12 mm, intubata dentro ad un copricanna di diametro di ben 20 mm e lungo 315 mm. Si tratta di una canna da competizione, anche se probabilmente di tratta del tipo di seconda scelta montato sulle armi sport, e non una “match grade” selezionata per essere montata sulle costosissime armi da gara. Probabilmente la Air Arms è l'unica al momento che monta una canna di questo genere su una carabina di tipo springer. Come detto la canna vera e propria è intubata dentro ad una finta canna esterna più massiccia, e finisce qualche centimetro prima rispetto al vivo di volata. Se i conti non tornano è perché i 315 mm sono la parte di tubo che effettivamente sporge all'esterno, mentre la culatta risulta affogata all'interno del tubolare centrale per altri 75 mm. Conti alla mano rimane uno spazio di 6 centimetri di tubo cavo, che funziona da “camera d'espansione” per i flussi di aria che precedono e che seguono il pallino. In questa maniera vengono smorzate sia le turbolenze d'aria in uscita, in maniera da stabilizzare sia il tiro, sia l'impatto dell'aria verso l'esterno. Il vantaggio è quello di avere una maggiore precisione e di soffocare il rumore dello sparo. La conseguenza negativa è che riducendo la botta dovuta all'uscita dell'aria compressa, risultano maggiormente udibili tutti gli altri rumori emessi dalla meccanica, ed in particolare quello un po' fastidioso della molla che si espande. La bocca della vera canna rigata intubata diventa visibile guardando attraverso la volata con la leva di armamento bloccata in posizione completamente aperta. In questa maniera è facile valutare anche ad occhio l'ampiezza della camera d'espansione.
Air Arms TX200
La canna rigata è intubata all'interno alla massiccia canna esterna. Lo spazio vuoto è di circa 6 cm, e risulta visibile quando la leva di armamento è abbassata.
Ascoltando i pareri degli amici del Forum AirgunsItaly che possiedono la carabina, ho scoperto che la piccola bolla di gomma presente nella parte sottostante del copricanna tende a rompersi. Sempre su loro consiglio ho inserito all'interno delle gole della parte terminale della leva di armamento 2 oring, che a quanto pare sarebbero in grado di prevenire eventuali problemi causati dalla perdita di questo gommino. Sembra infatti che la leva di armamento possa andare a toccare il copricanna provocando una minima perdita di brunitura. Non mi è chiaro se questo possa avvenire in fase di chiusura della leva o a causa del contraccolpo dovuto allo sparo. Sempre a proposito della chiusura della leva di armamento, ricordo che è preferibile conservare le carabine a canna fissa e cilindro scorrevole, con la leva di armamento sganciata, in modo da preservare il più possibile l'elasticità della guarnizione di culatta.
Air Arms TX200
Due oring di gomma inseriti all'interno delle gole assolvono allo stesso compito del piccolo gommino fissato al copricanna, ma hanno una durata di gran lunga maggiore.
Air Arms TX200
Air Arms TX200
CARICARE LA AIR ARMS TX 200
Caricare questa carabina le prime volte può essere un vero e proprio incubo. Lo sanno bene gli amici che hanno visto il terrore dipinto sul mio volto quando ho cercato di caricarla la prima volta senza riuscirci. La colpa è sia delle numerose sicure presenti, ma soprattutto della durezza del sistema di aggancio, che comunque dopo poco tempo si addolcisce, e di parecchio, rendendo l'operazione di carica agevole e per nulla affaticante. Il trucco sta tutto nell'azionare la leva fino in fondo, fino al punto in cui si aggancia la sicura passante. Solo a questo punto il pistone risulta essere correttamente agganciato allo scatto. Per tirare a fondo la leva occorre esercitare una certa forza, superiore a quella necessaria a caricare le altre carabine. La presenza di una ulteriore sicura, che blocca lo scorrimento del cilindro all'inizio genera confusione. La leva di armamento, solidale al cilindro, viene bloccata in una prima posizione intermedia, che consente l'ispezione della guarnizione di culatta e la pulizia della canna, mediante il sistema detto “pull through” che abbiamo visto nel precedente articolo, in tutta sicurezza. La successiva posizione di blocco del cilindro, quella di armamento completo, deve essere ulteriormente superata con forza per agganciare la coda del pistone allo scatto. La carabina sembra armata, ma in realtà il pistone non è agganciato, ma semplicemente tenuto bloccato dal cilindro, e quando andremo a richiudere la leva di armamento, andremo a scaricare anche molla e pistone, quindi la carabina non sparerà. Oltretutto nella versione depotenziata, per via del codolo del pistone allungato che riduce la corsa del pistone, la posizione intermedia della leva e quella finale quasi coincidono. Sembra un po' complicato, vero? Adesso ci arriveremo per gradi guardando nel dettaglio l'esatta procedura di armamento. Per prima cosa afferriamo saldamente la carabina per l'astina con la mano destra, e con la sinistra sganciamo la leva di armamento da sotto la canna.
Air Arms TX200
Per prima cosa afferriamo saldamente la carabina per l'astina con la mano destra, e con la sinistra sganciamo la leva di armamento da sotto la canna.
Quindi tiriamo la leva di armamento vero il basso con una certa decisione. Si devono avvertire 3 click distinti; i primi due rappresentano l'aggancio della della sicura al cilindro nelle due posizioni, mentre il terzo, quello che opporrà la maggiore resistenza decreterà l'aggancio dello scatto e la conseguente entrata in funzione della sicura vera e propria.
Air Arms TX200
Tiriamo la leva di armamento verso il basso con una certa decisione. Si devono avvertire 3 click distinti.
Adesso ci accertiamo che la sicura sia entrata in funzione. Il controllo può essere visivo, ma se ci sono dubbi si può toccare il lato destro della sicura. Se la sicura è inserita, il perno non deve sporgere. Se sentiamo una sporgenza significa che la sicura automatica non si è attivata, e di conseguenza il pistone non è stato agganciato allo scatto. Non carichiamo la carabina in queste condizioni! La culatta è esposta e quindi è possibile in ogni caso camerare il pallino, ma lo scatto non è agganciato alla coda del pistone e questo genera due conseguenze che potrebbero diventare spiacevoli; la prima è che virtualmente la carabina è scarica ma con un colpo in canna. Se a questo punto si dovesse riporre l'arma in queste condizioni, si potrebbe generare pericolo per l'arma o per un eventuale altro utilizzatore che non è cosciente del fatto che ci sia già un pallino in canna. La seconda cosa negativa è che andremo a caricare il pallino dentro ad un'arma senza che uno dei sistemi di sicurezza sia stato attivato.
Air Arms TX200
Prima di caricare verifichiamo che la sicura passante sia stata inserita. Se così non fosse significa che non abbiamo caricato la molla della carabina, e dobbiamo tirare la leva con più forza.
Torniamo per un momento indietro. I sistemi di sicurezza su questa carabina sono tre; il primo è rappresentato dalla sicura automatica passante, che blocca l'ultima leva di scatto, quella agganciata alla coda del pistone in chiusura. Quando questa sicura è attiva, lo scatto è disattivato, e un perno di acciaio blocca saldamente l'ultima leva di rimando del cinematismo di scatto contro il risalto della coda del pistone, immobilizzando perfettamente quest'ultimo.
Air Arms TX200
La sicura passante blocca sia lo scatto che il pistone in posizione armata.
La seconda sicura è quella che in gergo viene chiamata “anti bear trap”, ovvero anti tagliola per orsi, e blocca il cilindro , e di conseguenza la leva di armamento in due posizioni distinte. Nell'arma depotenziata queste due posizioni, a causa della ridotta corsa del pistone, sono molto vicine tra di loro, mentre nella versione a piena potenza, la prima posizione ferma la leva di armamento a circa metà corsa. In caso il dente più avanzato dovesse per qualche ragione cedere, la leva si fermerebbe sul secondo. Prima che questo accada, pero, dovrebbe cedere o non essere attiva la sicura passante, e attivato per errore lo scatto. Ipotesi veramente molto remota, ma non si sa mai.
Air Arms TX200
La seconda sicura è l'anti bear trap, un congegno di blocco del cilindro in due posizioni distinte; a fine corsa e a metà corsa. Nella versione depotenziata queste due posizioni quasi coincidono.
La terza sicura, la più importante di tutte, è rappresentata dal tiratore stesso, che avrà il compito di tenere SEMPRE ben salda con la mano sinistra la leva di armamento, mentre con la mano destra camera il pallino. Forse non ci si fa troppo caso, a causa dei numerosi sistemi di sicurezza, ma quando cameriamo il pallino in canna, inseriamo le dita all'interno di una vera e propria tagliola, pronta a scattare e a tranciarci la dita. Subito dietro la culatta, infatti, la molla è carica e spinge su pistone e cilindro.
Air Arms TX200
Per ultima cosa è sempre egli tenere ben salda la leva con la mano sinistra, mentre si camera il pallino. Dietro a quella finestra, c'è una potente molla carica, pronta a scattare.
A questo punto, dopo aver verificato che la sicura passante sia entrata in funzione, ed eventualmente aver tirato con maggiore forza la leva di armamento per farla scattare, possiamo prendere un pallino con la mano destra, e mentre con la sinistra continuiamo a stringere la leva di armamento lo inseriamo in canna. Le prime volte potrebbe essere utile ruotare un po' la carabina verso di noi, in modo da poter dare una sbirciatina dentro la finestra di armamento, che sta tutta sul alto destro. In poco tempo però, inseriremo il pallino senza neppure guardare.
Air Arms TX200
Inseriamo quindi il pallino in canna, sempre tenendo saldamente la leva di armamento.
Adesso con il pollice premiamo leggermente la parte finale della anti bear trap e riportiamo dolcemente la leva di armamento in chiusura. Se abbiamo fatto tutto come si deve, la leva si muoverà a vuoto e con facilità. Se invece non abbiamo agganciato il pistone alla scatto, la leva di armamento sembrerà bloccata. Questo a causa del fatto che essendo il pistone ancora libero, la molla lo spinge contro lo stesso cilindro, il quale farà forza sul perno del blocco impedendoci di premere la anti bear trap per liberare il cilindro.
Air Arms TX200
Se abbiamo fatto tutto come si deve, premendo all'estremità della sicura centrale, la canna potrà essere riportata docilmente in chiusura.
Quindi chiudiamo completamente la leva, senza esagerare con la forza. La chiusura a biglia della leva di armamento è un punto un po' delicato.
Air Arms TX200
A questo punto blocchiamo la leva di armamento in chiusura.
Puntiamo la carabina verso il bersaglio, e quando è in direzione sicura, premiamo il pulsante della sicura passante con il pollice, in modo da attivare la catena di scatto. Quando la sicura è disattivata, il pernetto pitturato di rosso fuoriesce dal corpo dell'arma. La carabina è ora pronta a sparare.
Air Arms TX200
Non rimane che disattivare la sicura con il pollice, e l'arma è pronta a fare fuoco.
Air Arms TX200
Air Arms TX200
  Seguente

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Beretta 98 FS
Centratura Ottica
1911 FORSE NON TUTTI SANNO CHE...
WEIHRAUCH HW 977
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Roberto Zagarella
30 Nov 2013, 12:32
Scrivo perché ho un problema che con la mia nuova AA tX200 Mkii 20 J..
Appena arrivata l'altro ieri, la provo subito ma mi accorgo - al di la delle impressioni che ho manifestato in un post su Airguns Italy (bobhouse)-, che la sicura non si arma - se non spingendo la leva a fondo corsa vigorosamente - ma l'arma è pronta a far fuoco comunque.
Detto meglio carico, metto il pallino, chiudo e mi trovo l'arma che spara senza sicura.
Non che mi serva particolarmente la sicura o mi preoccupi più di tanto.. la domanda è: lascio perdere ed al primo smontaggio e facile sanare il problema autonomamente, ovvero riporto l'arma in armeria, e me la faccio sistemare (non so poi da chi)?
grazie per la cortesia ove ritenessi di darmi un consiglio.
Roberto
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z