AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 

AIR ARMS TX 200 REGOLAZIONE E CURA

Una semplice guida per mantenere nel tempo le prestazioni e l'estetica di questa magnicfica carabina a molla britannica. Come regolare lo scatto, pulire lucidare e proteggere la brunitura esterna, pulire l'interno della canna e come conservare al meglio la nostra amata arma ad aria compressa.
LA PULIZIA DELLA CANNA
Se avete letto il manuale di istruzioni in inglese, probabilmente saprete già che la casa madre consiglia di utilizzare 2 metodi per la pulizia della canna. Per prima cosa va detto che, sebbene a prima vista possa sembrare comodo ed efficace utilizzare uno di quegli scovolini adatti al calibro 4,5 mm che si trovano in armeria, questi siano invece da evitare del tutto. Questi kit composti da bacchetta scovolo e olio, vanno bene solamente se utilizzati con una carabina di tipo “break barrel”. La regola principale da seguire per pulire la canna di una qualunque arma è quella di non fare mai passare qualunque tipo di scovolo di pulizia dalla bocca. La corona del vivo di volata, infatti, rappresenta il punto cruciale per la precisione della canna. In piccolo segno o graffio potrebbe compromettere in maniera grave la precisione dell'arma e il vostro divertimento. Sempre meglio pulire la canna passando attraverso la culatta. Il primo metodo consigliato è quello di sparare un classico feltrino di pulizia, inumidito con una goccia di olio, seguito da un comune diabolo. Evitate di sparare il feltrino da solo, perché questo equivale in pratica a sparare a vuoto, cosa da evitare assolutamente per non rischiare di rovinare la meccanica interna dell'arma. Il secondo metodo viene definito semplicemente “pull through”. Questo metodo consiste in un filo dotato di un piccolo peso, fatto passare attraverso la canna. A questo filo si lega una pezzuola inumidita di olio, e con questa si scovola la canna tenendo entrambe le estremità del filo e facendo su e giù. Per realizzarlo è preferibile prendere un pezzo di filo da pesca, lungo almeno 3 volte la lunghezza della canna, realizzare un cappio a metà del filo e inserirvi dentro la pezzuola inumidita di olio. Appesantire una delle due estremità con dei piombini da pesca, abbastanza piccoli da poter scivolare dentro la canna senza rovinarla, in modo da poter inserire il filo dalla culatta e farlo uscire dalla volata. A questo punto afferrare entrambi gli estremi e scovolare. In commercio ci sono fili di acciaio gommati, con all'estremità una punta che si innesta in un normale feltrino, per eseguire con maggiore comodità questa operazione. A me personalmente questo sistema non piace, perché la punta metallica potrebbe arrecare danni all'anima della canna, che non è resistente come si potrebbe pensare. Io ho adottato una variante personale di questo metodo, che mi sento di consigliarvi, sia per l'efficacia che per la comodità. Al posto del filo da pesca utilizzo del comune filo per decespugliatore, che si acquista dal ferramenta per pochi euro. Se ne taglia un pezzo più lungo della canna e con questo si spingono in canna i comuni feltrini. Uno inumidito di olio, e i successivi inumiditi con una goccia di alcol, per sgrassare l'anima della canna. Gli ultimi 6 cm della canna sono formati dallo smorzatore di flusso, e questo potrebbe creare problemi alla corretta fuoriuscita del feltrino, ma per evitarlo è sufficiente operare tenendo la canna rivolta verso il basso.
Air Arms TX200
Per la pulizia della canna io utilizzo un filo per decespugliatore con il quale spingo in canna, a partire dalla culatta, i comuni feltrini di pulizia.
In alternativa per una pulizia più approfondita e veloce, è possibile utilizzare un comune Dremel per creare un'asola ad una estremità del filo, in modo da farvi passare una pezzuola, e con questa scovolare la canna. É sufficiente avere l'accortezza di raddrizzare a mano la parte finale del filo, per evitare che possa incastrarsi all'interno dell'ultima parte del tubo, che è cavo. In alternativa per evitare il pericolo di incastrare i feltrini all'interno del silenziatore integrato, si può ricavare un'asola ad una estremità del filo e usarlo come una bacchetta di pulizia flessibile per scovolare con una comune pezzuola.
Air Arms TX200
Oltre a spingere il feltrino è possibile ricavare un'asola ad una estremità del grosso filo, e inserirvi una pezzuola.
Air Arms TX200
La quale verrà infilata in canna a partire dalla culatta.
Air Arms TX200
Fino a farla uscire dalla volata. Per fare questo è preferibile raddrizzare a mano gli ultimi 10 cm circa del filo, prima di inserirlo.
Il filo del decespugliatore è in materiale plastico, e di sicuro non rovina l'anima della canna. L'operazione di “pull through” è facilitata del blocco di sicurezza che permette alla leva di armamento di fermarsi in posizione intermedia. E' comunque sempre preferibile evitare, per quanto possibile, di inserire le dita direttamente dentro la culatta e di tenere sempre saldamente con una mano la leva di armamento, mentre si opera con l'altra mano all'interno della finestra di caricamento.
Air Arms TX200
Air Arms TX200
LA CONSERVAZIONE
L'ideale sarebbe disporre di un armadietto portafucili apposito. Per legge non esiste alcun obbligo particolare sulla custodia di questi dispositivi di libera vendita, se non quello di tenerli fuori dalla portata dei minori e delle persone non autorizzate. L'armadietto blindato non è obbligatorio. Se avete abbastanza spazio, potete riporre la carabina dentro ad un comune armadio, o ad un ripostiglio, facendo ben attenzione che non vi ristagni umidità. Costruirsi una rastrelliera apposita da riporre nell'armadio o dentro una stanzetta non umida rappresenta l'ideale. Personalmente ripongo le mie carabine su una rastrelliera, costruita appositamente. Se siete costretti a lasciare la carabina nella custodia, sia rigida che morbida, vi consiglio di prendere un vecchio lenzuolo, tagliarlo a misura e fasciare la carabina prima di riporla. Soprattutto la schiuma della valigette rigide risulta essere pericolosa per l'integrità delle bruniture. Alche il fodero morbido, se non traspirante potrebbe accumulare umidità; lasciatelo un po' aperto. Non usate i sali igroscopici direttamente dentro la custodia, ma al limite lasciateli nelle vicinanze dentro ad un piccolo contenitore aperto, come una scatolina di diabolo. E' buona norma conservare le carabine a canna fissa, lasciando la leva di armamento sganciata, per preservare il più possibile l'elasticità della guarnizione di culatta.
Air Arms TX200
Se siete costretti a conservare la carabina, questa o qualunque altra, all'interno di una custodia, avvolgetela prima con un panno di cotone tagliato su misura. La carabina va conservata con la leva di armamento sganciata.
Air Arms TX200
Air Arms TX200
Nel prossimo articolo, finalmente vedremo la prova accurata della carabina.

Alessandro (2011)


Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Beretta M9A3
Air Arms TX 200
Smontaggio Glock
Mil-Dot
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Giorgio
30 Mar 2016, 13:53
Ottimo. Grazie e cordiali saluti.
Alessandro
30 Mar 2016, 11:20
Soprattutto le depotenziate weihrauch non hanno grossi problemi di usura di molle e guarnizioni. Lascia la carabina con la leva sganciata quando non la usi, per preservare la guarnizione della calatta. Quando la precisione ti sembra diminuire, pulisci la canna.

Se col tempo divesse avere dei problemi, te ne aggorgeresti, perché l'energia diminuisce. Ma ci possono volere anni e anni, perché la molla è molto corta e lavora poco, e le guarnizioni sintetiche hanno una durata elevatissima.

Ciao
Alessandro
Giorgio
29 Mar 2016, 20:38
Ho fatto come mi ha detto e in effetti la precisione è ritornata anche prima dei cinquanta tiri. Grazie mille! E' una cosa preziosa conoscere un sito come questo dove si possono avere consigli così precisi, soprattutto per me che sono un principiante. La passione si consolida, infatti, solo se qualche risultato arriva in fretta e, arrampicandomi sulle Sue spalle, non solo non ho fatto errori negli acquisti, ma ho anche ottenuto risultati soddisfacenti in brevissimo tempo. Doppie grazie, dunque.
Approfitto ancora dell'amico esperto, azzardo un'altra domanda la cui risposta penso sia utile a tutti: sparando e sparando le armi si usurano, naturalmente. Dopo quanto tempo si può vedere un calo delle prestazioni? Ha pratica di questo? E come si fa a capire se è da cambiare qualche elemento, scatto, ganci di arresto, pistone...
Spero di non essere troppo invadente.
Saluti.
Alessandro
27 Mar 2016, 09:42
È normsle che cambiando pallino la precisione si perda per i primi colpi. Diciamco che bisogna spararne almeno 50 per ritrovare rosate precise, molti di più per ritrovare la precisione assoluta, necessaria ad esempio per chi fa le gare di air bench rest.

Puoi pulire la canna acquistando in armeria feltrini da 4,5 mm. Metti una goccia di olio su uno, lo inserisci in canna e dopo inserisci un pallino a testa piatta e spari. Ne spari un paio con l'olio e poi 5 o 6 asciutti. I primi colpi saranno comunque imprecisi.

In ogni caso pulirei la canna dopo aver sparato i pallini della serie Green. Sono senza piombo, per questo motivo sono così leggeri. Non so che metallo utilizzino nello specifico, immagino basti una ricerca su google per scoprirlo. Secondo me, però, sparare pallini più leggeri e duri, ha l'effetto di 'appiattire' il piombo presente tra le rigature, un po' come quando si spara un proiettile blindato su una camna che ha sparato molti proiettili in piombo.

Meglio pulire la canna.

Ciao e Auguri di buona Pasqua.
Alessandro
Giorgio
26 Mar 2016, 14:19
Buongiorno Alessandro
grazie agli ottimi consigli di questo sito ho acquistato una hw977 usata che spara(va) in modo prodigioso, soprattutto con i pallini JB Exact. Per sfizio ho provato i Barracuda Green, sempre marcati 4,5. A parte che i pallini entravano un po' forzati (ben diversamente dai J%B) ho sparato solo quattro colpi assolutamente imprecisi.
Tornato ai J&B anche questi non sono più precisi come prima? Cosa può essere successo? I pallini "stretti" hanno lasciato residui nella rigatura? E come si fa a "spiombarla" se così é stato? Grazie in anticipo per la risposta e Saluti.
Alessandro
06 Ago 2014, 17:55
Certo si preserva la guarnizione della culatta.

Ciao
Alessandro
maurizio
05 Ago 2014, 06:47
Buongiorno,
anche per la mia hw977 sarebbe meglo conservarla con la leva d'armamento sganciata? Sulle istruzioni non ne parlano.
Grazie
Ales95.
03 Set 2012, 12:21
Graziee sig. Alessandro!!!
Alessandro
03 Set 2012, 08:47
L'olio Beretta va bene. La canna la puoi pulire in un sacco di modi, anche senza usare lo scovolo. Il metodo più efficace è quello di sparare una feltrino di pulizia e un pallino assieme. Il feltrino va davanti. Uno con una goccia di olio, lo lasci agire un'oretta e poi ne spari 3 o 4 asciutti per pulire la canna. La canna va pulita molto di rado, perché non si sporca molto.
Ales95.
02 Set 2012, 20:36
Ho già gli scovoli di pulizia, ma il problema e che lo posso solo inserire nella parte della volata
Ales95.
02 Set 2012, 20:32
OK allora gli passo un pò d'olio nelle bruniture, va bene l'olio Beretta? Per la pulizia della canna interna come faccio?
Alessandro
02 Set 2012, 19:42
L'idea migliore è quella di tenerla nell'armadio, senza sacco di plastica. Prima di riporla gli passi sulle bruniture un panno con un po' di olio. Poi il panno se vuoi lo puoi posare sopra la volata, per non far entrare la polvere. Se recuperi qualche sacchetto di silica gel dalle confezioni, ne metti un paio li intorno.

ciao
Ales95.
02 Set 2012, 18:42
La carabina e nuova, una gamo cfx ats per favore Sig. Alessandro mi dia le dei consigli per la conservazione della carabina non voglio che si rovinasse!! poi il sacco di plastica lo bucato tutto per fargli prendere un pò d'aria. E grazie 1000 per aver risposto!
Alessandro
02 Set 2012, 09:22
Se è tanto tempo che la conservi così e non hai mai avuto problemi, continua pure. Tieni presente però che il sacco di plastica protegge dall'umidità, nel senso che non la fa entrare. Ma neppure la fa uscire. Quindi occhio perché se riponi la carabina un po' umida dentro al sacchetto è lo stesso sacchetto che potrebbe favorire il formarsi della ruggine. Io aggiungerei anche una bustina di silica gel.
Ales95.
01 Set 2012, 15:51
Ciao! Ho conservato la mia carabina dentro un armadio avvolta in un sacco di plastica va bene? o si rovina?
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z