AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Air Arms S400 Classic

Air Arms S400 in prova con H&N Finale Match LP

Ho deciso di iniziare queste prove con un diabolo marchiato H&N. Il marchio tedesco Haender & Natermann, produce diabolo da competizione che sono diventati il punto di riferimento per i tiratori di tutto il mondo. Pare lapalissiano che anche in Italia, prima che avvenisse la liberalizzazione dell'aria compressa di modesta potenza, il punto di riferimento per valutare le prestazioni di questi strumenti fossero i poligoni di tiro, all'interno dei quali si utilizzavano quasi esclusivamente diabolo H&N di tipo match. Tra gli appassionati circolano pareri discordanti riguardo il tipo di prove e valutazioni che permettono la bancatura delle armi ad aria compressa di libera vendita, ovvero per stabilire o meno se un'arma risulti o meno al di sotto dei 7,5 Joule. Di sicuro l'unico punto in comune tra tutte le varie teorie riguarda l'utilizzo di pallini marchiati H&N di tipo match (wadcutter). I Finale Match ad alta velocità sono il prodotto di punta del marchio tedesco e come suggerisce il nome, sono caratterizzati da alte prestazioni velocitarie. Ho scelto i Finale Match di tipo LP, ovvero specifici per pistola, per un semplice motivo di calibro. Come tutti i diabolo da competizione, anche gli H&N Finale Match sono prodotti con calibro nominale che va da 4,48 a 4,53 mm, per adattarsi al meglio ad ogni tipo di canna. Siccome al momento ho giusto una scatolina di Finale Match per pistola da 4,50 mm e una confezione degli stessi pallini specifici per carabina, che sono da 4,49 mm. Vi assicuro che nella mia città è già tanto che tengano pallini per aria compressa che non siano i soliti Gamo, poter scegliere anche il calibro è veramente chiedere troppo. Per quanto riguarda il peso sulla confezione non è specificato. Il produttore dichiara un peso di 7,56 grani, ovvero 0,49 grammi per i pallini specifici per pistola, mentre un peso di 8,18 grani, 0,53 grammi per quelli specifici per arma lunga. L'importatore invece dichiara 0,50 grammi per i diabolo da pistola, e 0,53 per quelli da carabina. Bilancino alla mano ho potuto verificare che entrambe le versioni pesano 0,51 grammi. Anzi, quelli per pistola pesano un'inezia in più. Le prove probabilmente mi chiariranno il dubbio che ho riguardo all'effettiva differenza tra i due tipi di diabolo, colore della confezione a parte. Penso che i diabolo da 4,49 mm, impegnando meno la rigatura possano riuscire a spuntare qualche metro al secondo in più, a discapito però della precisione. Il peso medio dei diabolo è stato calcolato pesando l'intera scatolina mediante l'uso di 2 bilancine digitali con portata massima dai 500 grammi. Dopo la pesatura i diabolo sono stati contati per verificare che il contenuto della confezione fosse di 500 diabolo esatti. Ho effettuato anche pesature intermedie di 10, 100 e 200 diabolo, per confrontare i risultati ed ottenere una buona media del peso. E' risultato un peso di 0,51 grammi a diabolo, contro i 0,50 dichiarati dall'importatore. Durante la prova i diabolo non hanno subito alcuna selezione. In ogni caso all'interno della confezione non erano presenti pallini schiacciati o deformati.
Finale Match per pistola 4,50 mm
I diabolo utilizzati per la prova.
La prova si è sviluppata sulla misurazione di 60 tiri, e con successivi 3 colpi sparati contro il tappo di un barattolo. La media delle velocità è stata calcolata sulla seconda metà dei tiri, ovvero dal tiro 31 al tiro 60, perché ho notato, facendo la stessa prova su altri tipi di diabolo, che l'energia aumenta e si stabilizza dopo che l'arma si è un po' riscaldata. Molti esperti imputano questo comportamento alla pressione del serbatoio, ma io non ne sono del tutto convinto; se verificate la media dei primi 30 colpi troverete una media di 166,45 m/s per un'energia di 7,07 J. Questi valori sono leggermente superiori a quelli ottenuti nei successivi 30 colpi. Anche il valore di deviazione standard è migliore per i primi 30 colpi. Niente di che, ma manda a scatafascio la teoria secondo la quale la potenza massima si otterrebbe non alle massime pressioni ma a pressioni intermedie. A mio avviso l'aumento di prestazione è invece dovuto alla progressiva impiombatura della canna. Sparando con gli JSB Exact e con gli H&N Finale Match non ho registrato questo fenomeno, mai in nessuna prova che ho svolto. Credo che questo sia dovuto al fatto che si tratta dei pallini che utilizzo abitualmente per sparare con questa carabina, e che quindi durante la prova la canna risultava già correttamente impiombata fin dal primo colpo. Almeno questa è la mia opinione in merito. L'energia è stata calcolata a partire dalla massa del proiettile “m”, secondo la nota formula:

E = V * V * m / 2000

La pressione di partenza del serbatoio era di 200 bar, misurati tramite il manometro della pompa. Il piccolo manometro interno della carabina segnava circa 195-190 bar. La giornata è stata caratterizzata da vento debole poco avvertibile, che tuttavia si è successivamente alzato diventando un po' fastidioso. Anche la temperatura iniziale di circa 12 gradi, è in seguito diminuita di un grado, ma a causa dell'aumento del vento la temperatura percepita era molto più bassa. Assieme alla diminuzione della temperatura ho potuto registrare un lieve abbassamento del punto di impatto dei pallini. Avevo già avuto in precedenza l'impressione che la carabina fosse molto sensibile alla variazione delle condizioni atmosferiche. Credo che il problema sia perlopiù dovuto alla balistica esterna del diabolo, piuttosto che a quella interna perché i valori di velocità rilevati alla volata rimangono pressoché invariati al variare della temperatura. Vista l'estrema precisione dell'accoppiata carabina/diabolo l'abbassamento del punto di impatto, sebbene minimo (2-3 mm), risulta chiaramente avvertibile.

Stringa di tiri HN Finale Match
La sequenza di tiri misurati con il cronografo evidenzia la costanza di tiro della carabina, ma anche la bontà del diabolo.
Rosata AA S400 Classic
Le prime 4 rosate ottenute. La prima rosata, la “A” è servita per tarare l'ottica. Il primo colpo è andato basso, il secondo alto e gli altri sono finiti centrali. Belle le rosate “B” e “D”. La scala graduata che ho messo sotto è utile a capire le dimensioni delle rosate. Le migliori hanno formato un buco solo di circa 1 cm di diametro.
Rosata AA S400 Classic
Ad un certo punto si è alzato un po' di vento. Il tiro 36, rosata “H” è finito molto basso a causa di una raffica improvvisa
Rosata AA S400 Classic
Questo tipo di diabolo con la testa piatta non gradisce affatto la presenza di vento. Gli H&N però si sono comportati egregiamente.
Rosata AA S400 Classic
Il tappo del barattolino colpito sempre da 25 metri. Tre colpi tre buchi.
I diabolo in esame hanno evidenziato un'ottima precisione, e hanno messo ancor più in risalto le doti di costanza nell'erogazione dell'energia di questa carabina PCP priva di regolazione di pressione. Salta immediatamente all'occhio che la differenza tra il primo e l'ultimo colpo sparato è di soli 1,8 m/s, con la velocità del sessantesimo colpo addirittura leggermente superiore a quella del primo. La differenza tra i colpi più estremi, ovvero tra quello più veloce e quello meno veloce, risulta essere di 5,7 m/s, ed è tra il tiro 8 (168,9 m/s, colorato di rosso) e il 41 (163,2 m/s, colorato di verde). Si tratta di un valore piuttosto alto, ma ottenuto confrontando due tiri cronologicamente molto distanti tra di loro. In ogni caso lo scarto tra ogni tiro e il successivo è veramente molto ridotto e risulta limitato quasi sempre ad un massimo 2-3 m/s. Sul bersaglio posto a 25 metri questi scarti velocitari sono del tutto ininfluenti. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare la costanza di erogazione dell'energia cinetica misurata alla bocca dipende non sola dalla bontà dell'arma, ma anche e soprattutto da quella del pallino. Risulta importante non solo la costanza nell'espulsione del gas propulsivo, ma anche la costanza di rendimento nel percorso del pallino all'interno della canna. Di sicuro effettuando una ulteriore selezione dei diabolo utilizzando un bilancino balistico sarei riuscito ad ottenere risultati migliori, ma non era questo lo scopo. Lo scopo è appunto quello di prendere direttamente i diabolo dalla scatolina, come farebbe chiunque decidesse di dedicarsi ad un po' di tiro a segno per puro svago. I Finale Match si sono rivelati ottimi anche come perforazione; il barattolino è stato bucato tre volte su tre. Anche se la distanza era solo di 25 metri, il risultato è tutt'altro che scontato utilizzando diabolo di tipo wadcutter. In definitiva si tratta di un ottimo diabolo, che da risultati eccellenti anche se utilizzato in maniera poco consona alla sua reale vocazione, che è quella del tiro in poligono con pistola da 10 metri. 25 metri all'aperto, in presenza di vento anche se moderato, sono comunque tanti per un diabolo a testa piatta. Il risultato è stato in ogni caso simile, se non addirittura superiore a quello ottenuto con i JSB Exact a testa tonda, sicuramente più adatti a questo tipo di utilizzo e che spuntano velocità iniziali decisamente superiori.

Alessandro (2010)

Air Arms S400 Classic
NOTA SULLA PULIZIA DELLA CANNA
E' necessario effettuare queste prove lontano dalla pulizia della canna. Diciamo che dopo la pulizia è necessario sparare almeno un centinaio di colpi prima di smaltire completamente l'olio in eccesso e che le prestazioni ritornino alla normalità. Generalmente gli esperti indicano che dopo la pulizia, i primi 60-70 colpi risultano i meno precisi. A cosa è dovuta questa imprecisione? Probabilmente ad un eccesso di velocità del diabolo, che scorrendo all'interno di una canna leggermente oliata incontra minore attrito. Ho personalmente ottenuto questi risultati misurando i colpi subito dopo aver pulito la canna con olio WD-40 e feltrini di pulizia:

Colpo 1, Vo=179,2
Colpo 2, Vo=179,6
Colpo 3, Vo=183,2
Colpo 4, Vo=179,1
Colpo 5, Vo=177,8

Sempre utilizzando i diabolo H&N Finale Match da 0,51 grammi. L'incremento di velocità del diabolo è stato di più di 10m/s. Continuando a cronografare i colpi subito dopo la pulizia, ho notato che già dopo circa 40 colpi l'energia cinetica misurata alla bocca si normalizza. Ancora però non si stabilizza, facendo registrare di tanto in tanto colpi che risultano un po' “fuori dal coro”. Mi sento di dire che la stima che fanno gli esperti, di circa 70 colpi poco precisi subito dopo la pulizia della canna sia veritiera. Io ne farei un centinaio, giusto per sicurezza.

Lista delle prove
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Montaggio Remngton 1911 R1
Cybergun KWC Sig Sauer P226 X-Five
Impugnare la pistola
WEIHRAUCH HW 977
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z