AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Air Arms S400 Classic

Air Arms S400 in prova con H&N Finale Match LG

I Finale Match sono i diabolo più utilizzati all'interno dei poligoni per la pratica del tiro accademico ad aria compressa. C'è da ritenere quindi che si tratti del massimo che si possa trovare in commercio in fatto di precisione. In particolare questi sono i diabolo specifici per l'utilizzo con arma lunga. Produttore e distributore accreditano questi pallini di un peso di 0,53 grammi, ma pesandoli ho invece rilevato un peso medio di 0,51 grammi, lo stesso della controparte per arma corta. Il calibro nominale, leggibile sull'etichetta presente sul retro della scatolina, è di 4,49 mm. Come tutti i diabolo da gara selezionati, sono disponibili in calibri che vanno dal 4,48 al 4,53 mm.
Finale Match per carabina 4,49 mm
I diabolo utilizzati per la prova.
Il cronografo indica della velocità alla bocca superiori rispetto a quelle misurate utilizzando i pallini specifici per pistola. Questa differenza di prestazione può essere dovuta ad una differente produzione, oppure semplicemente al calibro nominale inferiore. Conto di procurarmi, prima o dopo di una scatolina in calibro 4,51 mm, che a mio avviso rappresenta il giusto copmpromesso tra velocità e precisione. In teoria bisognerebbe scegliere il calibro giusto per ogni canna, operazione piuttosto laboriosa per chi come me possiede più di una carabina. In ogni caso in Italia siamo generalmente all'età della pietra per quanto riguarda l'aria compressa; sono pochissime le armerie del nostro paese che permettono un'ampia scelta di pallini, quindi nella maggior parte dei casi occorre accontentarsi di ciò che si trova, o fare i propri acquisti on-line. Ho svolto la prova sulal distanza di ben 100 colpi. Durante la prova mi sono spostato in diverse postazioni di tiro, con differenti condizioni di temperatura. I primi 20 colpi sono stati sparati a 18° in posizione coperta, verso l'esterno, quindi mi sono spostato per i successivi 20 colpi all'esterno, al sole, con una temperatura di 23° all'ombra (sotto il sole erano 26°), quindi di nuovo al coperto, ma sparando da seduto a terra, con una temperatura di solo 16°C. Volevo vedere se notavo una qualche differenza nelle prestazioni della carabina al variare delle condizioni. A quanto pare la carabina si autoregola alla perfezione anche quando viene sottoposta a sbalzi repentini di temperatura, che suppondo producano anche sbalzi di pressione interna al serbatoio dell'aria. 100 colpi piuttosto costanti, durante i quali ho sparato a distanze varaibili da 15 a 30 metri, senza notare differenze sostanziali di prestazioni nel passaggio da una postazioni all'altra.
Stringa di tiri HN Finale Match
La sequenza di tiri misurati con il cronografo. L'energia sviluppata da questi diabolo è veramente al limite dei 7,5 Joule. La prova si è svolta a differenti temperature. Il cronografo non evidenzia grosse differenze di prestazioni al variare della temperatura esterna. E' probabile che la differenza di temperatura possa incidere invece sull'autonomia. Ho sparato 100 colpi a distanze variabili dai 15 ai 30 metri, senza notare alcun abbassameneto del punto di impatto dei colpi. Il cronografo conferma.
Ho deciso di apportare delle modifiche al modo di eseguire le prove; il test non avviene più totalemte in appoggio. Trovo estremamente noioso sparare in appoggio. E poi non dà molta soddisfazione, anzi. Il bersaglio inquadrato dall'ottica è fermissimo, quindi c'è da aspettarsi di riuscire ad infilare tutti i colpi all'interno dello stesso buco. Invece non è affatto così, neppure con una PCP che non produce nessun tipo di reazione allo sparo, e con uno scatto che "basta pensarlo". Preferisco sparare quindi in posizioni differenti, utilizzando anche differenti tipi di bersaglio. Inoltre, per realizzare in un tempo accettabile il test con il cronografo, a volte non posso curarmi troppo del tiro, quindi ho deciso di realizzare prove meno rigide, per riuscire a visualizzare in maniera più obbiettiva le mie impressionmi sul pallino provato. Le rosate che vedrete in seguito sono quindi stare realizzate sia durante la prova cronografata, che durante altre sessioni di tiro.
Rosata AA S400 Classic
Una rosata ottenuta sparando in appoggio anteriore.
Rosata AA S400 Classic
A 30 metri, nonostante la presenza di vento piuttosto forte e fastidioso, i Finale Match si sono raggruppati bene. I tiri sono stati realizzati sparando in posizione libera, da seduto, in stile Field Target.
Rosata AA S400 Classic
A 15 metri i colpi sono molto raggruppati.
Rosata AA S400 Classic
A 20 metri la rosata si è allargata. A parte il vento, sparare senza appoggio incide molto sul risultato. A mio avviso però, in questa maniera si possono ottenere risultati eccellenti. Non è questo il caso, purtroppo. In ogni caso è molto più divertente.
Rosata AA S400 Classic
One shoot one kill. I bersagli sono grandi quanto una moneta da 2 centesimi. Risultato non eccezionale, ma la moneta è stata colpita sempre.
Rosata AA S400 Classic
Stesso gioco, ma a 25 metri. Una moneta mi è sfuggita.
Rosata AA S400 Classic
Bella rosata da 25 metri.
Rosata AA S400 Classic
Una di quelle cose che ogni tanto capitano. In questo caso sono 4 colpi finiti nello stesso buco. Non ho avuto il coraggio di sparare il quinto colpo. Questo è il motivo per cui preferisco sparare da seduto. Sparando in appoggio, tiri così non mi riescono mai. Sparando da seduto, di tanto in tanto capita.
Rosata AA S400 Classic
30 metri, sempre sparando in posizione libera senza appoggio, in una giornata con vento quasi assente.
I Finale Match specifici per carabina mi hanno fatto un'ottima impressione. A livello prestazionale permettono di spremere veramente fino in fondo le potenzialità di una carabina a modesta capacità offensiva. Anche le rosate ottenute in condizioni di vento sostenuto si sono rivelate ottime, con tanto di riusultato eccezionale di 4 colpi finiti nello stesso buco sparando in posizione libera. Tutto questo mentre le foglie dell'albero dietro al bersaglio si muovevano in maniera convulsa. E' da ricordare che questo diabolo è nato specificatamente per le competizioni in poligono. Inoltre il pallino a testa piatta ha il pregio di provocare fori tondi e netti, con l'illusione visiva di avvicinare molto i colpi delle rosate, o addirittura di provocare un solo grosso buco nel bersaglio. Il che non guasta per il morale del tiratore.

Alessandro (2010)

Air Arms S400 Classic
Lista delle prove
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata
Prova cronografata

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
9x21 Ricariche perfette
Air Arms TX 200
Guancette G10 Lok Grips
WEIHRAUCH HW 977
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z