AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Air Arms Pro Sport

AIR ARMS PRO SPORT

Quando il custom è di serie
Elegante e bellissima questa carabina springer inglese, che si pone ai vertici della categoria. Air Arms Pro Sport, un esempio unico di progettazione sofisticata, e di soluzioni custom montate su un'arma di serie.
Evoluzione della apprezzatissima Air Arms TX200, la carabina springer progettata dal leggendario Ken Turner, la Pro Sport ne estremizza il concetto stesso di "carabina custom di serie", adottando soluzioni ancor più eleganti e sofisticate. Grazie ad una leva di caricamento a scomparsa all'interno del calcio, la Pro Sport è un raro esempio di carabina springer, a canna fissa, con caricamento underlever e canna flottante. La canna libera, grazie alla mancanza di una cerniera anteriore a cui solitamente è fissata la leva di armamento, garantisce un guadagno in termini di precisione. La meccanica interna, completamente anellata e bottonata impedisce alle vibrazioni, tipiche del sistema propulsivo a molla e pistone, di propagarsi a canna e telaio. Una attenta e raffinata progettazione, per una carabina che rappresenta il sogno per molti appassionati di aria compressa di tutto il mondo. Solo il prezzo, non certamente popolare, ne ha in qualche maniera frenato la diffusione. Vediamo nel dettaglio come è fatta questa meravigliosa carabina ad aria compressa, quali sono i suoi punti di forza, e quali gli aspetti negativi.
Air Arms Pro Sport
La carabina è venduta all'interno della solita scatola di cartone, molto robusta. La confezione contiene la carabina, il libretto di istruzioni in inglese e un paio di chiavini a brugola, per la regolazione dello scatto.
Air Arms Pro Sport
Le linee sono eleganti. Risalta la canna di grossa sezione e corta, come vuole la moda attuale. L'impatto estetico è quello di una varmint. La carabina è priva di mire metalliche e necessita il montaggio di un'ottica.
Air Arms Pro Sport
La canna è fissa, ma non è presente la leva di armamento, neppure sul lato destro dell'arma. La carabina non ha la leva laterale come la Diana 52, e neppure la leva sotto la canna come la Weihrauch HW 77. La leva di armamento è a scomparsa sotto all'astina del calcio.
Vista la mancanza di leva di armamento, sia sotto la canna, in stile Weihrauch HW 77, che laterale, tipo Diana 52, la Pro Sport assume l'elegante aspetto di una carabina varmint da caccia a canna pesante. La canna, di imponente diametro esterno di ben 20 mm, è di tipo intubato, dotata di soppressore sonoro integrato. La lunghezza totale è di 103 centimetri, e il peso è di ben 4,2 chilogrammi, che salgono a poco più di cinque dopo il montaggio dell'ottica di puntamento. Accessorio, quest'ultimo, assolutamente necessario, e da acquistare a parte, in quanto l'arma è venduta priva di mire metalliche. La carabina ha un bilanciamento molto centrale, con il baricentro posizionato ad una decina di centimetri davanti alla guardia del grilletto. L'arma che l'ha ispirata, la sempre meravigliosa TX 200, ha invece un bilanciamento molto più appruato, dovuto alla alla leva di armamento incernierata sotto la canna e ad una maggiore lunghezza totale. Nonostante le due carabine abbiano esattamente lo stesso peso a vuoto, la TX200 sembra una vera e propria piuma nel tiro all'imbracciata, mentre il peso della Pro Sport si fa sentire molto di più. Di contro, nel tiro in posizione libera tipico della pratica del field target, la Pro Sport appare più equilibrata e si riesce a con maggior facilità, con tutto vantaggio della stabilità di tiro. Giusto per avere un paragone, il bilanciamento dell'arma è molto simile a quello della Weihrauch HW 97K.
Air Arms Pro Sport
Elegante il calcio che presenta la tipica "onda" all'inglese sul montecarlo. Inutile dire che il calcio non è ambidestro. Se siete mancini dovrete acquistare la calciatura dedicata a parte.
Air Arms Pro Sport
Le bruniture sono nere e profonde. Sembra un oggetto di altri tempi. Nessuna arma ad aria compressa vanta bruniture del genere.
La calciatura in faggio, tinta noce, appare solida e massiccia, soprattutto nella parte dell'astina, che come già accennato nasconde la leva di armamento e l'intero meccanismo atto a comprimere la molla. Elegante in montecarlo, sul quale è presente sul lato sinistro un poggiaguancia ben pronunciato e sagomato, mentre sul lato destro il solito incavo ad "onda", utile per l'appoggio sul braccio destro in fase di caricamento. L'impugnatura a pistola è comoda e consente il corretto posizionamento del dito indice su grilletto.
Air Arms Pro Sport
Sulla parte superiore del tubolare esterno è fresata una scina da 11 mm per il montaggio dell'ottica. Sono presenti 3 fori per il fissaggio dell'attacco posteriore o della basetta monopezzo. L'ottica di puntamento è assolutamente necessaria in quanto l'arma nasce priva di mire tradizionali.
Air Arms Pro Sport
Ed ecco la carabina con l'ottica montata. Il cannocchiale è un Hawke Nite-Eye 6-24x50, con reticolo inciso dal peso relativamente contenuto, nonostante il fattore di ingrandimento piuttosto alto.
Air Arms Pro Sport
Un attacco giusto per una carabina a piena potenza è sicuramente il Dampa Mount ammortizzato, che preserva l'ottica dal contraccolpo dovuto allo sparo. Il particolare rinculo della springer è capace di mettere a dura prova anche il cannocchiale più robusto. La Air Arms Pro Sport ha reazioni tutto sommato miti, ma è sempre meglio non rischiare, soprattutto nel caso si decidesse di montare un'ottica costosa.
Air Arms Pro Sport
Air Arms Pro Sport
L'ottica montata fa risaltare maggiormente l'aspetto da carabina da caccia con canna pesante.
Per questa carabina ho scelto di montare un'ottica di un discreto valore, e ho badato soprattutto a non eccedere con il peso. Un modello di buona marca ma abbastanza semplice, lontano dagli eccessi, di peso, lunghezza e fattore di ingrandimento, delle ottiche destinate alla pratica del Field Target. Si tratta di una Hawke Nite-Eye Digital-IR 6-24x50, un'ottica con reticolo inciso, caratteristica raccomandata, se non necessaria, a sopportare la reazione di una carabina a molla a piena potenza. Anche se la Pro Sport si è rivelata decisamente molto tranquilla nelle reazioni, ho comunque deciso di preservare l'integrità dell'ottica di puntamento, montando un attacco ammortizzato monopezzo, prodotto dalla britannica Sportsmatch, il celebre Dampa Mount DM60. In maniera del tutto analoga alla maggior parte delle carabine ad aria compressa, anche la Air Arms Pro Sport è dotata di una scina da 11 mm fresata direttamente sul tubolare esterno dell'azione. Al centro del binario, nella parte posteriore rivolta verso il tiratore, sono presenti ben tre fori che consentono il bloccaggio dell'attacco tramite un grano passante, presente su molti degli attacchi in commercio. Caratteristica che si è rivelata inutile, in quanto il Dampa non ha questa caratteristica, ma si fissa semplicemente serrando bene le viti a brugola presenti al lato. D'altro canto è la stessa funzione ammortizzante che garantisce contro gli eventuali spostamenti indesiderati dell'attacco lungo la scina dell'arma.
20 Joule, calibro 4,5 mm
Il modello presentato su queste pagine è la versione più potente, da 20 joule, in calibro 4,5 mm. L'arma è disponibile anche in calibro 5,5 mm, sempre con energia di 20 joule, oppure in calibro 4,5 mm, ma con energia ridotta a 16 joule, o meglio a 12 piedi per libbra, che risponde alle limitazioni imposte dai regolamenti internazionali per la pratica del Field Target. Purtroppo per gli amanti delle armi ad aria compressa classificate di libera vendita, categoria che consente l'acquisto, la detenzione e il trasporto (occhio, trasporto, non porto) ai maggiorenni, senza grosse formalità, non esiste una versione depotenziata a 7,5 joule. In realtà, anomalia del tutto italiana che ha previsto una sorta di catalogazione anche per gli strumenti di libera vendita, a causa di un probabile refuso, nei dati di catalogazione della TX200, CN138, è presente una nota che recita < il modello dell'arma può essere denominato anche "Pro Sport" >. Il tutto appare ancora più strano se si considerano i dati dell'arma verificata, che non rispecchiano certo le caratteristiche della Air Arms TX200, ma corrispondono in pieno alle misure esterne ed interne della Pro Sport. Evidentemente l'importatore ha scelto di farsi preparare dalla fabbrica e di importare la versione depotenziata a 7,5 joule del solo modello base, la TX200.
Air Arms Pro Sport
Sotto al ponticello troviamo inciso il numero di catalogo. Non è prevista la versione "a modesta capacità offensiva" per il mercato italiano, e quindi è necessario l'apposito titolo per l'acquisto. L'arma è disponibile in tre versioni, in calibro .177, da 16 joule, adatta alla pratica del field target, da 20 joule, oppure in calibro .22, sempre da 20 joule.
E' necessario quindi un apposito titolo di porto d'arma per l'acquisto e il trasporto, mentre per la detenzione è necessaria la denuncia presso il commissariato di Polizia locale. Espletate queste formalità, in ogni caso, 20 joule in calibro 4,5 mm appaiono più che sufficienti a divertirsi al poligono fino alla distanza di 50 metri, ma al contempo sono perfettamente gestibili senza problemi per un utilizzo nelle "pertinenze" del luogo di denuncia. Detta in parole povere, ci si può esercitare in giardino, utilizzando né più e né meno le stesse precauzioni che si devono tenere quando si spara con una qualunque depotenziata di libera vendita, per evitare di allarmare vicini e passanti e soprattutto per evitare che qualche pallino possa fuggire al di fuori dell'area di tiro.
Heavy Barrel
Canna pesante, si diceva, e soprattutto ... corta. Corta come vuole la moda attuale. Già, perché se da una parte molti studi hanno dimostrato che avere una canna lunga, su una springer, non serva affatto ad aumentare le prestazioni velocitarie, montare una canna da pistola su un'arma lunga mi pare una necessità dettata più dalla moda che da un vero e proprio aspetto tecnico. A meno che non si decida di utilizzare lo spazio che avanza per qualcos'altro. In questo caso abbiamo solo 245 mm di canna rigata, ma che canna! Una Lothar Walther a 12 rigature con passo da 450 mm. Una canna così corta è giustificata dalla presenza di un sopressore di suono, integrato al manicotto esterno che intuba la canna interna, lungo ben 135 mm, e formato da più camere di espansione. Il rumore prodotto è in effetti molto attenuato, soprattutto quando si spara all'aperto, ed è all'incirca quello prodotto da una qualunque depotenziata, che eroga meno della metà dell'energia. Sparando in ambiente chiuso, il rumore risulta più che altro secco ed immediato, piuttosto che forte a livello di decibel.
Air Arms Pro Sport
Air Arms Pro Sport
E' la prima cosa che salta all'occhio, la canna massiccia e flottante, molto inusuale per una springer. In realtà la canna è di tipo intubato. Dentro al manicotto esterno brunito ad arte è presente la vera canna in acciaio ad anima rigata.
Air Arms Pro Sport
La canna è una Lothar Walther a 12 principi. La canna interna è molto più corta di quanto non sembri dall'esterno. Misura solo 245 mm.
Air Arms Pro Sport
Ci sono ben 135 mm di spazio tra il il vivo di volata della canna rigata interna e la bocca della canna esterna. Questo spazio è occupato da un moderatore di suono formato da un certo numero di camere. Lo spazio delimitato dal calibro in fotografia mostra la porzione di canna occupata dal moderatore integrato.
La canna è flottante, libera da impedimenti e cerniere varie, anche se, vista la sua lunghezza veramente ridotta, e considerando sia la parte fissata all'interno del tubo dell'azione ed avvolta dal calcio, sia la porzione occupata dalle camere di espansione, si potrebbe definire la Pro Sport quasi una "Stutzen". Più della metà della parte di canna che fuoriesce dal calcio è occupata dal soppressore volumetrico.
Air Arms Pro Sport
La leva di carica e l'armento
La carabina è a canna fissa, con cilindro scorrevole all'interno del tubo dell'azione. Rispetto alla TX 200, la Pro Sport oltre ad avere una anellatura sul pistone, che lo rende più centrato e ne rende lineare la corsa, presenta anche una anellatura nella parte posteriore cilindro, e tre bottonature nella parte anteriore. Anellature e bottonature sono realizzate in materiale sintetico, e si rendono necessarie a causa del particolare sistema di caricamento, che necessita di ampie aperture nel corpo del tubo dell'azione. Scorrendo all'indietro, in fase di carica, il cilindro lascia esposta la culatta per l'inserimento del diabolo, attraverso una finestra posizionata sul lato destro della carabina. Da questa finestra sporge una buona parte della superficie del cilindro, che è in acciaio lucidato. Lascia un po' l'amaro in bocca la finitura esterna del cilindro, che si vede dalla finestra, il quale presenta una lucidatura molto approssimativa e qualche segno di troppo. Un inestetismo che appare decisamente fuori luogo su un'arma di questa fascia di prezzo. Tanto per fare un paragone, il cilindro della TX 200 è perfettamente lucidato a specchio, e dopo un anno di utilizzo intenso non presenta che alcuni graffietti superficiali, pressoché invisibili ad occhio nudo.
Air Arms Pro Sport
Arretrando la leva di armento il cilindro scorre all'indietro, lasciando accesso alla culatta attraverso la finestra di inserimento del pallino. La finestra è asimmetrica, ed è tutta rivolta verso il lato destro dell'arma. L'inserimento del pallino è agevolato anche quando la campana dell'ottica copre parzialmente o completamente la finestra.
Il sistema del cilindro scorrevole, nelle armi springer a canna fissa, è quello che garantisce la massima precisione, in quanto permette l'inserimento del diabolo direttamente all'interno della culatta. Altri sistemi prevedono l'utilizzo di una sorta di "rubinetto" (tap loader), ghigliottina o apertura a scorrimento che posizionano il diabolo dentro una camera, ed introdotto in canna solo durante lo sparo. In questo caso si ha una sorta di fenomeno di "free boring", ovvero di una minima corsa libera del proiettile fuori dalla rigatura della canna, che ne pregiudica la precisione. In oltre vanno tenute in giusto conto le inevitabili perdite dovute al passaggio dell'aria attraverso diversi giunture che dovendo essere mobili, non è possibile rendere a tenuta mediante l'utilizzo di guarnizioni efficaci. Un recente sistema è stato introdotto dalla Turca Hatsan, e consiste nel rendere scorrevole la canna, necessariamente intubata, anziché il cilindro. In questo caso non ci sono perdite di aria tra i condotti, e il pallino viene correttamente caricato direttamente all'interno della culatta, ma questo sistema non si può certo definire un sistema a canna fissa, in quanto la precisione finale è dipendente dalle tolleranze costruttive dell'accoppiamento della canna con il copricanna.
Air Arms Pro Sport
Una volta arretrato il cilindro scorrevole viene esposta la culatta per l'inserimento del pallino.
Nel caso del cilindro mobile, la guarnizione della transfer port, è posizionata dal lato cilindro. Quella della Pro Sport è realizzata con due semplici guarnizioni oring nere inserite appilate una sopra all'altra, all'interno della relativa gola del cilindro. Il condotto dell'aria, una volta chiuso il cilindro è continuo e privo di perdite, mentre il diabolo è già innestato all'interno delle rigature della canna. Si tratta della combinazione che garantisce la massima costanza di erogazione e di precisione. Di contro, le armi springer a canna fissa e cilindro scorrevole hanno generalmente un peso e un ingombro laterale maggiori rispetto alle armi a canna basculante o alle fisse con sistemi tap loader o a ghigliottina. Il sistema a cilindro scorrevole mette anche in potenziale pericolo le dita della mano che carica il pallino in canna. Dietro alle dita, nel momento in cui inseriscono il diabolo in culatta è presente una molla carica pronta a scattare. Al contrario, utilizzando gli altri sistemi di caricamento, le dita non si trovano mai all'interno del campo di azione della molla. Un'arma di questo tipo deve avere un sistema di sicurezza ineccepibile e affidabile.
Air Arms Pro Sport
La guarnizione della transfer port è realizzata tramite due comuni oring di gomma nera.
  Seguente

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Smontaggio Remington 1911 R1
Air Arms TX 200
Aggiustiamo la mira
Mercury Air 25 Super Charger Tactical
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Luca P
22 Dic 2016, 21:16
Purtroppo ho verificato che tutti, proprio tutti, pubblicizzano sui loro siti le Air Arms salvo poi dopo essere stati contattati di ammettere di non sapere neanche quale è la quotazione "reale" corrente e di lavorare solo su ordinazione.
Ti confesso che penso che Air Arms forse dovrebbe pensare a questa situazione, una persona che da 15 mesi cerca di acquistare e non ci riesce.
Colgo l'occasione per augurare buone feste.
Luca
Alessandro
22 Dic 2016, 15:57
Per la S400 mi pare strano, hanno un sacco di mercato. Pro Sport e TX200 diff8cilmente si trovano in armeria, perché hanno poco mercato, e le vendono solo su ordinazione.

Ciao
Alessandro
Luca
22 Dic 2016, 15:42
E' poco più di un anno che sto cercando di vedere, prima di acquistare, una Pro Sport senza riuscirci. Nessun rivenditore ce l'ha, Domino si è dimostrato sfornito e disinteressato.
Stessa cosa pe TX e s400.
Cosa mi consigli.
Grazie anticipatamente.
Luca
Ps.: Forse dovrei abbandonare l'idea di acquistare una Air Arms.
Ernesto
05 Gen 2014, 13:06
Ciao Alessandro

Ferraioli qualche giorno fa me li dava non disponibili, se adesso li ha vedrò per i prossimi, per il momento li ho ordinati in Portogallo.
Vediamo come vanno e nel caso dovrò iniziare nuovamente la ricerca del pallino giuto. Rispetto alle PCP e Springet dopo e full che ho avuto però confermo quello che hai sottolineato anche tu sul fatto che la pro sport non e' sicuramente una carabina che digerisce facilmente pallini anche di marche super collaudate come i JSB. Io su tutte le 4,5 che posseggo ho sempre trovato il pallino giusto nel JSB Exact provando varie sovracalibrature ma alla fine ce l'ho sempre fatta. Con questa Pro sport ci sarà da lavorare ancora un po.
Ti ringrazio e speriamo bene.

Ernesto
Alessandro
05 Gen 2014, 09:41
Sembra che Ferraioli li abbia disponibili.

http://www.ferraioli.com/catalogo/
1300-jsb-exact-jumbo-5-52.asp

Prova a chiamarlo

Non ho esperienza di 5,5 ma solo sul 4,5. Come ti ho detto, le differenze morfologici, di forma, le ho notate anche tra due scatole diferse di JSB Exact calibro 4,51 mm. Diversa la profondità della gonna, diversa l'attaccatura con la testa, ad esempio.

A me è capitato di comprare un lotto di 2 scatoline di JSB Exact (li avevo presi a S. Marino e ne avevano solo 2 scatole) che erano precisissimi. Mi davano scarti massimi di meno di 1 m/s con la TX200. Una volta finiti, quelli successivi erano un disastro. Scarti massimi di quasi 10 m/s, e numerosissimi flyer. Pensa che ne ho ancora una scatola, dopo anni, perché poi ne ho dovuto comprare altri, e quelli li ho tenuti per fare plinking.

In ogni caso ho notato pure io che la Pro Sport è molto esigente in fatto di pallini, e che non digerisce tutto allo stesso modo. Io farei delle prove con singole scatole anche di altri produttori, RWS e H&N. Personalmente (ma sempre nel 4,5 mm) ho notato che la superiorità dei JSB Exact è schiacciante nel caso di depotenziate, ma per le full non è così evidente, anzi. La mia, ad esempio, spara in maniera eccellente anche i Barracuda Match della H&N.

Se non l'hai fatto prova i Superdome, sono un po' più leggeri. Li ho sempre considerati ottimi pallini, in 4,5 mm.

Alessandro
Ernesto
04 Gen 2014, 18:45
Salve Alessandro,
Sul fatto che gli Air Arms fossero più selezionati degli JSB lo avevo sentito ma sul fatto che gli Air Arms diabolo field siano solo la selezione "migliore" mi sa che non sia proprio cosi. Mi sono preso la briga di effettuare una misurazione di peso su più pallini per evitare le tolleranze e gli Air Arms risultano avere un peso di 1,037g contro il 1,030g degli JSB Exact Jumbo. Visivamente si notano anche altre due differenze una legata alla profondità della gola sul retro del pallino e l'altra legata allo spessore differente della parte finale della gola. A parte queste due ultime, penso che il peso cosi diverso del pallino sia indice di diverso modello e non solo della marca.
Quello che e' possibile ipotizzare e' che JSB produca per Air arms questa specifca serie con la speranza (per me e forse altri) che abbiano cambiato il colore della scatola ma non le matrici i stampo.
E' facile pero' che in fase di cambio scatola i signori della Air Arma abbiano dato disposizioni a JSB di riempirli con pallini JSB magari solo appena più selezionati. Sulla confezione nuova Air Arma però hanno lasciato il peso a 1,037g e questo fa sperare che i pallini non siano cambiati. Peccato che però nessuno li ha compreso il distributore che mi hai segnalo. Gli altri in provincia di Milano e non solo li hanno sul sito ma poi quando chiami per sapere se li hanno davvero prima di far chilometri per niente ti ripondono che non gli arriveranno più o che sono senza. Stavo valutando adesso ti acquistarli su e.bay in Portogallo.
Sulle differenze tra lotto e lotto ne sono a conoscenza ma con le altre carabine in 4,5mm non ho mai avuto differenze cosi evidenti visto che uso per queste solo JSB, pongo solo attenzione a rispettare la sovracalibratura e per il momento mi e' sempre andata bene. Se non dovessi ritrovarmi on i nuovi Air Arms, in base alle caratteristiche di potenza di questa carabina su che grammatura mi dovrei orientare secondo te ?
Meglio roba pesante o leggera ?

Grazie e scusa per lo sproloquio
Alessandro
04 Gen 2014, 16:29
La Air Arms, come tutte le fabbriche di armi ad aria compressa, non produce pallini. I pallini commercializzati con il marchio Air Arms sono da sempre stati prodotti dalla JSB. Il fatto che possano esistere differenza di morfologia, e di comportamento, rispetto ai pallini marchiati JSB, è secondo alcuni dovuto al fatto che la fase di selezione degli Air Arms è più accurata. Non saprei, ma mi pare ovvio che la JSB non possiede un solo stampo e una sola trafila, quindi è abbastanza normale che tra un lotto e un'altro di produzione ci siano differenze. Purtroppo queste differenze ci sono anche tra due lotti differenti dello stesso identico prodotto. Lo sa bene chi seleziona i pallini per le gare. Io stesso ho notato differenze tra scatola e scatola. A volte va bene, a volte male, e ci si ritrova con scatoline di pallini che non sono precisissimi. Per cui è probabile che anche se tu riesca a trovare le scatoline Air Arms (hai provato da Domino?), i pallini non corrispondano perfettamente a quelli che hai utilizzato fin'ora.

ciao
Alessandro
Ernesto
04 Gen 2014, 15:13
Buongiorno a tutti,
Ho da 2 anni una pro sport in calibro 5,5 e 21 Jules.
Come per ogni carabina AC in mio possesso, ho sempre dedicato dopo l'acquisto del tempo per trovare il pallino giusto. La risposta l'ho sempre trovata nel marchio jsb nelle varie grammature e sovracalibrazioni. Questo lo e' stato per le carabine AC in mio possesso sia springer che PCP in calibro 4,5 ma non per questa AA in 5,5.
Per questa carabina infatti dopo alcune prove ho trovato come pallino migliore gli AA diabolo field in 5,52mm.grammatura 1,037.
Ora che sto terminando l'ultima scatola di questi pallini (scatola da 500 i colore rosa) sono alla ricerca degli stessi pallini che però non si trovano o meglio nessuno li ha disponibili. Nel frattempo ho anche scoperto che questi pallini hanno cambiato livrea della scatola e addirittura c'è chi asserisce che vengano ora prodotti dalla jsb per conto della AirArms. Detto questo quindi ho rispolverato una scatola di JSB Heavy in 5,52 che avevo e che dicono corrispondano ai nuovi AirArms in 5,52 testandoli. Il risultati ottenuti sono stati ben diversi dai vecchi Airrms 5,52 scala rosa, deduco quindi che il paragone al quale qualcune allude non sia corretto. Qualcuno mi sa consigliare una grammatura ideale per questa carabina ? Ho provato pallini leggeri come gli express ma il risultato e' stato pessimo come anche con pallini pesanti come i Jumbo e li H&N.

Grazie per eventuali consigli.


Alessandro
10 Set 2013, 19:18
Sarebbe come dire che tutti i produttori di automobili dovrebbero produrre solo auto con motori da corsa, perché sono più potenti. Ogniuno acquista l'automobile in base alle sue esigenze, mica in base alla potenza. Sul mercato ci sono automobili, piccole per quelli che devono usarle in città, fuoristrada per quelli che vivono in campagna, station wagon per quelli che hanno una famiglia numerosa, automobili potenti per chi vuole correre, e SUV per chi vuole parcheggiare sul marciapiede.
Giuseppe
09 Set 2013, 21:23
Non preoccuparti, non mi sono offeso della risposta che mi hai dato, e solo che non capisco come mai una casa madre stimata come l'air arms non sia riuscita a fare una springer in grado di erogare una potenza elevata come la diana 52 che arriva a 24j. Senza sminuire la pro sport, che più ci sparo e più ci prendo verso mi diverte tanto spararci. Certo che se si potesse portare a 24j non mi dispiacerebbe affatto. Ho scelto di proposito la pro sport e non la pcp per il semplice motivo che non necessita di molta manutenzione, l'ausilio di pompa o bombola sempre dietro. La differenza della pro sport Vs la PCP e che senza niente si riesce a caricare in qualsiasi momento senza preoccupazioni, e ovvio che ce molta differenza come potenza fra le due categorie springer e pcp.

Ti ho lasciato anche un commento nella pagina: http://airgunz.altervista.org/Air_Arms_S400_Classic/Ruotone_Nikko_8-32x60_F T.php

ho un dubbio nella realizzazione della scala metrica, se mi potessi aiutare non mi dispiacerebbe affatto.

Anticipatamente grazie, per la velocità e l'impegno che metti nell'aiutarci nella risoluzione di dubbi e problemi.
Saluti Giuseppe.
Alessandro
09 Set 2013, 17:16
Hai già verificato tu stesso che i kit non aumentano in nessuna maniera l'energia erogata. Immagino che mettendo qualche rondella per fare spessore potresti arrivare a 20 joule, ma a discapito di precisione e durata della molla, che si snerverebbe in poco tempo. Se esistesse una maniera certa e relativamente economica di aumentare l'energia della carabina, lo avrebbe fatto direttamente la Air Arms, non credi?

Hai mai pensato di vendere la Pro Sport e con il ricavato comprare una carabina più potente? Scusa se ti ho fatto questa domanda, non vorrei offenderti, ma ormai mi pare chiaro che la Pro Sport non ti convince per niente. Hai già espresso dubbi e perplessità di ogni tipo, e adesso sei anche deluso di come spara. Mi paiono segnali inequivocabili di un acquisto errato. Purtroppo capita, è capitato anche a me, diverse volte. Il modo migliore per trasformare l'arma è quello di venderla e prenderne una che risponda ai requisiti che hai in mente.

A meno che tu non pratichi il Field Target, l'ottica la devi tarare alla distanza di tiro, se no non colpisci il bersaglio. Se spari a 50 metri la tari a 50 metri, se spari a 20 metri la tari a 20 metri.

ciao
Alessandro
Giuseppe
09 Set 2013, 01:06
Salve alessandro,
Volevo porti 3 domande:

1)Secondo te, testando la mia air arms pro sport 20j con il combro ed usando i pallini H&N Barracuda Match 4,51mm, 0,69 grammi mi da come velocità ad arma fredda 232,27m/s e 18,35j (il risultato ottenuto non corrisponde hai 20j garantiti della casa madre). Premetto che la carabina a consumato da poco un pacco da 500 pallini , praticamente è una carabina nuova che sta finendo il suo rodaggio di assestamento. E' normale che ottengo un risultato così deludente?

2) Ho letto l'articolo in merito alla configurazione del programma balistico Chairgun pro, avendo scaricato l'ultima versione non ho trovato alcuni parametri evidenziati nel tuo articolo quindi non sono stato in grado di configurarlo in maniera perfetta. La mia domanda è a quale distanza massima è possibile azzerare l'ottica con una springer full 20j usando i pallini barracuda match da 0,69g? (Il programma mi consigliava a 35m quando il pallino raggiungeva la massima altezza della sua traiettoria, è possibile?)

3)Mi rendo conto che quest'ultima può essere una domanda azzardata, quindi se vuoi puoi rispondermi privatamente al mio indirizzo email. Volendo migliorare le prestazioni della mia air arms pro sport 20j aumentandone l'efficienza, la stabilità e sopratutto la potenza in joule mi chiedevo se tu conoscevi il modo o il kit ideale da poter installare. In rete ho trovato il kit V-match ma la massima potenza che mi da nella scheda tecnica con la molla che danno in dotazione è di max 19j e non l'ho acquistato perchè non trovo il motivo di acquistare un kit di potenziamento dandomi come risultato un depotenziamento dell'arma. Avendo bisogno di portare la mia carabina a circa 25j come si riesce a fare con la diana 52 resto in attesa di un tuo messaggio.

Come sempre grazie anticipatamente, Giuseppe.
Alessandro
08 Set 2013, 14:26
Non è un problema, quella non è la canna, ma solo il silenziatore integrato.
Giuseppe
07 Set 2013, 13:55
salve alessandro, ti volevo chiedere se può essere un difetto di fabbrica o può comportare problemi un particolare della mia air arms pro sport. Guardando la foto della canna in maniera zomata, in particolare: "http://airgunz.altervista.org/Gallery/575.jpg"

ho notato che il tappo della volata e ben rientrato rispetto il bordo della canna, invece quella mia e quasi al pari, ad occhio è rientrato meno di un millimetro.
Resto in attesa di una tua opinione, ciao
Alessandro
12 Ago 2013, 19:16
Bisogna che ti fai fare un prezzo da una armeria. Il prezzo di listino lo puoi chiedere a Domino Guns, che la distribuisce, ma a volte le armerie riescono a fare sconti anche consistenti sul listino. Diciamo che probabilmente sta intorno agli 800 euro.

ciao
Alessandro
rosalba
12 Ago 2013, 08:37
Potrei sapete il prezzo di questa carabina?grazie
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z