AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
Air Arms Pro Sport

AIR ARMS PRO SPORT

Quando il custom di serie
Elegante e bellissima questa carabina springer inglese, che si pone ai vertici della categoria. Air Arms Pro Sport, un esempio unico di progettazione sofisticata, e di soluzioni custom montate su un'arma di serie.
Evoluzione della apprezzatissima Air Arms TX200, la carabina springer progettata dal leggendario Ken Turner, la Pro Sport ne estremizza il concetto stesso di "carabina custom di serie", adottando soluzioni ancor più eleganti e sofisticate. Grazie ad una leva di caricamento a scomparsa all'interno del calcio, la Pro Sport è un raro esempio di carabina springer, a canna fissa, con caricamento underlever e canna flottante. La canna libera, grazie alla mancanza di una cerniera anteriore a cui solitamente è fissata la leva di armamento, garantisce un guadagno in termini di precisione. La meccanica interna, completamente anellata e bottonata impedisce alle vibrazioni, tipiche del sistema propulsivo a molla e pistone, di propagarsi a canna e telaio. Una attenta e raffinata progettazione, per una carabina che rappresenta il sogno per molti appassionati di aria compressa di tutto il mondo. Solo il prezzo, non certamente popolare, ne ha in qualche maniera frenato la diffusione. Vediamo nel dettaglio come è fatta questa meravigliosa carabina ad aria compressa, quali sono i suoi punti di forza, e quali gli aspetti negativi.
Air Arms Pro Sport
La carabina è venduta all'interno della solita scatola di cartone, molto robusta. La confezione contiene la carabina, il libretto di istruzioni in inglese e un paio di chiavini a brugola, per la regolazione dello scatto.
Air Arms Pro Sport
Le linee sono eleganti. Risalta la canna di grossa sezione e corta, come vuole la moda attuale. L'impatto estetico è quello di una varmint. La carabina è priva di mire metalliche e necessita il montaggio di un'ottica.
Air Arms Pro Sport
La canna è fissa, ma non è presente la leva di armamento, neppure sul lato destro dell'arma. La carabina non ha la leva laterale come la Diana 52, e neppure la leva sotto la canna come la Weihrauch HW 77. La leva di armamento è a scomparsa sotto all'astina del calcio.
Vista la mancanza di leva di armamento, sia sotto la canna, in stile Weihrauch HW 77, che laterale, tipo Diana 52, la Pro Sport assume l'elegante aspetto di una carabina varmint da caccia a canna pesante. La canna, di imponente diametro esterno di ben 20 mm, è di tipo intubato, dotata di soppressore sonoro integrato. La lunghezza totale è di 103 centimetri, e il peso è di ben 4,2 chilogrammi, che salgono a poco più di cinque dopo il montaggio dell'ottica di puntamento. Accessorio, quest'ultimo, assolutamente necessario, e da acquistare a parte, in quanto l'arma è venduta priva di mire metalliche. La carabina ha un bilanciamento molto centrale, con il baricentro posizionato ad una decina di centimetri davanti alla guardia del grilletto. L'arma che l'ha ispirata, la sempre meravigliosa TX 200, ha invece un bilanciamento molto più appruato, dovuto alla alla leva di armamento incernierata sotto la canna e ad una maggiore lunghezza totale. Nonostante le due carabine abbiano esattamente lo stesso peso a vuoto, la TX200 sembra una vera e propria piuma nel tiro all'imbracciata, mentre il peso della Pro Sport si fa sentire molto di più. Di contro, nel tiro in posizione libera tipico della pratica del field target, la Pro Sport appare più equilibrata e si riesce a con maggior facilità, con tutto vantaggio della stabilità di tiro. Giusto per avere un paragone, il bilanciamento dell'arma è molto simile a quello della Weihrauch HW 97K.
Air Arms Pro Sport
Elegante il calcio che presenta la tipica "onda" all'inglese sul montecarlo. Inutile dire che il calcio non è ambidestro. Se siete mancini dovrete acquistare la calciatura dedicata a parte.
Air Arms Pro Sport
Le bruniture sono nere e profonde. Sembra un oggetto di altri tempi. Nessuna arma ad aria compressa vanta bruniture del genere.
La calciatura in faggio, tinta noce, appare solida e massiccia, soprattutto nella parte dell'astina, che come già accennato nasconde la leva di armamento e l'intero meccanismo atto a comprimere la molla. Elegante in montecarlo, sul quale è presente sul lato sinistro un poggiaguancia ben pronunciato e sagomato, mentre sul lato destro il solito incavo ad "onda", utile per l'appoggio sul braccio destro in fase di caricamento. L'impugnatura a pistola è comoda e consente il corretto posizionamento del dito indice su grilletto.
Air Arms Pro Sport
Sulla parte superiore del tubolare esterno è fresata una scina da 11 mm per il montaggio dell'ottica. Sono presenti 3 fori per il fissaggio dell'attacco posteriore o della basetta monopezzo. L'ottica di puntamento è assolutamente necessaria in quanto l'arma nasce priva di mire tradizionali.
Air Arms Pro Sport
Ed ecco la carabina con l'ottica montata. Il cannocchiale è un Hawke Nite-Eye 6-24x50, con reticolo inciso dal peso relativamente contenuto, nonostante il fattore di ingrandimento piuttosto alto.
Air Arms Pro Sport
Un attacco giusto per una carabina a piena potenza è sicuramente il Dampa Mount ammortizzato, che preserva l'ottica dal contraccolpo dovuto allo sparo. Il particolare rinculo della springer è capace di mettere a dura prova anche il cannocchiale più robusto. La Air Arms Pro Sport ha reazioni tutto sommato miti, ma è sempre meglio non rischiare, soprattutto nel caso si decidesse di montare un'ottica costosa.
Air Arms Pro Sport
Air Arms Pro Sport
L'ottica montata fa risaltare maggiormente l'aspetto da carabina da caccia con canna pesante.
Per questa carabina ho scelto di montare un'ottica di un discreto valore, e ho badato soprattutto a non eccedere con il peso. Un modello di buona marca ma abbastanza semplice, lontano dagli eccessi, di peso, lunghezza e fattore di ingrandimento, delle ottiche destinate alla pratica del Field Target. Si tratta di una Hawke Nite-Eye Digital-IR 6-24x50, un'ottica con reticolo inciso, caratteristica raccomandata, se non necessaria, a sopportare la reazione di una carabina a molla a piena potenza. Anche se la Pro Sport si è rivelata decisamente molto tranquilla nelle reazioni, ho comunque deciso di preservare l'integrità dell'ottica di puntamento, montando un attacco ammortizzato monopezzo, prodotto dalla britannica Sportsmatch, il celebre Dampa Mount DM60. In maniera del tutto analoga alla maggior parte delle carabine ad aria compressa, anche la Air Arms Pro Sport è dotata di una scina da 11 mm fresata direttamente sul tubolare esterno dell'azione. Al centro del binario, nella parte posteriore rivolta verso il tiratore, sono presenti ben tre fori che consentono il bloccaggio dell'attacco tramite un grano passante, presente su molti degli attacchi in commercio. Caratteristica che si è rivelata inutile, in quanto il Dampa non ha questa caratteristica, ma si fissa semplicemente serrando bene le viti a brugola presenti al lato. D'altro canto è la stessa funzione ammortizzante che garantisce contro gli eventuali spostamenti indesiderati dell'attacco lungo la scina dell'arma.
20 Joule, calibro 4,5 mm
Il modello presentato su queste pagine è la versione più potente, da 20 joule, in calibro 4,5 mm. L'arma è disponibile anche in calibro 5,5 mm, sempre con energia di 20 joule, oppure in calibro 4,5 mm, ma con energia ridotta a 16 joule, o meglio a 12 piedi per libbra, che risponde alle limitazioni imposte dai regolamenti internazionali per la pratica del Field Target. Purtroppo per gli amanti delle armi ad aria compressa classificate di libera vendita, categoria che consente l'acquisto, la detenzione e il trasporto (occhio, trasporto, non porto) ai maggiorenni, senza grosse formalità, non esiste una versione depotenziata a 7,5 joule. In realtà, anomalia del tutto italiana che ha previsto una sorta di catalogazione anche per gli strumenti di libera vendita, a causa di un probabile refuso, nei dati di catalogazione della TX200, CN138, è presente una nota che recita < il modello dell'arma può essere denominato anche "Pro Sport" >. Il tutto appare ancora più strano se si considerano i dati dell'arma verificata, che non rispecchiano certo le caratteristiche della Air Arms TX200, ma corrispondono in pieno alle misure esterne ed interne della Pro Sport. Evidentemente l'importatore ha scelto di farsi preparare dalla fabbrica e di importare la versione depotenziata a 7,5 joule del solo modello base, la TX200.
Air Arms Pro Sport
Sotto al ponticello troviamo inciso il numero di catalogo. Non è prevista la versione "a modesta capacità offensiva" per il mercato italiano, e quindi è necessario l'apposito titolo per l'acquisto. L'arma è disponibile in tre versioni, in calibro .177, da 16 joule, adatta alla pratica del field target, da 20 joule, oppure in calibro .22, sempre da 20 joule.
E' necessario quindi un apposito titolo di porto d'arma per l'acquisto e il trasporto, mentre per la detenzione è necessaria la denuncia presso il commissariato di Polizia locale. Espletate queste formalità, in ogni caso, 20 joule in calibro 4,5 mm appaiono più che sufficienti a divertirsi al poligono fino alla distanza di 50 metri, ma al contempo sono perfettamente gestibili senza problemi per un utilizzo nelle "pertinenze" del luogo di denuncia. Detta in parole povere, ci si può esercitare in giardino, utilizzando né più e né meno le stesse precauzioni che si devono tenere quando si spara con una qualunque depotenziata di libera vendita, per evitare di allarmare vicini e passanti e soprattutto per evitare che qualche pallino possa fuggire al di fuori dell'area di tiro.
Heavy Barrel
Canna pesante, si diceva, e soprattutto ... corta. Corta come vuole la moda attuale. Già, perché se da una parte molti studi hanno dimostrato che avere una canna lunga, su una springer, non serva affatto ad aumentare le prestazioni velocitarie, montare una canna da pistola su un'arma lunga mi pare una necessità dettata più dalla moda che da un vero e proprio aspetto tecnico. A meno che non si decida di utilizzare lo spazio che avanza per qualcos'altro. In questo caso abbiamo solo 245 mm di canna rigata, ma che canna! Una Lothar Walther a 12 rigature con passo da 450 mm. Una canna così corta è giustificata dalla presenza di un sopressore di suono, integrato al manicotto esterno che intuba la canna interna, lungo ben 135 mm, e formato da più camere di espansione. Il rumore prodotto è in effetti molto attenuato, soprattutto quando si spara all'aperto, ed è all'incirca quello prodotto da una qualunque depotenziata, che eroga meno della metà dell'energia. Sparando in ambiente chiuso, il rumore risulta più che altro secco ed immediato, piuttosto che forte a livello di decibel.
Air Arms Pro Sport
Air Arms Pro Sport
E' la prima cosa che salta all'occhio, la canna massiccia e flottante, molto inusuale per una springer. In realtà la canna è di tipo intubato. Dentro al manicotto esterno brunito ad arte è presente la vera canna in acciaio ad anima rigata.
Air Arms Pro Sport
La canna è una Lothar Walther a 12 principi. La canna interna è molto più corta di quanto non sembri dall'esterno. Misura solo 245 mm.
Air Arms Pro Sport
Ci sono ben 135 mm di spazio tra il il vivo di volata della canna rigata interna e la bocca della canna esterna. Questo spazio è occupato da un moderatore di suono formato da un certo numero di camere. Lo spazio delimitato dal calibro in fotografia mostra la porzione di canna occupata dal moderatore integrato.
La canna è flottante, libera da impedimenti e cerniere varie, anche se, vista la sua lunghezza veramente ridotta, e considerando sia la parte fissata all'interno del tubo dell'azione ed avvolta dal calcio, sia la porzione occupata dalle camere di espansione, si potrebbe definire la Pro Sport quasi una "Stutzen". Più della metà della parte di canna che fuoriesce dal calcio è occupata dal soppressore volumetrico.
Air Arms Pro Sport
La leva di carica e l'armento
La carabina è a canna fissa, con cilindro scorrevole all'interno del tubo dell'azione. Rispetto alla TX 200, la Pro Sport oltre ad avere una anellatura sul pistone, che lo rende più centrato e ne rende lineare la corsa, presenta anche una anellatura nella parte posteriore cilindro, e tre bottonature nella parte anteriore. Anellature e bottonature sono realizzate in materiale sintetico, e si rendono necessarie a causa del particolare sistema di caricamento, che necessita di ampie aperture nel corpo del tubo dell'azione. Scorrendo all'indietro, in fase di carica, il cilindro lascia esposta la culatta per l'inserimento del diabolo, attraverso una finestra posizionata sul lato destro della carabina. Da questa finestra sporge una buona parte della superficie del cilindro, che è in acciaio lucidato. Lascia un po' l'amaro in bocca la finitura esterna del cilindro, che si vede dalla finestra, il quale presenta una lucidatura molto approssimativa e qualche segno di troppo. Un inestetismo che appare decisamente fuori luogo su un'arma di questa fascia di prezzo. Tanto per fare un paragone, il cilindro della TX 200 è perfettamente lucidato a specchio, e dopo un anno di utilizzo intenso non presenta che alcuni graffietti superficiali, pressoché invisibili ad occhio nudo.
Air Arms Pro Sport
Arretrando la leva di armento il cilindro scorre all'indietro, lasciando accesso alla culatta attraverso la finestra di inserimento del pallino. La finestra è asimmetrica, ed è tutta rivolta verso il lato destro dell'arma. L'inserimento del pallino è agevolato anche quando la campana dell'ottica copre parzialmente o completamente la finestra.
Il sistema del cilindro scorrevole, nelle armi springer a canna fissa, è quello che garantisce la massima precisione, in quanto permette l'inserimento del diabolo direttamente all'interno della culatta. Altri sistemi prevedono l'utilizzo di una sorta di "rubinetto" (tap loader), ghigliottina o apertura a scorrimento che posizionano il diabolo dentro una camera, ed introdotto in canna solo durante lo sparo. In questo caso si ha una sorta di fenomeno di "free boring", ovvero di una minima corsa libera del proiettile fuori dalla rigatura della canna, che ne pregiudica la precisione. In oltre vanno tenute in giusto conto le inevitabili perdite dovute al passaggio dell'aria attraverso diversi giunture che dovendo essere mobili, non è possibile rendere a tenuta mediante l'utilizzo di guarnizioni efficaci. Un recente sistema è stato introdotto dalla Turca Hatsan, e consiste nel rendere scorrevole la canna, necessariamente intubata, anziché il cilindro. In questo caso non ci sono perdite di aria tra i condotti, e il pallino viene correttamente caricato direttamente all'interno della culatta, ma questo sistema non si può certo definire un sistema a canna fissa, in quanto la precisione finale è dipendente dalle tolleranze costruttive dell'accoppiamento della canna con il copricanna.
Air Arms Pro Sport
Una volta arretrato il cilindro scorrevole viene esposta la culatta per l'inserimento del pallino.
Nel caso del cilindro mobile, la guarnizione della transfer port, è posizionata dal lato cilindro. Quella della Pro Sport è realizzata con due semplici guarnizioni oring nere inserite appilate una sopra all'altra, all'interno della relativa gola del cilindro. Il condotto dell'aria, una volta chiuso il cilindro è continuo e privo di perdite, mentre il diabolo è già innestato all'interno delle rigature della canna. Si tratta della combinazione che garantisce la massima costanza di erogazione e di precisione. Di contro, le armi springer a canna fissa e cilindro scorrevole hanno generalmente un peso e un ingombro laterale maggiori rispetto alle armi a canna basculante o alle fisse con sistemi tap loader o a ghigliottina. Il sistema a cilindro scorrevole mette anche in potenziale pericolo le dita della mano che carica il pallino in canna. Dietro alle dita, nel momento in cui inseriscono il diabolo in culatta è presente una molla carica pronta a scattare. Al contrario, utilizzando gli altri sistemi di caricamento, le dita non si trovano mai all'interno del campo di azione della molla. Un'arma di questo tipo deve avere un sistema di sicurezza ineccepibile e affidabile.
Air Arms Pro Sport
La guarnizione della transfer port è realizzata tramite due comuni oring di gomma nera.
  Seguente
 
Argomenti di interesse:
Baikal IZH 61 calibro 4,5 mm
I diagrammi degli esplosi delle armi ad aria compressa
Smontaggio Stoeger X5

Non si tratta di un sito commerciale di vendite on-line.
Nessuno degli oggetti descritti è messo in vendita su questo sito.
Sito amatoriale a solo carattere divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti all'interno del sito appartengono ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
Umarex Colt 1911-A1 Dark Ops
Images Gallery
Idee, appunti e spunti dal Web
Come viene influenzato il tiro dalla presenza di vento? Scopriamolo sul sito FTI Campania.

Effetti del vento sul tiro

Just Pistol è uno dei più autorevoli siti di recensione di armi soft-air. Questo è il suo blog, dove vedere tutte le ultime novità.

Just Pistols Blog

Se vi piacciono le pistole, ecco un pagina piena zeppa di wallpapers stupendi.

Ken Lunde's Pistol Wallpaper Pages

Un programma balistico veramente facile da utilizzare. Il ricco database di pellets lo rende anche molto affidabile nei calcoli.

www.chairgun.com

Dal sito American Airguns una descrizione della fasi per il tuning della scatto Rekord, che equipaggia le carabine a molla Weihrauch.

General Rekord Trigger
VISUALIZZA TUTTI I LINKS
 
I commenti sono stati disabilitati.
Sono spiacente di comunicarvi che ho dovuto disabilitare il servizio di commenti a causa dell'incessante Spam.

Alessandro
 
Cliccate sul titolo dell'articolo, oppure cliccate sulla fotografia per aprire la pagina che contiene una breve spiegazione sul contenuto degli articoli. Una volta aperto il link, è sufficiente cliccare sul riquadro “Scarica con il Browser”, e alla fine del download troverete il file nella cartella “Download” di Windows o nella cartella predefinita del vostro sistema operativo.
Buona lettura.
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z