AirGun Zeta
 
ATTENZIONE !
AirGun Zeta World
su Facebook
E' UNA TRUFFA!!!
Airgun Zeta World non ha pagine Facebook. Airgun Zeta World, il sito originale www.airgunz.it non ha alcun legame con l'omonima "Airgun Zeta World" pagina Facebook di una improbabile "agenzia viaggi", che si spaccia per noi, utilizzando senza permesso il nome, il logo, le fotografie e i testi, del nostro sito. Non sappiano chi sono e soprattutto non sappiamo cosa fanno. Fate attenzione alle eventuali truffe. Grazie
ATTENZIONE !
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
SCHEDE
 
 
 
BSA XL Tactical

BSA XL TACTICAL - LO SMONTAGGIO E LE SORPRESE

Abram
BSA XL Tactical
E’ praticamente passato un anno dalle prime impressioni ed è giunto il momento di un relube o, per essere sinceri fino in fondo, di soddisfare la curiosità di guardarci dentro.
Nel frattempo avevo raccolto le maggiori notizie possibili su questa carabina in modo da non presentarmi impreparato all’esame.
Come supposto a suo tempo, è necessario prepararsi un pressore a forchetta per la vite del compressore in modo da scavalcare il traversino di culatta e premere sul gruppo guidamolla. Peccato che le la gola non fosse sufficientemente lunga e questo mi ha creato qualche danno al guidamolla in polimero.
Ma vediamo come procedere.
La prima cosa da fare è staccare la leva articolata di caricamento. Per farlo basta battere la spina da sinistra a destra perché un capo della spina è godronato e quindi il verso di estrazione e reinserimento è obbligato.
Con un cacciaspine da 5 mm si toglie senza particolari difficoltà usando un sostegno forato. Uscita la spina la leva è libera ed esce con una certa difficoltà a causa delle due rondelle laterali di spessoramento. Questa operazione è necessaria perché altrimenti non c’é verso di fare uscire le alette di spinta sul pistone. Il foro d’inserimento della cava del cilindro è infatti talmente di misura che bisogna lavorare a trazione e rotazione con la leva per trovare il punto di sgancio di almeno una delle alette in coppia; la seconda poi esce senza problemi.
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
Nella seconda immagine è evidenziata la testa godronata della spina
A questo punto svitiamo la vite la cui testa è inserita nel foro posteriore della scina e.....dobbiamo togliere la scina stessa a martellate. E questa è la prima sorpresa che dimostra come la tanto decantata funzione ammortizzatrice dei supporti elastici interposti tra scina e cilindro sia una gran balla.
La scina infatti è agganciata al cilindro mediante tre denti che s’incastrano a pressione nel cilindro stesso. Va da sé che se le strisce di gomma ammortizzano l’incastro sottostante alluminio-acciaio non ammortizza per niente. Ora si spiega la presenza della vite: poiché la scina è incastrata spingendola in avanti, l’eventuale contraccolpo del pistone contro il cielo del cilindro tenderebbe a farla retrocedere insieme all’ottica e potrebbe finire per staccarsi. Utilizzo deliberatamente il condizionale perché per toglierla ho dovuto cambiare un paio di listelli di legno sui quali martellavo, ma in queste condizioni che questa scina sia ammortizzata è pura utopia. D’altro canto, poiché i denti della scina sporgono nell’interno del tubo del cilindro, o si toglie o non si tira fuori il pistone.
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
Nella prima immagine la scina si sta sfilando sotto i colpi di martello. Nella seconda sono indicate le tre cave che ricevono i denti di fissaggio della scina.
A questo punto possiamo agire con il compressore e rimuovere il traversino di culatta. La forma di questo traversino è tutta particolare, con uno scarico circolare corrispondente alla sporgenza di polimero del guidamolla rispetto alla rondellona. Perciò, per evitare il mio errore, è necessario che la cava nel pressore sia decisamente più lunga del diametro del traversino in modo da svincolare non solo la pressione della molla ma di far avanzare anche rondella e relativa battuta del guidamolla in polimero di almeno 2-3 mm. In caso contrario lo scarico del traversino fungerà da trancia contro la plastica.
Tolto il traversino si sfila la rondella con guidamolla e la molla motore mentre il pistone arretrerà fino alla posizione di aggancio al gruppo di scatto ma non di più. In compenso potremo delicatamente spingere fuori la camicia in polimero che somiglia a un tubetto chiuso ad un’estremità. Se a prima vista una simile camiciatura lascia perplessi, devo dire che svolge egregiamente la sua funzione perché i giochi sono veramente ridottissimi e il tubetto non presenta segni di deterioramento.
E qui la seconda e terza sorpresa: tolta la camiciatura, sul cielo del pistone ho rinvenuto una rondella metallica mentre la molla ha tre spire a pacco dalla parte del guidamolla.
A mio modo di vedere la rondella avrebbe dovuto essere non tra pistone e camiciatura ma tra molla e camiciatura come era nella carabina dell’amico Maurizio (Gotempno per gli utenti di Airguns Italy). Ed è logico: la rondella serve ad agevolare la rotazione della testa della molla, non far ruotare la camiciatura. Non solo: le tre spire a pacco dovrebbero emulare il top-hat, ed allora perché metterle dalla parte del guidamolla e non dalla parte del pistone? Ed infatti in quella di Maurizio erano là dentro. Che la mia carabina sia stata montata da uno che confonde la destra con la sinistra?
Smontaggio BSA XL Tactical
Il particolare pressore
Smontaggio BSA XL Tactical
Il precarico della molla
Smontaggio BSA XL Tactical
Il danno al polimero del guidamolla.
Abram
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
I componenti estratti con evidenziata la particolare forma del traversino che trancia e il pezzetto tranciato, Evidenziati anche ai tre denti della scina che s’incastrano nel cilindro.
La particolare forma del guidamolla e le tre spire a pacco della molla che fungono da top-hat.
Devo dire che sono comunque rimasto piacevolmente sorpreso dalla forma insolita del guidamolla che. sfruttando le proprietà dei materiali plastici, s’incastra veramente a pressione nella molla e ne asseconda l’allargamento in fase di compressione. sfilarlo dalla molla è stato piuttosto arduo.
Rimane ora da sfilare il pistone. Non solo questo non esce se non viene tolta la scina perché la fresatura di scarico in interessa (ovviamente la faccia che supporta la guarnizione, ma anche la leva di scatto crea un ostacolo insormontabile a mani nude.
Per prima cosa, non avendo più la leva di carico che disinserisca la sicura automatica, dovremo spingere in avanti la levetta della sicura e tirare il grilletto per liberare la seconda lama. E qui basta un elastico piuttosto robusto per mantenere il grilletto in questa posizione. Dovremo poi premere, passando attraverso la prima cava di aggancio scina, la seconda leva con un cacciaspine o altro attrezzo simile in modo da abbassarla abbastanza per inserire da dietro un cacciavite che la tenga giù. Solo allora riusciremo a far passare il rigonfiamento di coda e di testa del pistone. Dovremo porre attenzione al passaggio del rigonfiamento di testa: non appena questo appoggia sul dente della lama dovremo togliere il cacciavite per evitare di intaccare la guarnizione.
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
Nell’immagine di sinistra la lama è stata abbassata ed è evidenziata la punta del cacciavite che provvedere ad impedirne il rialzamento. Nella seconda la stessa operazione vista dal lato del grilletto.
Il pistone è decisamente ben fatto. Scaricato per quasi tutta la lunghezza è tenuto in guida dalla guarnizione in testa e da una coda il cui diametro è di soli 1,3 decimi di mm inferiore a quello del cilindro. Probabilmente questa precisione è dovuta al fatto che esso non viene bloccato in carico da un vero dente di scatto ma dalla sporgenza della lama che lo arresta premendolo verso la parte alta del cilindro. Lo dimostra il fatto che l’unico punto di lucidatura da attrito del pistone è nella parte finale alta, in prossimità della parte destra della fresatura di scarico per non interferire con i denti di tenuta della scina. Di contro questo sistema non consente di anellare la coda del pistone. Per la verità lo spazio ci sarebbe, appena davanti alla cava di scatto e prima del ribassamento, ma la fresatura per i denti della scina creano un ostacolo a un’anellatura completa complicando non poco la vita. Tutto sommato non ne vale la pena.
Un ultimo accenno alla guarnizione. Contrariamente a quanto siamo abituati a vedere, questa è a forma di fungo e il gambo s’inserisce in una cava conica nella testa del pistone stesso.
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
Il pistone visto rispettivamente dal lato caricamento/scatto e dal lato scina (notare la fresatura per non interferire con i denti di fissaggio della scina). La testa e la guarnizione.
Per ultimo un fatto curioso. A rigor di logica questa carabina è una full a tutti gli effetti ma ridotta a prestazioni di una depo mediante strozzatura della TP. Se però così fosse dovrebbe erogare, con foro TP da 2,5 mm la stessa potenza di quella di Fabio (Sniper70) recensita in questo stesso sito. Poiché così non è ci siamo chiesti se per caso fosse nascosto da qualche parte un sistema di decompressione tipo il pistone forato delle Gamo.
In effetti il dubbio era avvalorato dal fatto che sulla testata del cilindro è presente esternamente, diametrarlmente opposto al foro della TP, uno strano foro che comunque non sembra sfiatare (provato tappando la TP e inserendo in questo un batufolo di carta).
Bene, aperta la carabina non si nota all’interno alcun foro o altro se non quello della TP.
Rimane la domanda: a che serve questo foro cieco?
Smontaggio BSA XL Tactical
Smontaggio BSA XL Tactical
Fuori il foro c’é ma all’interno il nulla.
 

Non si tratta di un sito commerciale
di vendite on-line.

Nessuno degli oggetti descritti è messo
in vendita su questo sito.

Sito amatoriale a solo carattere
divulgativo e informativo.
Tutti i diritti dei marchi presenti
all'interno del sito appartengono
ai legittimi proprietari.
Non si intende infrangere
alcun diritto d'autore.
L'autore si impegna a rimuovere nel più breve tempo possibile, tutte le fotografie, disegni e grafici, che siano stati presi dalla rete, qualora i legittimi proprietari ne facciano esplicita richiesta.
 
Images Gallery
 
Argomenti di interesse
Beretta M9A3
Cybergun KWC Sig Sauer P226 X-Five
Colt Competition Pistol
Zoraki HP-01
 
STI Spartan calibro .45 ACP
 
COMMENTI
Non si trattano argomenti riguardanti la caccia, neppure la caccia ai nocivi con armi ad aria compressa. Per questi argomenti esistono siti appositi, che li trattano in maniera seria e competente.
Non si trattano argmenti riguardo il potenziamento illegale di armi di libera vendita. Per cortesia non lasciate messaggi su questi argomenti o su altre pratiche illegali in Italia.
I messaggi riguardanti argomenti illegali o non graditi, verranno rimossi senza dare alcuna spiegazione.
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.

Commenti

Fabio alias Sniper70
23 Lug 2011, 16:48
bravo Abram

bellissimo articolo

al momento mi trovo nella fase del rimpatrio e quindi non riesco ad avere molto tempo....ma tornero' presto

un abbraccio dall'Olanda

Fabio
*Nome:
Email:
Notifica di nuovi commenti a questo articolo
Nascondi la mia email
*Commento:
 
 
Powered by Scriptsmill Comments Script
NON E' UN NEGOZIO!
NON INVIATE ORDINI.
 
 
 
 
 
 
 
 


 
 
Raccolta di
termini tecnici, definizioni e curiosità
del mondo delle armi
0...9 - A
 
B
 
C
 
D
 
E
 
 
F
 
G
 
H
 
I
 
J - K - L
 
M
 
N - O
 
P - Q
 
R
 
S
 
T
 
U-V-W-X-Y-Z